Home / Posts Tagged "venezia"

Si è svolta sabato mattina, sul sagrato della Chiesa di Pellestrina, la commemorazione delle vittime dell’affondamento della motonave “Giudecca”, avvenuto il 13 ottobre del 1944, in piena Seconda guerra mondiale, a seguito di un’incursione aerea. Alla cerimonia sono intervenuti, in rappresentanza della città, l’assessore Michele Zuin, il consigliere delegato alle isole Alessandro Scarpa ‘Marta’ e il presidente della Municipalità di Lido Pellestrina Danny Carella.

 

Dopo la benedizione sono state deposte due corone d’alloro: una sull’opera in bronzo dello scultore Giuseppe Vio, che ricorda il luttuoso evento, e l’altra sul cippo posto nella laguna antistante il piazzale in memoria delle 67 vittime.

 

Alla cerimonia hanno inoltre partecipato autorità civili e religiose, associazioni combattentistiche e di volontariato, i ragazzi delle scuole elementari e medie dell’isola, con i loro insegnanti.

Sarà pronto per la prossima estate il più grande studentato di Venezia, che l’Università Ca’ Foscari Venezia sta realizzando a Santa Marta, grazie a un investimento di circa 30 milioni di euro, reso possibile da risorse della Cassa Depositi e Prestiti, dell’Inps (attraverso il fondo immobiliare Erasmo, a cui è l’area è stata data in concessione per 75 anni) e del Miur (pari a 4,5 milioni di euro).

 

L’intervento di “student housing” prevede la realizzazione di 650 posti letto, suddivisi in tre edifici: il “Parallelepipedo”, con 59 stanze doppie e 18 singole (per un totale di 136 posti), il “Cubo”, con 67 doppie e 152 singole (286 posti letto) e l’“Edificio Sud” da 112 doppie e 4 singole (228 posti letto). La parte di alloggi sarà completata da spazi comuni adibiti alla didattica e al tempo libero, nonché da una superficie verde pubblica di 1800 metri quadri, attorno alla quale ruota l’intero assetto costruttivo. Questa, grazie ad un accordo stipulato con il Comune di Venezia, metterà in comunicazione il campus con l’area residenziale che lo circonda.

 

“Con questo progetto – ha dichiarato l’assessore De Martin – viene rivitalizzata un’intera porzione della città, viene data nuova linfa al tessuto urbano, a dimostrazione del fatto che Venezia è ancora forte e che punta al suo futuro. Gli spazi comuni previsti nello studentato sono importanti tanto quanto gli alloggi, perché sono luoghi di aggregazione, che aumenta la qualità di vita sia all’interno dell’Università, che al di fuori. Santa Marta è una zona che va sicuramente rigenerata anche in altre sue parti, sarà scenario di grandi trasformazioni e questo primo passo è davvero un grande risultato. Infatti si parla di residenzialità studentesca – ha concluso De Martin – come una condizione temporanea, mentre uno degli obiettivi dell’Amministrazione è proprio di puntare su chi resta: fare in modo che gli studenti che si formano nelle nostre università abbiano anche la possibilità poi di vivere e lavorare in città”.

 

Il rettore Bugliesi ha spiegato come Ca’ Foscari stia puntando fortemente alla costruzione di residenze universitarie, ricordando che nel 2020 sarà completato il campus di San Giobbe (da 225 posti letto) e, successivamente, verranno creati altri 150 posti letto in via Torino. “In questo modo – ha affermato il rettore – puntiamo ad attrarre non solo giovani della nostra regione, ma provenienti anche dal resto del Paese e dall’estero, per favorire la creazione di una comunità di studio variegata e arricchente. E miriamo a contribuire alla rigenerazione urbana, favorendo e sviluppando attività legate alla produzione della conoscenza”.

 

Il mercato degli alloggi studenteschi è in piena crescita in Europa e questa tendenza si sta affermando ultimamente anche in Italia. Gli investitori hanno sottolineato che, in questo contesto, l’esperienza veneziana emerge in modo particolare, perché dimostra come funziona il suo saper “fare sistema” per realizzare progetti.

 

La presentazione si è conclusa con una visita al cantiere, per mostrare le prime quattro “demo-room” al piano terra dell’edificio “Parallelepipedo”: stanze ampie e luminose, dotate di comode scrivanie, armadiature, bagno e angolo cottura.

Martedì 16 ottobre, nella sala San Leonardo a Cannaregio, e martedì 23, nell’Auditorium Palaplip di Carpenedo, dalle ore 15 alle 18, tornano la musica, la danza, lo svago, ma anche le informazioni di “Ocio Ciò Anziani Città e Sicurezza”.

 

Gli operatori del Comune di Venezia metteranno a disposizione i materiali informativi e resteranno a disposizione dei partecipanti per consigli utili e “dritte” per non cadere in tranelli e diventare “più furbi dei furbi”. L’iniziativa, aperta a tutti e a ingresso libero, è organizzata dalla Direzione Coesione Sociale in collaborazione con il Servizio Sociale Territoriale con la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati e con il supporto del gruppo Anziani di Cannaregio.

 

Il progetto “Ocio Ciò” è giunto ormai al suo undicesimo anno di attività e viene realizzato in collaborazione con la Questura di Venezia.

 

Per informazioni:
Comune di Venezia, Ufficio Programmazione Sanitaria progetti Salute e Sicurezza, tel. 041.2749658 – 348.3901439, e-mail:
[email protected]venezia.it

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, domenica 14 ottobre:

 

VENEZIA MURANO BURANO
– “IX Giornata europea della Cultura ebraica”. Museo ebraico, Sinagoghe e Cimitero antico saranno aperti tutto il giorno con ingresso gratuito. Per info e prenotazioni: www.museoebraico.it – Tel. 041.715359 o [email protected]it
– Concerto del coro “Armonico FaRe” presso la Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti, ore 18
– I luoghi di Baldassare” Festival Galuppi e della Musica- Concerto di chiusura della 25^ edizione Galuppi – Venezia Scuola Grande di San Rocco, ore 20.30
– “La giornata Nazionale delle famiglie al Museo”
– “Giornata FAI”
– Concerti nelle parrocchie Teatro la Fenice di Venezia Chiesa di San Martino Vescovo, Burano, ore 16
– XIII trofeo Città di Venezia di voga alla veneta nel rio di Cannaregio (½ miglio a cronometro), dalle 9.30 alle 12.30
– 41^ edizione della tradizionale “Regata del Secolo” -premiazione regata in campo Widman
– Bibbia in Cammino Venezia, Chiesa Cristiana Avventista Chiesa Cristiana Avventista, dalle 8.30 alle 17.00. Info: www.bibbiaincammino.it
– Festa della Fraima – Venezia, Sant’Erasmo Torre Massimiliana, dalle 10 alle 18

 

MESTRE CARPENEDO
– VIII Rassegna Organistica Settembre Mestrino: Dalla Parola alla Musica Concerto presso la chiesa di Santa Rita da Cascia – Mestre, alle ore 17.00: organista Frédéric Blanc (Parigi)
– “VIVILROSA OTTOBRE ROSA” Camminando 2018, con partenza e arrivo al parco San Giuliano.

 

 

Nell’ambito invece delle iniziative promosse dalla 6^ edizione di “Dritti sui Diritti”, la dieci giorni cittadina rivolta ai diritti di bambini e ragazzi, gli eventi in programma saranno i seguenti:

 

MESTRE CARPENEDO
– Teatro Mabilia – Antica Scuola dei Battuti, Via Spalti 1, ore 17. Chiedimi se sono felice, spettacolo teatrale della Bottega del Teatro a cura di servizio Politiche Cittadine per l’Infanzia e l’Adolescenza

 

CHIRIGNAGO
– Piazza Vittorino da Feltre 1, ore 14.30. Dirittingioco: pomeriggio di giochi, laboratori, animazione e letture animate per bambini e ragazzi a cura di associazione culturale l’Arcobaleno.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 13 ottobre:


VENEZIA MURANO BURANO

– Street Workout, camminata con cuffiette lungo percorso con partenza e arrivo presso pineta di Sant’Elena dalle ore 16 alle ore 19
– “Giornata Nazionale dell’Ordine di Malta”. Punti informativi rivolti alla popolazione sulle tematiche dell’assistenza sociale e della protezione civile / pronto soccorso, presso il Piazzale Santa Lucia e in Campo S. Stefano, dalle 7 alle 20

 

LIDO PELLESTRINA
– WWF Pellestrina, Spiagge Plastic Free – Venezia, Pellestrina cantieri navali Actv ore 10 raccolta volontaria di pulizia del litorale.

 

MESTRE CARPENEDO
– 13-14 ottobre #IoNonRischio – Esercitazione Protezione Civile – Piazza Ferretto
– 13-14 ottobre “Giornata Nazionale della Persona con sindrome di Down” diffusione di materiale informativo
– 13-14 ottobre “52^ festa della Madonna del Don”- festa alpina

 

MARGHERA
– esposizione di Pittura in Piazza Mercato

 

FAVARO
– “Settimana dell’Anziano” coro diretto da don Gianni Manziega a Campalto dalle ore 16.

 

 

Nell’ambito invece delle iniziative promosse dalla 6^ edizione di “Dritti sui Diritti”, la dieci giorni cittadina rivolta ai diritti di bambini e ragazzi, gli eventi in programma saranno i seguenti:

 

MESTRE CARPENEDO
– Calle Corte Legrenzi, ore 10 – 20. Ingegno, design, creatività a cura di LSMK Legrenzi Street Market
– Piazzetta Bonzio, ore 16. Cammino per sport: introduzione al Nordic Walking per bambini a cura di associazione Nordicwalkinitaly
– Biblioteca Vez Junior, via Querini, 33. Crea la tua città: ore 10.30 per bambini 4-6 anni, ore 11.15 per bambini 6-10 anni
– Letture e realizzazioni di pannelli artistici sulla cittadinanza attiva a cura di aps Liquidambar in collaborazione con Vez Junior
– Largo Divisione Julia, ore16.30. Toy piano concerto cura di Slow Music
– Piazzale Donatori di Sangue Riviera Riviera Diritti dei Bambini, dalle ore 17.30. Il filò dei diritti Storie, prodotti, racconti realizzati durante l’intera Manifestazione a cura di servizio Politiche Cittadine per l’Infanzia e l’Adolescenza in collaborazione con associazione Uguale, Lab. Balaustio, Servizio Civile Nazionale

– Mestreet Giochi, musica, danza, laboratori e magia a cura di associazione Uguale – Largo Divisione Julia, ore 19. Un mondo che balla… a cura di coop. Sociale Elleuno in collaborazione con associazione Venezia Balla.

Ultimo fine settimana per poter visitare la straordinaria mostra “Van Gogh – Multimedia Experience”. Fino a domenica 14 ottobre la mostra sarà aperta al pubblico (con orario continuato dalle 10 alle 20.30) presso la prestigiosa sede di Palazzo Cà Faccanon Mercerie San Salvador – 5016Un percorso immersivo unico, pensato per far avvicinare all’arte di Vincent Van Gogh un pubblico variegato di studenti, turisti e semplici appassionati.

 

Il binomio arte e multimedialità è risultato vincente per gli oltre 42mila visitatori che da giugno grazie alle tecnologie impiegate nell’esposizione sono stati letteralmente catapultati all’interno dei più grandi capolavori del contemporaneo. Un viaggio avvincente alla ricerca dei dettagli più minuziosi nascosti nelle opere di Van Gogh e fruiti mediante schermi ad altissima risoluzione. Visto il riconosciuto valore artistico e didattico, la mostra ha avuto il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Veneto e del Comune di Venezia. Ancora qualche giorno quindi per avventurarsi tra ritratti, autoritratti, paesaggi e nature morte che hanno contraddistinto lo stile inconfondibile del Maestro. Un modo originale e innovativo per avvicinarsi alla conoscenza di quello che è universalmente riconosciuto come il più grande artista di tutti i tempi che con la sua fantasia ha impresso un segno indelebile nella Storia dell’Arte contemporanea.

 

 

Biglietteria 

Tel. 371.1704794 | 345.2750787

www.vangoghmultimediaexperience.it

Intero € 15,00

Ridotto € 12,00 per over 65, studenti, insegnanti e residenti a Venezia (previa presentazione carta di riconoscimento alla cassa)

Bambini fino ai 6 anni ingresso gratuito

Ieri mattina un gruppo di manifestanti ha occupato la sala del Consiglio comunale a Ca’ Farsetti, portando alcuni cartelli contro gli sfratti.

L’iniziativa è stata promossa dall’Assemblea Sociale per la Casa. In sala consigliare sono stati messi alcuni scatoloni per simulare un trasloco.

Il sindaco Luigi Brugnaro ha bollato il fatto “come un atto illegale compiuto dai soliti facinorosi”.

Gli sfratti contri i quali il gruppo protestava erano stati richiesti da ATER e non dal Comune.

Sono stati arrestati subito dopo il furto grazie all’intervento immediato degli agenti del Nucleo operativo della Polizia Locale, bravi nell’intuire che la coppia di malviventi entrata in azione stamattina verso le 11.30 in zona mercerie dell’Orologio a Venezia avrebbe di lì a poco perpetrato un furto. I due sospetti, un 35enne georgiano con diversi precedenti per reati predatori e un 50enne ucraino, hanno attirato l’attenzione degli uomini in divisa per il loro comportamento: la coppia si era accodata a un gruppo di turisti e, nascondendo i movimenti delle mani con un borsello, si era preparata a un possibile borseggio.

 

 

Per questo motivo gli agenti hanno deciso di pedinare i due, riuscendo a bloccarli in flagranza di reato un quarto d’ora più tardi: i ladri sono entrati in un negozio di occhiali in zona mercerie di San Zulian controllando che l’attenzione della commessa fosse concentrata su un gruppetto di clienti asiativi e dopo pochi minuti sono riusciti a impossessarsi dei due più costosi occhiali del negozio, infilandoli in un borsello. Dopodiché sono usciti senza che le barriere antitaccheggio entrassero in azione.

 

 

Il motivo lo si è scoperto nel momento in cui è scattata la perquisizione della Polizia Locale: i due, subito fermati, avevano scucito la fodera interna del borsello inserendoci una “armatura” costituita da più strati di fogli d’alluminio, dopodiché avevano ricucito il tutto. In questo modo avevano “schermato” il borsello rendendo inoffensivi i dispositivi antitaccheggio. Al termine delle operazioni i due sono stati arrestati per furto pluriaggravato in concorso e trascorreranno la notte nella cella di sicurezza del Comando generale della Polizia Locale in attesa dell’udienza davanti al giudice prevista per domani mattina.

POST TAGS:

Insula comunica che ieri mattina sono state aperte al pubblico passaggio le rampe provvisorie lungo Fondamenta delle Zattere, mentre sono in fase di completamento le rampe sul ponte Ca’ Balà. Oggi, mercoledì 10 ottobre, invece, si procederà all’apertura delle strutture sul ponte della Salute.

 

Prossimamente si provvederà – sottolinea Insula -, in accordo con gli uffici comunali preposti e con la Soprintendenza, al posizionamento della cartellonistica che ricorderà il divieto di utilizzo e attraversamento, come disposto da ordinanza comunale, per carichi complessivi superiori ai 300 chilogrammi.

 

              

Questa sera alle ore 18, con ritrovo agli Impianti sportivi universitari in Fondamenta dei Cereri, debutta il “plogging”, grazie all’impegno del Cus Venezia, in collaborazione con le Università Ca’ Foscari Venezia e Iuav e il contributo di Veritas e dell’Amministrazione comunale.

 

Il plogging nasce in Svezia, e deriva il suo nome da “plocka app” che significa “raccogliere” e “running”. Si tratta di combinare il classico allenamento di corsa sportiva con la raccolta dei rifiuti che si trovano lungo il percorso. Mentre si fa l’attività, quindi, si effettuano delle brevi soste e si raccolgono bottiglie di plastica, lattine, cartacce, mozziconi di sigarette e altri rifiuti abbandonati che inquinano l’ambiente e sporcano la città. Ai partecipanti, in collaborazione con Veritas, verranno forniti guanti in lattice e dei sacchetti per raccogliere la spazzatura. In base al numero dei partecipanti verranno formati 3 o 4 gruppi, ognuno dei quali seguirà un percorso definito e porterà quanto raccolto al Cus, dove verrà fatta la raccolta differenziata.

 

“Da sempre siamo convinti che lo sport debba contribuire anche ad alcuni aspetti educativi e a far emergere temi sociali – sottolinea il presidente del Cus Venezia, Massimo Zanotto -. In quest’anno sportivo vogliamo cercare di porre l’attenzione su temi ambientali ed ecologici e al rispetto per la città. In collaborazione con Veritas abbiamo già collocato negli impianti che seguiamo, contenitori per la raccolta differenziata e faremo alcuni incontri per una corretta realizzazione di questa attività”.

 

Il direttore generale di Veritas, Andrea Razzini, ha deciso di aderirvi con convinzione: “Forniamo volentieri collaborazione e supporto tecnico a questa interessante iniziativa. È l’inizio di una collaborazione tra Veritas e Cus Venezia che certamente darà risultati importanti”.

 

Unire sport e tutela dell’ambiente – spiega l’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano De Martin – è il miglior modo per dimostrare concretamente l’amore e il rispetto per la città in cui si vive o si studia e assume una valenza ancora maggiore se i protagonisti sono i giovani. Venezia è una città delicata, frequentata ogni anno da milioni di persone che arrivano da ogni parte del mondo e da culture molto diverse tra di loro. Il rispetto per la città che li ospita è però un valore universale, quindi a nessuno può essere consentito di sporcarla o abbandonare rifiuti”.

 

“In piena sintonia con la campagna #EnjoyRespectVenezia – conclude l’assessore Paola Mar -, promossa per orientare i visitatori verso l’adozione di comportamenti responsabili e rispettosi dell’ambiente, del paesaggio, delle bellezze artistiche e dell’identità di Venezia, l’iniziativa del prossimo 9 ottobre ci vede al fianco del Cus Venezia e di Veritas. Il plogging fa bene a chi lo pratica e all’ambiente che ci circonda e sono convinta che riusciremo a riproporlo periodicamente in altre aree della nostra città, perché questa è una corsa dove vinciamo tutti.”

 

Per partecipare all’attività, completamente gratuita, è gradita una conferma chiamando lo 041.5200144, via email a [email protected] o attraverso la pagina Facebook CUS VENEZIA.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni