Economia&LavoroMarca TrevigianaTreviso

L’innovazione al centro di UNIS&F: nasce il Comitato Scientifico

2 minuti di lettura

UNIS&F, forte dei risultati degli ultimi 12 mesi, punta ancora di più sull’innovazione dotandosi di un Comitato scientifico ad hoc.

TREVISO – UNIS&F, la società di servizi e formazione del Sistema Confindustria che opera nelle province di Treviso e Pordenone, ha chiuso il 2022 con un fatturato di oltre 7,5 milioni di euro (+ 8 per cento rispetto al 2021) e ha deciso di creare un Comitato scientifico di cinque esperti per orientare le sue attività future in tema di formazione e innovazione.

“Il mercato del lavoro è in continua evoluzione e richiede nuove competenze e soluzioni” – ha dichiarato Pasquale Costanzo, Direttore Generale di UNIS&F. “Con il Comitato scientifico vogliamo anticipare i trend e offrire servizi sempre più efficaci e mirati”.

Il Comitato scientifico è composto da:

  • Il prof. Avv. Riccardo Borsari, Professore Associato di diritto penale presso l’Università degli Studi di Padova, avvocato patrocinante avanti le Magistrature superiori, presidente Organismo di Vigilanza ex d. lgs. 231/2001 in società e gruppi nazionali e multinazionali.
  • Il prof. Salvatore Capasso, Direttore del Dipartimento scienze umane e sociali, patrimonio culturale del CNR, professore ordinario di Politica Economica presso l’Università di Napoli Parthenope.
  • Il dott. Matteo Marchiori, consulente specializzato in transizione digitale, automazione e robotizzazione dei processi con particolare attenzione all’applicazione dell’intelligenza artificiale.
  • Il prof. Daniele Marini, sociologo e saggista, professore di Sociologia dei Processi Economici presso l’Università di Padova, Direttore Scientifico di Community Research&Analysis.
  • La prof.ssa Rossella Sobrero, Presidente e cofondatore di Koinètica, docente di Comunicazione sociale all’Università degli Studi di Milano e di Marketing non convenzionale all’Università Cattolica di Milano.

UNIS&F, scelta dalle aziende anche fuori dal Veneto

UNIS&F, ha ottenuto nel 2022 risultati eccezionali in termini di fatturato, ore erogate e partecipanti. Ha continuato a offrire corsi online e in presenza anche dopo il lock down, estendendo la sua clientela a sedici province e cinque regioni d’Italia, oltre a Veneto e Friuli Venezia Giulia abbiamo erogato i nostri servizi nelle province di Bologna, Milano, Parma, Modena e Lucca.

Tra le aree più richieste ci sono state Qualità, Sicurezza e Ambiente, Amministrazione Finanza Controllo e Fiscale Legale, Capitale Umano e Privacy e 231. Inoltre UNIS&F fornisce anche servizi di consulenza a 360 gradi e recupero di finanziamenti per la formazione. Sono state 284 le aziende che si sono rivolte alla società di Confindustria Veneto Est, il 65% delle quali con sede in provincia di Treviso. 

Articoli correlati
Marca TrevigianaSlide-mainTrevisoVille Venete

“In Bici con Mazzotti”: aperte le iscrizioni al percorso cicloturistico

1 minuti di lettura
TREVISO. Sabato 25 maggio, gli appassionati di ciclismo e cultura avranno l’opportunità di esplorare la Marca Trevigiana attraverso il percorso cicloturistico “In…
Economia&LavoroIntervisteItaliaVideo

I giovani leader d'impresa si incontrano al ROME Summit: intervista al Dott. Benedetto Delle Site

1 minuti di lettura
La prima edizione di Rome Summit ha visto riuniti i vertici della Chiesa, delle istituzioni e i giovani leader d’impresa, per discutere…
AttualitàMarca TrevigianaSlide-mainSociale

Successo e solidarietà alla prima edizione di "Civismo Senza Età"

2 minuti di lettura
L’iniziativa intergenerazionale per promuovere sicurezza e senso civico: da 1 a 101 anni, tutti coinvolti nel rispetto delle istituzioni di sicurezza. MONASTIER…