Home / Posts Tagged "candidatura"

Il 14 maggio scorso la coalizione di Centro Sinistra ha presentato ufficialmente nella sala Auditorium del centro sociale le quattro liste che appoggiano la candidatura a sindaco di Carola Arena.
Difronte a un numeroso pubblico sul palco si sono alternati i responsabili delle liste che hanno presentato uno per uno tutti i candidati.

 

Le liste che sostengono la rielezione del sindaco uscente sono: Democratici per Mogliano, Il Ponte, Carola Arena Sindaco, Mogliano Bene Comune.
Qui di seguito tutti i nomi dei candidati, suddivisi lista per lista:

 

DEMOCRATICI PER MOGLIANO

Daniele Ceschin

Ferdinando Minello detto Ferdi

Filippo Catuzzato

Jacopo Gerini

Margherita Biasin

Mario Reale Civelli

Giuseppe Emiliani

Federico Faggian

Gianfranco Lovisetto

Cristina Marton

Marco Michelini

Massimo Novello

Barbara Peruzzi

Irene Scattolin

Silvia Toffoletto

Stefania Astrid Torre

 

IL PONTE

Ferruccio Carraro detto Lucio

Sandro Del Todesco Frisone

Otello Bison

Jacopo Bocchi

Alberta Cecilian

Alessandro Delfini

Alessandro Dittadi

Enrico Endrizzi

Fiorella Fighera

Antonietta Marchi

Giorgia Mariano in Montemurro

Elisa Michielan

Luigi Scandolin

Marta Soci

Matthias Zanellato

Stefania Zuccon

 

CAROLA ARENA SINDACO

Tiziana Baù

Roberta Albanese

Francesca Baldassa

Monica Bianco

Gianni Calore

Federico Corò

Stefano Di Michele

Dominga Fragassi

Costantino Magro

Gianluca Marino

Lucia Olivari

Renzo Prete

Penelope Prizzon

Michele Rovoletto

Daniela Sateri

Maria Elena Zennaro

 

MOGLIANO BENE COMUNE

Giacomo Nilandi

Claudia Maria Annarelli

Aldo Benassuti

Fabiola Caramel

Federico Bulegato

Barbara D’Agaro

Nicola Cinquegrani

Barbara Dolce

Alessandro Lunian detto Sandro

Claudia Mantovan

Fabio Occari

Giuliana Marton

Paolo Veronese

Elisa Paier

Giulia Santi

Anna Maria Ventura

Continua a girare un nome in città, ed è quello di Leonardo Muraro come possibile candidato alla poltrona di sindaco.

Il nome gira, ma nessuno sa dire se la candidatura verrà presentata da qualche forza politica o se sarà invece una lista civica a ospitare l’ex presidente della Provincia.

 

L’importante per il Centro Destra è presentarsi unito per non ripetere l’errore delle amministrative del 2014, quando l’ex vice sindaco Giannino Boarina decise di schierarsi in solitaria contro il sindaco uscente Giovanni Azzolini. Questa decisione provocò quasi certamente la sconfitta del Centro Destra.

 

Al momento sembra certo che nel gruppo di Centro Destra si siano schierati con la Lega gli ex Azzoliniani di Piazza Civica e Fratelli d’Italia, ma nulla si sa ancora di quello che deciderà Forza Italia.

 

Sulle alleanze e su Muraro, il segretario cittadino della Lega, Alberto Gherardi, precisa: “Gli amici di Forza Italia sanno che la porta è sempre aperta. Il fatto di aver candidato Davide Bortolato non varia il nostro interesse di procedere al varo di una coalizione che si riconosce nelle esperienze di governo provinciali e regionali. Quello è il solco, se c’è la volontà si chiude in venti minuti.

Su Muraro non saprei dire. – conclude seccamente Gherardi – Anzi, per dirla tutta, il fatto di una sua eventuale candidatura, non so a capo di che lista, mi lascia del tutto indifferente. Tanti auguri.”

Home Festival è stato selezionato dal più illustre e autorevole concorso che seleziona i migliori festival europei per concorrere alla categoria “Best Medium-Sized Festival”. Al via la “call to action!”. Tempo fino al 30 novembre per votare!

 

Home Festival è stato selezionato dal celebre “The European Festival Awards”, il più importante premio per i festival europei per concorrere alla categoria “Best Medium-Sized Festival”. Ed è la seconda volta, infatti già nel 2016 HF era stato chiamato a partecipare, consacrandolo così nel gotha dei migliori festival in circolazione in veste di unico festival italiano ed entrando a far parte inoltre dell’ETEP GROUP (European Talent Exchange Programme). Una grande conferma dell’autorevolezza che la kermesse trevigiana ha conquistato oltreconfine, basti pensare che a questo contest concorrono realtà come Sziget Festival, Tomorrowland, Lollapalooza Berlin, Glastonbury Festival.

 

The European Festival Awards è nato nel 2009 in co-operazione con il Festival Awards Ltd e l’Eurosonic Nooderslag ed è considerato il primo evento in assoluto che attesta e riconosce l’importanza di un festival, grazie ad una selezionata giuria tecnica che valuta per ogni categoria i requisiti ottimali per poter accedere al contest. Ma anche il pubblico fa la sua parte, infatti il suo voto influenza per il 25% il punteggio finale, ed è proprio qui che interviene la società di Home Festival: “E’ una grande sfida che solo insieme a tutto il popolo degli Homies possiamo vincere. Chiediamo a tutti voi di votarci perché la Casa continui a crescere ed emozionare ancora”. Home Festival lancia quindi una vera e propria “Call to action” per conquistare l’ambito premio. C’è tempo solo fino al 30 novembre per votare (www.surveymonkey.co.uk/r/7DVFJKS).

 

Nel corso della sua carriera il festival trevigiano ha vinto numerosi premi. L’anno scorso si è aggiudicato per la terza volta quello di Miglior Festival ai Coca Cola – Onstage Awards 2017, altro ambitissimo riconoscimento. Ricordiamo infatti che HF aveva già vinto tre anni fa il primo premio nella categoria Miglior Festival, idem per l’edizione 2015 e 2016, ennesima dimostrazione di come anche in Italia sia possibile mettere in piedi una kermesse di più giorni e proporre generi di musica opposti tra loro ottenendo consensi di pubblico e critica.

Riceviamo e trasmettiamo un’offerta di lavoro giuntaci dalla Biblioteca civica comunale di San Pietro di Feletto

 

La Biblioteca comunale di San Pietro di Feletto cerca un giovane volontario da impiegare a supporto delle tante attività ed eventi culturali che propone e in generale del servizio.

 

Chi, tra i 18 e 28 anni, fosse interessato a fare un’esperienza formativa e professionale unica nel suo genere, può fare domanda di adesione al Servizio civile regionale.

 

Le domande dovranno pervenire all’Associazione Comuni della Marca Trevigiana o presso l’Ufficio Protocollo del Comune di San Pietro entro e non oltre le ore 14 del 17 settembre 2018. Al momento c’è un solo posto disponibile.

 

La durata dell’impegno richiesto al volontario è di un anno, con un compenso mensile di 360 euro a fronte di un impegno di 24 ore settimanali (con orario flessibile in base alle esigenze sue e della Biblioteca). Il servizio è previsto a partire da dicembre 2018.

 

A questo link https://www.comunitrevigiani.it/p/servizi/servizio-civile/bandi e sul sito internet del Comune di San Pietro di Feletto si possono trovare tutte le informazioni sul bando e i moduli da compilare e presentare per essere ammessi alle selezioni.

Suoni in una band e ti piacerebbe partecipare a una serata dedicata a gruppi emergenti locali? Potresti essere il protagonista di uno degli eventi di Casale Musica 2018, il festival musicale lungo il Sile, che avrò luogo il 24 agosto nella splendida cornice dell’Antica Fornace Bertoli di Lughignano.

 

Per avanzare la tua manifestazione di interesse, hai tempo fino al 20 luglio.

Ti basterà scrivere una email ad [email protected], specificando:
– componenti della band (nome/cognome, data di nascita, paese di residenza)
– anni di attività nella band
– genere musicale suonato
– eventuali contributi video/audio.

Essenziale per la candidatura è anche un repertorio di musica propria.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare Andrea al 347 8718788.

Ultimi giorni per partecipare al bando indetto dal Comune di Venezia per la stipulazione di contratti di formazione lavoro della durata di un anno per “Agente di Polizia Locale”, per prestazioni esclusivamente serali e notturne.

Scadrà infatti lunedì prossimo 25 giugno, alle ore 16, il termine per la presentazione delle domande.

 

Per partecipare alla selezione gli aspiranti candidati dovranno possedere i seguenti requisiti:

– diploma di scuola media superiore (maturità)

– abilitazione alla guida di autoveicoli (patente cat. B) e di uno tra i seguenti titoli abilitativi:

a) patente cat. A senza limiti

b) abilitazione alla guida di imbarcazioni ad uso privato entro le 12 miglia o superiore

– cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non residenti nella Repubblica ed iscritti all’A.I.R.E.

– età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 30 (non ancora compiuti)

– idoneità fisica ed attitudinale al servizio operativo esterno

– non avere impedimenti al porto e all’uso dell’arma

– essere in possesso dei requisiti necessari per la nomina ad agente di pubblica sicurezza

– non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi delTribunale

– disponibilità incondizionata e irrevocabile al porto delle armi d’ordinanza ed alla conduzione di tutti i veicoli e natanti in dotazione al corpo di Polizia locale

– disponibilità ad accettare le disposizioni in materia di orario di lavoro per le mansioni proprie del posto messo a concorso che prevedono esclusivamente prestazioni serali e notturne dalle ore 17.30 alle ore 8.00.

 

Nel caso in cui il numero sui candidati superasse le 300 unità sarà prevista una preselezione con test psico-attitudinali a risposta chiusa, volti a verificare le attitudini dei candidati e la loro potenziale rispondenza alle caratteristiche proprie delle mansioni richieste per il posto messo a concorso.

 

Seguirà l’accertamento dei requisiti fisico funzionali, quali prove di efficienza fisica come corsa, salto in alto e sollevamento alla sbarra.

 

Infine gli esami concorsuali, che consistono di una prova scritta e una prova orale.

La lista civica Mogliano 20 24 esprime piena soddisfazione sul fatto che Carola Arena abbia sciolto la riserva sulla sua candidatura e già da subito si impegna in prima linea a sostenerla, invitando i cittadini interessati a mettersi in contatto con loro, anche attraverso la relativa pagina Facebook.

 

 

Il lavoro fin qui svolto è stato molto, considerando anche il deserto lasciato dalla precedente amministrazione: i lavori pubblici, l’ambiente e lo sport, il rilancio delle attività produttive e culturali, i molti progetti che riguardano il sociale e la scuola…

 

In cantiere ci sono ora tutti quei punti che porteranno a completare il programma elaborato nel 2014 e che troverà tempo con il prossimo mandato tra cui la biblioteca in Villa Longobardi, la ristrutturazione del Centro Sociale, il maggiore sostegno delle fasce deboli e in difficoltà della popolazione.

 

Crediamo quindi nell’importanza della ricandidatura di Carola Arena perché la riteniamo in questo momento la figura in grado di portare a compimento il molto lavoro di cui abbisogna la realizzazione del programma.

Mogliano 2024 esprime inoltre la sua compiacenza che altre forze del territorio intendano sostenere la candidatura di Carola Arena soprattutto perché è un riconoscimento sia della validità dell’intero progetto sia dell’ottimo lavoro fin qui svolto da tutta la giunta sotto la regia del sindaco.

Come già detto in un recente articolo, sono iniziate le grandi manovre a Mogliano in vista delle prossime elezioni amministrative della primavera del 2019.

 

La prima a uscire allo scoperto, come d’altra parte era logico, è stata il sindaco uscente Carola Arena, che ha dichiarato che si ricandiderà per la poltrona di Sindaco.

 

La sosterranno nella corsa il PD, Liberi e Uguali, i Socialisti Italiani, Mogliano 20/24, le Civiche e il Ponte, lista creata da Lucio Carraro e Sandro Del Todesco.

 

Siamo in attesa di conoscere come si posizionerà il Centro Destra e da chi sarà formato visto che, almeno a livello nazionale, sembra abbastanza disunito. Da ultimi i 5 Stelle: si presenteranno da soli o seguiranno l’esempio nazionale che, sembra, abbia avuto un esito positivo?

 

Staremo a vedere, certamente ne vedremo delle belle.

Essere maggiorenni, avere residenza o domicilio nel Comune di Venezia, disporre di tempo da destinare alla collettività, garantire un impegno costante sia nelle emergenze che in tutte le attività di formazione, addestramento e e di supporto alle grandi manifestazioni che si tengono nel territorio: questo il profilo ideale previsto dal bando di reclutamento di volontari della Protezione civile comunale

 

“Volevo anzitutto ringraziare – ha sottolineato nel suo intervento l’assessore D’Este – i volontari che già operano nei nostri gruppi: sono uomini straordinari, che hanno creato un gruppo coeso, quasi una famiglia, ad altissima professionalità. Ne hanno dato l’ennesima prova anche nell’agosto scorso, durante l’emergenza scattata per il tornado abbattutosi sulla zona del Cavallino, dove sono intervenuti con grande tempestività e competenza. Credo che chiunque si avvicini, per meglio conoscerlo, al mondo della Protezione civile, non possa che rimanerne affascinato, e che nasca in lui il desiderio di farne parte per servire la collettività.”

 

Attualmente i gruppi di Protezione civile comunali sono quattro (Venezia città d’acqua e arte; Venezia Terraferma; Gips Marghera; Pellestrina-San Pietro in Volta) per un totale di circa 170 volontari operanti.

 

“La nostra attività – ha spiegato il dirigente Collini – non si esplica solo durante gli eventi calamitosi, e nella formazione e nell’addestramento per poter fronteggiare queste emergenze, ma si esercita anche, come diciamo noi ‘in tempo di pace’, ad esempio, dando assistenza in grandi manifestazioni (dal Carnevale, alla Vogalonga, dalla Regata storica alla VeniceMarathon), svolgendo opera di informazione alla cittadinanza, promuovendo incontri educativi nelle scuole. Esistono poi, all’interno dei vari gruppi, dei nuclei specializzati (ripristino ambientale, tutela dei beni culturali, cucina in emergenza, servizi informatici, antincendi boschivi, informazione rischi industriali, studio e prevenzione): ogni nuovo volontario, oltre a svolgere la normale attività, potrà scegliere di far parte di uno di essi.”

 

Le domande dovranno essere inviate al Settore Protezione civile, Rischio industriale e Centro previsione e segnalazione maree, entro le ore 12 del 14 giugno 2018, accompagnate da un curriculum. Si terrà poi un primo incontro generale informativo, a cui seguirà un colloquio individuale.

 

Per tutte le informazioni e scaricare il bandowww.comune.venezia.it/protezionecivile

“Senza polemiche, mentre più di qualcuno già ipotizzava la sua esclusione (e in questo qualcuno, per essere chiari e non destare infingimenti, non metto il Coni), Cortina è stata inserita dal Cio tra le città che hanno formalizzato la  anifestazione d’interesse a ospitare le Olimpiadi invernali del 2026”.
Inizia con queste parole, il commento del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, alla comunicazione ufficiale del Comitato Olimpico Internazionale riguardo alle candidature per le Olimpiadi della neve 2026.

 

“Una dimostrazione – aggiunge Zaia – che, a dispetto di qualcuno, la candidatura è stata presentata entro i termini regolamentari e sarà presa in considerazione secondo le modalità previste dal Cio. Lo ripeto, questa non è una candidatura ‘contro’ qualcuno, ma semplicemente l’opportunità di proporre al Comitato Olimpico Internazionale una candidatura alternativa, all’insegna della neve e dello scenario delle Dolomiti Patrimonio dell’Unesco”.

 

“Cominciamo ora la fase del dialogo – conclude il Governatore del Veneto – che, anche se non ve ne sarebbe bisogno, ci motiva e ci sprona ancor di più”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni