AttualitàNewsTurismo

Contributo di accesso a Venezia: ultimi aggiornamenti

1 minuti di lettura

l contributo di accesso a Venezia, una misura sperimentale avviata nel 2019 e aggiornata nel 2021, si propone di gestire meglio i flussi turistici e preservare la città

VENEZIA – Ventesima giornata del contributo di accesso a Venezia, una normativa sperimentale avviata con la legge di Bilancio del 2019 e aggiornata nel 2021. Questo sistema mira a gestire meglio i flussi turistici e a disincentivare il turismo giornaliero in certi periodi, per proteggere la delicatezza e l’unicità della città.

Ultimi dati

Ieri 15 giugno, sono stati registrati 14.698 paganti. I codici emessi per gli esenti ospiti delle strutture ricettive ammontano a poco più di 41.500, i quali non devono pagare poiché già versano la tassa di soggiorno. Questo numero include varie categorie: arrivi, alloggiati e partenze. Gli esenti perché residenti in Veneto o nella Città metropolitana sono 6.191. Confermati nei numeri complessivi, con voucher validi fino al 14 luglio, ci sono studenti (17.065), lavoratori (22.833), proprietari di immobili che pagano l’IMU o titolari di contratti di locazione senza residenza nella città antica (7.840), e i loro parenti (2.746). Le richieste di esenzione “invitare conoscenti” sono state 4.712 e per altri motivi 1.772.

Controlli e Risultati

I controlli hanno verificato un totale di 15.166 QR-code, senza rilevare particolari criticità. Il contributo d’accesso riprenderà domani, domenica 16 giugno, e nei giorni 22, 23, 29, 30 giugno; 6, 7, 13 e 14 luglio 2024, sempre dalle 8:30 alle 16:00.

Dichiarazione del Sindaco

Come ha sottolineato il sindaco di Venezia: “L’obiettivo del contributo d’accesso è rendere la città vivibile per residenti, lavoratori, studenti e turisti. La maggior parte delle persone ha capito che vogliamo proteggere la città. È una misura perfezionabile, ma finora non ha causato particolari svantaggi. Riconosciamo i problemi e le difficoltà, ma stiamo cercando di superarle. Un passo alla volta ce la faremo.”

Disposizioni per Domani

Anche oggi saranno attivi dei varchi fisici ai principali punti di accesso alla città, con varchi prioritari per residenti e lavoratori. Gli steward verificheranno il QR-code dei visitatori e assisteranno coloro che ne sono sprovvisti a scaricare il titolo di accesso e pagare il contributo sul posto. Chi non avrà il contributo di accesso sarà multato dai verificatori che effettueranno controlli a campione.


Ogni giorno saranno impiegati circa 75 steward informatori in 16 aree; circa 40 steward verificatori e 35 accertatori in circa 15 punti di controllo principali, come la zona Ferrovia, P.le Roma e San Zaccaria. Sono presenti 70 totem informativi nei punti di accesso della città, oltre a Chioggia e Punta Sabbioni.

Sul portale https://cda.ve.it/it/ è disponibile una sezione FAQ sempre aggiornata.

Articoli correlati
AttualitàIntravisti per voiPrima FilaSlide-main

Matrimonio con Sorpresa

1 minuti di lettura
Matrimonio con Sorpresa è un film diretto da Julien Hervé e ci narra la storia di una coppia di fidanzati, Alice Bouvier…
AttualitàCiboSlide-main

Come mettere d'accordo grandi e piccini

2 minuti di lettura
La Giornata Mondiale delle Patatine Fritte, celebrata ogni 13 luglio, rende omaggio a uno dei comfort food più amati e versatili del…
AttualitàItaliaNewsSlide-mainSocialeTutela del Cittadino

Il trading online non è un videogioco

1 minuti di lettura
L’associazione Codici ha diffuso un comunicato per richiamare l’attenzione sui rischi del trading online, evidenziando le recenti preoccupazioni espresse dalla Consob L’associazione…