Home / Cultura  / Ambiente  / Zaia, Rossi e Kompatscher sulle Dolomiti Unesco 2026

Zaia, Rossi e Kompatscher sulle Dolomiti Unesco 2026

Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi e il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, si sono incontrati qualche giorno fa a Venezia.   Numerosi gli argomenti

Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi e il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, si sono incontrati qualche giorno fa a Venezia.

 

Numerosi gli argomenti affrontati dai tre presidenti: dalle possibili collaborazioni sul fronte infrastrutturale e viabilistico, ai temi dei trasporti e dell’acqua e più in generale ai problemi della montagna.
In particolar modo hanno approfondito l’ipotesi relativa all’organizzazione delle Olimpiadi del 2026 ed è emersa una piena convergenza sulla candidatura, avanzata dal
Veneto e sostenuta dal Trentino, per le Dolomiti Unesco, con Cortina città capofila.

Rossi e Kompatscher hanno confermato a Zaia l’interesse e la possibilità di mettere a disposizione impianti e strutture esistenti dei propri territori per ospitare il grande evento sportivo: anche l’utilizzabilità di tali risorse dovrà trovare compiuta valutazione nel dossier che dovrà accompagnare la candidatura.

I Giochi olimpici, hanno convenuto i tre presidenti, dovranno essere sostenibili anche da un punto di vista trasportistico e del rispetto ambientale e pertanto dovrà essere avviato un serio approfondimento in tal senso per quanto riguarda l’intera area delle Dolomiti Unesco, con particolare riferimento all’anello ferroviario delle Dolomiti.

 

Oggi Zaia ha inviato una lettera al Presidente del Coni Giovanni Malagò – che di seguito pubblichiamo -, nella quale conferma il sostegno della Regione alla candidatura di Cortina-Dolomiti a ospitare le Olimpiadi Invernali 2026, perché afferma “è la soluzione vincente”.

 

“Egregio Presidente,

 

è mia premura, con la presente, confermarLe il forte e convinto sostegno della
Regione del Veneto alla manifestazione d’interesse della città di Cortina d’Ampezzo
alla candidatura ad ospitare i Giochi Olimpici Invernali per l’edizione 2026.

 

Come già più diffusamente illustrato nella deliberazione della Giunta regionale dello scorso 21 marzo 2018, di cui ho personalmente promosso l’adozione, ritengo che la Città di Cortina e il territorio circostante, per la loro storia e peculiare posizione geografica nel quadro delle impareggiabili Dolomiti, già riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità, sia la soluzione vincente per promuovere al meglio l’immagine del nostro Paese, e del Veneto in particolare, nel panorama europeo e internazionale.

 

Posso assicurarLe che l’Amministrazione regionale che rappresento farà quanto in suo potere, nel rispetto rigoroso dei ruoli istituzionali di tutti i Soggetti coinvolti, per garantire, anche dal punto di vista più strettamente organizzativo, la migliore riuscita dell’evento.

 

Confidando in un positivo accoglimento della proposta avanzata dal
Sindaco di Cortina, rimando a disposizione per quanto eventualmente necessario.

 

Con i miei più distinti saluti.

Dott. Luca Zaia”

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni