Home / Posts Tagged "concerto"

Il 2020 si preannuncia un anno ricco di festeggiamenti per Marco Masini, che celebra 30 anni di carriera artistica.

 

Il 12 maggio 2020 (ore 21) sarà al Teatro Goldoni di Venezia, nell’evento organizzato da Veneto Spettacolo, in collaborazione con Teatro Stabile del Veneto, nell’ambito della rassegna “Dal Vivo, la grande musica al Teatro Goldoni”.

 

Nel 1990 usciva nei negozi “Marco Masini”, l’omonimo primo album dell’artista toscano che nel corso degli anni ha pubblicato undici album in studio rimasti nel cuore degli italiani. Indimenticabili anche singoli come T’innamorerai, Bella Stronza, Ci vorrebbe il mare, L’uomo volante, Raccontami di te o, ancora, Spostato di un secondo, brano con cui ha partecipato per l’ottava volta al Festival di Sanremo.

 

Il prossimo anno sarà caratterizzato da un disco, in uscita in primavera, e da un importante tour: da aprile 2020, infatti, Marco Masini si esibirà live nei principali teatri italiani ed europei, per riabbracciare il suo pubblico in un’atmosfera intima ed elegante.

 

 

Biglietti

I biglietti sono disponibili in prevendita per gli iscritti al Fan Club.

I biglietti sono ora disponibili anche su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Il tour è prodotto da Concerto Music in collaborazione con Friends & Partners.

 

Costo:

Platea e primo ordine: 48€ + diritto di prevendita

Secondo, terzo, quarto ordine: 40€ + diritto di prevendita

 

Acquisto in biglietteria Teatro Goldoni:

Da martedì a sabato 10.00/18.30

Nei giorni di spettacolo dalle 10.00 a inizio spettacolo

Domeniche con spettacolo dalle 15.00 a inizio spettacolo

Lunedì chiuso (nei giorni di spettacolo aperto dalle 10.00 a inizio spettacolo)

Tel. 041.2402014

[email protected]

sito

Standing ovation al Concerto del Coro Stella Alpina, Coro Ana di Oderzo e Francesca Gallo

 

Una standing ovation per il “Signore delle cime” cantato dal coro Stella Alpina di Treviso, dal Coro ANA di Oderzo e da Francesca Gallo. Il brano di Bepi De Marzi ha concluso la serata benefica che si è tenuta sabato scorso in Chiesa Votiva a Treviso per raccogliere fondi per realizzare il secondo punto nascite a Waterloo, paese della Sierra Leone martoriato prima dalla guerra civile e poi dall’ebola.

 

In Sierra Leone la sanità è a pagamento e ci sono pochi ospedali. Mancano anche le forze mediche che con l’ebola sono state ridotte del 20%. Per questo motivo la Onlus trevigiana dal 2012 fornisce l’assistenza sanitaria con le missioni mediche. Quattro ogni anno durante le quali medici di molti ospedali del Veneto, a titolo completamente gratuito e durante le loro ferie, vanno nell’ospedale di Lunsar ad operare, a curare e ad aiutare le mamme a partorire in sicurezza. “In Sierra Leone muoiono di parto circa 1500 donne ogni 100.000; in Italia 11 ogni 100.000 – ha dichiarato il dottor Massimo dal Bianco primario di Urologia del Sant’Antonio di Padova e Presidente di Around Us. – È stato proprio un medico della nostra equipe, che in quel momento si trovava in Sierra Leone, a visitare per primo le gemelline siamesi che dovrebbero arrivare in Italia per l’operazione che consentirà loro ti dare una speranza di vita, indirizzando la famiglia ai medici del CUAMM con i quali collaboriamo”, ha concluso il dottor Dal Bianco.

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il concerto della Chiesa Votiva è stato una grande dimostrazione di solidarietà espressa sia dai due cori e da Francesca Gallo, che si sono esibiti gratuitamente, ma anche dalle tante persone che partecipando all’evento contribuiscono a dare un futuro a tanti bambini.

 

 

 


Around us opera in Sierra Leone dal 2012 e supporta Padre Maurizio Boa di Badoere, Padre Mario Zarantonello e Padre Gianni Zanni dei Giuseppini del Murialdo soprattutto nella formazione professionale. Sono state create tre scuole primarie, una scuola superiore con 1500 studenti. Ragazzi che sono sostenuti nello studio attraverso le tante donazioni che arrivano dall’Italia. Molti di loro sono riusciti ad imparare un mestiere come l’idraulico, l’elettricista, il meccanico. Altri addirittura sono arrivati alla laurea e ora, a loro volta, aiutano chi sta ancora studiano. Un altro obiettivo di Around è quello di sostenere i molti orfani di ebola, un’epidemia che ha provocato migliaia di vittime. Con quello che si riesce a raccogliere, anche attraverso iniziative che quella che si è svolta sabato in Chiesa Votiva a Treviso, si fornisce loro almeno un pasto al giorno e l’istruzione necessaria per arrivare ad una professione ed essere autosufficienti. Tutto il denaro raccolto viene portato direttamente in Sierra Leone per questo chi volesse contribuire può continuare a farlo in qualsiasi momento attraverso il conto corrente IT73S0707461810000000111369 Progetto “Adotta un Orfano di Ebola”.

Il Signore delle Cime cantato insieme dal Coro Stella Alpina diretto dal Maestro Diego Basso, il Coro Ana di Oderzo diretto dal Maestro Claudio Provedel e da Francesca Gallo per aiutare a far nascere i bambini in Sierra Leone. 

 

La celebre canzone di Bepi De Marzi farà parte del repertorio del concerto benefico che si terrà domani sera – 9 novembre alle 20.45 – in Chiesa Votiva a Treviso.

 

L’intero ricavato servirà per costruire il secondo punto nascite in Sierra Leone dell’associazione trevigiana Around Us Onlus dove operano  Padre Maurizio Boa di Badoere, Padre Mario Zarantonello e Padre Gianni Zanni dell’Ordine dei Giuseppini del Murialdo.

 

 

Donati 1000 euro dalla De’ Longhi Treviso Basket

Per il progetto sono già stati donati 1000 euro dai tifosi della De’ Longhi Treviso Basket. L’assegno è stato consegnato nei giorni scorsi, durante la presentazione del concerto a Palazzo Rinaldi da parte del Presidente del Consorzio Universo Treviso Roberto Rizzo. 

 

È il provento della vendita delle magliette al Palaverde e dall’asta benefica che si è tenuta lo scorso giugno durante la festa dopo l’approdo in A1.  

 

 

Il progetto in Sierra Leone

Il luogo dove verrà costruito il punto nascite era un vecchio aeroporto militare di Waterloo che poi è diventato un campo profughi. Lì Padre Maurizio Boa di Badoere ha dato vita alla sua parrocchia e alla realizzazione di un piccolo ospedale al quale manca un punto nascite. C’è dunque già lo stabile è necessario dotarlo della strumentazione necessaria per fare in modo che i medici locali e le ostetriche della Caritas riescano ad operare.

 

“Un grazie di cuore al parroco della Chiesa Votiva Don Paolo Pigozzo e al signor Daniele che ci hanno dato subito la disponibilità ad accogliere questo evento” ha detto Emanuela Calvani Vice Presidente di Around. “E un ringraziamento particolare, va ai tifosi della De’ Longhi Treviso Basket e al Consorzio Universo Treviso e a tutti i membri dei cori e a Francesca Gallo che hanno deciso di regalare un sabato sera, sottraendolo alle proprie famiglie, per fare in modo che altre famiglie si formino vedendo nascere i propri bambini”.

 

 


Around Us è presieduta dal dottor Massimo Dal Bianco (primario di Urologia all’ospedale di Padova). Nel corso degli anni ha contribuito a dare dignità e vita alla popolazione africana ridotta allo stremo dalla fame, dalle guerre e dall’epidemia di Ebola che ha fatto oltre 10 mila vittime. Ha costruito tre scuole primarie, una scuola superiore, ha contribuito per la costruzione di una chiesa, di un ambulatorio punto nascite, di tre pozzi, due magazzini per i prodotti agricoli, due mulini per la lavorazione del riso, e poi, cosa molto nobile, iniziato le missioni mediche con personale sanitario che dal Veneto va 4 volte all’anno, durante le proprie ferie, a curare gli ammalati sierraleonesi. I medici e gli infermieri, tutti volontari, alloggiano in stanze collocate all’interno degli ospedali e appositamente sistemate per ospitare i sanitari. Around Us, fa inoltre assistenza per la malnutrizione dei bambini, aiuta economicamente delle case famiglia e porta avanti un progetto di sport con fine riabilitativo e di integrazione per ragazzi che coinvolti nelle guerre per i diamanti, sono amputati di braccia o gambe. Alcuni di loro, amputati, si sono laureati di recente a Ca Foscari a Venezia.

Francesco Renga arriva sabato 19 ottobre (ore 21.00) al Teatro Toniolo di Mestre con “L’altra Metà”, il tour di lancio dal suo nuovo album di inediti. In scaletta tutte le canzoni del disco, il singolo di successo “Prima o poi” e i brani più significativi della sua carriera da solista.

 

Sul palco, insieme a Renga, i musicisti Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere), Stefano Brandoni (chitarre), Heggy Vezzano (chitarre), Phil Mer (batteria) e Gabriele Cannarozzo (basso).

Un live in cui l’artista colpisce ancora una volta per la straordinaria presenza scenica e per la naturalezza con cui procede spedito attraverso passaggi vocali, cambi di registro e intensi momenti di spettacolo.

 

“L’altra metà”, uscito ad aprile 2019  con la produzione di Michele Canova Iorfida, è l’ottavo album di inediti di Francesco Renga. È composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo e rappresenta l’altra metà della vita, della storia, della musica di Renga: un altro capitolo, caratterizzato da nuove consapevolezze e forme, sonore e linguistiche.

 

Il 2019 è stato un anno intenso per l’ex leader dei Timoria: a febbraio 2019 ha partecipato al 69° Festival di Sanremo con Aspetto che Torni”. A marzo è uscito in radio il singolo “L’odore del caffè, brano che racconta di sentimenti e stati d’animo con un linguaggio semplice e diretto, di grande intensità emotiva e vocale e che ha anticipato il nuovo album.

 

Francesco in primavera, per presentare al suo pubblico L’altra metà e i suoi più grandi successi, ha cantato, in due speciali concerti, all’interno delle magiche cornici dell’Arena di Verona (27 maggio) e del Teatro Antico di Taormina (13 giugno). Due speciali anteprime che hanno fanno da preludio al tour autunnale che lo vedrà impegnato in alcuni dei più prestigiosi teatri italiani.

 

Biglietti

1 Platea € 52,00 + € 8,00 d.p.

2 Platea € 48,00 + € 7,00 d.p.

Galleria € 40,00 + € 6,00 d.p.

 

Prevendite

Circuiti Ticketone (punti vendita e internet)

Biglietteria Teatro Toniolo Mestre, dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30 (chiuso il lunedì)

Su www.dalvivoeventi.it l’elenco dei punti vendita sul territorio

 

INFO

tel. 041971666
www.culturavenezia.it/toniolo

 

Le date de “L’Altra Metà Tour”:

11 ottobre – MILANO – Teatro degli Arcimboldi

12 ottobre – MILANO – Teatro degli Arcimboldi

14 ottobre – CREMONA – Teatro Ponchielli

15 ottobre – FIRENZE – Teatro Verdi

16 ottobre – FIRENZE – Teatro Verdi

19 ottobre – MESTRE (VE) – Teatro Toniolo – NUOVA DATA

23 ottobre – BERGAMO – Teatro Creberg

24 ottobre – BERGAMO – Teatro Creberg

26 ottobre – BASSANO DEL GRAPPA (VI) – Palabassano 2 – NUOVA DATA

28 ottobre – BRESCIA – Teatro Dis_Play

29 ottobre – BRESCIA – Teatro Dis_Play

31 ottobre – MONTECATINI (PT) – Teatro Verdi

3 novembre – ROMA – Auditorium Parco della Musica

4 novembre – ROMA – Auditorium Parco della Musica

5 novembre – CESENA – Nuovo Teatro Carisport

8 novembre – SANREMO (IM) – Teatro Ariston

12 novembre – GENOVA – Teatro Carlo Felice

13 novembre – GROSSETO – Teatro Moderno – NUOVA DATA

15 novembre – ATENA LUCANA (SA) – Gran Teatro Paladianflex

18 novembre – NAPOLI – Teatro Augusteo

19 novembre – NAPOLI – Teatro Augusteo

21 novembre – BARI – Teatro Team

22 novembre – BARI – Teatro Team

23 novembre – CROTONE – Pala Milone

25 novembre – PALERMO – Teatro Golden – NUOVA DATA

27 novembre – CATANIA – Teatro Metropolitan – NUOVA DATA

1° dicembre – LUGANO – Pala Congressi

5 dicembre – VARESE – Teatro Openjobmetis

6 dicembre – TRENTO – Auditorium Santa Chiara – NUOVA DATA

7 dicembre – TRIESTE – Teatro Rossetti

10 dicembre – BOLOGNA – Europauditorium

12 dicembre – TORINO – Teatro Colosseo

13 dicembre – TORINO – Teatro Colosseo

14 dicembre – PARMA – Teatro Regio

17 dicembre – BOLOGNA – Europauditorium

20 dicembre – LA SPEZIA – Teatro Civico – NUOVA DATA

 

A maggio 2020, Francesco Renga si esibirà anche all’estero con una serie di appuntamenti live nelle principali città europee, tra cui Londra, Parigi e Madrid.

10 maggio – ZURIGO – Volkshaus

13 maggio – BRUXELLES – La Madeleine

15 maggio – PARIGI – La Cigale

16 maggio – LONDRA – O2 Shepherd’s Bush Empire

18 maggio – MADRID – Teatro Nuevo Apolo

 

Photo Credits: Toni Thorimbert

 

Venerdì 27 settembre, concerto del Quintetto Veneto al Teatro del Collegio Astori di Mogliano Veneto. In programma musiche di Bach, Elgar, Mascagni, Pachelbel e colonne sonore di film

 

L’iniziativa “Giornata della Musica e dell’Ambiente”, che si terrà il 27 settembre prossimo, presso il Teatro del Collegio Astori di Mogliano Veneto (via Marconi 22), nasce con l’intento di diffondere la cultura musicale e il rispetto dell’ambiente tra gli studenti delle scuole di secondo grado, e di coinvolgere l’intera cittadinanza in un importante appuntamento di musica cosiddetta “colta” e di valore universale.

 

In questo contesto, alle 20.45, il Quintetto Veneto si esibirà in un concerto. Il programma è strutturato da una prima parte tratta da brani del repertorio classico, attraverso l’esecuzione di alcune composizioni di Bach e Vivaldi, fino ad arrivare a quello moderno con l’esecuzione di brani del periodo novecentesco. La seconda parte prevede l’esecuzione di brani tratti da importanti colonne sonore di musica da film del nostro tempo.

 

L’evento nasce in collaborazione con VERITAS, AVIS Mogliano e con il patrocinio del Comune di Mogliano Veneto e della Provincia di Treviso.
L’organizzazione è coordinata dall’Agenzia artistica Il Trittico Opera & Concerts.

 

L’ingresso è libero.

Per info e prenotazioni: Claudio 348.7265243  – Paolo 348.9025425

 

 

Photo Credits: FB @Quintetto-Veneto

Il prossimo 7 settembre, alle ore 18, Fabio Reggio si esibirà in concerto presso il centro culturale di Palazzo Cavagnis a Venezia (Salone Busetto, 1° piano).

 

Indirizzo

Foresteria Valdese di Venezia
Palazzo Cavagnis
Salone Busetto – 1° Piano
Castello 5170
Venezia

 

Info

Tel. 041.5286797
Mail [email protected]diaconiavaldese.org
Sito www.foresteriavenezia.it

Una cantante veneziana (la raffinata Piera Acone),stimata insegnante di conservatorio, dedita alla contaminazione dei generi musicali; un chitarrista blues (il creativo Roberto Dei Rossi) e un apprezzato organista jazz (Matteo Alfonso), costantemente alla ricerca del piacere che i suoni possono dare. Così nascono i Blazz, trio che sfrutta le naturali e collaudate connessioni trasversali tra blues, rhythm & blues (early r&b), soul e jazz. Propongo Aretha Franklin, Duke Ellington, Robben Ford, Garth Webber, Macy Gray, Brownstone, Etta James e molti altri in un’inedita versione.

 

Il trio si esibirà mercoledì 12 luglio alle 21 sulla terrazza dell’Hotel Carlton On The Grand Canal di Venezia per la maratona di musica e solidarietà “Women for Freedom in Jazz”.

L’ingresso è libero con consumazione obbligatoria.
“Women for Freedom In jazz” fa parte della rete di eventi del Comune di Venezia “Le Città in Festa”.

 

 

Informazioni e prenotazioni

Hotel Carlton On The Grand Canal
Santa Croce, 578 – 30135 Venezia
tel. 041.2752200 – [email protected]
www.carltongrandcanal.com

L’associazione Amici della Musica “Toti dal Monte” è lieta di presentare un eclettico duo che, accostando due strumenti ricchi di sonorità diverse, dà vita a un repertorio vario e originale in grado di catturare atmosfere europee e nordamericane.

 

 

Il concerto rientra nell’ambito della rassegna Metropolis, con il patrocinio del Comune di Mogliano.

 

 

Si terrà questa sera alle 18.00, al centro sociale in Piazza Donatori.

 

L’ingresso è libero.

 

 

 

 

SAX APPEAL
Concerto Jazz

 

Fabio Calzavara sax contralto
Jeremy Norris pianoforte

 

In programma:

Pedro Iturralde       Suite Ellenique  
Eugéne Bozza        Aria   
Paule Maurice       Tableaux de Provence
George Gershwin     3 Preludes
Jeremy Norris       Jazz Suite

Venerdì 14 giugno, alle ore 17, presso la Piazza Eventi Unieuro del centro commerciale Auchan Porte di Mestre, si terrà il concerto “Musica senza confini!” a cura di associazione Agape Onlus e della scuola di danza Dreaming Dance di Mestre.

 

“Musica senza confini” è un innovativo progetto musicale che, tramite tecnologie più o meno sofisticate, permette a persone con gravi limitazioni motorie o con problemi visivi di suonare e comporre musica.

 

I ragazzi dell’associazione Agape diretti da Manuele Maestri, ideatore del progetto, si esibiranno dal vivo proponendo alcuni successi recenti della musica pop e altri grandi classici. A interagire con loro le ballerine della Dreaming Dance che si esibiranno in alcune sequenze coreografiche per arricchire e accompagnare l’esecuzione musicale. Altre coreografie di danza e ginnastica ritmica verranno eseguite per allietare il pubblico presente.

 

Le due realtà associative infatti collaborano già da parecchi anni e per questo evento hanno deciso di fondere le loro competenze per dare vita ad uno spettacolo unico ed emozionante.

 

 

Associazione Agape

Opera nel settore dell’assistenza e dell’inserimento sociale delle persone disabili, avvalendosi dell’insostituibile servizio di operatori, volontari e giovani del servizio civile. Tra le varie iniziative ed attività sono comprese: la gestione di una casa-famiglia residenziale per disabili e la gestione di un centro socio riabilitativo.

 

Dreaming Dance

È una sezione dell’associazione sportiva Judokwai dedicata alla danza e alla ginnastica ritmica. L’associazione è operativa a Mestre dal 1973 e avvia alla passione sportiva una moltitudine di ragazzi e ragazze ogni anno.

Lunedì 17 giugno alle ore 20.45 il Duomo di S. Maria Assunta di Mogliano ospita un importante appuntamento nel ricordo del concittadino Giuseppe Berto.

 

Un Requiem Tedesco di Brahms per soli, coro e orchestra composto nel 1868 il cui successo produsse una svolta decisiva nella carriera del compositore allora trentacinquenne.

 

L’ingresso è libero.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni