Home / Posts Tagged "venezia"

Si è svolto anche quest’anno il tradizionale corteo delle Marie del Carnevale di Venezia. Le dodici ragazze sono partite da San Piero di Castello intorno alle 14.30 di oggi, sabato 23 febbraio, hanno percorso via Garibaldi e Riva degli Schiavoni in uno scenografico corteo, per arrivare poi sul palco di Piazza San Marco, dove si è tenuta la presentazione ufficiale al pubblico del Carnevale. Sono state accolte, tra gli altri, dalla presidente del Consiglio comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, dalla vicesindaco, Luciana Colle, dall’assessore comunale al Turismo, Paola Mar, dal consigliere delegato alla Tutela delle Tradizioni, Giovanni Giusto, che hanno portato il saluto dell’Amministrazione comunale e fatto i complimenti alle Marie e all’organizzazione della Festa e del Carnevale.

 

La presidente Damiano e l’assessore Mar, avevano inoltre fatto uno speciale “in bocca al lupo” alle ragazze, portando il loro saluto durante i preparativi prima della partenza del corteo. La presidente Damiano e l’assessore Mar questo pomeriggio hanno infatti raggiunto le Marie mentre stavano ultimando i preparativi di trucco e acconciatura, dopo aver indossato i tradizionali costumi. Inoltre l’assessore Mar, nel pomeriggio, ha preso parte all’inaugurazione della 35. edizione del Mercato della Maschere e dei Costumi veneziani in Campo Santo Stefano, dove sono stati allestiti sedici stand che rimarranno funzionanti fino al 5 marzo, tutti i giorni a partire dalle ore 10.

 

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, domenica 24 febbraio:

VENEZIA MURANO BURANO
– Carnevale: “35° mercato delle maschere e dei costumi”. Luogo: Venezia, Campo Santo Stefano
– Carnevale: Volo dell’Angelo, Piazza San Marco

MESTRE CARPENEDO
– HARING LAB – preparazione dei costumi per le sfilate nella nuova casa di Viva Piraghetto all’Anda Venice Hostel, in via Ortigara 10.

Con la presentazione di quasi una ventina di emendamenti al testo del Regolamento sul nuovo “contributo di accesso” alla Città Antica (espressione infelice con cui si indica Venezia e le sue isole), i Consiglieri del Movimento Cinque Stelle propongono di aggiustare il tiro rispetto all’eccesso di esenzioni e riduzioni previste da Brugnaro per rispettare quanto “ordinatogli” da Zaia e Confindustria.

 

Una prima importante proposta dei consiglieri Visman e Scano è quella di cancellare completamente lo sconto previsto per i turisti che alloggeranno in strutture ricettive fuori dal Comune ma all’interno della Regione Veneto.

 

«Perché mai dovremmo favorire alberghi e campeggi che non sostengono l’oneroso costo della raccolta rifiuti di Venezia? E, di conseguenza, sfavorire la permanenza presso le nostre strutture ricettive? I fucsia costruiscono hotel in ogni angolo e poi s’ingegnano per farli lavorare meno? Pura follia!», così sentenzia un agguerrito Davide Scano.

 

I due consiglieri propongono poi di inserire nell’elenco dei vettori, per la riscossione del contributo, anche hotel e società di parking che offrano il servizio accessorio di trasporto da e per Piazzale Roma.

 

Altra proposta è quella di incrementare l’importo previsto per le giornate col bollino verde da 3 a 4 euro e di inserire, tra le esenzioni, l’ipotesi di arrivo a Venezia per partecipare ad una celebrazione, laica o religiosa, che coinvolga almeno un residente.

 

Sempre in materia di esenzioni si propone di mantenere l’esenzione per i veneti ma “limitatamente ai giorni feriali: la presenza di molti uffici pubblici giustifica tale esenzione. Nei giorni festivi, per le scampagnate fuori porta o le chiassose feste di “addio al celibato” anche i veneti dovranno contribuire, quota parte, a salvaguardare Venezia.

 

La consigliera Elena La Rocca invece propone di equiparare coloro che soggiornano in B&B e appartamenti ad uso turistico agli hotel, all’interno del territorio comunale, ai fini dell’esenzione dal contributo (che si applica in alternativa all’imposta di soggiorno).

 

Infine, Sara Visman si sofferma sulle premesse della delibera, tentando di darle maggior “anima” col seguente inciso: “in linea con le finalità di spesa individuate alla fine dell’art. 4, comma 3 bis, D.Lgs. n. 23/2011, il gettito del contributo di accesso non dovrà essere impiegato esclusivamente per sopperire agli extra-costi legati al turismo ma, soprattutto, per interventi atti ad alzare il livello qualitativo della vita dei residenti e la ricostituzione del tessuto sociale cittadino. Gli abitanti sono parte del patrimonio culturale della Città…”.

L’ensemble premiato da MiBAC e SIAE nell’ambito di SILLUMINA fa tappa a Venezia

Domenica 24 febbraio alle ore 17:30, l’Ensemble Platoni-Nicoletta nella sua formazione in trio – clarinetto, contrabbasso e pianoforte – si esibirà in un concerto organizzato in collaborazione con A.Gi.Mus Venezia per la stagione concertistica della stessa, presso il cinquecentesco Palazzo Albrizzi.

 

Il concerto, che si inserisce nel Tour Nazionale Platoni-Nicoletta finanziato nell’ambito dell’iniziativa «SILLUMINA – copia privata per i giovani, per la cultura» del Ministero dei Beni Artistici e Culturali e di SIAE, vedrà salire sul palco l’ensemble composto da tre giovani talenti di spicco nel panorama musicale italiano: il contrabbassista Francesco Platoni, solista e vincitore di diversi concorsi internazionali, membro dell’ensemble Ludus Gravis e professore dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI; Simone Nicoletta, primo clarinetto del Teatro Comunale di Bologna; e Federico Nicoletta, pianista diplomatosi con lode al Conservatorio San Pietro a Majella, al Conservatorio di Parma, alla Scuola di Musica di Fiesole e all’Accademia di Santa Cecilia, vincitore anch’egli di numerosi concorsi internazionali e docente di pianoforte e di accompagnamento pianistico.

 

Il concerto sarà interamente dedicato al repertorio ottocentesco con trascrizioni di preludi, sinfonie e estratti d’opera di Giuseppe Verdi, Paraphrase de concert sur Rigoletto per pianoforte solo di Franz Listz e due brani di Giovanni Bottesini, Elegia e tarantella per contrabbasso e pianoforte e Gran Duetto per clarinetto e contrabbasso con pianoforte.

 

Il Tour Nazionale dell’ensemble – di cui quest’evento rappresenta una delle ultime tappe – è iniziato nell’agosto scorso con un primo concerto a Piediluco, in Umbria, ha portato i giovani musicisti sui palchi di diverse città italiane (Roma, Lucca, Busseto, Bevagna, Padova, Firenze, Fossano) e proseguirà poi con altre date a Perugia, Rovigo, Macerata e Treviso.

 

Formazione insolita che unisce giovani concertisti italiani specializzati in ambiti musicali diversi (teatro d’opera, repertorio sinfonico, solistico, cameristico), l’Ensemble Platoni-Nicoletta nasce con l’intento di fondere elementi sonori e timbrici distanti in un amalgama particolare e nuovo, che possa dare una luce diversa al repertorio della tradizione ottocentesca italiana.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 23 febbraio:

VENEZIA MURANO BURANO
– Carnevale: Festa a San Francesco della Vigna, ore 14
– Carnevale: “Festa delle Marie” da San Piero di Castello per arrivare in Piazza San Marco, ore 14.30
– Presentazione del libro Cento anni di scautismo a Murano. Palazzo da Mula, ore 17

MESTRE CARPENEDO
– Giocagin (UISP) Palasport Taliercio – Mestre

CHIRIGNAGO ZELARINO
– Festa di Carnevale a Zelarino, presso il centro commerciale Polo.

Dal 23 febbraio al 4 marzo raffica di show per la grande anteprima di Home Venice nella piazza più bella del mondo. Partner dell’evento la Città di Venezia, Vela e Redbull. Sul palco tra gli altri Furio e gli Ska-J ospiti gli Stellari, Slick Steve & The Gangsters, Onde Beat, The Fireplaces

 

 

Il Carnevale di Venezia è una delle ricorrenze più spettacolari al mondo, attira migliaia di turisti ogni anno. Sarà per la magica atmosfera che solo la città lagunare ha il potere di effondere, sarà per la magnifica Piazza San Marco, una location che già di per sé vale il viaggio, sarà per quell’aria di gioia e spensieratezza che si respira: per questi e molti altri motivi è stata scelta da Home Entertainment, in collaborazione con la città di Venezia, Vela e Redbull, per presentare l’anteprima di Home Venice.

 

 

Da sabato 23 febbraio fino a lunedì 4 marzo, infatti, la piazza simbolo di Venezia sarà animata da un ricco programma di musica live e dj set, un assaggio del festival Home Venice che si svolgerà dal 12 al 14 luglio al Parco San Giuliano di Mestre. D’altronde questa è stata una scelta naturale, dettata dal cuore.

 

Il legame che la società organizzatrice sente per la città lagunare ha una storia lunga, dalla costante collaborazione con l’Hard Rock Cafe con live e eventi ogni settimana, alla scelta dell’autore del logo dello stesso festival, il veneziano Sebastiano Girardi.

 

 

 

 

Ecco allora la prima grande anteprima di Home Venice:

 

Si parte sabato 23 febbraio, una serata in collaborazione con Hard Rock Cafe Venezia, alle 18 con il dj set di Roberto Meneghello che prepara il terreno agli Onde Beat, i cinque ragazzi trevigiani che rappresentano il meglio del beat italiano dei ruggenti anni ’60.

 

Domenica 24 sono i dj Detroit Soul e Michele Buran ad aprire la serata alle ore 17.30, a seguire il live dei Killer Queen, la tribute band ufficiale dei Queen in Italia con alle spalle migliaia di spettacoli.

 

Lunedì 25, sempre dalle 17.30, alla consolle troviamo Alberto Miani, e poi sferzate di pura allegria e colore con i Mariachi Peralta, un gruppo di musicisti internazionali che promuove la musica tradizionale messicana per tutta l’Italia.

 

Martedì 26 è il repertorio del dj Tuny Rubber a riscaldare l’atmosfera, e dalle 18.30 la festa continua con la migliore musica pop dance degli anni Ottanta e Novanta con le OndeRadioLive.

 

Mercoledì 27 spazio all’elettronica con contaminazioni jazz e funk a cura di Michael Salamon, già dj resident di The Club di Palazzina Grassi, e dalle 18.30 a scatenare il pubblico ci pensano i Fireplaces con il loro show energico e dinamico che celebra il loro amore per la musica d’oltreoceano.

 

Giovedì 28 si festeggia il giovedì grasso alla consolle dalle 17.30 con il dj set di Raphael Delaghetto e poi, dalle 19.30 lo show imperdibile di Slick Steve&The Gangsters, una miscela esplosiva di arte, sonorità vintage e moderne, swing, rock’n roll e performance circensi, dalla magia alla giocoleria che mozzano il fiato.

 

Venerdì 1° marzo tocca al dj set di  Neva Doric ad aprire la serata alle ore 18, mentre dalle 19.30 gran tuffo nei magici anni Ottanta con la musica della Spazio Zero Band. Weekend in fiamme.

 

Sabato 2 dalle 17.30 sarà Pongo assieme alla nota dj e producer OYADI ad accogliere il pubblico, e dalle 19.30 grande live con l’immancabile artista veneziano Marco Forieri, meglio noto come Furio, ex cantante dei Pitura Freska e dal 2002 scatenato frontman degli Ska-j, che per l’evento si esibisce con Gli Stellari e il loro energico sound afroamericano.

 

Domenica 3, la seconda serata in collaborazione con Hard Rock Cafe Venezia, dalle 19.30 alle 21 è a tutto folk con il cantautore Damien McFly, mentre dalle ore 21 alle 22 protagonista è Dj Christian Effe, il dj di punta dell’Home Rock Bar.

 

Lunedì 4, ultimo giorno della kermesse carnevalesca targata “Home Venice”, alla consolle è chiamato dj Danielino, seguito dalla band-orchestra The Take off che farà ballare la piazza più bella del mondo col loro mix di swing, boogie woogie e rock&roll.

Si presentano agli uffici dell’anagrafe del Comune di Venezia con documenti d’identità falsi nella speranza di ottenere certificati di residenza, dichiarazioni di ospitalità o qualsiasi altra attestazione della pubblica amministrazione, che apra poi la strada al rilascio di altri documenti autentici, con i quali magari nascondere tracce di reato.

 

Proprio come nel caso sedicente cittadino romeno che qualche giorno fa si era presentato agli sportelli dell’Anagrafe di Mestre con un documento falso, nella speranza di ottenere un certificato di residenza nel Comune di Venezia. L’uomo, dopo avere trascorso la notte in camera di sicurezza della Polizia locale, è stato condotto nel primo pomeriggio davanti al giudice che ha convalidato l’arresto in quanto è stata accertata la falsità del documento esibito. L’uomo è stato dichiarato non punibile ai sensi dell’131 bis del codice penale perché era incensurato.

 

Questo è solo l’ultimo episodio in ordine di tempo; altre 20 posizioni sono al vaglio degli investigatori. Nel corso del 2018 l’attività di analisi in flagranza di controllo ha riguardato 694 documenti tra patenti di guida, carte d’identità, passaporti, a cui si aggiungono 433 relazioni tecniche investigative delegate.

 

Per fortuna il giro di vite per i truffatori documentali sta diventando ancora più stretto grazie all’attività del Nucleo di Polizia giudiziaria e sociale del Servizio sicurezza urbana del Comune di Venezia, che da alcuni anni può disporre di uno dei Laboratori di Analisi documentale più sofisticati d’Italia: con attrezzature all’avanguardia offre collaborazione a tutte le forze di Polizia.

 

“Il servizio anagrafico del Comune di Venezia, grazie alla collaborazione con la Polizia locale, racconta il commissario capo Gianni Franzoi – sta diventando sempre più impenetrabile da parte di quei soggetti che, per i più svariati interessi, cercano un accreditamento ufficiale nel territorio dello Stato in spregio alla normativa sull’immigrazione, anche intracomunitaria.

In particolare, i dipendenti dell’ufficio anagrafe sono stati sottoposti a un corso di base a cura degli specialisti del Laboratorio di Analisi documentale sulla contraffazione dei documenti stranieri di più ampio uso. È inoltre in fase di progettazione avanzata un piano per dotare gli uffici di scanner con collegamento diretto e sicuro con il Laboratorio della Polizia locale per consulenze in diretta sui documenti stranieri che vengono presentati ed eventuale invio della pattuglia in tempo reale”.

 

 

 

Proprio in questi giorni il Servizio sicurezza urbana del Corpo ha acquisito la più ampia disponibilità da parte della Motorizzazione civile di Venezia per un’analisi ad ampio spettro della documentazione straniera presentata per l’ottenimento della conversione delle patenti di guida e la nazionalizzazione dei veicoli. L’obiettivo – viene spiegato – è quello di avere sul territorio persone con identificazione certa e veicoli di provenienza certa.

 

“Il laboratorio, che collabora nella formazione del personale oltre che nel controllo documentale con le più importanti agenzie Europee di Frontiera, come Frontex, e con le Ambasciate, – aggiunge il responsabile tecnico del laboratorio, l’istruttore capo Marco Boscolo – svolge attività di formazione nel controllo documentale e nel riconoscimento delle falsificazioni e identificazione visiva nei confronti dei colleghi delle Forze di Polizia italiane ed estere. Fiore all’occhiello del Laboratorio sono le strumentazioni in uso: due videocomparatori spettrali di cui uno ad alta tecnologia in grado di effettuare analisi spettrografiche anche sugli inchiostri, steromicroscopio collegato a due piani luminosi in multifrequenza, lettori di documenti biometrici ad elevata precisione. Inoltre attrezzature portatili per l’analisi forense da remoto e in scenari operativi”.

 

Un commento dell’assessore Paola Mar

 

“L’ufficio Soggiorno comunitari dell’Anagrafe di via Torre Belfredo e l’impegno quotidiano di chi ci lavora per assicurare un percorso corretto e sicuro alle tante pratiche evase, è motivo di orgoglio per tutta la Città di Venezia – commenta l’assessore al Decentramento, Paola Mar – e conferma a pieno titolo il premio riconosciuto all’Ufficio dall’ANVU Nazionale nel 2017 ‘per la quotidiana e fattiva collaborazione nella lotta al contrasto della produzione e utilizzo di documenti falsi’. Chi pensa di infrangere la legge pensando di restare impunito sappia che questo non accadrà e la conferma dell’arresto di un cittadino che pensava di poter ottenere un certificato legale con un documento contraffatto ne è la dimostrazione. Complimenti quindi al vostro lavoro, alla passione e precisione con cui lo svolgete, e a tutti coloro, in particolare oggi agli agenti Nucleo di Polizia giudiziaria e sociale del Servizio sicurezza urbana del Comune di Venezia che, ogni giorno, si impegnano per garantire la legalità e la sicurezza di Venezia e dei suoi cittadini”.

La VIU Venice International University inaugura domani il semestre primaverile del suo Globalization Program, il piano formativo che riunisce in un ambiente interdisciplinare e internazionale gli studenti talentuosi provenienti da 17 università del mondo.

 

La cerimonia di apertura avrà luogo nell’isola di San Servolo giovedì 21 febbraio 2019, alle ore 17.00, con un programma che prevede gli interventi introduttivi del Presidente della VIU, l’Ambasciatore Umberto Vattani, e del professore Carlo Giupponi, Dean della VIU. La cerimonia è aperta a tutti coloro che desiderano partecipare.

 

A tenere la lectio magistralis di quest’anno sarà Maarten van Aalderen sul tema “The beauty of Italy”. Da 20 anni corrispondente dall’Italia, Turchia e Grecia per il principale quotidiano olandese De Telegraaf, e dunque attento osservatore del Belpaese, van Alderen si riallaccerà ai temi affrontati nel suo libro “Il bello dell’Italia”, in cui raccoglie i pareri di 25 colleghi della stampa estera interrogandoli su ciò che più apprezzano dell’Italia. Il risultato è il ritratto di un paese visto attraverso la lente di uno sguardo “straniero” che riconosce nell’Italia un Paese dalle grandi potenzialità e una terra meravigliosa di cui andare orgogliosi.

 

Laureato in filosofia all’università di Utrecht (Olanda), e con un dottorato di ricerca in filosofia all’Università di Firenze, Maarten van Aalderen è stato 4 volte presidente dell’Associazione della Stampa Estera in Italia, di cui oggi ricopre il ruolo di vicepresidente. Lavora per il programma televisivo “Italiani di carta”, realizzato da Paolo Mieli per la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino e Sky. Ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il premio giornalistico Sicilia Madre Mediterranea 2008, il “Premio Pablo Neruda” nel 2017 e il prestigioso “Attestato di Benemerenza della Società Dante Alighieri” 2017.

 

Al semestre di primavera del Globalization Program della VIU sono iscritti oltre 140 studenti di diverse nazionalità i quali seguono corsi centrati su tematiche globali, sulla sostenibilità ambientale ed economica, con approfondimenti sulla cultura italiana e di altri paesi del mondo che valorizzano il carattere interculturale del programma di studio.

 

La Venice International University è un’istituzione unica nel panorama accademico internazionale, alla quale aderiscono 17 Università del mondo che sull’isola di San Servolo hanno dato vita a un unico campus internazionale per affrontare temi globali di comune interesse, tra le quali la stessa Ca’ Foscari, lo IUAV di Venezia, la Duke University, il Boston College, l’Università di Tel Aviv, la Korea University e, ultima arrivata alla fine del 2018, l’Università di Lubiana.

 

Info

VIU Venice International University

Tel. +39 041.2719511 / email: [email protected]

www.univiu.org

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, mercoledì 20 febbraio:

MESTRE CARPENEDO
– Mostra Volto e Maschera di Marino Corbetti a cura dell’Associazione Ambiente Salute veneta Mestre, Provvederia
– Università del Tempo Libero Città di Mestre Viaggi “riposatissimi”: il lontano, il meraviglioso e l’ignoto in una stanza, Renato Sessa Centro Candiani

VENEZIA MURANO BURANO
– The Human Dimension Building Energy performance: 51° conferenza AICARR Isola di San Servolo

 

Questi gli eventi di domani, giovedì 21 febbraio:

MESTRE CARPENEDO
– Corso di formazione per aspiranti volontari Avapo-Mestre – La sedazione palliativa possibilità di applicazione in un contesto di cure domiciliari

 

Questi gli eventi in programma e che continuano:
EVENTI IN CITTÀ
Venezia Murano Burano

– Fino al 22 febbraio, The Human Dimension Building Energy performance 51° conferenza AICARR Isola di San Servolo
– Fino al 5 marzo, Pista di Pattinaggio su ghiaccio Campo San Polo
– Fino al 10 marzo, Il Giorno della Memoria: mostra “L’importanza di partecipare, sport e leggi razziali, Venezia 1938 Museo Ebraico
– Fino al 27 aprile, “Arte in mostra a Mestre: COLORI IN CITTÀ”. Mostra delle opere dei soci dell’associazione “La Torre” – Via Palazzo
Mestre Carpenedo
– Fino al 26 febbraio, Mostra Volto e Maschera di Marino Corbetti a cura dell’Associazione Ambiente Salute veneta Mestre, Provvederia
– Fino al 12 marzo, Corso di formazione per aspiranti volontari Avapo-Mestre
Marghera
– Fino al 5 marzo, Esposizioni di pittura – Centro Culturale artistico Serenissima Marghera, presso la sala consigliare Piazza Mercato.

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Fino al 5 marzo, Carnevale di Venezia: http://www.carnevale.venezia.it/
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.itwww.culturavenezia.it

 

Per le iniziative in programma  per il  “Giorno della Memoria”
https://live.comune.venezia.it/sites/live.comune.venezia.it/files/articoli/allegati/Programma%20Generale%20Giorno%20della%20Memoria.pdf

Brugnaro: “Un riconoscimento al mondo dello sport e un messaggio di sostegno alla candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026”

 

L’Aquila che spiccherà il volo dal Campanile di San Marco domenica 3 marzo, in occasione dell’evento più atteso del Carnevale di Venezia, incarnerà, quest’anno, un riconoscimento al mondo dello sport, ai suoi valori e alla sua profonda valenza educativa, e, al contempo, un chiaro messaggio di sostegno alla candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026. Sarà, infatti, la campionessa di Short Track Arianna Fontana, ben 8 medaglie olimpiche, a “volare” sopra la più bella piazza del mondo, al termine dei 12 rintocchi della “marangona” attirando, sui colori olimpici, gli occhi di tutti gli spettatori.

 

Questo l’annuncio del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha accolto l’invito del presidente della Regione Veneto Luca Zaia, insieme al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, al presidente del CONI Giovanni Malagò e alla responsabile CONI per la candidatura Diana Bianchedi.

 

“Con la sua faccia pulita, il palmares prestigioso e la passione per lo sport più genuina – dice il Governatore Zaia – Arianna è stata una straordinaria testimonial della candidatura di Milano-Cortina a Tokio, dove l’abbiamo presentata per la prima volta al Cio. A questa grande atleta si abbina oggi la Città più bella del mondo con una delle sue più famose tradizioni: un mix di grande appeal che farà il giro del mondo. L’Aquila dello Short Track internazionale diventa Aquila del Carnevale veneziano. Un volo di buon auspicio verso Milano-Cortina 2026”.

 

“L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività promozionali alla Candidatura di Milano-Cortina dei Giochi Olimpici invernali 2026 – ha spiegato il Sindaco Brugnaro – noi vogliamo che tutta la montagna senta Venezia come casa propria ed è per questo che ci siamo messi totalmente a disposizione, anche dal punto vista della comunicazione. In particolare Cortina è il gioiello delle nostre montagne, che comprendono le Dolomiti, Alleghe, l’Agordino, il Cansiglio e che rappresentano la nostra storia e la nostra identità”.

 

 

Arianna Fontana

Portabandiera dell’Italia alle cerimonia delle ultime Olimpiadi, Arianna Fontana esordisce a soli 15 anni alle Olimpiadi di Torino 2006 vincendo un bronzo, bissato poi a Vancouver 2010, prologo di un argento e due bronzi a Sochi 2014, e di un oro, un argento ed un bronzo a Pyeongchang 2018. Oltre ad essere l’atleta più giovane ad aver vinto una medaglia ai Giochi olimpici invernali, Arianna Fontana è la seconda atleta italiana più medagliata di sempre ai Giochi Olimpici Invernali.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni