AnimaliCostume&SocietàNaturaSlide-main

Eppur siam tutti belli!

2 minuti di lettura

Negli impianti sportivi di Selvazzano Dentro, centinaia di esemplari e campioni da Italia, Francia, Croazia e Slovenia.

Padova – Bellezza e solidarietà accendono le festività natalizie 2023: il regno felino sarà protagonista del ponte dell’Immacolata, il 9 e 10 dicembre, con centinaia di gatti di razza provenienti da tutta Europa, per raccogliere pappe e fondi per i mici meno fortunati.

A partecipare, in particolare gatti provenienti da Francia, Croazia e Slovenia. E ancora da Asti, Imperia, Firenze, Milano, Genova, Macerata, Brindisi e da Treviso, che porterà in expo i giganti Maine Coon. Negli impianti sportivi di Selvazzano Dentro, veri e propri campioni si contenderanno lo scettro, compresi i vincitori del titolo mondiale di Strasburgo. Star pronte a conquistare il pubblico e a raccogliere pappe e fondi per i mici meno fortunati.

L’esposizione internazionale organizzata dalla sezione veneta di ANFI, Associazione Nazionale Felina Italiana, quest’anno torna con uno scopo solidale. La due giorni, infatti, sarà una bella occasione per vivere i primi giorni di festa in famiglia. Grandi e piccoli potranno vedere mici di tutte le razze, i più bei cuccioli e adulti d’Europa, e allo stesso tempo, sostenere i gattili e le colonie feline padovane.

Solidarietà. In Expo sarà presente uno stand dove verranno raccolti cibo, lettiere, sabbia che verranno donati alle associazioni del territorio. Un bel regalo di Natale per i gatti di strada, mici che attendono di essere adottati e di trovare una famiglia. Tutti i visitatori potranno portare con sé qualcosa da lasciare allo stand, così come sarà possibile comprare direttamente all’interno della manifestazione.  Parte del ricavato dell’Esposizione internazionale sarà devoluto ai gattili per coprire le spese mediche straordinarie, come vaccinazioni e interventi chirurgici.

Dal canto loro, i Mici senza pedigree rivendicano la loro bellezza senza prezzo.

 “Come allevatori vogliamo sostenere anche i mici meno fortunati e le associazioni che tanto si prodigano per salvare i gatti di strada – afferma la presidente Anfi del Veneto Laura Bocchi -. Fin da inizio mandato mi sono impegnata affinchè Anfi Veneto, associazione che conta 200 soci nelle 7 province della nostra regione, aiutasse tutte quelle realtà che si occupano dei felini. Colonie e gattili sono riconosciuti dalla legge ma non hanno sostegni economici, crediamo quindi sia importante che gli allevatori contribuiscano necessariamente anche a salvare i mici abbandonati, sostenendo il lavoro di tanti instancabili volontari. L’appello che voglio lanciare è che ogni allevatore, quando vende un cucciolo, inviti i nuovi proprietari a recarsi in un gattile e adottare lì un gatto come ulteriore nuovo membro della famiglia”.

Articoli correlati
ItaliaSlide-mainSport

Paolo Monna oro europeo e pass olimpico

2 minuti di lettura
Paolo Monna vince l’oro europeo nella pistola ad aria compressa da 10 metri e stacca il pass olimpico per Parigi 2024. GYOR…
ArteSlide-mainVenezia

Due qui / To Hear: il Padiglione Italia alla 60ª Biennale di Venezia

3 minuti di lettura
“Due qui / To Hear” il progetto espositivo nel Padiglione Italia alla 60ª Biennale di Venezia Il mondo dell’arte contemporanea si prepara…
MondoSlide-mainSpettacolo

Buon compleanno Lady Oscar

3 minuti di lettura
Quarantadue anni fa usciva in Italia per la prima volta uno dei cartoni animati più amati dal pubblico di tutto il mondo….