Home / Posts Tagged "sport"

Domani, martedì 21 gennaio, dalle ore 20.30 alle 22.00, Mogliano Rugby 1969 sarà ospite in diretta della trasmissione condotta da Vito Monaco, “Sportlandia”, in onda su Serenissima TV (network Canale Italia), e visibile sul canale 15 del digitale terrestre.

 

Saranno presenti il Presidente Maurizio Piccin, i due tecnici della prima squadra Salvatore Costanzo ed Enrico Endrizzi, parte dello staff e una larga rappresentanza dei giocatori del team che militano nel Peroni TOP12. Oltre ai biancoblù, ospite in studio una squadra giovanile di basket della Reyer Venezia.

 

 

Nella 12^ giornata di Campionato Nazionale Serie B, l’Atletico Nervesa ha giocato un primo tempo stellare e battuto la capolista Merano, riaprendo i discorsi per il campionato.
Una gara che è partita subito con il piede giusto per i ragazzi di casa, che nei primi 10 minuti si sono portati sul 5 a 0 dominando in un lungo e in largo il match, con Spatafora che al rientro dopo l’infortunio ha sbloccato la gara con un gran destro a coronamento di uno schema su punizione eseguito da manuale dai ragazzi di mister Brusaferri.
Dopo pochi minuti, Tenderini su assist del solito Spatafora e Leandrinho con una doppietta hanno messo una seria ipoteca sulla gara.
I padroni di casa, anche dopo le rotazioni hanno mantenuto un ritmo altissimo e creato tante occasioni da rete con Leandrinho, Bellomo e Tenderini, che hanno messo alle corde il Merano.
Bellomo, dopo aver servito ottimi palloni, ha realizzato il goal del 5 a 0.
Il Merano è riuscito a segnare su tiro libero con Beregula abile a trafiggere l’ottimo Decrescenzo.
Tenderini e Leandrinho hanno segnato i goal, dopo delle grandi azioni corali, che hanno portato a 7 i goal realizzati dai padroni di casa.
Un primo tempo perfetto, terminato sul 7 a 1 per l’Atletico Nervesa che ha giocato a livelli altissimi.
Un secondo tempo che ha visto gli ospiti provare a riaprire il match e trovare due reti con Beregula: la prima su calcio d’angolo e la seconda con un gran tiro da dentro l’area.
L’Atletico Nervesa non ha sfruttato le occasioni avute e ha colpito tre legni con Leandrinho, che però sono stati solo il preludio al goal di Youness al 15′ del secondo tempo con un grande destro, in contropiede, nel goal che ha chiuso il match.
La gara è terminata sul risultato di 8 a 3 con i padroni di casa che hanno meritato 3 punti preziosi e che ora vedono ridotte le distanze dalle prime due squadre del campionato.
POST TAGS:

Kranjska Gora, in Slovenia, è stata eletta come il secondo migliore Small Ski Resort in Europe dal The Guardian, il celebre quotidiano britannico nato a Manchester nel 1821 con sede a Londra.

 

Dal classico sci, sci di fondo, ice climbing, ski touring, ciclismo sulla neve, pattinaggio, Planica zipline fino alle ciaspole e allo slittino. È con un’offerta turistica in grado di accontentare i desideri di tutti gli amanti della neve che il comprensorio sloveno è riuscito ad arrivare in vetta alla classifica degli small ski resort d’Europa. Un riconoscimento che mira a puntare i riflettori sulle stazioni sciistiche meno conosciute ma che, allo stesso tempo, offrono indimenticabili esperienze invernali. Gli elementi che contraddistinguono la zona sono infatti infrastrutture di ottima qualità, come gli impianti di risalita ed il servizio offerto dalla scuola di sci e snowboard, e l’atmosfera “locale”, elemento di grande unicità a cospetto delle grandi e più conosciute stazioni sciistiche del continente.

