Home / Posts Tagged "Pellestrina"

La Municipalità di Lido Pellestrina organizza anche quest’anno “‘Ndemo a netàr i Murassi”, una giornata ecologica di sensibilizzazione per una migliore accessibilità alla spiaggia libera. L’iniziativa si svolgerà sabato 6 aprile nell’ambito della “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti” aderendo così alla campagna “Let’s Clean Up Europe 2019”.

 

 

Lo scopo dell’iniziativa è sensibilizzare i cittadini sugli aspetti ambientali, in particolare sull’abbandono, la riduzione, il riciclo dei rifiuti e l’adozione di uno stile di vita ecosostenibile.

 

 

Alla manifestazione hanno aderito le scuole e le associazioni del territorio e Veritas metterà a disposizione il materiale necessario alla raccolta.

 

La partenza è prevista per le ore 9.30 al Lido sopra i Murazzi, all’altezza dell’omonimo ristorante.

La Direzione Coesione sociale del Comune di Venezia rende noto che, da martedì 26 marzo, sono state pubblicate le graduatorie provvisorie dei “Bandi di concorso – anno 2018 – per 57 alloggi comunali siti in Venezia centro storico ed isole – 29 alloggi destinati ai nuclei familiari con reddito medio-basso (categoria A) e 28 alloggi destinati ai nuclei familiari giovani con età inferiore a 31 anni (categoria B)”.

 

Le info

 

Le graduatorie sono scaricabili in formato Pdf dal sito del Comune di Venezia alla pagina www.comune.venezia.it/node/16504.

 

 

Per esigenze di tutela e nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 2016/679 e dalla deliberazione della Giunta comunale 150 del 15 maggio 2018, in cui si approvano i criteri e le modalità organizzative del sistema di tutela dei dati personali del Comune di Venezia. Le posizioni degli idonei, in entrambe le graduatorie, sono individuate attraverso l’indicazione del numero di protocollo generale dell’istanza di partecipazione al bando e sono redatte in 2 versioni: una in ordine progressivo di data di presentazione della domanda online (o presso gli uffici) e una in ordine di punteggio. Le posizioni dei nominativi con medesimo punteggio sono collocate, in base a quanto previsto dai bandi, in ordine alfabetico.

 

Come fare ricorso

 

I ricorsi potranno essere presentati da oggi, 27 marzo, alle ore 13 del 25 aprile prossimo utilizzando l’apposito modulo e seguendo la procedura online collegandosi all’indirizzo: https://portale.comune.venezia.it/bandi/accedi, previa registrazione a http://www.cittadinanzadigitale.it, seguendo le apposite istruzioni per la compilazione e dovrà essere intestato al richiedente che ha presentato la domanda.

 

 

In alternativa, il modulo per i ricorsi potrà essere compilato presso gli uffici del Comune di Venezia – Servizio Bandi e Gestione inquilinato, Santa Croce, 353 – Venezia.

 

 

Lo sportello per i ricorsi sarà attivo nelle giornate di martedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 11. In questo caso il richiedente potrà presentarsi, previo appuntamento telefonico, munito di valido documento di riconoscimento e del codice fiscale. In caso di persona delegata, questa dovrà presentarsi munito di: delega scritta, valido documento di riconoscimento, una fotocopia del documento di riconoscimento e codice fiscale del richiedente.

 

I contatti

 

Riguardo i ricorsi, per appuntamenti e/o informazioni saranno attivi lunedì e giovedì dalle 9 alle 11 i numeri telefonici del Comune di Venezia – Servizio Bandi e Gestione Inquilinato: 041.2747879, 041.2747890.

 

 

In ogni caso, informazioni utili saranno reperibili sul sito del Settore Risorse Finanziarie e Abitative https://www.comune.venezia.it/node/16504.

Si è svolta sabato mattina, sul sagrato della Chiesa di Pellestrina, la commemorazione delle vittime dell’affondamento della motonave “Giudecca”, avvenuto il 13 ottobre del 1944, in piena Seconda guerra mondiale, a seguito di un’incursione aerea. Alla cerimonia sono intervenuti, in rappresentanza della città, l’assessore Michele Zuin, il consigliere delegato alle isole Alessandro Scarpa ‘Marta’ e il presidente della Municipalità di Lido Pellestrina Danny Carella.

 

Dopo la benedizione sono state deposte due corone d’alloro: una sull’opera in bronzo dello scultore Giuseppe Vio, che ricorda il luttuoso evento, e l’altra sul cippo posto nella laguna antistante il piazzale in memoria delle 67 vittime.

 

Alla cerimonia hanno inoltre partecipato autorità civili e religiose, associazioni combattentistiche e di volontariato, i ragazzi delle scuole elementari e medie dell’isola, con i loro insegnanti.

Un investimento di quasi 28 milioni di euro per trenta nuovi autobus elettrici al Lido e Pellestrina e nove punti di ricarica veloce: un progetto approvato in Giunta che permetterà un abbattimento drastico degli inquinanti emessi in atmosfera per oltre 2,2mila tonnellate di anidride carbonica all’anno e una mobilità pubblica più silenziosa nel rispetto dell’ambiente e del territorio.

 

Questo il testo della delibera approvata su proposta dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Renato Boraso, di concerto con l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, che dà attuazione a un’idea fortemente voluta dal Sindaco Luigi Brugnaro in merito alla “realizzazione di opere elettrificate per il sistema di trasporto pubblico locale con autobus elettrici al Lido di Venezia”.

 

Il progetto riguarda la sostituzione dei mezzi di trasporto pubblici tradizionali a motore diesel (attualmente sono una trentina e immatricolati tra il 2000 e il 2004) con altrettanti mezzi elettrici alimentati da accumulatori installati a bordo dei veicoli. Quest’ultimi verranno ricaricati in corrispondenza di alcune fermate mediante appositi punti di ricarica veloce: tre saranno situati in deposito autobus di vicolo C. Zeno e sei lungo i percorsi seguiti dalle linee AVM/Actv (due in località Cavalli nelle vicinanze di piazzale S. Maria Elisabetta, due in prossimità del capolinea della linea A e due a Pellestrina in prossimità del capolinea della linea 11). A questi si aggiungeranno altre 6 punti di ricarica lenta presso il deposito.

 

“L’avevamo promesso – commenta il primo cittadino Brugnaro – e oggi abbiamo fatto un ulteriore passo avanti per fare di Lido e Pellestrina un territorio sempre più “green”, sostenibile e all’avanguardia dal punto di vista del trasporto pubblico. Un risultato che siamo riusciti a ottenere grazie ad un lavoro durato più di un anno portato avanti con grande attenzione dagli assessorati alla Mobilità e Lavori pubblici e alle partecipate, dai tecnici di Avm Spa, di concerto con la Sovrintentenza, il Demanio ed Enel. A tutti loro va un sincero ringraziamento perché, con il loro impegno, non solo riusciremo ad abbattere le emissioni di anidride carbonica in atmosfera ma abbiamo creato, primi in Italia, un sistema di circolazione che rivoluzionerà il nostro modo di viaggiare sui mezzi pubblici. È stato, infatti, annullato quell’inquinamento acustico che deriva dal rumore degli attuali motori. In questo modo potremo godere dello spettacolo delle nostre due isole viaggiando in silenzio e puntando a incentivare una concezione più rispettosa dell’ambiente di questa città. Così, se da una parte ci stiamo impegnado per limitare il moto ondoso chiedendo a tutti coloro che si spostano sulle vie d’acqua di rispettare i limiti, dall’altra vogliamo scommettere su una mobilità sempre più green che ci faccia godere della bellezza della nostra città”.

 

A spiegare il progetto alla Giunta sono stati l’assessore Boraso e i tecnici di Avm spa. L’assessore, dopo aver precisato l’importo complessivo dell’operazione di elettrificazione, quantificato in 5.925.000 euro, ai quali si dovrà aggiungere il costo previsto per la fornitura degli autobus elettrici pari a 22.065.000 euro, comprensivi di Iva, che saranno oggetto di una successiva procedura di affidamento distinta, ha specificato l’importante valore ambientale dell’operazione: “Grazie a questo investimento avremo mezzi a emissioni pari a zero con una riduzione di oltre 2,2 mila tonnellate all’anno di anidride carbonica rispetto alla situazione attuale e di 17 tonnellate di ossidi di azoto e loro miscele, 16 di monossido di carbonio, 1 di idrocarburi e 245 Kg di particolato. Numeri certificati da Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, che dimostrano quanto importante sia per la tutta la nostra Città portare aventi progetti così innovativi”.

 

I tecnici di Avm Spa, dopo aver specificato le caratteristiche tecniche delle cabine elettriche e dei punti di ricarica, hanno, invece, anticipato le tempistiche di realizzazione dell’intero progetto: “Lo scenario ipotizzato – hanno spiegato – consente di stabilire una messa in esercizio del sistema già a fine 2019, con la conclusione della fornitura di tutti i 30 gli autobus elettrici prevista per marzo 2020”.

 

Infine sono intervenuti il Prosindaco del Lido, Paolo Romor, e l’assessore al Bilancio Michele Zuin che, apprezzando l’impegno dell’intera Amministrazione a fare delle due isole un territorio sempre più “green”, hanno sottolineato l’importanza di continuare su questa strada con la speranza che, nei prossimi anni, si possano affrontare ulteriori percorsi per incentivare anche la mobilità privata elettrica.

 

Dal 20 al 25 luglio, “Cinemoving: il cinema all’aperto nel tuo quartiere” riporta il cinema in piazza d’estate per riaccendere il piacere dello stare insieme. La rassegna di cinema all’aperto, che si svolgerà a Favaro, Malcontenta, Chirignago-Gazzera, Campalto, Lido-Malamocco e Pellestrina, è stata presentata con una conferenza stampa, che si è svolta al Centro culturale Candiani di Mestre, dall’assessore comunale al Turismo e Decentramento Paola Mar e il dirigente del Settore Cultura del Comune di Venezia, Michele Casarin.

 

“Un furgone si sposterà nella varie zone della città per portare il cinema sotto casa – ha spiegato l’assessore Mar – e far riscoprire la magia del cinema all’aperto e il piacere di passare una serata tra vicini di casa, amici, familiari. Anche perché, oltre al centinaio di sedie che metteremo a disposizione, ognuno è invitato a scendere con la propria sedia, come si faceva una volta. Le proiezioni saranno tutte gratuite e inizieranno alle 21.15. Insomma, sarà una bella occasione di cinema e condivisione, ma anche un modo per vivere appieno le aree più periferiche della città”.

 

Per la scelta dei film si è puntato su prodotti recenti, da vedere in famiglia e, ove possibile, premiati ai più importanti festival del cinema.

 

Si parte venerdì 20 luglio (Favaro, dietro il Municipio) con “Atomica bionda” (2017, regia di David Leitch, 115 min.) Un film che gli amanti della musica anni ’80 non possono assolutamente perdere e che racconta la storia di una spia mandata a Berlino per indagare sulla vita di alcuni colleghi sospettati di tradimento. Una spy story dotata di sospetti e colpi di scena. Charlize Theron è la collega alla pari di James Bond.

 

Sabato 21 luglio sarà la volta di Malcontenta (dietro la chiesa) con il film vincitore di 6 Premi Oscar, 7 Golden Globes e 5 Bafta “La La Land” (2017, regia di Damien Chazelle, 126 min.). Una moderna versione della classica storia d’amore ambientata a Hollywood, resa più intensa da numeri spettacolari di canto e danza e ancora tanta ottima musica.

 

Domenica 22 luglio per Chirignago-Gazzera (via Rio Cimetto, piazzale del mercato) un altro premio Oscar, “Scappa – Get Out!” (2016, regia di Jordan Peele, 103 min.). Un giovane afro-americano e la famiglia della fidanzata: questione razziale e satira politica coniugate in un horror che racconta verità scomode sulla contemporaneità.

 

“Un’estate in Provenza” (2014, regia di Rose Bosch, 105 min.) è invece il film che, lunedì 23 luglio a Campalto (via Tiburtina, accanto alla Chiesa), trasformerà uno scontro generazionale in un incontro di sentimenti tra ingenuità e finezze. Sullo sfondo della Provenza, tra un nonno e tre nipoti mai incontrati prima scatterà un sentimento che nessuno di loro avrebbe mai potuto immaginare.

 

Martedì 24 luglio al Lido-Malamocco (in Piazza delle Erbe, fronte darsena) sarà la volta di “Perfetti Sconosciuti” (2016, regia di Paolo Genovese, 97 min.), una “cena delle beffe” che guarda all’attualità e vanta una scrittura precisa, disincantata e comica al punto giusto: quante coppie si sfascerebbero se uno dei due guardasse nel cellulare dell’altro? Il film ha vinto 3 Nastri d’Argento, e 2 David di Donatello.

 

Chiude la rassegna, mercoledì 25 luglio a Pellestrina (di fronte al Duomo di Ognissanti), “Gran Budapest Hotel” (2014, regia di Wes Anderson, 100 min.). Monsieur Gustave è il concierge ma di fatto il direttore del Grand Budapest Hotel, dove le stanze sono innumerevoli quanti i personaggi che le abitano o vi entrano anche solo per un’inquadratura. L’instancabile e vivace fantasia di Anderson possiede la chiave di ognuna di esse. Il film ha vinto 4 Premi Oscar ed 1 premio ai David di Donatello e ai Golden Globes.

L’imperdibile appuntamento dell’estate veneziana, dove tradizione e spettacolo si fondono nella magia dei fuochi d’artificio

 

Fervono i preparativi per la Notte dei foghi, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate in laguna, sabato 14 luglio: quaranta minuti di pura emozione, con un fronte di fuochi di 420 metri al centro del canale della Giudecca, quest’anno dedicati alle Quattro Stagioni. Da cinque secoli, la Festa del Redentore – una delle ricorrenze più sentite dai veneziani – vede convivere l’aspetto religioso con quello ludico-spettacolare.

 

L’evento, come è noto, ricorda la liberazione dalla peste che flagellò Venezia dal 1575- 1577, decimando oltre un terzo della popolazione della città, e la costruzione, per ordine del Senato veneziano, della Chiesa del Redentore quale ex voto per la liberazione della città dalla annuale la liberazione, con allestimento di un ponte votivo sul canale della Giudecca.

 

Come ogni anno, è l’apertura del “Ponte Votivo” che collega le Zattere con la chiesa del Redentore alla Giudecca, a dare avvio, alle ore 19.00 di sabato 14 luglio, alle celebrazioni. A partire dalle 23.30, poi il culmine della festa con lo spettacolo pirotecnico che incanterà per quaranta minuti il pubblico. Quattro grandi quadri narrativi, di forme ed emozioni diverse, interpretano le Quattro Stagioni, protagoniste dello show dell’edizione 2018. Lo spettacolo dei fuochi prenderà avvio con l’autunno – declinato in un rosso vivido ed intenso, dai riflessi caldi, per poi passare all’inverno, fresco e lucente, a ricordare la neve. Sarà poi la primavera a riempire il cielo di pennellate colorate, con effetti delicati e coreografici, per terminare infine con l’estate, celebrata al culmine della serata, con incredibili colori dorati. L’imponente macchina di effetti speciali, lanciata da 44 diverse postazioni suddivise su 34 piattaforme galleggianti, funzionanti in maniera indipendente e perfettamente sincronizzate tra loro, è firmata da Parente Fireworks, una delle aziende di pirotecnia ed effetti speciali più importanti al mondo che conta centodieci anni di storia e migliaia di spettacoli realizzati in Italia e nei cinque continenti.

 

A cura di Parente Fireworks anche lo spettacolo pirotecnico del “Redentore diffuso”, che prenderà avvio anche quest’anno all’unisono con i fuochi in laguna nelle altre quattro località veneziane – Asseggiano, Favaro Veneto, Malcontenta e Pellestrina – attraverso spettacoli con caratteristiche diverse, adeguate alla tipologia delle zone di lancio. In terraferma verrà offerto al pubblico uno spettacolo tradizionale e multiforme, caratterizzato dall’uso dei soli artifici aerei, mentre a Pellestrina lo show sarà caratterizzato dall’uso di una chiatta attraverso la quale sarà possibile impreziosire il cielo con effetti coreografici più complessi ed emozionanti.

 

Come ogni anno, i festeggiamenti del Redentore proseguono domenica 15 luglio con le competizioni sportive di voga alla veneta, che rientrano nella Stagione Remiera veneziana. A partire dalle ore 16.00, si tiene la regata dei giovanissimi su pupparini a 2 remi, seguita poi, alle ore 16.45, dalla regata uomini su pupparini a 2 remi, per finire, alle ore 17.30, con quella dei “campioni” su gondole a 2 remi. Per i vincitori, è prevista la consegna di 2 buoni da euro 300,00 da utilizzare per l’acquisto di motori Mercury con potenza minima di 10 hp. Conclude le celebrazioni la Santa Messa Votiva, alle ore 19.00, presso la Chiesa del Redentore della Giudecca.

 

Organizzata da Vela Spa, società del Gruppo AVM, la Festa del Redentore è promossa dall’Amministrazione Comunale con la volontà di garantire e rispettare una tradizione che appartiene al patrimonio culturale e religioso della città. Resta però fondamentale l’apporto di sponsor privati che riconoscono nell’evento un elemento di visibilità e di forte richiamo a livello internazionale. Anche quest’anno si è potuto contare sul supporto di Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, Gruppo Argenta e Lavazza, in collaborazione Fondazione Musei Civici di Venezia.

 

“Anche quest’anno, l’Amministrazione Comunale ci ha dato indicazione per un Redentore rispettoso delle tradizioni” dichiara Piero Rosa Salva, Amministratore Unico di Vela Spa “ma capace di coinvolgere sempre più le varie ‘anime’ della nostra grande città, oltre che le migliaia di ospiti che vorranno essere presenti a Venezia in questa notte piena di magia”.

 

Numerosi anche gli eventi collaterali a intrattenere il pubblico in attesa della Notte Famosissima.

Domani, venerdì 13 luglio, alle ore 20,30, la Chiesa del Redentore della Giudecca ospita un concerto di musica sacra dell’Ensemble Musica Venezia con musiche di G.F. Händel, A. Vivaldi, DA. Stradella, D. Gallo (ingresso libero).

Sabato 14 luglio, la Fondazione Querini Stampalia di Venezia promuove – alle ore 10.00 in italiano e alle 11.00 in inglese – due percorsi dedicati a “Il Redentore. La notte famosissima”, attraverso documenti d’archivio e dipinti di una tra le famiglie più importanti della Serenissima, oggi arricchiti dalle immagini del fotografo Graziano Arici, il cui archivio ha sede in Fondazione (costo 25 euro a prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti: [email protected]).

Inoltre, sabato, alle ore 19.00 presso il Centro sportivo di Favaro Veneto, cena a buffet con piatti tipici del Redentore, concerto di Ascolta Tribute band Pooh alle ore 21.30 e infine anguria a mezzanotte, dopo i fuochi. A Pellestrina, in attesa dei fuochi, giochi per bambini dalle ore 20.00, alle ore 20.30 musica dal vivo con Linda Nordio e anguria e bibite fresche, mentre in Fondamenta delle Zattere a Venezia (Gesuati), dalle ore 21.30 alle 23.30, concerto di musiche tradizionali veneziane della Banda Musicale di Tessera. Ad Asseggiano musica dal vivo e cena con menù tradizionale a partire dalle ore 19.30 con attività che si protraggono sino a lunedì 16 luglio nell’ambito di Asseggiano in Festa.
Malcontenta invece festeggia il Redentore con un intenso programma di musica, giochi, stand gastronomici che proseguono sino a martedì 17 luglio.

 

In occasione della Festa del Redentore 2018 è stato predisposto uno specifico Piano di sicurezza che declina misure, norme comportamentali, procedure di evacuazione alle quali attenersi nonché gli orari dei servizi di trasporto pubblico per lo sfollamento a fine spettacolo. Alcune aree, in particolare quelle del centro storico prossime all’evento, risulteranno soggette a limitazioni di accesso per ragioni di viabilità. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www. veneziaunica.it/ o contattando il call center Hellovenezia (+39) 041 2424.

La Direzione comunale Lavori pubblici ha emesso un’ordinanza che regola la viabilità in strada dei Murazzi a Pellestrina, per consentire l’esecuzione di interventi di riasfaltatura, tra lunedì 25 giugno a giovedì 5 luglio.

 

Nei tratti in corrispondenza della strada Belvedere, dei civici 323/D-323/U, tra il campo sportivo a Portosecco e il civico 3, tra i civici 635/P e 657/G, e nella parte antistante la carrizzada 48 detta “Chiacchierina” sarà istituito il divieto di sosta su ambo i lati con rimozione del veicolo e l’istituzione del senso di marcia alternato gestito con impianto semaforico.

 

Il lavori prevedono la realizzazione del nuovo manto stradale in asfalto, comprensivo di attraversamento pedonale rialzato.

Pellestrina avrà la sua piazzola di sosta che consentirà l’atterraggio dell’elisoccorso: la Giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore all’urbanistica Massimiliano De Martin, una delibera con cui si concede all’Ulss3 Serenissima l’utilizzo di un’area comunale nelle vicinanze dei “murazzi” per infrastrutturarla come zona d’atterraggio. Una soluzione che va a vantaggio dei cittadini e a garanzia della loro sicurezza.

 

“La delibera della Giunta comunale – spiega l’assessore De Martin – è funzionale al servizio dell’elisoccorso e risponde a una necessità manifestata dall’Ulss 3 Serenissima. L’area identificata ha già ottenuto la valutazione di pre-fattibilità aeronautica e risulta compatibile con le attività di volo e idonea per ospitare l’atterraggio dell’elicottero del Suem. L’area verrà concessa, inizialmente, in comodato per la durata di un anno. Questo intervento, oltre a dare maggior garanzia ai cittadini, riduce le distanze rendendo sempre più compatibili le esigenze di tutti i residenti del nostro territorio. Ringrazio il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima Giuseppe Dal Ben per aver compreso e soddisfatto le esigenze emerse ed esser stato disponibile a trovare una soluzione condivisa, prevedendo i necessari investimenti necessari all’allestimento dell’elisuperficie”.

 

“Il  via libera per quest’opera prioritaria è un grande risultato che va a salvaguardare l’incolumità dei cittadini e dei residenti di Pellestrina e dell’Estuario Sud – ha aggiunto il delegato per i rapporti con le isole Alessandro Scarpa “Marta”-. La realizzazione dell’elisuperficie è una buona notizia non solo per gli abitanti dell’isola di Pellestrina, ma anche per gli operatori sanitari che potranno così intervenire in soccorso all’utenza in caso di emergenze.

 

L’area in questione è stata individuata e proposta dal Comune di Venezia alla direzione dell’Ulss 3 Serenissima dopo l’abbandono di un primo progetto, che identificava come zona idonea da destinare ad elisuperficie quella dell’ex ospedale di Pellestrina, che avrebbe comportato l’abbattimento di alberi ad alto fusto.

La vicesindaco di Venezia, Luciana Colle, e il consigliere delegato alle Isole, Alessandro Scarpa ‘Marta’ sono intervenuti ieri pomeriggio a Pellestrina, alla cerimonia di consegna del Premio “Venezia città delle donne”. Presenti inoltre il presidente della Municipalità di Lido e Pellestrina Danny Carella, la presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia, Mariacristina Gribaudi, Chiara Squarcina, responsabile del Museo del merletto di Burano e i rappresentanti delle varie associazioni e istituzioni operanti nel territorio.

 

L’edizione 2018 del prestigioso riconoscimento, che ogni anno viene assegnato a una donna che si è saputa distinguere nel proprio ambito, divenendo un punto di riferimento e un ‘simbolo’ per la contemporaneità e le generazioni future, è andato alla merlettaia Leda Vianello di Pellestrina, che da 30 anni esegue merletti a fusello e insegna questa antica arte, appresa giovanissima dalla madre, alla Scuola del Merletto a tombolo e fuselli dell’isola.

 

Il Premio “Venezia Città delle donne” è stato ideato due anni fa dalla Fondazione Musei Civici di Venezia, in collaborazione con il Comune di Venezia per celebrare le figure femminili che più fortemente caratterizzano la storia di Venezia nel campo del sapere artigianale, delle arti, dell’economia, dell’insegnamento e di tutti quei settori che contribuiscono a far crescere il corpo sociale cittadino e per promuovere, attraverso suggestioni e momenti di approfondimento, una più ampia riflessione sul ruolo della donna nei secoli, con particolare attenzione all’ambito veneziano.

 

La consegna del Premio è stata preceduta da un’esposizione e dimostrazione di merletti in Campiello Brasiola da parte di una decina di merlettaie di tutte le età e dalla proiezione alla scuola media “Pietro Loredan” del docufilm “Futura nella mia stanza guardando al domani: ‘le pellestrinotte’”, ideato dal regista Mattia Berto. Suddiviso in quattro capitoli, il progetto Futura racconta le donne veneziane delle isole della laguna, in questo caso Pellestrina, famosa per il fiorire nei secoli dell’arte del merletto a tombolo e fuselli. Attraverso interviste a bambine e donne adulte il video documenta il racconto ‘al femminile’ di chi nasce e cresce in questi luoghi: un ‘affresco’ di donne che fanno mestieri differenti, ma soprattutto un mosaico di storie e relazioni umane immortalato negli scatti di Giorgia Chinellato, raccolti in una piccola pubblicazione che è stata presentata a margine dell’iniziativa.

 

“Non posso che ringraziare tutti voi – ha sottolineato la vicesindaco Colle – ribadendo l’impegno dell’Amministrazione comunale per il riconoscimento del merletto come patrimonio immateriale dell’Unesco. In questo piccolo lembo di terra – ha aggiunto – viene portata avanti una storia incredibile di sacrifici e tradizioni che devono essere assolutamente valorizzate”.

 

“Un ringraziamento va al Comune di Venezia e alla Fondazione Civici Musei, ma soprattutto alle esperte merlettaie di Pellestrina – ha dichiarato il consigliere delegato alle Isole Alessandro Scarpa ‘Marta’ – perché senza di loro non esisterebbe questo patrimonio dell’umanità. L’evento di ieri è stato un momento di aggregazione per tutta l’isola di Pellestrina, con la consapevolezza dell’importanza di tramandare le tradizioni ai più giovani, così da preservarle per il futuro”.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, sabato 28 aprile:

VENEZIA MURANO BURANO
– Musiche al tempo dei Dogi Festival di musica antica – Chiesa di San Rocco

LIDO PELLESTRINA
– Giornata della Sicurezza e del soccorso – 3° edizione, ore 10-18, P.le Santa Maria Elisabetta

MESTRE CARPENEDO
– Teatro, Prosa – Carta Canta, ore 21, Teatro Toniolo
– Mostra Pittura – Vittorio Ruglioni, fino al 9 maggio – Galleria Luigi Sturzo Associazione “La Fornace”
– Un’ora con chi è solo in ospedale, corso per volontari ospedalieri. Per info e iscrizioni tel. 041959359 – [email protected]

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti:   live.comune.venezia.itwww.culturavenezia.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni