Home / Mogliano  / Pillole di storia, arte e umanità  / Elvira Brusegan Girardi

Elvira Brusegan Girardi

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che si sono distinti per le opere che hanno compiuto nella loro vita

 

Elvira Brusegan Girardi, poetessa dialettale
(classe 1939)

 

Nonostante la signora Eivira Brugegan Girardi sia l’ultima arrivata tra le pagine della poesia e della cultura moglianese mi sento di darle la precedenza sulla lista di quanti si sono cimentati in queste nobili arti, producendo opere piacevoli ed anche utili, non solo per i cittadini di Mogliano ma anche per la cultura in genere, perché lei si è imposta nel mondo letterario in maniera decisa con una raccolta di poesie che ne delineano non solo la personalità ma anche la facile versatilità.

 

Peccato che la signora Elvira si sia decisa solo in tarda età a scrivere poesie. Se avesse cominciato prima ne avrebbe prodotto molte di più ed avrebbe allietato con la loro piacevole lettura diverse generazioni di ragazzi e giovani studenti. Il suo verseggiare è stilisticamente semplice, i versi scorrevoli ed il suo pensiero facile da capirsi. Riesce con una certa facilità a riproporre situazioni e personaggi dei suoi trascorsi cogliendo in essi gli aspetti più caratteristici e che spesso suscitano anche ilarità nel lettore.

 

Elvira sa anche esprimere ed analizzare i sentimenti e le passioni dell’animo umano e descrivere certi aspetti della società in cui lei è vissuta fotografando sempre l’aspetto positivo da cui trae anche degli insegnamenti morali. Quando poi analizza passioni, sentimenti e ideali giovanili, il suo verseggiare tende addirittura a accennare a dei leggeri rimpianti elevando contemporaneamente il livello culturale del suo fraseggio e suscitando nel lettore forti emozioni. .
Il libro, che lei definisce “rimette presuntuose”, è scritto in dialetto veneziano ed ha avuto molto successo tra i lettori, soprattutto fra le sue colleghe dell’Unitre che ascoltavano volentieri le piacevoli rimette, nelle quali probabilmente si riconoscevano.

 

La signora Elvira, atleta da giovane, accantonando per un lunghissimo periodo quella per la poesia, ha continuato a coltivare la sua notevole passione per lo sport insegnando Educazione Fisica in varie scuole della Provincia oltre che a Mogliano nella allora Scuola di Avviamento al Lavoro ed al Collegio Salesiano “Astori”. Oggi continua ad essere ancora in palestra, perché convinta che il movimento, una sana alimentazione e una vita all’aria aperta, rendono più accettabile il passare degli anni.

Ha iniziato a scrivere poesie solo da poco tempo, perché, ci ha confidato, ha condiviso in passato gli ideali del marito, Prof. Romeo Girardi, aiutandolo nel suo notevole impegno rivolto allo sport di diverse discipline ed ai giovani, fin da quando, arrivati da Venezia giovanissimi entrambi, hanno fatto di Mogliano il loro “amato paese”.

N.B. Il libro di poesie scritto dalla signora Elvira Girardi è disponibile presso il Negozio Foto Ottica Ortolan in via Don Bosco nella piazza davanti alla Chiesa Madre di Mogliano.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni