AmbienteMogliano

Ultimo sforzo per i tre della Monaco – Mogliano. Eccoli a casa!

1 minuti di lettura

Ed eccoci alla cronaca degli ultimi due giorni di fatiche per l’intraprendente trio di ciclisti che, con  spirito di avventura ed un po’ di incoscienza, ha intrapreso la passeggiata, si fa per dire, Monaco di Baviera -Mogliano.

 

Leonardo Muraro, Attilio e Marco Fratter il 21 settembre muovono di prima mattina da Dobbiaco verso il Passo Cimabanche che li porterà a Cortina. (foto passo Cimabancche) Temperatura – 2 gradi. Sono a 420 metri slm con 4.000 metri di ascesa complessiva, che faticaccia.

 

 

Il tempo si mantiene al bello e pedalare tutto sommato è un piacere. Sono di fronte ad alte montagne innevate e si sale sempre più su (foto montagne innevate) finche giungono al lago di Landro (foto lago).

 

Oltrepassato il Passo finalmente sono in Veneto (foto passo)  ed eccoli a Cortina (foto conca ampezzana) dove incontrano un amico moglianese li accoglie con una pasta asciutta pantagruelica, affettati e buona polenta.

 

Il 22 settembre partenza per Venezia Mogliano. Ora il tempo è decisamente bello, anzi bellissimo rispetto al freddo ed all’acqua presa nei giorni precedenti. Via su speditamente per il Fadalto con il cuore già a casa ormai. Toccano i Laghetti blu (foto laghetti) e giù sempre più giù, sono finalmente a Treviso Piazza dei Signori.

 

Rapida pedalata ormai in pianura ed eccoli sbucare a Mogliano dalla Via Zermanesa, hanno voluto fare un passaggio per Zerman, li si beve un buon bicchiere. In piazza davanti il Comune un gruppetto di amici li aspettano e li festeggiano. Strette di mano, pacche sulle spalle ed un buon brindisi a Prosecco, ci voleva per finire.

 

“ E’ stata un’esperienza esaltante – afferma Muraro – Abbiamo incontrato solo persone gentilissime e molto disponibili. Tutti hanno un occhio di simpatia per i ciclisti. Ci siamo imbattuti in due giorni di pioggia ed è stata dura, ma ce l’abbiamo fatta. Tutto sommato abbiamo percorso 620 chilometri, ed ora se ci penso non mi pare possibile. Ricordi, solo belli. Stanchi? No! Paesaggi stupendi che puoi gustare solo in bicicletta.” (foto arrivo a Mogliano)

 

Articoli correlati
AmbienteSlide-mainSport

Marevivo e Aces Italia: nasce il premio "Mediterranean Capital of Sport"

1 minuti di lettura
ROMA – Un protocollo d’intesa per vivere lo sport come mezzo di educazione ambientale. È quanto hanno firmato Marevivo e ACES Europe…
Mogliano

Giornata della Memoria: le iniziative moglianesi per non dimenticare

2 minuti di lettura
MOGLIANO VENETO – Nutrito calendario di eventi nel weekend, per commemorare le vittime dell’Olocausto, nella ricorrenza internazionale della Giornata della Memoria: il…
AmbienteSlide-mainTreviso

Guerra e tutela ambientale da “Giurisprudenza 2.0” l’appello per il nuovo reato di ecocidio

2 minuti di lettura
Arriva da Treviso l’ultimo appello affinché l’ecocidio possa finalmente essere riconosciuto come reato dalla Corte Penale Internazionale (ICC) dell’Aja con l’obiettivo di…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio