Slide-mainSostenibilitàTreviso

Treviso lancia il nuovo servizio di Bike Sharing

2 minuti di lettura

Presentato il nuovo servizio di bike sharing della città di Treviso, un’iniziativa innovativa gestita da Ridemovi per promuovere la mobilità sostenibile

TREVISO – Ieri mattina è stato presentato il nuovo servizio di bike sharing della Città di Treviso, gestito da Ridemovi, l’azienda che ha vinto l’appalto. La prossima settimana inizieranno i lavori per il posizionamento delle nuove bike station, almeno 60, che ospiteranno 350 biciclette: 180 muscolari e 170 a pedalata assistita. Il servizio, di nuova concezione, prevede l’utilizzo di una specifica app per prelevare e utilizzare i mezzi.

Due i modelli di biciclette disponibili: la Standard Bike e la E-bike. La Standard Bike è particolarmente maneggevole e accessibile a tutti, dotata di un sistema vocale che fornisce informazioni all’utenza durante il noleggio. La E-bike, invece, è caratterizzata dalla presenza di un pacco batteria con un’autonomia di oltre 70-80 km e un motore smart con una velocità massima di 25 km/h. Entrambi i modelli sono equipaggiati con un supporto per il cellulare, permettendo agli utenti di navigare e raggiungere facilmente la destinazione.

La gestione del servizio sarà altamente interattiva: la piattaforma di gestione, integrata con la tecnologia presente su ogni bicicletta, permetterà allo staff di Ridemovi di raccogliere dati in tempo reale sulle condizioni dei mezzi e intervenire prontamente in caso di problemi. Informazioni come il livello della batteria, data e ora dell’ultimo utilizzo, coordinate geografiche, guasti e comportamenti scorretti degli utenti saranno monitorate per ottimizzare i flussi operativi.

Dettagli sull’utilizzo

  • L’utente scarica l’app Ridemovi da Play Store o App Store, cerca il mezzo più vicino sulla mappa dell’app e scansiona il codice QR sul mezzo.
  • Il mezzo viene parcheggiato nelle apposite aree seguendo le istruzioni dell’app.
  • La corsa termina tramite l’app cliccando su “Termina Corsa” e caricando una foto come da istruzioni. L’inizio e il termine della corsa saranno sempre gestiti tramite l’app.

Tariffe e offerte

Saranno disponibili pacchetti minuti scontati acquistabili direttamente nell’app alla pagina “Il Mio Portafoglio”, utilizzabili in tutte le città in cui è presente il servizio Ridemovi.

I costi indicativi del servizio saranno i seguenti:

  • Bici muscolari (“light”):
    • Abbonamento mensile: 12,99 euro
    • Abbonamento annuale: 64,99 euro
  • Bici a pedalata assistita:
    • 30 minuti: 4,99 euro
    • 90 minuti: 14,99 euro
    • Pass giornaliero: 12,99 euro
  • Senza abbonamento (utente occasionale, turista):
    • E-bike: 25 centesimi al minuto
    • Light: 1 euro per 20 minuti

Per garantire un utilizzo ordinato delle bici e evitare il posizionamento in aree non idonee, in centro storico e nell’anello fuori Mura non sarà possibile chiudere il pagamento fuori dalle aree-stazione, visibili sulla mappa dell’app Ridemovi con una (P).

«Il nuovo servizio di bike station rappresenta una vera e propria rivoluzione», ha dichiarato il sindaco di Treviso. «Non solo avremo mezzi nuovi e in linea con gli standard delle grandi città europee, ma anche una gestione che tiene conto delle esigenze di decoro urbano grazie alle apposite piazzole per lo stazionamento dei mezzi. Il nuovo bike sharing è altamente intuitivo e facile da usare, aumentando così l’accessibilità e l’efficienza dei servizi».

L’assessore alla Mobilità del Comune di Treviso ha aggiunto: «Con il nuovo servizio di bike sharing finalmente si ridefinisce l’utilizzo delle bici pubbliche in chiave moderna con l’aumento delle postazioni e la loro flessibilità, consentendo di aumentare il numero di mezzi laddove è realmente necessario. Si tratta di un altro tassello per diminuire il traffico veicolare sulle nostre strade, consentendo per i brevi percorsi un’alternativa facile nell’utilizzo».

Alessandro Felici, CEO di Ridemovi, ha concluso: «Siamo entusiasti di presentare una flotta innovativa e straordinaria per design, prestazioni e comfort che renderà Treviso sempre più eco-sostenibile. Il nostro team sta lavorando intensamente affinché cittadini e visitatori di Treviso possano avere a disposizione un sistema di micromobilità urbana per gli spostamenti quotidiani».

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainSportVenezia

Carl Wheatle alla Reyer

2 minuti di lettura
Carl Anton Delroy Wheatle è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Umana Reyer Venezia VENEZIA – L’Umana Reyer Venezia ha comunicato la firma pluriennale…
JesoloSlide-mainSpettacolo

Warner Bros. Discovery a Jesolo

3 minuti di lettura
La Warner Bros. Discovery dà il via alla seconda edizione del tour estivo itinerante per celebrare le storie e i personaggi più…
AttualitàEconomia&LavoroSlide-main

Nuovi talenti giornalistici cercasi

1 minuti di lettura
Grande opportunità, per giovani under 30, con il TG di Poste Italiane Roma – Scoprire e lanciare giovani talenti del giornalismo capaci…