Slide-mainSport

Europei ginnastica artistica: Oro a squadre maschile

2 minuti di lettura

Nella 10ª edizione dei Campionati d’Europa di Ginnastica Artistica la squadra maschile vince per la prima volta nella sua storia la medaglia d’oro

ANTALYA (Turchia) – La Nazionale maschile fa suonare l’Inno di Mameli all’Antalya Sports Hall e conquista il primo titolo messo in palio nella rassegna turca, un risultato centrato in passato solo dalla Femminile a Volos nel 2006 e in Germania, l’estate scorsa.

Nel concorso generale maschile a squadre della 10ª edizione dei Campionati d’Europa di Ginnastica Artistica, infatti la squadra italiana si è aggiudicata la medaglia d’oro con il totale di 249.526. Argento per la Turchia padrona di casa con 248.262, terza piazza per la Gran Bretagna con 246.961.

Yumin Abbadini (Pro Carate), Marco Lodadio (Aeronautica Militare), Mario Macchiati (Fermo 85), Matteo Levantesi (Virtus Pasqualetti) e Lorenzo Casali (Giovanile Ancona) hanno centrato un risultato storico, mai raggiunto prima dall’esordio del torneo nel 1955 fino ad oggi.

Gli atleti azzurri guidati dal DTN Giuseppe Cocciaro e dal capodelegazione Andrea Facci, con i tecnici Luigi Rocchini, Marco Fortuna e Alberto Busnari, quarti ai mondiali di Liverpool dello scorso anno, salgono di un gradino dopo la piazza d’onore continentale a Monaco di Baviera e quella ai Giochi del Mediterraneo di Orano, sempre nel 2022.

A livello individuale Abbadini (81.098) e Casali (80.998) ottengono la qualifica per la finale all around di giovedì 13 aprile (diretta RaiPlay), rispettivamente con il nono e l’undicesimo posto in qualifica. Tante le final eight di specialità in programma nel week end (live su Rai Sport HD), a cominciare da quella dell’individualista Carlo Macchini, che pur non potendo dare il suo contributo numerico alla squadra, ha centrato il primo posto nella sua specialità di punta, la sbarra, con il personale di 14.233 (D. 6.1 – E.8.133).

Rivedremo Yumin Abbadini al cavallo con maniglie, dove è entrato con il sesto punteggio, pari merito con l’armeno Artur Davtyan 14.266 (D. 5.7 – E. 8.566), mentre agli anelli Marco Lodadio ha il settimo pass di ammissione, grazie al suo 14.633 (D. 6.3 – E. 8.333) e Levantesi il terzo alle parallele con 14.733 (D. 6.2 – E. 8.533).

“Dedichiamo questo successo storico ai nostri compagni rimasti a casa – hanno dichiarato in coro dalla mixed zone – in modo particolare a Nicola Bartolini che per un infortunio dell’ultimo secondo non è potuto partire. E adesso facciamo il tifo per le ragazze”. 

Non potevamo dirlo ma sapevamo di essere forti e di poter vincere l’oro – ammette il DTN Giuseppe Cocciaro – C’eravamo andati vicini altre volte. I ragazzi oggi sono stati straordinari. Puntiamo ai Mondiali di Anversa per strappare il biglietto di squadra alle Olimpiadi che manca dal 2012”.

Domani tocca all’Italdonne che si presentano come la squadra da battere.

Photo Credits: Federginnastica.it

Articoli correlati
AttualitàCulturaSlide-mainSostenibilitàZero Biscuit

Oggi 28 settembre è la giornata internazionale per l'accesso universale alle informazioni

1 minuti di lettura
Con il fine di sostenere e difendere il diritto di tutti di accedere liberamente, ricevere e produrre informazioni, nell’ottobre del 2019 l’Assemblea…
ItaliaSlide-mainSport

Nations League: l'Italia si ferma al palo

5 minuti di lettura
Nella seconda giornata di Nations League ottima prova delle azzurre di Soncin che perdono di misura con la Svezia. Palo di Di…
AttualitàBibioneSaluteSport

Weekend di corsa, tra cielo, mare, spiaggia e pineta

2 minuti di lettura
Inizia il conto alla rovescia in vista del fine settimana dedicato agli appassionati del running: sabato la classica 10 miglia Fidal, domenica…