ItaliaOlimpiadi Parigi 2024Slide-mainSportVideo

Esordio vincente in VNL

4 minuti di lettura

Esordio vincente in VNL per la Nazionale italiana di Volley maschile. Inizia nei migliori dei modi la corsa alla qualificazione per le Olimpiadi di Parigi 2024.

RIO DE JANEIRO – L’Italia inizia l’avventura in Volleyball Nations League nel migliore dei modi. Esordio vincente con la Germania battuta per 3-0 (25-21, 25-18, 25-23) dopo una tenace rimonta nel terzo set in cui era sotto 23-19. Vittoria importante in vista dell’obiettivo primario: la qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici di Parigi 2024. Il 3-0 sui tedeschi, infatti, vale un +5,15 nel ranking che vede l’Italia prima tra le non qualificate.

Ottimo l’esordio di Porro, autore di 3 punti, al suo primo torneo internazionale con la Seniores, il ritorno in campo di Simone Anzani e i 14 punti del solito Michieletto.

Gli azzurri torneranno in campo domani sera alle 22.30 con l’Iran per poi affrontare Giappone e Brasile.

La partita

Il CT De Giorgi nel primo set manda in campo il 6+1 formato da Giannelli e Romanò in diagonale, Lavia e Michieletto schiacciatori, Galassi e Russo al centro e Balaso libero. La Germania risponde con Fromm e Kaliberda formano la coppia di schiacciatori, al centro Krage e Maase, in palleggio il nuovo palleggiatore di Taranto Zimmermann in diagonale con John, libero Graven.

Inizio subito col botto con l’Ace di Michieletto. Russo lo imita per il 5-1. Fromm porta i tedeschi sul 7-4. Michieletto supera il muro e segna il 9-5. La Germania trova aggancio e il primo sorpasso, l’ace di Krage vale l’11-10. Parità e altro affondo azzurro con Michieletto, Romanò e Russo 14-11. Gli avversari provano a giocare dal centro, il primo tempo di Krage vale il 17-15 con i tedeschi che provano tenere la scia degli azzurri. Altro Ace di Michieletto, suo il 22-18 a favore dell’Italia in un primo set chiuso sul 25-21 dal mani out di Lavia.

Il secondo set vede gli stessi interpreti in campo. L’Italia comincia bene portandosi sul 3-1, trovando il massimo vantaggio sul 7-3. Fromm, miglior realizzatore tra i tedeschi nel primo set, mette a terra il quarto punto per la Germania con gli azzurri avanti 7-4. Il muro di Romanò ferma l’attacco tedesco, Italia avanti 9-6, lo stesso Romanò a segno in attacco per il 10-6. Bohme, entrato nel corso del secondo set, mette a segno il 16-12. Le lunghezze di vantaggio diventano 6 sul punteggio di 19-13, vantaggio ben gestito dai ragazzi di De Giorgi che si portano sul set point con un brutto errore al servizio di Bohme 24-17. A chiudere il set ci pensa Romanò per il 25-18 finale. 

Coach Winiarski manda in campo Brand per Kaliberda. Il terzo set si apre con i tedeschi avanti 3-1, bravi ad aumentare il vantaggio sul 8-3. De Giorgi manda in campo l’esordiente Luca Porro per Lavia. L’Italia prova a pareggiare i conti, l’ace di capitan Giannelli vale il 9-6. Porro a segno per il punto numero 11 dell’Italia contro i 14 della Germania ma l’errore in attacco di Romanò concede ai tedeschi il 16-11.

La Germania allunga e si porta sul 19-13. Porro ancora a segno, firma il punto numero 15 e porta l’Italia a quattro lunghezze dai tedeschi. Torna in campo Anzani, dentro al posto di Galassi sul 20-16 per la Germania. L’Italia continua a macinare punti cercando l’aggancio, Giannelli porta a tre le lunghezze di distacco, il muro di Russo accorcia ancora 23-21 coi tedeschi sempre avanti nel corso del terzo parziale. Michieletto prima accorcia poi pareggia i conti sul 23-23 con un break di 4-0 per l’Italia. Azzurri al match point grazie ad un tocco a muro dei tedeschi su attacco di Michieletto 24-23. L’Italia porta a casa il 3-0 chiudendo 25-23. Un esordio vincente in VNL che fa ben sperare.

I commenti

Simone Giannelli: “Siamo stati bravi nel terzo set a capovolgere la situazione, siamo stati bravi a star li, a giocare, ad andare avanti senza lasciar perdere il set, siamo stati compatti e questo dobbiamo portarci avanti. Abbiamo dovuto giocare diverse azioni lunghe, abbiamo buoni margini di miglioramento dal punto di vista tecnico sia sul side out, sulla battuta e sul muro, questo dobbiamo continuare a far meglio.

Era la prima partita dobbiamo rodarci tutti quanti, dobbiamo ricominciare a pensare tutti quanti insieme come giocare bene a pallavolo ma è normale, era la prima partita, vincere non è mai scontato, avanti alla prossima. Abbiamo una missione, e sappiamo tutti quale è, come tale sappiamo che non è facile, non diamo per scontato nulla, avremo avversarie tutte molto toste, pensiamo una partita alla volta“.


Luca Porro: “L’ingresso in campo di oggi è stato un momento molto speciale che ricorderò sicuramente per tutta la mia vita. Ero molto emozionato, soprattutto quando sono entrato per la prima volta in un palazzetto storico come questo. È sempre una grande emozione, però cerchiamo sempre di essere più concentrati possibile.

Siamo stati bravi, la squadra è stata brava a recuperare l’ultimo set, a non mollare ma soprattutto a crederci e poi l’abbiamo portata a casa. Loro sono calati, siamo stati bravi noi a sfruttare il loro calo negli ultimi punti del match, l’importante era portarla a casa soprattutto con un 3-0 per il ranking. Molto importante, sono molto felice.


La preparazione a livello di squadra sta andando molto bene, ci stiamo allenando secondo me con un livello altissimo, intensità altissima, il gruppo si è amalgamato bene, io parlo da nuovo, sono tutti dei bravi ragazzi, quindi è molto semplice fare gruppo con loro. Siamo felici, ora continuiamo, non abbiamo fatto ancora niente, continuiamo così.
Sicuramente non si può nascondere che l’obiettivo è qualificarsi alle Olimpiadi, una volta raggiunto quell’obiettivo, se lo raggiungeremo, penseremo al resto
”.


Daniele Lavia: “Abbiamo rotto il ghiaccio nel migliore dei modi. Siamo stati bravi a rimanere in partita, soprattutto nel terzo set in cui eravamo tanto sotto. I ragazzi che sono entrati da fuori ci hanno dato veramente una grossa mano, siamo felici della vittoria di squadra perchè è una vittoria veramente di tutto il gruppo. 

Sarà una VNL difficile perché comunque tante squadre devono ancora centrare la qualificazione olimpica, compresa noi. Abbiamo avuto poco tempo per ritrovare il ritmo, oggi un pò si è visto. Abbiamo avuto un pò di difficoltà, non nell’approccio, perché secondo me l’approccio è stato quello giusto, ma proprio nello stare insieme a livello di intesa. Col passare del tempo tornerà.
La forza del gruppo è sempre stata l’arma in più di questa squadra, e sempre lo sarà
”.

Il Tabellino

Italia – Germania 3-0 (25-21, 25-18, 25-23)

Italia: Michieletto 14, Giannelli 5, Galassi 1, Lavia 8, Romanò 13, Russo 10, Balaso (L), Porro 3, Anzani 0. N.e. Recine, Sbertoli, Sanguinetti, Bovolenta, Laurenzano (L). All. De Giorgi
Germania: Fromm 13, Kaliberda 2, John 7, Zimmermann 0, Krage 6, Maase 8, Graven (L), Reichert 0, Peter 0, Brand 2, Böhme 2. N.e. Kunstmann (L), Goralik, Burggräf. All. Winiarski.

Arbitri:  Mokry Juraj (SVK), Ortiz Hector (PUR)
Durata set:  25 , 28 , 27.
Italia : 4 a, 16 bs, 6 mv, 22 et.
Germania : 4 a, 15 bs, 5 mv, 21 et.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainSportVenezia

Carl Wheatle alla Reyer

2 minuti di lettura
Carl Anton Delroy Wheatle è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Umana Reyer Venezia VENEZIA – L’Umana Reyer Venezia ha comunicato la firma pluriennale…
JesoloSlide-mainSpettacolo

Warner Bros. Discovery a Jesolo

3 minuti di lettura
La Warner Bros. Discovery dà il via alla seconda edizione del tour estivo itinerante per celebrare le storie e i personaggi più…
AttualitàEconomia&LavoroSlide-main

Nuovi talenti giornalistici cercasi

1 minuti di lettura
Grande opportunità, per giovani under 30, con il TG di Poste Italiane Roma – Scoprire e lanciare giovani talenti del giornalismo capaci…