Home / Posts Tagged "Mogliano"

A seguito dell’articolo uscito ieri sulle pagine della Tribuna “Giardinetti in vendita”, relativamente alla cessione dei giardinetti delle scuole medie Montalcini, nel profilo Facebook personale del consigliere di minoranza Daniele Ceschin è comparso quanto segue:

La maggioranza leghista di Mogliano Veneto mette nel piano delle alienazioni perfino gli angoli verdi delle scuole e toglie spazio ai progetti didattici dei ragazzi.
Come volevasi dimostrare.
Ma non provate un po’ di vergogna?

 

 

In tutta risposta, il sindaco Davide Bortolato ha pubblicato nel proprio profilo Facebook il testo di delibera di Giunta dello scorso 31 gennaio, avente ad oggetto proprio la “Riorganizzazione edifici comunali primo stralcio: scuola media di Via Gagliardi, palestra polifunzionale”. Atto di indirizzo relativo ad area di pertinenza della scuola media di Via Gagliardi.

 

Nella delibera, che evidenza la presenza di Daniele Ceschin (allora in veste di vicesindaco) e unanimità di voto favorevole, si legge come l’Amministrazione Comunale accettasse la proposta formulata dalla ditta Serenissima Ristorazione S.P.A. e indicasse quale linea di indirizzo di autorizzare tale ditta all’occupazione temporanea di porzione del sedime della scuola media, rinviando a successivo provvedimento la compiuta disciplina, nel rispetto della vigente normativa, relativa alla cessione dell’area.

 

Cade a pennello, allora, il commento del primo cittadino, che risponde:

Gli amici dell’opposizione oggi mi attaccano su decisioni che hanno preso loro! Hanno la memoria corta o stanno mettendo in moto la loro macchina delle falsità per denigrarmi???
Mi sa proprio che sono loro che si devono VERGOGNARE!
Lo Smemorato Ceschin era presente nella Giunta del 31 gennaio 2019 durante la quale è stata presa la decisione di alienare un pezzo del giardino della scuola, ma sembra proprio che non sappia neppure quello che ha approvato nella DGC 31/2019. Posso giustificare il Consigliere Prete che a gennaio non sedeva ancora in Consiglio, ma Ceschin dov’era? E Arena che dice?

 

“Con una figuraccia del genere – commenta infine il Sindaco Davide Bortolato – un Consigliare comunale con un briciolo di coscienza si dimetterebbe”.

Domenica 8 dicembre, l’Under 100 sarà presente in piazza a Mogliano Veneto con il tradizionale banchetto solidale. A tutti coloro che verranno a trovarci verrà offerta porchetta e vin brulè in cambio di una piccola offerta. Il ricavato verrà usato quest’anno in sostegno dell’associazione “Addolciamo l’autismo” di Mogliano Veneto.

 

Addolciamo l’Autismo è un progetto lavorativo di laboratorio di pasticceria rivolto a ragazzi e ragazze con autismo. Gli amici dell’associazione saranno presenti con un loro stand in cui offriranno fantastici dolci di loro produzione.

Le dimissioni di quattro componenti del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Quartiere Mazzocco-Torni rendono necessaria una tornata elettorale, al fine di rendere operativa l’Associazione di Quartiere nell’esplicare il suo ruolo di anello di congiunzione tra Amministrazione comunale e cittadini.

 

Per questo, domenica 12 gennaio, dalle ore 9.00 alle 20.00, presso il Centro Parrocchiale di via Ronzinella, i residenti potranno eleggere i nuovi rappresentanti.

 

Ogni persona maggiorenne potrà candidarsi compilando l’apposito modulo presso l’ufficio Cultura/Associazionismo della sede municipale di via Terraglio, n. 3 (ex scuole Rossi), da lunedì 2 a mercoledì 18 dicembre, durante gli orari di apertura al pubblico.

 

“Auspico, come in ogni occasione elettorale, la massima partecipazione dei cittadini residenti per dare forza rappresentativa a coloro che saranno eletti, con i quali continueremo a dialogare per dare risposte ai bisogni della nostra collettività”. Questo l’augurio di Davide Bortolato, Sindaco di Mogliano Veneto.

Nella mattinata odierna, il Sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato, ha conferito al Consigliere comunale Edoardo Bison specifica delega per attività di studio e collaborazione con gli Assessori Giuliana Tochet (con delega alle Politiche sociali) e Martina Cocito (con delega alle Politiche educative), con riferimento ai seguenti ambiti:
• definizione di politiche e progetti di cittadinanza attiva giovanile;
• sviluppo di iniziative giovanili finalizzate a incentivare percorsi di autonomia e di responsabilità.

 

Il Sindaco, infatti, ai sensi dell’art. 30 dello Statuto comunale può delegare ai Consiglieri comunali approfondimenti e/o studi su determinati argomenti specifici.

 

Il Consigliere delegato non ha poteri di amministrazione o di firma, ma un importante compito di supporto agli Assessori su specifiche tematiche.

 

“Auguro un buon lavoro al Consigliere Bison, sono sicuro che è la persona più adatta per supportare l’Assessore Tochet e Cocito per quanto attinente alle tematiche relative alle Politiche giovanili, poiché Bison, oltre a essere il Consigliere comunale più giovane seduto in Consiglio, è anche molto attivo nella vita sociale giovanile in città”.
Questo l’augurio del primo cittadino, Davide Bortolato, al Consigliere Edoardo Bison, che ha risposto: “Ringrazio il Sindaco per la fiducia datami, per me è un onore poter contribuire al bene della comunità. Auspico grande collaborazione con le varie associazioni e realtà presenti sul territorio, per poter dar vita ad un percorso comune che coinvolga il maggior numero di giovani moglianesi”.

Riceviamo e pubblichiamo un commento dell’Assessore alle Identità e Tradizioni locali di Mogliano Veneto, Enrico Maria Pavan, in risposta al diniego di una scuola moglianese di allestire il tradizionale Presepe per non creare disagio ai bambini di diversa religione

 

“Indipendentemente da qualsiasi scelta didattica sia stata fatta penso sia giusto continuare ad allestire e far partecipare i bambini a questo momento di gioia e di festa, il Natale non è solamente la festa dei regali, ma un momento di condivisione, di amore, di fratellanza e di socialità.

 

Mi è stato riferito che la scuola comunque festeggerà il Natale ma allora proprio non riesco a capire il motivo per cui si sia scelto per esempio l’allestimento dell’albero di Natale e non del Presepe, qualora dovessero esserci dei problemi economici siamo pronti fin da subito ad aiutare la scuola con le spese di allestimento.

 

Io non voglio polemizzare, ma rispondo solo ai molti cittadini preoccupati che ci hanno segnalato il fatto, ai genitori della scuola che non hanno mai ricevuto un avviso del progetto didattico di cui si parla, e ai cittadini di Zerman legati alle radici, alle tradizioni locali e alle festività.

 

Per noi è un simbolo importante, nato da San Francesco di Assisi, figura cristiana che incarna tutti gli ideali di inclusione sociale, attenzione ai poveri e amore verso il prossimo, e la nostra volontà è quella di dare massima importanza e attenzione ai simboli della nostra storia, soprattutto quando questi non ledono la sensibilità di nessuno”.

Si è tenuta mercoledì 27 novembre all’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso la Conferenza dei Sindaci dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, che ha deciso di inserire Mogliano Veneto quale settimo componente dell’esecutivo.

 

In virtù delle decisioni assunte nel corso della conferenza, sono state nominate Paola Roma presidente (Sindaco di Ponte di Piave) e Lisa Tommasella vice presidente (Sindaco di Codogné), membri dell’esecutivo insieme ad Annalisa Rampin (Sindaco di Pieve del Grappa), Fabio Chies (Sindaco di Conegliano), Marco Turato (Sindaco di Pederobba), Rossella Cendron (Sindaco di Silea) e Davide Bortolato (Sindaco di Mogliano Veneto).

 

“Siamo stati attaccati dall’opposizione dopo la fuoriuscita di Mogliano dall’esecutivo del Distretto, ma ora Mogliano siede all’interno di un esecutivo ben più importante, che è l’esecutivo di tutta l’ULSS e non solo del Distretto”, ha commentato Davide Bortolato dopo l’elezione.

 

“Questo è un importante risultato – prosegue il primo cittadino – perché la conferenza dei Sindaci ha dato fiducia a questa amministrazione. Ringrazio la grande famiglia della Lega per la fiducia nei miei confronti e per aver dato a Mogliano l’importanza che merita. Questo esecutivo ha ora l’importante compito di garantire servizi sociosanitari di qualità nel territorio e di approvare i Piani di zona che definiscono la programmazione sociosanitaria locale”.

Premiati questa mattina, giovedì 28 novembre, nella sala Teatro del Collegio Astori i ragazzi che hanno partecipato al Concorso Agro Altinate, giunto alla sua 5^ edizione. Promosso dal Centro Ricerca Storica Astori e l’Eco di Mogliano, con il patrocinio dal Comune di Mogliano, ha visto la partecipazione di ben sessanta alunni delle scuole medie moglianesi Margherita Hack, Levi Montalcini e Collegio Astori.

 

 

I ragazzi, dopo aver visitato lo scorso anno il Museo Don Giuseppe Polo e aver approfondito la ricerca storica dell’epoca romana, hanno scelto di partecipare al concorso multimediale con i loro manufatti costruiti con materiali vari e arricchiti da video e foto dei progetti.

 

 

Don Giuseppe Polo, l’insegnante e storico morto nel novembre del 2014 dopo cinquant’anni trascorsi all’Astori, aveva fondato il “Gruppo Ricerca storica Astori” ed era diventato un pilastro dell’istituto. Il Museo, a Lui intitolato, contiene numerosi reperti di età romana raccolti nelle campagne moglianesi.

 

   

 

“Sono contentissimo di poter collaborare con questa iniziativa che contribuisce ad accrescere il bagaglio storico culturale dei ragazzi – ha dichiarato l’Assessore alle Identità e Tradizioni locali, Enrico Maria Pavan. – Con l’Amministrazione comunale, stiamo valutando una data e un evento adeguato dove poter ospitare la mostra dei lavori dei ragazzi che meritano di essere visibili a un pubblico vasto”.

 

Tra i partecipanti, sono stati segnalati sei lavori e poi premiati cinque autori dalla giuria presieduta da Luciana Ermini e composta da Don Vito Maurizio, responsabile del progetto, Cesare Bison, fotografo e Giuseppe Dal Todesco. Oltre a un attestato di partecipazione per tutti i sessanta concorrenti, sono stati donati libri storici e dei preziosi braccialetti tecnologici per lo sport dallo sponsor Studio Tecnico Mario Cuzzolin.

 

 

 

 

 

Assenze importanti nei banchi dell’opposizione al quinto Consiglio Comunale del governo Bortolato, ieri, mercoledì 27 novembre. Un’ora prima dell’inizio, previsto alle 19, i consiglieri di minoranza Arena e Ceschin, rispettivamente sindaco e vice sindaco della precedente amministrazione, hanno comunicato al Presidente Sponchiado l’impossibilità di partecipare alla seduta che è iniziata con un messaggio della consigliera dimissionaria Lara Grosselle, letto dal presidente Lino Sponchiado.

 

“Con commozione ringrazio i Cittadini che mi hanno permesso di fare questa esperienza, ringrazio il Sindaco, i consiglieri e gli impiegati comunali. Un grazie speciale al Presidente Lino che mi ha seguita e aiutata in questa grande esperienza. I miei impegni lavorativi sono oggi incompatibili con questo incarico e devo fare questa scelta”.

 

La seduta è dunque proseguita con la nomina del consigliere Stefano Bison, primo non eletto della lista “Piazza Civica” che sostituisce Lara Grosselle.

 

Il Consiglio ha poi nominato il componente del C.d.A. della locale Pro Loco, spettante alla maggioranza: eletto il consigliere Roberto Zanardo per le sue riconosciute qualità organizzative.

 

Sono stati poi resi noti dal Presidente Sponchiado i membri della neo istituita commissione speciale per l’ambiente che saranno: Tiziana Eula, Lino Sponchiado, Stefano Bison, Renzo Prete, Daniele Ceschin e Giacomo Nilandi.

 

La seduta è entrata nel vivo con il punto 5 dell’ordine del giorno che prevedeva modifiche al regolamento di Polizia Urbana. La relazione del Comandante Stefano Forte ha chiarito che si tratta di variazioni già attuate in molte città d’Italia, proposte con Decreto Minniti nel 2017.

 

Vista l’assenza giustificata dei due consiglieri di minoranza, il consigliere Nilandi è rimasto praticamente solo a battersi contro il nuovo regolamento di Polizia Urbana che prevede, tra l’altro, l’allontanamento temporaneo da luoghi urbani sensibili in casi di ubriacatura molesta.

 

Nel mandato precedente, l’Amministrazione Arena aveva approvato una delibera che incaricava la Polizia Urbana a predisporre le stesse misure proposte dall’attuale governo della Città.

 

Inutili gli emendamenti, le proposte, le frasi forti, “Minniti è un criminale”, come pure l’arte oratoria di Nilandi: il nuovo regolamento è stato approvato con validità immediata.

 

Per 9 punti corposi all’ordine del giorno, concludere in due ore e mezza, è stato un record di efficienza tra questi primi cinque consigli Comunali dell’Amministrazione Bortolato.

 

Silvia Moscati

Al fine di eseguire importanti lavori consistenti nella posa di una tubazione idonea a convogliare le acque meteoriche, per evitare allagamenti, nei giorni di lunedì 2, martedì 3 e mercoledì 4 dicembre p.v. la carreggiata di via Ronzinella sarà chiusa al traffico.

 

In particolare, il cantiere di lavoro sarà ubicato tra i civici 7 e 9 di via Ronzinella.

Fino ai civici 7 e 2/A di via Ronzinella (compresa via IV Novembre) si suggerisce pertanto agli automobilisti di imboccare via Ronzinella da via Terraglio.

Per i civici superiori, si suggerisce invece di imboccare via Ronzinella da est.

Le deviazioni alla viabilità saranno comunque indicate in loco.

 

Scarica qui l’Ordinanza.

La società sportiva Mogliano Rugby 1969 invita i propri tesserati e sostenitori a partecipare alla festa di beneficenza che si terrà sabato 30 novembre, dalle ore 09.00 alle 19.00, in Piazza Sant’Antonio, allo scopo di raccogliere fondi per Venezia.
L’evento è stato organizzato da Denise Glamour Acconciature e Benny di Retrò Bar.
Una giornata di musica, panini e spritz, da trasformare in aiuti a favore della città lagunare profondamente segnata dagli eventi dell’acqua alta delle scorse settimane.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni