ItaliaSlide-mainSociale

Disabilità e lavoro, riparte il progetto “Milleorti per il Turismo”

2 minuti di lettura

Riaprte a Rimini il progetto a favore dell’inclusione lavorativa di persone con disabilità intellettiva di vario genere.

RIMINI – Riparte, per il quarto anno consecutivo, il progetto “Milleorti per il Turismo” che favorisce l’inclusione lavorativa di persone con disabilità intellettiva.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra l’azienda riminese Alberghi.it, l’associazione Crescere Insieme Odv, la cooperativa sociale Il Millepiedi. Grazie al supporto di una ventina di hotel situati sulla Riviera Romagnola, il turismo italiano si impegna a favore della sostenibilità sociale, condividendo l’adozione di alcuni orti presso l’Area Verde Inclusiva di Casa Macanno a Rimini.

Questi orti vengono curati da persone con disabilità intellettiva di vario genere, guidate da tre educatori. L’obiettivo è prepararsi all’autonomia lavorativa che potrà garantire un futuro dignitoso a ciascuno, in base alla conoscenza delle proprie attitudini, capacità e limiti. Mentre si prepara il raccolto si stimolano infatti diverse abilità a partire dalle potenzialità di ciascuno: dalla capacità di collaborare con gli altri ai piccoli calcoli matematici necessari a rispettare la distanza tra le piante, dalla gestione del tempo alla comprensione dei ritmi stagionali.

«In questi 6 anni di Milleorti per la Città, progetto in cui si inserisce dal 2021 Milleorti per il Turismo racconta Eugenio Quartulli, educatore della cooperativa Il Millepiedi e coordinatore del gruppo di lavoro – abbiamo visto accadere tanti piccoli miracoli. Ci sono persone che sono rifiorite attraverso le relazioni che sono nate qui, altre che hanno imparato a disciplinarsi o a esprimersi.»


Attenzione alle persone e all’ambiente

Nell’Area Inclusiva di Casa Macanno si fa attenzione alle persone, ma anche all’ambiente. La terra viene coltivata secondo i principi dell’orto sinergico, si evitano pesticidi chimici e si risparmia il più possibile l’acqua attraverso irrigazione controllata e tecniche tradizionali come la pacciamatura.

Al momento si lavora ai prossimi obiettivi, come la raccolta dell’acqua piovana e la collaborazione con le scuole per i progetti di alternanza scuola-lavoro, ma la sfida più grande resta quella delle assunzioni«Vorrei che si creasse una rete in grado di rassicurare gli hotel che intendono assumere o proporre tirocini a questi ragazzi. Possono essere lavoratori validi e verrebbero affiancati per tutto il tempo necessario da un tutor-educatore in modo da non mettere in difficoltà l’albergatore/azienda che vuole impiegarli.»

«Da tempo sensibilizziamo i nostri albergatori sul tema delle assunzioni – commenta Lucio Bonini, socio fondatore di Alberghi.it con Andrea Sacchetti – ma il tempo contratto della stagione estiva può complicare la gestione di un possibile inserimento lavorativo. In questa situazione è fondamentale la presenza di un tutor che affianchi la persona con disabilità favorendone l’inserimento nello staff di lavoro, mediando la comunicazione e ottimizzando i tempi di lavoro.»

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaMarca TrevigianaMogliano VenetoSlide-main

Confindustria Veneto Est: il Consiglio generale elegge Mirco Viotto e Loredano Grande Vicepresidenti

1 minuti di lettura
Subentrano a Vincenzo Marinese, eletto Vicepresidente di Confindustria, e a Silvia Bolla, candidata alle elezioni europee MOGLIANO VENETO (TV). Il Consiglio Generale…
CulturaItaliaSlide-main

Premio Rosa Camuna 2024 a suor Anna Monia Alfieri La prestigiosa onorificenza della Regione Lombardia

6 minuti di lettura
La libertà di scelta educativa delle famiglie e l’autorevolezza dei docenti nei confronti dei ragazzi. A sour Monia Alfieri il Premio “Rosa…
Rosso d'InvernoSlide-main

Milano, leggera

5 minuti di lettura
Benvenuti nella sezione dedicata ai racconti del Concorso Letterario Nazionale “ROSSO D’INVERNO”, giunto quest’anno alla X edizione con il tema della “Leggerezza”, ispirato…