Home / Slide-main  / AIDO. Le nuove frontiere del trapianto

AIDO. Le nuove frontiere del trapianto

L'AIDO Provinciale di Treviso celebra la giornata provinciale dell’Aido, con un evento, oggi, a Palazzo dei Trecento di Treviso, che dedica un approfondimento alle nuove frontiere del trapianto, con quattro relatori, medici e chirurghi di grande esperienza,

L’AIDO Provinciale di Treviso celebra la giornata provinciale dell’Aido, con un evento, oggi, a Palazzo dei Trecento di Treviso, che dedica un approfondimento alle nuove frontiere del trapianto, con quattro relatori, medici e chirurghi di grande esperienza, provenienti  dagli ospedali di Treviso, Castelfranco e Montebelluna.

I numeri dell’AIDO provinciale

L’AIDO provinciale è stata costituita nel 1973, seconda in Italia, ed attualmente è composta da 42 Gruppi Comunali attivi e 35.606 Soci. Il Gruppo di Treviso Città, in particolare, ne conta 2.336.

Le iscrizioni all’AIDO proseguono con numeri significativi nonostante la diffidenza e poca conoscenza degli scopi e del funzionamento dell’associazione: nel 2018 si sono iscritti 332 Soci e quest’anno, ad oggi, le nuove iscrizioni sono state 123.

L’avvio della richiesta della dichiarazioni di volontà alla donazione da parte degli uffici anagrafe dei Comuni all’atto  del rilascio e/o rinnovo della Carta d’Identità, con una legge patrocinata e voluta dall’AIDO, ha dato una spinta esponenziale ai consensi. Purtroppo non tutti i Comuni della Marca (53 su 95) ottemperano a una Legge dello Stato, e questa è una cosa sulla quale serve ulteriore informazione e sensibilizzazione, anche dei lavoratori pubblici.

Significativi i risultati in termini di adesioni, donazioni e trapianti, frutto del costante e delicato impegno di Aido su tutto il territorio nazionale,  e che per il 2018 si possono riassumere con i seguenti dati:

Donazioni

• 1.689 donatori di organi (deceduti e viventi)
• 318 donatori viventi
• 13.482 donatori di tessuti
• 268 donatori di cellule staminali emopoietiche )

 

Trapianti

• 3.725 trapianti di organi (donatori deceduti e viventi)
• 318 trapianti di organi da vivente
• 16.468 trapianti di tessuti
• 848 trapianti di cellule staminali emopoietiche (da donatori non familiari)
• 163 trapianti pediatrici

 

“Anche i dati provinciali sono importanti, nel 2018  i donatori nei 4 ospedali sono stati 38 ed i trapianti di rene sono stati 31 (di cui 1 da vivente). Da queste cifre possiamo notare quanto sia stato fatto nell’ambito dei trapianti dall’AIDO a livello nazionale e territoriale – spiega Mario Donner presidente sezione provinciale AIDO – Oltre alla sicura ed impareggiabile opera dei sanitari (di tutto il personale medico e paramedico), l’azione dell’AIDO è stata quella di stimolo delle coscienze affinché le donazioni fossero considerate dalle persone come l’ultimo atto di altruismo e di amore per il prossimo in quanto hanno ridato vita a parecchie persone che solo nel trapianto potevano trovare l’unica cura alle loro gravissime patologie. Dobbiamo essere orgogliosi che le liste d’attesa per due anni consecutivi 2017 e 2018 siano diminuite a fronte di un aumento delle liste d’attesa – prosegue Donner – Ricordo inoltre che a Treviso è operativa la FBTV – (Fondazione Banca dei Tessuti) che solo lo scorso anno ha fatto più di 7.500 prelievi e che si aggiungono i 3.500 della FBOV – Fondazione Banca degli Occhi di Venezia, portano ad un totale di più di 11.000 prelevi di tessuti distribuiti in tutta Italia ed all’estero, riaffermando la generosità degli abitanti della nostra Regione”.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni