JesoloSlide-mainVenezia

Jesolo. Obbligo green pass, il Comune impegnato a contenere i disagi

2 minuti di lettura

L’amministrazione sta provvedendo a valutare una riorganizzazione dei servizi offerti alla cittadinanza in vista dell’entrata in vigore del Decreto Legge 127/2021

Venerdì 15 ottobre 2021 entrerà in vigore il Decreto Legge 127/2021 che introduce l’obbligo di esibizione della Certificazione verde da parte di tutti i lavoratori, sia del settore pubblico che del privato. Per quanto attiene all’attività del Comune di Jesolo e ai servizi che questo eroga ai cittadini, l’atto normativo tocca i dipendenti diretti ma anche tutti i lavoratori di società esterne e associazioni che contribuiscono con la loro attività alla quotidiana operatività dei diversi uffici, ma non gli utenti. A partire quindi dal 15 ottobre, come previsto dallo stesso decreto legge, tutti i lavoratori che vorranno accedere all’edificio comunale dovranno quindi esibire il certificato al momento dell’ingresso.

Come riporta la norma, nel caso in cui il personale comunichi “di non essere in possesso della certificazione verde Covid-19 o qualora risulti privo della predetta certificazione al momento dell’accesso al luogo di lavoro, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel luogo di lavoro, è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione della predetta certificazione e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per i giorni di assenza ingiustificata di cui al primo periodo non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati”.

Per tali ragioni, e non potendo conoscere prima del 15 ottobre 2021 chi dispone della Certificazione verde, nel rispetto della tutela della privacy, non è possibile escludere che con l’entrata in vigore dell’obbligo possano presentarsi dei disagi per l’utenza. Per ovviare al possibile problema, o comunque ridurlo al minimo, l’amministrazione sta valutando tutte le soluzioni che consentano di riorganizzare i servizi e portarli a svolgere la loro attività nel modo migliore, compresa l’integrazione temporanea del personale con addetti di società esterne.

 “L’introduzione dell’obbligo di Certificazione verde rientra tra le misure urgenti adottate a livello nazionale dal Governo per contenere la diffusione del Covid-19, che tutti speriamo di lasciarci alle spalle quanto prima – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia . Come tutte le altre limitazioni che abbiamo affrontato nel corso degli ultimi mesi, anche questa potrà comportare dei disagi per tutti. Nel caso di un Comune, le possibili ripercussioni potrebbero riguardare l’efficienza degli uffici e, di conseguenza, l’erogazione di servizi ai cittadini. Di fronte alla situazione, e alle norme vigenti, l’amministrazione si sta impegnando a fondo per tutelare i diritti di tutti, lavoratori e cittadini. Stiamo considerando il coinvolgimento di altri addetti, tenendo però conto che anche tutti gli altri enti e società devono affrontare e fronteggiare l’evenienza”.

Articoli correlati
Slide-mainVenezia

2800 ieri mattina a Dolo per Alì Family Run Riviera del Brenta

2 minuti di lettura
  La Alì Family Run di Dolo – Riviera del Brenta è sempre una garanzia L’’edizione della ripartenza ha accolto questa mattina…
Slide-mainVenezia

Polizia locale: nascondeva droga nella mascherina in campo Santa Margherita

1 minuti di lettura
Usare la mascherina anti Covid come nascondiglio per la droga. È la trovata di un giovane ventisettenne, fermato ieri sera, 15 ottobre…
MoglianoSlide-main

Rissa in centro a Mogliano. Carabinieri indagano

1 minuti di lettura
I militari dell’Arma trevigiana stanno facendo luce su un episodio avvenuto ieri intorno alla mezzanotte in centro a Mogliano Veneto, ove era…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!