Home / Slide-main  / Debutta in streaming il “Rigoletto” di Verdi

Debutta in streaming il “Rigoletto” di Verdi

Domenica 20 dicembre, un altro grande evento debutta in streaming sulla piattaforma digitale e gratuita Backstage e sul canale YouTube del Teatro Stabile del Veneto   Mentre il periodo delle feste si avvicina in un clima sospeso, la musica

Domenica 20 dicembre, un altro grande evento debutta in streaming sulla piattaforma digitale e gratuita Backstage e sul canale YouTube del Teatro Stabile del Veneto

 

Mentre il periodo delle feste si avvicina in un clima sospeso, la musica di Verdi con una delle sue più celebri opere torna a far vibrare le assi del palcoscenico per regalare al pubblico da casa l’emozione che solo un grande classico sa dare: il Rigoletto, nell’interpretazione musicale del maestro Francesco Ivan Ciampa che dirige l’Orchestra di Padova e del Veneto e il Coro Lirico Veneto per la regia di Giuseppe Emiliani.

 

Lo spettacolo, che avrebbe dovuto debuttare nei Teatri Verdi di Padova e Mario Del Monaco di Trevisodomenica 20 dicembre alle ore 17.00 avrà così la sua prima in streaming gratuitamente sul canale YouTube e sulla piattaforma digitale Backstage del Teatro Stabile del Veneto, ideata dall’agenzia Nereida, e per la prima volta anche su Ansa.it nell’ambito del progetto “Ansa per la cultura”, nato in sostegno dei teatri e delle istituzioni culturali.

 

L’opera

Rigoletto è un’opera che meglio di altre rappresenta il tradimento, la vendetta, l’amore filiale e il sentire appassionato, offrendoci un meraviglioso ventaglio di ricchezza melodica e potenza drammatica. È il dramma di Victor Hugo Le roi s’amuse (Il re si diverte) messo in scena a Parigi nel 1832 che poi Giuseppe Verdi musicherà e rappresenterà al Teatro La Fenice di Venezia martedì 11 marzo 1851. È la prima opera della cosiddetta “Trilogia popolare” (RigolettoIl TrovatoreLa Traviata) che suggellò la sua fama. Rigoletto è un’opera rivoluzionaria, con la quale Verdi impresse un’accelerazione alla riforma dell’opera romantica italiana, soprattutto sulla costruzione drammaturgica, che raggiungerà poi il suo culmine con Otello Falstaff, le due ultime opere del Maestro. È fra le opere più rappresentate nel mondo e fra le più amate per le sue arie e interventi musicali come il Caro nome della fragile protagonista femminile Gilda, La donna è mobile dello spavaldo Duca di Mantova e Cortigiani, vil razza dannata del tormentato e ferito Rigoletto. In queste melodie dimora la genialità musicale di Verdi per la loro grande immediatezza e coerenza con il carattere dei vari personaggi.

 

Cast (Foto @Piccinni)

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni