LavoroSaluteSlide-main

Azienda di Meolo regala i test sierologici ai dipendenti

2 minuti di lettura

Sono tutti negativi i 127 dipendenti della “Ondulati Nordest” e “IdealKart” di Meolo

 

L’esito dei test sierologici per Covid-19 effettuati direttamente nelle sedi di via delle Industrie dai sanitari della Casa di Cura “Giovanni XXIII” è arrivato in queste ore.

 

Le spese del test sono state sostenute dalle aziende con la collaborazione del Presidio Ospedaliero che si è proposto di effettuare l’esame durante le ore di lavoro direttamente in azienda, in una stanza appositamente adibita, agevolando tutti i dipendenti in termini di spostamenti e tempistiche.

 

“Ondulati Nordest” e “IdealKart” sono aziende leader nella produzione di cartone ondulato in fogli, modulo continuo e scatole per l’industria e il settore alimentare. Lavorano molto anche con l’estero e quindi la conferma della negatività è importante. Ma quello a cui i titolari tengono maggiormente è la salute dei propri dipendenti e dei loro familiari.

 

 “Dopo il rientro dalle vacanze estive e le notizie che arrivavano dai media di aumento dei contagi dovuti al periodo di ferie ci è sembrato doveroso ritornare a lavorare in sicurezza- fanno sapere Fabrizio e Augusto Tosatto titolari delle due aziende – La salute dei nostri dipendenti e delle loro famiglie che abitano tutti nel comprensorio dei comuni di Meolo e Monastier, viene prima di tutto”.

 

Dopo il prelievo, le analisi dei test sierologici sono state effettuate direttamente nel laboratorio di Microbiologia del “Giovanni XXIII” diretto dal dottor Luciano Pasini.

 

“Se avessimo rilevato dei test sierologici positivi avremmo sicuramente appurato lo stato del virus con il tampone attendendoci alle disposizioni di legge con la suddivisione del lavoro a turni e reparti. Così non è stato e siamo molto contenti” commentano con soddisfazione i titolari di “Ondulati Nordest” e “IdealKart”.

 

In questo periodo sono molte le aziende e società sportive che si rivolgono a Monastier per questo tipo di prestazione.

“Cerchiamo di andare incontro alle esigenze del nostro territorio e delle attività produttive già fortemente penalizzate dal periodo di lockdown fornendo loro un servizio a 360° – fa sapere Gabriele Geretto Amministratore Delegato del Presidio Ospedaliero Giovanni XXIII. – È importante per tutti non rallentare il ciclo di lavoro. Per questo i nostri sanitari vanno direttamente in azienda o nelle società sportive ad effettuare il prelievo”.

 

“Conosciamo da molti anni le Famiglie Calvani/Geretto e la professionalità dei loro operatori sanitari – commentano i titolari Fabrizio e Augusto Tosatto. – Abbiamo piena fiducia nelle avanzate tecnologie e capacità diagnostiche della Casa di Cura di Monastier è per questo non ha abbiamo avuto esitazioni nella scelta del presidio ospedaliero a cui far riferimento”.

Articoli correlati
Casale sul SileSlide-mainTreviso

Treviso. Arrestate a Casale sul Sile e San Biagio di Callalta 4 persone ricercate

1 minuti di lettura
Quattro persone colpite da provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria sono state rintracciate e tratte in arresto, all’esito di prolungate attività di ricerca, dai Carabinieri…
MoglianoMusicaSlide-main

Mogliano. Amici della Musica. Viaggio a Genova 27-30 novembre 2021

2 minuti di lettura
Pubblichiamo comunicato dell’associazione Amici della Musica di Mogliano Cari Soci ed amici, abbiamo il piacere di inviare il programma del viaggio musicale…
JesoloSlide-mainVenezia

Sicurezza, Jesolo potenzia il sistema di videosorveglianza

2 minuti di lettura
L’amministrazione ha avviato l’iter per lo sviluppo dell’infrastruttura della centrale operativa ma anche l’installazione di nuove telecamere ad alta definizione e punti…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!