PreganziolSlide-mainViabilità

Sicurezza sì, ma limitiamo i disagi e le emissioni di CO2

1 minuti di lettura

La proposta di Matteo Pontini, candidato Consigliere comunale di Preganziol Viva, per ridurre code e inquinamento agli incroci di Preganziol
 
Alcuni cittadini del territorio ci hanno manifestato il loro disappunto per la nuova regolamentazione dei semafori lungo il Terraglio in corrispondenza degli incroci di San Trovaso e Frescada.
 
Essendo stati attivati a ciclo continuo dalle 6 alle 21 tutti i giorni, weekend compresi, si sono venute a formare code pressoché costanti durante tutto l’arco della giornata raggiungendo, a volte, il serpentone unico tra i due semafori.
 
Preganziol Viva apprezza la decisione dell’amministrazione comunale di aver accolto le nostre numerose segnalazioni e di aver voluto dare un forte segnale di sicurezza lungo la Napoleonica, storicamente strada pericolosa ed a rischio per i pedoni che devono attraversarla, però con questa soluzione si creano disagi per chi deve percorrerla in auto ma soprattutto si aumentano le emissioni di CO2 con un pesante impatto ambientale.
 
In questi anni dove quotidianamente dobbiamo lottare con i limiti delle polveri sottili sarebbe opportuno cercare di sveltire il traffico invece di intasarlo. In quest’ottica ci permettiamo di suggerire una soluzione come già visto in altre parti e che riteniamo possa essere interessante.
 
Mantenendo il vecchio regime semaforico che consentiva un traffico snello durante la giornata, si potrebbero attivare i semafori pedonali a chiamata in modo tale che facciano diventare rossi contemporaneamente quelli per gli automezzi e verde quelli pedonali. Dopo il tempo tecnico necessario per l’attraversamento pedonale tutti i semafori tornerebbero lampeggianti.
 
Riteniamo che questa soluzione possa soddisfare contemporaneamente sia le esigenze di sicurezza che di scorrevolezza ma soprattutto possa limitare le emissioni in atmosfera dimostrando che abbiamo sempre un occhio di riguardo per l’ambiente.
 
Ci auspichiamo che, quando l’amministrazione unitamente all’ANAS tirerà le somme di questo (a loro detta) periodo “di prova”, vorrà come in altre circostanze accogliere i nostri suggerimenti propositivi.

Articoli correlati
MestreSlide-mainVenezia

Mestre, scappa alla vista degli agenti, bloccato con dosi di hashish pronte allo spaccio

1 minuti di lettura
La radiomobile della Polizia locale si ferma davanti a un attraversamento pedonale per far attraversare un giovane in sella alla sua bicicletta,…
MargheraMestreSlide-mainVenezia

Venezia. Possibili gelate notturne: spargisale in azione dalla mezzanotte

1 minuti di lettura
La Protezione civile e la Centrale operativa della Polizia locale del Comune di Venezia comunicano che, vista la possibilità di gelate nelle…
Slide-mainTreviso

Il cordoglio della Cisl per la scomparsa di Luigi Cal

1 minuti di lettura
Grande il cordoglio della Cisl Belluno Treviso per la scomparsa di Luigi Cal, ex direttore per l’Italia e San Marino dell’Organizzazione Internazionale…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!