 

Anche il pilastro del giornalismo inglese non ha saputo resistere al fascino del comprensorio sciistico a pochi passi dal confine italiano ed austriaco. Quando l’alta valle del fiume Sava si copre di neve e ghiaccio, infatti, il paesaggio conquista anche i cuori più gelidi con scorci da cartolina e divertimento sulla neve assicurato. Nel cuore delle Alpi Giulie, la stazione sciistica di Kranjska Gora offre un giusto mix di intrattenimenti per famiglie, sciatori principianti e veri professionisti. Ormai sede storica delle competizioni della Coppa del Mondo, la conformazione della montagna consente a tutti di trovare il giusto intrattenimento invernale, grazie anche alle moltissime piste più semplici e adatte più piccoli.

 

Secondo il The Guardian a fare la differenza è anche il villaggio in sé, pieno di fascino alpino e ricco di attrazioni tradizionali. Qui, in inverno, nel centro della piazza principale, un vero villaggio alpino prende forma e anima il centro con casette addobbate a festa e tantissime tentazioni culinarie.

 

Per godere di questa magica atmosfera, svegliarsi a pochi metri dalla neve e sciare in uno dei comprensori più spettacolari d’Europa, l’Hotel Korona è la soluzione ideale. Struttura del Gruppo Hit, l’hotel è per chi in montagna vuole svegliarsi tra le cime più belle, infilare gli sci e scivolare subito sulla neve appena battuta. Con 25 camere, 4 suites ed ambienti caldi ed in grado di offrire il massimo del comfort in qualsiasi momento della giornata, la gemma dell’ospitalità slovena è il luogo perfetto dove concedersi qualche giorno di svago grazie anche ad un ricco programma di intrattenimento. A completare l’irrinunciabile proposta, oltre ad un’ampia offerta culinaria con 2 ristoranti, anche una modernissima Spa dove tra saune, jacuzzi, massaggi e trattamenti personalizzati agli ospiti assicurano momenti di inestimabile piacere.

Il prossimo 26 gennaio, l’ASD Strada Facendo Outdoor organizza una camminata alla scoperta del Montello, tra natura e memorie di guerra: il cimitero inglese a Giavera.

 

Programma
Ritrovo a Treviso: ore 8.15 parcheggio da Pino (strada Ovest)
Ritrovo in loco: ore 8.40 parcheggio in via Treviso a Giavera del Montello
Difficoltà: facile
Lunghezza: 9,5 km
Dislivello: dolce saliscendi
Percorso: ad anello prevalentemente sterrato
Quota di partecipazione: € 5

L’ASD Strada FAcendo Outdoor organizza un workout di benessere Nordic Walking a Jesolo, da Piazza Mazzini al Faro, in data 25 gennaio 2020.

 

Info utili

Ritrovo ore 9.15 in piazza Mazzini a Lido di Jesolo, di fronte al Principe Palace.
Lunghezza: 8 km
Durata: 2 ore
Quota di partecipazione: abbonamento workout
Noleggio bastoncini (solo per chi conosce già la tecnica del Nordic Walking): € 2
Portarsi k-way e scarpe di ricambio.
Il workout verrà attivato con minimo 10 partecipanti
Tel: 392.7734387

Anche per il 2020 è ripartito il progetto scuole del Mogliano Rugby 1969, per la promozione dell’attività fisica e della socializzazione. Gli incontri hanno come riferimento l’Istituto Parini di Mestre (www.istitutoparini.it) e la prima lezione si è svolta presso la palestra Olimpia di Mestre.

 

Il progetto nasce anche grazie alla volontà espressa dall’Istituto Parini nelle persone dei docenti Brunello Isabella e Lazzarin Enrico e del Preside Franco Mazzucco. Il team messo in campo dal club biancoblù è composto da Enrico Endrizzi, Mattia Zappalorto, Brian Ormson, Brian Tuilagi e Andrea Pratichetti, che svolgeranno le lezioni in inglese, come richiesto dallo stesso Istituto, e avvicineranno gli studenti al nostro sport.

 

“Siamo contenti di poter annunciare questa nuova collaborazione con L’Istituto Parini di Mestre”, dichiara il Presidente biancoblù Maurizio Piccin, “è un ulteriore tassello che integra il progetto di una società sportiva moderna, attenta non solo all’attività agonistica, ma anche al sociale. Cosa c’è di più sociale della scuola, dove si formano i cittadini di domani? I valori dello sport, e del rugby in particolare, aiutano i giovani a prepararsi alla vita, così come lo fa la scuola.”

 

Chi fosse interessato e volesse avvicinarsi al rugby, può sempre contattare la nostra segreteria al numero 041.5902706, oppure scrivere una mail ai seguenti indirizzi:

[email protected] – [email protected]

Si è svolto il 23° Trofeo internazionale Memorial Chiara Giavi, gara storica che si svolge nella piscina di Montebelluna e raduna squadre agonistiche da tutta Italia, rappresentative di Slovenia, Austria, Croazia e anche presenze da altri Stati per un totale di circa 800 atleti.

 

Il team Stilelibero di Preganziol, con alcuni atleti anche come Team Veneto, è sceso nuovamente in acqua per gareggiare. Il gruppo si è presentato con una ristretta cerchia di atleti, soprattutto quelli “più piccoli”, che hanno ben figurato all’interno della manifestazione conquistando ben 10 medaglie e 27 finali e conseguendo buoni risultati cronometrici considerando la preparazione in corso.
Protagonista assoluta è stata Anna Porcari, atleta del 2006, che colleziona 3 medaglie d’oro con relativo record della manifestazione e un argento nei 400 stile libero assolute, dove supera anche atlete già conosciute a livello nazionale sulle lunghe distanze come Barbara Pozzobon e Giorgia Gosetto, inoltre vince la migliore prestazione femminile della categoria ragazze. A ruota l’ha seguita Emma Scomparin che partecipa a 3 finali e si prende la medaglia di bronzo nei 50 stile libero. Nota di merito per la “piccola” Cristiana Stevanato, classe 2007, che conquista la finale della sua categoria gareggiando con ragazze più grandi di lei, un bel traguardo.
In campo maschile ha fatto la voce grossa Marco Turco Bovolenta che fa doppietta nella rana, oro sia nei 100 che nella distanza doppia dei 200. Sempre parlando dei “ranisti”, Francesco Visentini arriva secondo nei 100 e conquista altre 2 finali: 200 rana e 50 stile libero.
Da segnalare anche le finali di Leonardo Limido e Andrea Polese, entrambi classe 2006, che conquistano 3 finali a testa, un bel traguardo data la giovane età e l’importanza della manifestazione.
Leonardo inoltre conquista due argenti nei 100 e nei 200 dorso.

 

Entrano nelle finali anche Nicolò Rosso, Simone Silveri, Giorgia De Pieri e Mattia Santi.

 

Andrea Franconetti, coach del team Stilelibero ha commentato così: “Sono contento di ciò che hanno espresso in acqua i ragazzi, durante le vacanze abbiamo approfittato per nuotare di più e alzare i volumi di allenamento. Per qualcuno era un semplice test, per altri una bella manifestazione a cui prendere parte e penso che tutti dobbiamo essere contenti e continuare a lavorare per le gare future. Tra due settimane saremo a Trento per il Trofeo Tridentum con il team al completo”.

 

Quindi appuntamento a fine gennaio.

Inizia il conto alla rovescia per levento che nel 2019 ha registrato oltre 17 mila iscritte, confermandosi una delle manifestazioni al femminile più partecipate dItalia. Il ricavato finanzierà un progetto della LILT e sosterrà liniziativa Una vacanza di vita promossa dallassociazione Margherita cè ancora vita. Iscrizioni aperte da oggi

 

Le iscrizioni sono aperte da qualche ora e già l’entusiasmo è palpabile. Treviso in rosa lancia il conto alla rovescia verso l’edizione 2020, in programma domenica 3 maggio.

 

Treviso si prepara a colorarsi nuovamente di rosa, per un’iniziativa che, nell’arco delle prime cinque edizioni, è diventata uno degli eventi al femminile più partecipati d’Italia: oltre 17 mila le iscritte – tutte, rigorosamente, donne – registrate dall’edizione 2019, anche se poi il maltempo ha sensibilmente ridotto il quadro effettivo delle presenze.

 

«L’obiettivo è crescere ancora, magari arrivare alle 20 mila presenze  – spiegano i presidenti delle due società organizzatrici, Rolando Zuccon (Trevisatletica) ed Enrico Caldato (Corritreviso) -. Sarà, come sempre, un evento aperto a tutte le donne, che lo interpreteranno a proprio piacimento: correndo o semplicemente camminando. Sarà una grande festa in rosa, all’insegna del divertimento ma anche della solidarietà. Con parte del ricavato di Treviso in rosa 2019, la LILT ha potuto acquistare un pulmino attrezzato per il trasporto dei malati oncologici che già da mesi corre sulle strade della provincia. Anche quest’anno, Treviso in rosa sarà al fianco della LILT, che ha rinnovato il patrocinio all’evento. Ma avremo anche un secondo obiettivo di solidarietà: l’iniziativa “Una vacanza di vita”, promossa dall’associazione “Margherita c’è ancora vita”. Un progetto che, nel ricordo di Margherita Mion, sostiene, in collaborazione con l’Unità Operativa di Onco-Ematologia Pediatrica dell’Ospedale Cà Foncello di Treviso, il percorso di battaglia per la vita dei genitori con un figlio ammalato di cancro».

 

Le modalità d’iscrizione a Treviso in rosa sono illustrate nel sito www.trevisoinrosa.it e sulla pagina Facebook ufficiale. La quota base d’iscrizione è la stessa dell’anno scorso: appena 10 euro, che diventano 6 per bambine e ragazze di età inferiore ai 15 anni. Tutte le partecipanti riceveranno la t-shirt ufficiale dell’evento, ovviamente di colore rosa, e un simpatico zainetto, oltre al pettorale personalizzato con il proprio nome di battesimo.

 

Per la partecipazione a Treviso in rosa, età e forma fisica non fanno differenza. I percorsi, di 5 e 8 chilometri, da affrontare a passo libero, toccheranno gli angoli più suggestivi del centro storico. Anche quest’anno il fulcro dell’evento sarà in piazzale Burchiellati, che ospiterà pure il villaggio espositivo e la grande festa finale animata dai deejay di Radio Company. Al 3 maggio mancano 111 giorni: il conto alla rovescia è lanciato. Il rosa, a Treviso, è più che mai il colore del divertimento e della solidarietà.

 

 

Photo Credits: Roberta Radini

Di seguito elenchiamo e commentiamo i risultati sportivi collezionati dalla squadre biancoblù nel weekend appena concluso.

 

TOP12

RIPOSO

 

CADETTA

Vittoria importante che mantiene i biancoblù a contatto della zona alta della classifica, saldamente al quarto posto a soli 4 punti dalla vetta. Da subito si è capito che la partita sarebbe stata vinta da chi sarebbe riuscito a mantenere l’impatto fisico per tutti gli 80 minuti. Nonostante Brescia sia partito con estrema aggressività non è riuscita a mantenere la stessa intensità anche nella seconda frazione dell’incontro, quando una miglior organizzazione e una maggior costanza ha permesso a Mogliano di portare dalla sua parte le sorti del match.

 

Mogliano VENETO – domenica 12 gennaio 2020
Campionato italiano di serie B girone 3

MOGLIANO RUGBY 1969 vs BRESCIA JUNIOR 32-14

MARCATORI: (Primo tempo) 5’ Adam cp; 8m. M. Mastrocola ; 25’ Ospitalieri ; 32’ Zane T. Tr Adam

(Secondo tempo) 5’Adam cp; 17’ Cappellari m; 25’ Adam m tr Adam; 39’ Al-Akbar m tr Adam.

MOGLIANO RUGBY 1969: Adam, Cappellari, Sangion, Zanatta, Grinzato, Marin, Cervellin, Pesce, Mengotti, Fiorini, Marini, Al-Abkal, Zane, Colonna.
A disposizione: Bianco, Mattiazzi, Bonotto, Pesce, Marini, Zanchi
all.: Darrell Eigner, Larvogna

BRESCIA JUNIOR RUGBY: Piscitelli, Lazzari, Delle Monache,Miranda, Dimarco, Dizzotti, Mastrocola, Zdrilich, Ospitalieri, Isoli, Ferrari, Reboldi, Aramntini, Romano, Stefanini
all.: Gianluca T.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 5; BRESCIA JUNIOR 0

 

LA TRIBÙ

RIPOSO

 

UNDER 18

Benetton-Mogliano rugby 20 – 3
Benetton: Padoan, Cella, Menoncello, Freschi, Menachem, Bruniera, Battara, Pilotto, Nadali, Rubinato, Rossi, Artico, Bizzotto, Bonan, Zanin
A disposizione: Michielan, Favaro, Ragogna, Sharku, Riato, Roveda, Poles
All. Preo

Mogliano Rugby 1969: Barrile, Zulian, Cazzaro, Garbisi A, Anoruo, Marin, Piovesan, Vianello, Casarin, Spironello, Di Bert, Bassotto, Zabotto
A disposizione: Bandiera, Stefani, Acerboni, Carriero, Grego, Ginetto, Soldá
All. Zappalorto, Branni

Mete: primo tempo 5° e 27° Benetton
Secondo tempo 20° cp Garbisi A; 30° e 36° mete Benetton
Trasformazione 0/4
Giallo: 30° st Bassotto

 

UNDER 16

Riprende il campionato under 16 dopo la sosta natalizia e la formazione del Mogliano affronta in casa i pari età del Rugby Valsugana. La partita si mette subito in salita per i giovani leoni che subiscono la prima marcatura dopo pochi minuti dall’inizio della gara. Grande reazione immediata, con i biancoblù che incominciano a macinare un piacevole gioco multifase, premiato con tre marcature pesanti prima dell’intervallo. Tutte trasformate dal preciso Chinellato. La prima frazione di gioco si chiude sul 21 a 7 con una buona prestazione dei nostri uomini di mischia.
Nella seconda parte di gara Mogliano, sempre padrone della partita, non riesce a sfruttare al massimo tutte le occasioni create, complice un po’ di imprecisione, e va in meta solamente in due occasioni, con Fiorotto dopo una fase di pick and go e Panizzi, con una bella azione personale. Sul finale piccola sbavatura nella trasmissione dell’ovale che porta all’intercetto e alla conseguente meta in mezzo ai pali da parte dell’apertura del Valsugana. Punteggio finale di 33 a 14.
I cinque punti conquistati in classifica e le cinque marcature segnate portano morale e fiducia per il proseguo del campionato

 

Domenica 12 gennaio 2020
Stadio Maurizio Quaggia
Campionato U16 girone Elite, IV giornata
Mogliano Rugby 1969 – Valsugana Rugby Padova 33-14

Rugby Mogliano: Barzan, Corti, Levorato, Maceria, Calenda, Cristofalo, Lorenzetto, Fiorotto, Bellotto, Favaretto, Colli, Dalla Venezia, Panizzi, Bertolissi, Chinellato.
A disp.: Pepe, Casarin, Vecchiato, Marcaggi, Favaro, Boschian, Gaggiato.

Valsugana: Checchini, Destro, Mistretta, Bettin, Livi, Arnoldo, Zambon, Ruotolo, Rasi, Trez, Agnolon, Molari, Matterazzo, Poggi, Edoardo.
A disp.: Deregibus, Ruggeri, Bolzonella, Colomba, Uugwanga.

Marcatori: p.t 2′ meta Valsugana tr.; 8′ meta Corti tr. Chinellato; 13′ meta Panizzi tr. Chinellato; 26′ meta Bertolissi tr. Chinellato.
S.t. 2′ meta Fiorotto tr. Chinellato; 5′ meta Panizzi nt; 30′ meta Valsugana tr.

POST TAGS:

La 31^ edizione del torneo Città di Mogliano 2019, dedicato alle categorie del minirugby, è alle porte. Mancano poco più di due mesi all’inizio del Torneo biancoblù che avverrà il 29 marzo 2020. Prossimamente provvederemo a pubblicare i dettagli del programma, nel frattempo per qualsiasi chiarimento o ulteriore informazione, contattate la segreteria del Mogliano Rugby 1969 utilizzando la mail [email protected].

 

Questa la lettera di invito e il modello di iscrizione utili alle società che vorranno iscriversi e partecipare al torneo.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni