AmbienteAttualitàMargheraSlide-main

Parco dell’Idrogeno a Porto Marghera

1 minuti di lettura

Il Consiglio comunale di Venezia ha approvato la delibera per la creazione del Parco dell’idrogeno e delle energie innovative a Porto Marghera

MARGHERA – Nella seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato con 21 voti favorevoli e 11 astenuti la delibera relativa alla predisposizione della variante urbanistica per la realizzazione del Parco dell’idrogeno e delle energie innovative e rinnovabili a Porto Marghera. Questa iniziativa mira a riclassificare l’area, promuovendo l’insediamento di attività legate alla produzione e distribuzione di idrogeno e altre forme di energie “pulite”.

Il deliberato specifica che la zona destinata a diventare il Parco delle energie innovative e rinnovabili sarà principalmente di carattere industriale. L’obiettivo è la produzione e distribuzione di energia attraverso la realizzazione o la riconversione di impianti produttivi basati su modelli di sviluppo innovativi, in linea con i principi della green economy. Le attività previste saranno orientate a tipologie produttive e distributive che rispettino l’ambiente.

Un punto saliente del progetto è il rifornimento di una nuova flotta di 90 autobus a idrogeno, che entrerà in servizio nel trasporto pubblico locale del Comune di Venezia a partire dal 30 giugno 2026. È stato sottolineato che l’adozione della variante non comporterà l’uso di nuovo suolo disponibile, poiché l’area interessata rientra negli “ambiti di urbanizzazione consolidata”.

Attraverso una procedura ad evidenza pubblica, EniLive è stato scelto come partner privato per la progettazione, costruzione e gestione di una stazione di rifornimento di idrogeno nel territorio comunale. L’azienda metterà a disposizione un’area di circa 21.000 mq situata in Via Righi, dove, in collaborazione con AVM, verrà realizzato l’impianto di rifornimento sulla base di uno studio di fattibilità.

Il progetto di EniLive è stato il primo classificato nell’Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali per la realizzazione di stazioni di rifornimento di idrogeno rinnovabile per il trasporto stradale, ottenendo un contributo di 5.750.000 euro nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Crediti fotografici: Di Marc Ryckaert – Opera propria

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainSportVenezia

Carl Wheatle alla Reyer

2 minuti di lettura
Carl Anton Delroy Wheatle è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Umana Reyer Venezia VENEZIA – L’Umana Reyer Venezia ha comunicato la firma pluriennale…
JesoloSlide-mainSpettacolo

Warner Bros. Discovery a Jesolo

3 minuti di lettura
La Warner Bros. Discovery dà il via alla seconda edizione del tour estivo itinerante per celebrare le storie e i personaggi più…
AttualitàEconomia&LavoroSlide-main

Nuovi talenti giornalistici cercasi

1 minuti di lettura
Grande opportunità, per giovani under 30, con il TG di Poste Italiane Roma – Scoprire e lanciare giovani talenti del giornalismo capaci…