Home / Cultura  / #instacult  / Zero Biscuit. Casa ti scanso

Zero Biscuit. Casa ti scanso

Casa ti scanso

Casa ti scanso… Che per acquistarla accendi un mutuo e anche un cero e poi i migliori architetti se te lo puoi permettere, e tante poltrone e tanti sofà, il miglior living per una cucina che neanche Cracco.

 

E lei tua sposa ma nessuno l’ha mai interpellata, ogni giorno ti accoglie fedele e lasciva con il suo muro faccia a vista rosso e intonso. Nei giorni fighi e anche in quelli tipo un lunedì di gennaio, freddo e piovoso che il giorno prima magari l’Inter ha perso tra le mura amiche.

 

Una mattina poi la vedi contenta, l’altra sera ha sentito il Presidente Conte e finalmente ti avrà tutto per lei, ma tu sei sgomento, nicchi e non realizzi. Poi tra 4 autocertificazioni e sommosse cerchi disperatamente un carrello di un supermercato, dove tra mascherine poco omologhe e guanti in lattice ti aggiri sparuto. Ma tant’è.

 

Zero Biscuit di Mauro Lama

Photo Credits: Facebook

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni