MarconNewsSlide-mainTutela del Cittadino

Alex non si è suicidato

2 minuti di lettura

Il ragazzo, trovato privo di vita su un isolotto a Ciano del Montello lo scorso 2 luglio, risultava scomparso dalle prime ore del 30 giugno

Marcon – Alex Marangon, 25 anni, trovato morto su un isolotto del fiume Piave, è vittima di un omicidio. La svolta è arrivata dai primi risultati dell’autopsia. Sono troppe le ferite alle testa per pensare che siano state causate da una caduta accidentale. Gli inquirenti sono convinti siano state provocate da un oggetto contundente. La morte del giovane barman di Marcon non è stata volontaria.

L’esame è stato eseguito dal medico legale Alberto Furlanetto, nominato dalla Procura di Treviso, e da Antonello Cirnelli, perito della famiglia della vittima. All’autopsia erano presenti anche i carabinieri ai quali la Procura della Marca ha affidato l’indagine. 

Il giovane sarebbe stato ucciso e gettato in acqua. I medici legali hanno trovato varie ferite alla testa e sostanze allucinogene e psichedeliche nel suo corpo, sottoposto a esame autoptico.


I fatti

Alex era sparito dopo aver partecipato a una due giorni di riti sciamanici bevendo ayahuasca nell’Abbazia sconsacrata di Vidor, in provincia di Treviso. Il corpo è stato trovato su un isolotto nel fiume Piave all’altezza di Crocetta del Montello, in una zona impervia. Per il recupero della salma è stato attivato l’elicottero “Drago 149” dei Vigili del fuoco.


Gli esami

Subito, da un primo esame esterno del medico legale sul corpo, erano state notate tumefazioni agli occhi e una ferita all’addome. Queste, in un primo momento, si pensava fossero state provocate da una caduta o dal rotolamento nel fiume, mentre la ferita al morso di una volpe.

L’autopsia deve ancora valutare tutti gli aspetti tossicologici, alla luce anche delle sostanze che il ragazzo avrebbe ingerito durante la partecipazione ad un rito sciamanico di guarigione, svoltosi all’interno dell’abbazia. 

Oltre alle due pozioni del potente allucinogeno ayahuasca, assunte venerdì e sabato, pare che Alex, con problemi di asma, volesse curarsi con il veleno di rana amazzonica, usata nei riti sciamanici.


Chi ha ucciso Alex?

Il giovane, secondo alcuni testimoni, era stato visto allontanarsi dall’abbazia verso il Piave, seguito da due persone che erano al raduno. I due, però, hanno detto di essere tornati subito indietro.

Stefano Tigani, legale dei familiari di Alex, ha affermato che: “rimane un buco di tre ore da chiarire, ma anche altro va chiarito in una storia molto fitta in cui chiediamo che chi sa parli”. Tra la sua scomparsa e l’allarme dato solo alle sei di mattina, ci sono infatti 180 minuti in cui non si sa bene cosa sia successo nemmeno nell’abbazia sconsacrata.

I riti a cui si sarebbe sottoposto il ragazzo, prevedevano l’assunzione di una tisana con effetti psichedelici a base di ayahuasca e diverse piante amazzoniche. Decotto che Alex, secondo i testimoni, ha assunto una prima volta di giorno andando poi a bagnarsi nel Piave assistito da altri partecipanti, per poi berne una seconda dose la sera prima di allontanarsi, secondo i testimoni, verso il fiume, da solo.

L’autopsia non è ancora terminata e riprenderanno gli esami lunedì. Gli investigatori si stanno muovendo per identificare e ascoltare la ventina di partecipanti all’incontro cui aveva preso parte Alex con il cugino.

Articoli correlati
ItaliaOlimpiadi Parigi 2024Slide-mainSport

Gli azzurri pronti per Parigi

2 minuti di lettura
Ottime prove degli azzurri in vista dei Giochi Olimpici di Parigi 2024. Vince Jacobs a Rieti, Desalu fa il secondo tempo della…
Slide-mainVenezia

L'ex Manifattura Tabacchi di Venezia lascia spazio al Ministero della Giustizia

2 minuti di lettura
Avanzano i lavori dei lotti 2 e 3, che dovrebbero concludersi rispettivamente in autunno e in primavera. L’investimento totale ammonta a 150…
IstruzioneSlide-mainTreviso

Nuovo Campus Ca' Foscari a Treviso

1 minuti di lettura
Un investimento che guarda ai giovani e al futuro TREVISO – Ca’ Foscari espande la sua presenza a Treviso. Oltre ai padiglioni…