Home / Mogliano  / Pillole di storia, arte e umanità  / Il liceo statale “Giuseppe Berto”

Il liceo statale “Giuseppe Berto”

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che si sono distinti per le opere che hanno compiuto nella loro vita

 

Un ruolo determinante nel settore del insegnamento scolastico assieme al Collegio Bellavite Astori lo svolge anche il liceo “Berto” di Mogliano, una bellissima realtà educativa e culturale che si distingue oggi nel territorio trevigiano per la serietà della gestione e per i risultati scolastici che produce ogni anno.

La sua realizzazione fu concepita saggiamente, studiata nei minimi particolari e portata a termine dagli Amministratori dell’epoca.

Nel tempo l’istituzione ha subìto qualche modifica di ammodernamento e di adattamento alle esigenze della società scolare, adeguandosi anche alle modifiche apportate alle leggi che sono state prodotte dal ministero per rendere più agevole ed adeguata la frequenza ai ragazzi delle scuole superiori a corsi di abilitazione professionale al fine di conseguire un diploma che consenta loro di riuscire ad entrare più facilmente nel mondo del lavoro.

 

Nato infatti come liceo classico, oggi il “Berto” ha aggiunto nel suo palmares le specialità di liceo scientifico, liceo linguistico e di scienze umane ed applicate.

Oltre ovviamente alle aule per le lezioni scolastiche e le sale riunioni a disposizione degli insegnanti, il Liceo dispone anche di un Auditorium per manifestazioni culturali, lezioni speciali e conferenze.

 

Sempre seguendo un excursus continuo di adattamento oggi il liceo “Berto” svolge egregiamente alcune attività collaterali alla scuola vera e propria. Prima fra tutte:

l’attività di sostegno per gli alunni che dimostrano una qualche difficoltà nel seguire il ritmo delle lezioni al pari dei loro colleghi

– la valorizzazione delle eccellenze. Con questa iniziativa vengono proposte agli allievi delle attività specifiche di approfondimento delle discipline in orari extra scolastici

– attività teatrale allo scopo di perfezionare la dizione

– partecipazione ad alcuni certamina letterari tenuti da eminenze della cultura umanistica

– conseguimento della patente europea per la pratica del Computer e la Certificazione per la lingua inglese

– altre numerose iniziative di approfondimento dalle quali è nato un vero e proprio “Laboratorio di espressione” che produce spettacoli di recite in lingua madre di tragedie greche o di saggi in latino.

 

Il liceo “Berto” ospita anche la sede del Centro Culturale dedicato a G. Berto, che gestisce a sua volta anche il Premio Berto, dove si raccolgono i lavori dei partecipanti al Premio e vi si riunisce la Commissione degli Specialisti che ne fanno parte per assegnare ogni due anni l’ambito premio.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni