Mogliano VenetoSlide-mainVenetoVille Venete

Le pesche di Mogliano sulle tavole dei signori delle ville e dei sovrani d’Europa

2 minuti di lettura

Scopri l’antica e rinomata tradizione delle pesche di Mogliano Veneto, frutti dall’inconfondibile aroma e dalla polpa succosa, testimoni di una storia secolare di coltivazione e passione culinaria nel cuore del Veneto.

MOGLIANO VENETO (TV). Esploriamo la storia affascinante e i tratti distintivi delle antiche varietà di pesche di Mogliano Veneto, frutti unici che hanno conquistato il mondo con il loro sapore delicato e il profumo avvolgente.

Dal loro ruolo nella creazione del celebre cocktail “Bellini” alla lotta per la conservazione e la rinascita di questa tradizione secolare, seguiamo il viaggio di un simbolo dell’abbondanza agricola e dell’eccellenza culinaria del Veneto.

Le storiche radici delle pesche di Mogliano Veneto

L’affascinante storia delle “antiche pesche di Mogliano Veneto” affonda le sue radici negli ultimi decenni del XIX secolo, quando incroci naturali di varietà locali hanno dato vita a frutti notevolmente saporiti e profumati.

Questa tradizione secolare ha visto la coltivazione di questo pregiato frutto prosperare fino agli anni ’60, quando le pesche di Mogliano Veneto erano rinomate per la loro eccellenza e il loro contributo significativo all’economia locale.

Caratteristiche uniche e processo di produzione artigianale

Le “antiche pesche di Mogliano Veneto” sono rinomate per la loro polpa bianca, delicata e fondente, avvolta in una buccia pelosa che spazia dai toni brillanti del bianco al rosso, fino ad assumere sfumature violacee in alcune varietà.

Caratterizzate da una forma leggermente appuntita o, in alcuni casi, schiacciata, queste pesche si distinguono per le loro dimensioni più contenute rispetto alla media, ma ricche di sapore.

Coltivate seguendo metodi tradizionali sui fertili terreni del Moglianese, queste pesche vengono raccolte a mano durante il periodo di maturazione, che si estende dalla fine di giugno alla prima decade di settembre. Il loro processo di conservazione, svolto in magazzini a temperatura controllata, mira a preservarne la freschezza e le delicate sfumature di gusto e aroma.

Versatilità in cucina e reperibilità locale

Oltre al loro consumo fresco e succulento, le pesche di Mogliano Veneto trovano impiego in molteplici preparazioni culinarie, tra cui confetture, marmellate, succhi e gelati, che ne esaltano il sapore unico e la fragranza irresistibile.

Grazie alla loro versatilità in cucina e alla loro disponibilità nel territorio della provincia di Treviso, in particolare nel comprensorio di Mogliano Veneto e nelle vicine località, queste pesche rappresentano un’autentica delizia per i palati più raffinati, offrendo un’esperienza gustativa indimenticabile durante i mesi estivi.

La storia e le caratteristiche delle antiche pesche di Mogliano Veneto

La coltivazione delle antiche varietà di pesche di Mogliano affonda le sue radici negli ultimi decenni del XIX secolo, quando ibridi naturali di varietà locali dimostrarono di possedere un gusto straordinario e un profumo irresistibile.

Questi frutti unici, caratterizzati da una polpa bianca, delicata e fondente, avvolta in una buccia pelosa dai colori brillanti che spaziano dal bianco al rosso, furono utilizzati persino nella preparazione del celebre cocktail “Bellini” inventato nel 1948 da Giuseppe Cipriani dell’Harry’s Bar di Venezia e furono ricercate soprattutto dai signori delle ville venete e dai sovrani di tutta Europa.

Una tradizione rinomata e la rinascita attuale

Famosi in tutto il mondo fino agli anni ’60, le pesche di Mogliano Veneto erano un simbolo di eccellenza agricola e un’importante risorsa economica per la regione.

Tuttavia, con il passare del tempo, queste antiche varietà furono progressivamente sostituite da tipi più produttivi e meno sensibili, portando quasi alla scomparsa di questa tradizione secolare.

Fortunatamente, grazie a un progetto locale volto alla salvaguardia e al recupero delle antiche pesche di Mogliano Veneto, oggi è possibile gustare ancora una volta il sapore autentico e unico di questi pregiati frutti, contribuendo così alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale e all’innovazione economica del territorio.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaMargheraSior Pare & miSlide-mainVenezia

Siora Mare e i libri

4 minuti di lettura
Ci sono coppie che sono per sempre. Siora Mare e i libri è decisamente una di queste. Ognuno ha le proprie passioni,…
Costume&SocietàPsicologia e DintorniSlide-main

Come superare la prova costume? Usiamo la mente

2 minuti di lettura
Per molti, l’estate non è solo sinonimo di spiaggia, relax e vacanze. Spesso, con l’arrivo della bella stagione, arriva anche la paura…
Rosso d'InvernoSlide-main

Er cameriere inesistente

4 minuti di lettura
Benvenuti nella sezione dedicata ai racconti del Concorso Letterario Nazionale “ROSSO D’INVERNO”, giunto quest’anno alla X edizione con il tema della “Leggerezza”, ispirato…