Home / Cultura  / Ambiente  / Al Lido e Pellestrina solo autobus elettrici

Al Lido e Pellestrina solo autobus elettrici

Un investimento di quasi 28 milioni di euro per trenta nuovi autobus elettrici al Lido e Pellestrina e nove punti di ricarica veloce: un progetto approvato in Giunta che permetterà un abbattimento drastico degli inquinanti

Un investimento di quasi 28 milioni di euro per trenta nuovi autobus elettrici al Lido e Pellestrina e nove punti di ricarica veloce: un progetto approvato in Giunta che permetterà un abbattimento drastico degli inquinanti emessi in atmosfera per oltre 2,2mila tonnellate di anidride carbonica all’anno e una mobilità pubblica più silenziosa nel rispetto dell’ambiente e del territorio.

 

Questo il testo della delibera approvata su proposta dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Renato Boraso, di concerto con l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, che dà attuazione a un’idea fortemente voluta dal Sindaco Luigi Brugnaro in merito alla “realizzazione di opere elettrificate per il sistema di trasporto pubblico locale con autobus elettrici al Lido di Venezia”.

 

Il progetto riguarda la sostituzione dei mezzi di trasporto pubblici tradizionali a motore diesel (attualmente sono una trentina e immatricolati tra il 2000 e il 2004) con altrettanti mezzi elettrici alimentati da accumulatori installati a bordo dei veicoli. Quest’ultimi verranno ricaricati in corrispondenza di alcune fermate mediante appositi punti di ricarica veloce: tre saranno situati in deposito autobus di vicolo C. Zeno e sei lungo i percorsi seguiti dalle linee AVM/Actv (due in località Cavalli nelle vicinanze di piazzale S. Maria Elisabetta, due in prossimità del capolinea della linea A e due a Pellestrina in prossimità del capolinea della linea 11). A questi si aggiungeranno altre 6 punti di ricarica lenta presso il deposito.

 

“L’avevamo promesso – commenta il primo cittadino Brugnaro – e oggi abbiamo fatto un ulteriore passo avanti per fare di Lido e Pellestrina un territorio sempre più “green”, sostenibile e all’avanguardia dal punto di vista del trasporto pubblico. Un risultato che siamo riusciti a ottenere grazie ad un lavoro durato più di un anno portato avanti con grande attenzione dagli assessorati alla Mobilità e Lavori pubblici e alle partecipate, dai tecnici di Avm Spa, di concerto con la Sovrintentenza, il Demanio ed Enel. A tutti loro va un sincero ringraziamento perché, con il loro impegno, non solo riusciremo ad abbattere le emissioni di anidride carbonica in atmosfera ma abbiamo creato, primi in Italia, un sistema di circolazione che rivoluzionerà il nostro modo di viaggiare sui mezzi pubblici. È stato, infatti, annullato quell’inquinamento acustico che deriva dal rumore degli attuali motori. In questo modo potremo godere dello spettacolo delle nostre due isole viaggiando in silenzio e puntando a incentivare una concezione più rispettosa dell’ambiente di questa città. Così, se da una parte ci stiamo impegnado per limitare il moto ondoso chiedendo a tutti coloro che si spostano sulle vie d’acqua di rispettare i limiti, dall’altra vogliamo scommettere su una mobilità sempre più green che ci faccia godere della bellezza della nostra città”.

 

A spiegare il progetto alla Giunta sono stati l’assessore Boraso e i tecnici di Avm spa. L’assessore, dopo aver precisato l’importo complessivo dell’operazione di elettrificazione, quantificato in 5.925.000 euro, ai quali si dovrà aggiungere il costo previsto per la fornitura degli autobus elettrici pari a 22.065.000 euro, comprensivi di Iva, che saranno oggetto di una successiva procedura di affidamento distinta, ha specificato l’importante valore ambientale dell’operazione: “Grazie a questo investimento avremo mezzi a emissioni pari a zero con una riduzione di oltre 2,2 mila tonnellate all’anno di anidride carbonica rispetto alla situazione attuale e di 17 tonnellate di ossidi di azoto e loro miscele, 16 di monossido di carbonio, 1 di idrocarburi e 245 Kg di particolato. Numeri certificati da Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, che dimostrano quanto importante sia per la tutta la nostra Città portare aventi progetti così innovativi”.

 

I tecnici di Avm Spa, dopo aver specificato le caratteristiche tecniche delle cabine elettriche e dei punti di ricarica, hanno, invece, anticipato le tempistiche di realizzazione dell’intero progetto: “Lo scenario ipotizzato – hanno spiegato – consente di stabilire una messa in esercizio del sistema già a fine 2019, con la conclusione della fornitura di tutti i 30 gli autobus elettrici prevista per marzo 2020”.

 

Infine sono intervenuti il Prosindaco del Lido, Paolo Romor, e l’assessore al Bilancio Michele Zuin che, apprezzando l’impegno dell’intera Amministrazione a fare delle due isole un territorio sempre più “green”, hanno sottolineato l’importanza di continuare su questa strada con la speranza che, nei prossimi anni, si possano affrontare ulteriori percorsi per incentivare anche la mobilità privata elettrica.

 

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni