MoglianoSlide-mainSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle Donne

Continuano gli eventi a Mogliano Veneto per dire NO alla violenza in ogni sua forma

2 minuti di lettura


L’annuale Staffetta lungo il Terraglio termina quest’anno con l’inaugurazione di un’opera in memoria di tutte le vittime di violenza

Nell’ambito delle molte iniziative moglianesi collegate alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, domenica 27 novembre viene riproposta l’annuale Staffetta lungo il Terraglio, con partenza da Nord alle 8:45 da Piazza Leonardo Da Vinci a Dosson di Casier e da Sud alle ore 11:00 dal Piazzale della Chiesa di S. Antonio in località Marocco di Mogliano Veneto, oltre alla possibilità di aggregarsi in diversi orari da vari altri punti lungo l’asse del Terraglio.
La Staffetta vedrà la partecipazione delle donne dei Comuni appartenenti alla Commissione Intercomunale Pari Opportunità (Mogliano Veneto, Zero Branco, Preganziol, Casier, Casale sul Sile e Marcon) e della presidente della Commissione Provinciale Olga Rilampa.

L’arrivo è previsto alle 11:45 alla Corte Benedettina (fronte Brolo) di Mogliano Veneto, dove il Sindaco Davide Bortolato, il Vicesindaco Giorgio Copparoni e l’Assessore alle Pari Opportunità Giuliana Tochet introdurranno la rivelazione dell’opera d’arte “Vuoto dell’Anima” realizzata dall’artista orafa scultrice moglianese Margherita Turazza, in memoria di tutte le vittime di violenza.

Locandina eventi domenica 27 novembre 2022

Con l’istallazione di quest’opera, l’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto manifesta un NO deciso alla violenza in ogni sua forma. 

Con l’istallazione di quest’opera, l’artista intende ricordare il naturale diritto per ogni donna di affermare la propria volontà e la propria essenza, commemorando tutte quelle donne non ascoltate, perseguitate e vittime di un comportamento innaturale e violento per mano di un uomo.

La violenza sulle donne nasce infatti dal desiderio spasmodico di controllo e possesso da parte di un uomo, come conseguenza del mancato assoggettamento fisico e psicologico della donna. Negli occhi di tutte le donne che la subiscono si legge sofferenza, paura, lo sguardo è spento e il più delle volte anche il corpo racconta ciò che le parole non riescono ad esternare.

Chi ne è vittima arriva ad accettare comportamenti e situazioni che appaiono impossibili da sostenere; ma spesso li subisce per proteggere la prole o altri affetti. La violenza quindi non è perpetrata solo a lei, ma anche al suo mondo affettivo.

Lentamente, il dolore ne divora l’esistenza e si viene a creare il “vuoto dell’anima” dove le urla della propria disperazione vengono soffocate in un silenzio tombale.

Il femminicidio è il tragico epilogo di un vasto capitolo, in cui la violenza ha mille facce e si manifesta in altrettante forme, in tutte le classi sociali, di tutti i paesi del mondo.



L’artista

Margherita Turazza nasce a Venezia nel 1969 e si diploma all’Istituto Statale d’Arte in arte dei metalli e dell’oreficeria.
Evidenziando fin da giovanissima il talento artistico ereditato dal nonno Michele, scultore di arte sacra, sente forte il desiderio di aprire un proprio laboratorio orafo artigianale nel 1989 a Mogliano Veneto dove, oggi come allora, esprime la sua creatività.
Negli anni amplia le proprie conoscenze frequentando vari corsi di specializzazione nel settore orafo, acquisendo e affinando tecniche che, unite alla sua sensibilità, l’hanno portata a realizzare gioielli unici ed esclusivi, molto apprezzati a livello nazionale ed internazionale.
Progettista, designer, modellista, orafa, incisore, rivela una personalità poliedrica e curiosa, alla ricerca costante di nuovi stimoli e combinazioni tecniche, colori e materiali. Nella scultura trova un altro modo di esprimersi, realizzando numerose opere acquisite prevalentemente dal collezionismo privato.

Articoli correlati
IntervisteSlide-mainSpeciale Peregrinatio Beati Rosarii LivatinoVideo

L'emozione del Dott. Alfredo Robledo alla vista della camicia del Beato Livatino (VIDEO)

1 minuti di lettura
Tra le tappe conclusive della Peregrinatio Livatino, la sede di Confindustria. Nel convegno dedicato alla figura del giudice Livatino dal titolo “Beato…
AmbienteSlide-main

Raccolta rifiuti a Cimadolmo: uniti per un mondo più green

1 minuti di lettura
L’amministrazione comunale di Cimadolmo, in collaborazione con i Raccoglitori di Inciviltà Altrui, promuove una nuova raccolta di rifiuti nel territorio. Il ritrovo…
AmbienteSlide-mainVeneto

Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto"

2 minuti di lettura
Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto, a Corte dei Conti e Procura della Repubblica….

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio