Home / Posts Tagged "Mogliano"

Magnifica idea quella dell’Amministrazione comunale di Mogliano per allentare l’angoscia e l’isolamento che i moglianesi debbono subire.
Da oggi e nei prossimi giorni, dalle 17.30 alle 18, dalle terrazze del Municipio verrà trasmesso tutti i giorni un concerto di musica lirica.
Questa sera appuntamento con la grande moglianese Toti Dal Monte, Antonietta Meneghetti 1893 1975.

 

Tutti i cittadini lontani dal centro potranno seguire la mezz’ora di belcanto in diretta Facebook dalla pagina ufficiale del Comune.

 

Credits video: Elia Businaro via Facebook

 

POST TAGS:

Mogliano è da sempre una città all’avanguardia. Anche ora, in uno dei momenti più tragici della sua storia, si distingue combattendo contro il morbo che sta assalendo il mondo intero, con fiducia e tenacia.

 

Espressione palese di questa tenacia e volontà di riscatto viene manifestata dai commercianti moglianesi che, interpretando il pensiero dei concittadini, stanno colorando la città esponendo nelle vetrine dei loro negozi l’arcobaleno colorato, un messaggio di speranza.

 

  

 

  

 

  

Nonostante i numerosi eventi saltati del Marzo Donna 2020 a causa dell’attuale emergenza sanitaria, l’Amministrazione comunale di Mogliano Veneto ha voluto fare qualcosa per omaggiare le donne: una iniziativa semplice ma d’impatto, che abbellisce e colora di nastri gialli la fontana di Piazza Caduti.

 

Così Giuliana Tochet, assessore alle Pari opportunità: “Questo di marzo è il mese dedicato a tutte le donne che, nonostante la quarantena, sono indispensabili per le famiglie sia come mamme, sia come figlie, sia come nipoti. Perché allora non ricordarsi di tutte loro con un semplice fiocco e l’illuminazione della fontana di Piazza Caduti di colore giallo, che richiama il colore della mimosa, fiore dell’8 marzo?

 

È fuori dubbio che anche noi donne moglianesi dobbiamo rispettare le direttive che ci sono state impartite.
Abbiamo il dovere di cambiare il nostro modo di vivere la quotidianità per arginare i contagi e non portare i nostri figli a casa di altri: si tratta di emergenza sanitaria! Cerchiamo di prediligere le passeggiate lungo gli argini dei fiumi, a Mogliano ne abbiamo! Facciamoli correre in un prato e non in un centro commerciale.

 

Nelle navi la bandiera gialla rappresentava la quarantena. Allora donne, ricordiamocelo anche con il fiocco giallo: stiamo attente al contagio”.

Nel rispetto dei provvedimenti relativi all’emergenza epidemiologica da COVID-19 (di cui all’ultimo DPCM del 4 marzo 2020, l’articolo 4 sancisce che le disposizioni sono efficaci, salvo diverse previsioni, fino al 3 aprile 2020), l’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto comunica che sono annullati o rinviati a data da destinarsi gli eventi di MARZO DONNA 2020, programmati in collaborazione con le associazioni del territorio.

 

Il programma prevedeva numerose iniziative a partire dalla giornata odierna, venerdì 6 marzo, fino alla fine del mese, come sottolinea l’assessore alle Pari opportunità Giuliana Tochet: “Il programma MARZO DONNA di quest’anno era ben articolato per tutto il mese e sono dispiaciuta di non averlo potuto attuare per cause di forza maggiore. Appena riusciremo a liberarci di questo virus faremo una bella festa di ringraziamento in piazza, celebrando la salute ritrovata”.

Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale moglianese sul fronte del miglioramento della qualità dell’aria e della promozione del risparmio energetico, che destina un cospicuo finanziamento per la sostituzione di vecchie caldaie con modelli nuovi, ad alta efficienza energetica.

 

Al fine di promuovere nel territorio comunale una nuova cultura dell’energia che tuteli l’ambiente e la vita della collettività, il Comune di Mogliano Veneto mette così a disposizione 30.000€ totali per i moglianesi intenzionati a sostituire vecchi impianti termici inquinanti.

 

“Con questo finanziamento più sostanzioso rispetto al passato andiamo a incentivare le famiglie a sostituire le vecchie caldaie, proprio perché una grossa fetta dell’inquinamento atmosferico, circa il 70%, è data dal riscaldamento domestico ed è lì che soprattutto bisogna intervenire. Le novità introdotte quest’anno vanno proprio in questa direzione”, interviene il sindaco Davide Bortolato.

 

Rispetto agli anni passati, in cui si finanziavano solo le vecchie caldaie a favore di nuovi impianti alimentati a metano, è ora possibile inoltrare la richiesta di contributo anche per la sostituzione di vecchie caldaie alimentate a GPL e a gasolio, come pure di vecchie stufe a bassa efficienza energetica con nuove stufe ad alto rendimento.

 

Per dare continuità al vecchio bando, potrà presentare la domanda anche chi ha già cambiato la propria caldaia a decorrere dal 15 ottobre 2019.

 

Tutte le domande di contributo dovranno comunque essere inoltrate entro il 31.12.2020.

Ogni richiedente può fare domanda di contributo relativamente a un solo impianto.

È previsto un contributo fisso di euro 500,00 a richiedente, fino ad esaurimento della somma destinata a tale iniziativa.

Scarica qui il bando e altri documenti utili alla presentazione della domanda.

Dopo un tempo di analisi e ricerca e dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, l’Amministrazione comunale sta provvedendo a far decadere il contratto stipulato con alcuni locatari di appartamenti ATER in città.

 

“Abbiamo accertato che alcune di queste persone detengono indebitamente l’appartamento senza aver mai versato la quota di affitto minima, accumulando debiti di migliaia di euro e senza la volontà di saldarli, non per impossibilità economica. Alcune di loro sono addirittura uscite dal territorio nazionale e non risiedono più in Italia pur essendo morosi e detenendo le chiavi impropriamente.
Dal canto nostro non possiamo permettere che alcuni alloggi restino chiusi ed assegnati, con famiglie bisognose che attendono da tempo nelle graduatorie”, commenta l’assessore alle Politiche sociali Giuliana Tochet.

 

“Una priorità di questa Amministrazione è sempre stata quella di rimettere ordine agli alloggi convenzionati – aggiunge il sindaco Davide Bortolato – proprio perché dal primo giorno del nostro mandato abbiamo avuto notizie di alloggi vuoti da tempo, locatari irraggiungibili e situazioni di cattivo utilizzo. Oggi invece iniziamo un percorso che parla di correttezza, equità e attenzione verso le persone in difficoltà”.

“Viviamo con responsabilità e consapevolezza civica questi giorni, senza cedere ad allarmismi e a paure ingiustificate. Se, da una parte, le istituzioni stanno lavorando senza sosta, dall’altra abbiamo bisogno della collaborazione dei Cittadini, affidandoci al senso di responsabilità e alla capacità di attenersi alle indicazioni fornite dai canali ufficiali.”

Interviene così il sindaco Davide Bortolato, che ieri pomeriggio ha partecipato ad un summit presso l’ospedale Ca’ Foncello alla presenza dei sindaci dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, del Prefetto, del Dirigente Scolastico Provinciale e della Task Force di medici dell’Ulss 2 istituita per l’emergenza Coronavirus.

 

La Task Force di esperti ha chiesto di attenersi alle regole che sono già state diffuse negli ultimi giorni e di seguire le direttive inserite nell’Ordinanza del Ministro della Salute di Intesa con il Presidente del Veneto Luca Zaia del 23/02/2020, per fare in modo di controllare e prevenire in maniera efficace la diffusione.

 

Sulla base dello scenario epidemiologico attuale si invita a seguire scrupolosamente le raccomandazioni igieniche, valide per tutti i Cittadini, per il contenimento della diffusione del virus:

  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni a base di alcol;
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • Coprirsi bocca e naso (non con le mani) se starnutisci o tossisci;
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  • Ridurre al minimo la condivisione di oggetti;
  • Dare un’adeguata areazione agli ambienti in cui si soggiorna;
  • Qualora non necessario evitare luoghi chiusi e di grande aggregazione.

 

 

Nel tardo pomeriggio di ieri il Sindaco e tutta la Giunta si sono riuniti in una seduta straordinaria per organizzare e coordinare le misure sul territorio moglianese per la tutela dei Cittadini e della salute pubblica.

 

A seguito della sopracitata ordinanza (che invitiamo a leggere con attenzione), le scuole, le biblioteche, i musei, i parchi pubblici, le palestre, gli impianti sportivi… rimarranno chiusi fino a tutto il 01/03/2020. Si conferma invece il regolare svolgimento dei mercati settimanali del lunedì e del venerdì.

 

Si ricorda inoltre che l’Ulss 2 attiverà oggi dalle ore 14.00 il numero telefonico aziendale dedicato 0422.323888 per dare informazioni in modalità h 24, e che si affiancherà al numero verde regionale 800462340 e al numero 1500 attivo a livello nazionale. Il numero telefonico aziendale avrà funzione informativa e operativa, in rete con il 118 e con i servizi territoriali ed ospedalieri.

 

Il sindaco e la giunta continuano a seguire in costante aggiornamento l’evolversi della situazione e ringraziano i Cittadini per la collaborazione e la pazienza in questo difficile momento.

Convegno questa sera alle ore 21.00, presso l’aula magna del liceo statale “G. Berto”

 

Ha preso avvio lo scorso autunno la rassegna di conferenze scientifiche promossa da SOMS Mogliano – Circolo Galilei, con il patrocinio del Comune di Mogliano Veneto e la collaborazione di WEB 2012APIOOfficina 31021 e Salviamo il Paesaggio.

I temi di quest’anno, clima, green economy e sostenibilità, intendono dare uno sguardo approfondito e scientifico su cause, conseguenze, impatto e possibilità di azione sulla crisi climatica.

 

Dopo l’incontro del 7 febbraio scorso, in cui si è parlato di Transizione verso un sistema energetico sostenibile con il professore di Economia dell’Energia dell’Università di Padova Arturo Lorenzoni, spazio questa sera al Perché non è esplosa la bomba demografica? con Gianpiero Dalla Zuanna, docente Demografia dell’Università di Padova.

 

Negli ultimi decenni del Novecento, molti scienziati presagivano che l’aumento della popolazione sarebbe stato irrefrenabile e di gran lunga superiore rispetto all’incremento delle risorse disponibili. In realtà, non è andata così. Negli ultimi anni dovunque, anche nell’Africa Sub-Sahariana, la popolazione sta crescendo meno rapidamente o – addirittura – diminuendo. Il problema di sostenibilità, quindi, non è tanto un problema demografico quanto di modelli di sviluppo, di meccanismi di produzione dell’energia, di gestione delle risorse idriche.

 

L’incontro si terrà alle ore 21.00, presso l’aula magna del liceo statale “G. Berto”.
Ingresso libero e responsabile.

 

 


Gianpiero Dalla Zuanna è professore di Demografia all’Università di Padova. Ha pubblicato articoli nelle maggiori riviste internazionali di demografia. I suoi attuali interessi di ricerca sono i movimenti migratori da e verso i paesi ricchi, il comportamento sessuale e riproduttivo in Europa, la popolazione nel Medioevo europeo. Nel periodo 2008-2012 è stato Preside di Scienze Statistiche, dal 2013 al 2018 Senatore della Repubblica.

Festa di Carnevale per tutte le età alla Casa del Quartiere, un progetto dell’istituto Gris, in collaborazione con la Regione Veneto, dedicato agli over 65 negli spazi di villa Torni a Mogliano.
Giovedì grasso 2020 in allegria, indossando le mascherine realizzate da Gabriella e Gino con l’aiuto di altri partecipanti al laboratorio creativo che ogni giovedì pomeriggio viene svolto all’interno del programma. Tante piccole opere d’arte vengono realizzate con tessuto, colori, bottoni, perline e altri materiali anche recuperati o regalati.
Non mancano tavoli per il burraco e altri giochi di carte. Grande successo hanno ottenuto i corsi di alfabetizzazione “social” e quello di danze popolari. Il consueto ricco buffet delle “cinque”, arricchito per l’occasione da dolcetti Veneziani, ha concluso la festa di ieri, giovedì 20 febbraio.
Silvia Moscati

C’è grande attesa in Città per l’edizione 2020 del Carnevale e delle manifestazioni a esso collegate! L’evento di punta, la parata dei carri allegorici, si svolgerà quest’anno sabato 29 febbraio (o in caso di maltempo sabato 7 marzo), con la consueta partenza alle ore 17.00 da via Sciesa e arrivo in Piazza Caduti, passando per Piazza Pio X, via De Gasperi e via Don Bosco.

Quel giorno, l’atmosfera di festa sarà resa vivace dallo show con sorprese del Clown Vaniglia, che lascerà poi spazio a balli di gruppo e di salsa cubana con Claudia e Francesco. Seguiranno infine le premiazioni dei carri allegorici e pasta all’amatriciana per tutti!

 

Grazie agli animatori dell’Oratorio Don Bosco, i bambini avranno l’opportunità di trascorrere in maschera anche la data del 25 febbraio, festeggiando il martedì grasso in Piazza Caduti (o in caso di maltempo al Centro Sociale) con bans, giochi, balli, animazione e sfilata delle mascherine. Alle 17.30 la festa si sposta al Cinema Teatro Busan per la proiezione del film “Il richiamo della Foresta”, cui sono invitate anche le famiglie.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni