CasierIstruzioneSlide-main

“Casa dei Bambini”. Sabato 3 dicembre l’inaugurazione ufficiale a Casier

1 minuti di lettura


Si chiama “Casa dei Bambini” ed è la nuova scuola dell’infanzia che sabato 3 dicembre alle ore 10:30 sarà ufficialmente inaugurata in Via Basse 1 a Casier, alla presenza del sindaco Renzo Carraretto e dell’assessore all’Istruzione Roberta Panzarin. Insieme a loro, la dirigente scolastica Maria Francesca Dileo, il corpo docenti e gli ex dirigenti dell’Istituto Comprensivo Scolastico di Casier, oltre alla dirigente dell’ufficio scolastico provinciale di Treviso Barbara Sardella, al Consiglio d’Istituto e al Comitato Genitori.

Con questa inaugurazione, l’Istituto Comprensivo casierese aumenta così il proprio dimensionamento, aggiungendo alle due scuole primarie e alla secondaria di primo grado esistenti, quella per l’infanzia.


Il fiore all’occhiello della “Casa dei Bambini”

Di prossima inaugurazione è l’inserimento di una sezione dedicata al metodo educativo Montessori, già attiva nella sezione a tempo pieno della vicina scuola primaria statale “San Francesco d’Assisi”. Una scelta che l’amministrazione comunale ha ritenuto necessaria e fondamentale per garantire continuità educativa e didattica ai giovani casieresi che vorranno proseguire la propria formazione frequentando questo indirizzo.

Il sindaco Renzo Carraretto si dice «molto felice di vedere finalmente realizzato un curricolo verticale nell’istituzione scolastica casierese, che si sviluppa dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola secondaria di primo grado.
Auguro alla Casa dei Bambini una proficua realizzazione di percorsi educativi rispondenti alle necessità dei bambini e delle loro famiglie».

«Siamo orgogliosi – aggiunge l’assessore all’istruzione Roberta Panzarin – di aver contribuito a portare una scuola d’infanzia statale nel nostro Comune, che vede anche l’inserimento di una sezione dedicata al metodo educativo Montessori. In questo modo, oltre a migliorare l’offerta formativa pubblica nel nostro territorio, si genera un continuum del programma pedagogico con la vicina scuola primaria statale, garantendo al contempo un flusso di iscrizioni che si rinnova anno dopo anno».

Al taglio del nastro seguirà la visita all’interno della scuola, un rinfresco offerto dal Comitato Genitori e la consegna dei diplomi alle corsiste del Corso di differenziazione didattica Montessori 3-6.
Scarica il programma.

Articoli correlati
IntervisteSlide-mainSpeciale Peregrinatio Beati Rosarii LivatinoVideo

L'emozione del Dott. Alfredo Robledo alla vista della camicia del Beato Livatino (VIDEO)

1 minuti di lettura
Tra le tappe conclusive della Peregrinatio Livatino, la sede di Confindustria. Nel convegno dedicato alla figura del giudice Livatino dal titolo “Beato…
AmbienteSlide-main

Raccolta rifiuti a Cimadolmo: uniti per un mondo più green

1 minuti di lettura
L’amministrazione comunale di Cimadolmo, in collaborazione con i Raccoglitori di Inciviltà Altrui, promuove una nuova raccolta di rifiuti nel territorio. Il ritrovo…
AmbienteSlide-mainVeneto

Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto"

2 minuti di lettura
Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto, a Corte dei Conti e Procura della Repubblica….

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio