AttualitàMondoNewsSlide-main

730 giorni di guerra

2 minuti di lettura

Dalle bombe molotov ‘fai da te’ ai sofisticati droni, le armi e le strategie sono cambiate in due anni di guerra in Ucraina. Il dolore della gente, no.

Kiev – “Dobbiamo arrivare a un milione di droni nel 2024” ha dichiarato dal vice premier ucraino Mykhailo Fedorov. Nel 2023 la produzione interna del Paese ha raggiunto i 300mila droni, senza contare i velivoli ricevuti da Paesi alleati. Obiettivo dichiarato è arrivare a un milione di droni nel 2024, con almeno la metà dei componenti fatti in casa, molti dei quali a partire da una riconversione di tecnologie già utilizzate. E pensare che appena scoppiata la guerra, vedevamo gli ucraini costruire le molotov a casa. Oppure, lunghe file di auto in fuga dal paese. https://ilnuovoterraglio.it/guerra-in-ucraina-le-testimonianze-dalla-moldavia/

Era giovedì grasso

Noi, il 24 febbraio 2022, giovedì grasso, pensavamo finalmente al Carnevale. Due anni prima, il 2020 era stato sospeso per il Covid19. E ora c’era voglia di recuperare l’allegria del periodo.

Questa volta, ad impedirci di sorridere, fu la notizia dell’invasione dell’Ucraina da parte dei Russi di Putin. Lui, Vladimir Putin, la chiamava “operazione speciale”. E non ha ancora smesso di chiamarla così.

Donne e bambini

Mentre con poche cose raccolte in fretta, le donne e i bambini fuggono dalle loro case, gli uomini partono per combattere. Alcune sono arrivate in Italia, molte nel veneto, dove avevano già amici e parenti. Tutti sono stati pronti ad accoglierle. Ma poco dopo, sono tornate a casa, a combattere anche loro. https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/profughi_ucraina_ospitati_hotel_mogliano-6594424.html

La crisi economica

L’economia europea e soprattutto quella italiana, hanno subito un duro colpo con la crisi del grano, del gas, dell’energia, delle esportazioni. Le sanzioni alla Russia hanno colpito duramente anche noi, che del turismo russo e non solo, abbiamo beneficiato molto, negli ultimi decenni.

730 giorni di guerra

Mentre i giorni passano con il loro carico di morti e dolore, un’altra guerra si sta combattendo in Medio Oriente. La pace è lontanissima, ovunque.

Kiev: “Arrivare a un milione di droni nel 2024”

Secondo quanto dichiarato dal vice premier ucraino Mykhailo Fedorov, nel 2023 la produzione interna del Paese ha raggiunto i 300mila droni, senza contare i velivoli ricevuti da Paesi alleati. Obiettivo dichiarato è arrivare a un milione di droni nel 2024, con almeno la metà dei componenti fatti in casa, molti dei quali a partire da una riconversione di tecnologie già utilizzate a uso civile.

730 giorni di guerra + 1

Gli ucraini stanno trascorrendo il terzo gelido inverno sotto le bombe, tra le macerie dei palazzi, avvolti nella paura. Ma quando finirà la conta dei giorni di guerra?

Per ora, alla lunga lista di morti, feriti, invalidi, emigrati altrove si aggiunge la lista dei danni e delle distruzioni. Perdite umane ed economiche, sono le uniche certezze.

Le modalità di combattimento sono radicalmente cambiate radicalmente rispetto all’inizio del conflitto. La tecnologia la fa da padrona, in entrambi gli schieramenti. La guerra in Ucraina ha definitivamente confermato la centralità dell’utilizzo di droni nei moderni conflitti. All’origine, c’è l’incapacità di entrambe le parti di prendere il controllo dello spazio aereo a causa dei sistemi di difesa integrati in dotazione a entrambi gli eserciti.

Si utilizzano i droni per sopperire alla differenza di forze in campo. L’Ucraina ha usato a proprio favore i vantaggi dell’uso di velivoli divenuti ogni giorno più piccoli e non rilevabili dai radar nemici. Oltre che letali, economici, facili da manovrare e rapidi da produrre. E intanto la guerra continua.

Articoli correlati
Le eccellenzeMarca TrevigianaSlide-mainTurismo

L'eccellenza al femminile: la storia di Dal Din, un viaggio tra terroir e passione

3 minuti di lettura
Il cuore delle colline di Valdobbiadene, culla del vino di qualità, custodisce una storia che merita di essere conosciuta: è la storia…
ItaliaSlide-main

Giorgia Meloni: nuova direzione del Governo sulla sfida demografica

2 minuti di lettura
Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Ministro per la Famiglia Eugenia Roccella hanno ribadito l’impegno del governo italiano nel contrastare…
Marca TrevigianaSlide-mainSPECIALE ELEZIONI 2024Treviso

Esplosione centrale idroelettrica a Bargi: recuperati i corpi di due dispersi

1 minuti di lettura
I Vigili del Fuoco hanno recuperato i corpi di due persone dopo l’esplosione alla centrale idroelettrica di Bargi, portando il bilancio delle…