Home / Posts Tagged "parcheggi"

Un nostro affezionato lettore ci segnala una situazione paradossale e pone una domanda: “Perché parcheggi ormai pronti per essere usati non vengono aperti vista la carenza di posti auto in centro città?”.

 

“Ad esempio  domenica ci sono state le prime comunioni nel Duomo e l’apertura, anche se temporanea, di questi parcheggi, posizionati vicino alla chiesa, sarebbe stata la salvezza per le numerose persone e famiglie che erano presenti alla cerimonia e non solo”.

 

“Forse perché – conclude il lettore – si vuole inaugurare tutta la zona insieme per dar risalto alla cosa? Non sarebbe meglio pensare soprattutto alle esigenze ed al benessere dei cittadini?”.

 

Il nostro lettore ci ha inviato una serie di foto dei parcheggi in questione a supporto delle sue affermazioni.

 

 

 

 

Nei mesi di aprile e maggio una quarantina di parcheggi auto del centro di Mogliano saranno a disco orario, per 60 minuti, anziché a pagamento. Rimarranno a pagamento solo quelli nell’area delle ex Rossi.

 

La decisione è stata presa dal sindaco Arena in considerazione delle esigenze espresse in particolare da cittadini anziani e disagiati e dai commercianti relativamente alle modalità di parcheggio nelle aree centrali interessati da numerosi interventi di riqualificazione.

 

Il sindaco ha anche potuto constatare, a seguito di un recente sopralluogo, che i lavori dei quattro cantieri attivi nelle zone centrali sono a buon punto e stanno proseguendo secondo il cronoprogramma.

Alessandro Polo, della lista trasversale “Piazza Civica”, ci ha inviato il seguente comunicato:

 

 

I genitori debbono ringraziare la campagna elettorale se Carola Arena, dopo aver essa stessa annunciato ai giornali di voler razionalizzare i plessi scolastici chiudendo la scuola primaria “Anna Frank” con decisione presa come di consueto dall’alto, fa ora marcia indietro, tacciando il suo stesso annuncio pubblico come una “Fake News”, e invitando le famiglie a un confronto, nella disperata ricerca di consenso elettorale.

 

Questo, come altri problemi della scuola, da quello della mancanza di risorse, a quello degli spazi delle mense scolastiche e della qualità del cibo, sin anche a quello dei progetti calati dall’alto (Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze; rispettiamoci), non fanno che confermare quanta poca sensibilità abbia avuto questa amministrazione nell’ascoltare i propri cittadini e nel condividere con loro le scelte, troppo spesso prese invece a porte chiuse negli uffici del Sindaco senza interpellare nessuna delle parti in causa.

 

A dir poco farsesche sono le multe fioccate a raffica in questi giorni al personale della scuola dell’infanzia “Piaget”; dopo che, senza alcun preavviso, l’amministrazione ha messo la sosta a disco orario in quei paraggi per ovviare allo spostamento del mercato cittadino, e ciò per far posto al “cantiere aperto” del sindaco e alla sua campagna elettorale. Senza alcun riguardo per chi lavora e opera quotidianamente a Mogliano.

 

Piazza Civica mette al primo posto del suo programma amministrativo la partecipazione attiva dei cittadini su temi così importanti per il futuro di chi vive a Mogliano.

 

La scuola va prima di tutto ascoltata, e sostenuta, elaborando i progetti in modo concertato con insegnanti, genitori e alunni.
Avendo come priorità il sostegno all’insegnamento e alla fruibilità delle aule, delle palestre, dei giardini scolastici e delle mense; sin anche pensando all’opportunità di migliorare il servizio di refezione mediante la sua gestione diretta comunale, assieme ai Comuni limitrofi.

Alcuni cittadini hanno segnalato al nostro giornale le difficoltà notevoli nel recarsi al lavoro o in stazione per prendere il treno.
Sono cittadini delle frazioni che non hanno altro mezzo per arrivare in centro città. I posteggi o non ci sono o sono a pagamento. Parcheggiare a più di un chilometro di distanza può andare anche bene a un giovane, ma non per chi è avanti con gli anni.

 

Anche le maestre della scuola Jean Piaget hanno seri problemi da quando i parcheggi di via Berchet sono a disco orario.

La soluzione è o parcheggiare e pagare la sosta delle quattro ore di scuola o posteggiare l’auto a più di un chilometro di distanza, sempre se c’è posto naturalmente.
Questi non sono dei piccoli problemi per i cittadini, ma grandi difficoltà che andrebbero capite e risolte da una buona amministrazione.

Oggi prima giornata di mercato con il nuovo piano parcheggi varato dalla Giunta, in occasione della chiusura del parcheggio di piazza Donatori di Sangue e di quello dietro al Centro sociale.

 

Il piano parcheggi è stato varato il 14 gennaio e reclamizzato dalla Giunta mediante comunicati e volantinaggio.

 

La prova della sua efficacia è stata fallimentare. Il caos assoluto serpeggiava tra i moltissimi cittadini accorsi, come ogni lunedì, al tradizionale mercato. In molti hanno vagato da un punto all’altro dei vari parcheggi indicati, ma senza esito. I parcheggi o erano già pieni o scomodi, perché molto lontani dal centro.

 

Se è vero che per i giovani “fare due passi a piedi fa bene alla salute” – come ha detto il sindaco -, per le persone più in là con gli anni (e tra i moglianesi ce ne sono moltissimi), la cosa diventa pressoché impossibile.

 

Molte anche le proteste dei tanti che sono stati costretti a tornare a casa rinunciando agli acquisti, con un danno anche per i commercianti.

“Il mese di dicembre è il mese più importante per i commercianti e come ogni anno si apre la purtroppo nota diatriba tra piccoli negozi cittadini e grandi centri commerciali. Il centro storico, rispetto alle grandi strutture periferiche, pecca per comodità di raggiungimento a causa dei parcheggi e questa situazione fa morire ogni anno di più il cuore della città  e i suoi negozi”. A dirlo è il comitato Prima i Trevigiani che, per fermare questa situazione, chiede al Comune di rendere gratuiti i parcheggi nei weekend che ci separano dal Natale e di organizzare un servizio navette che colleghi punti strategici limitrofi al centro, quali ad esempio il foro boario e Monigo, così da garantire una maggior competitività ai negozi e rendere la città piena di vita nel periodo festivo.

 

 

“Già altre città in Italia hanno adottato decisioni simili”, conclude, “trovando soluzioni che avessero a cuore tanto i commercianti quanto la vita del centro cittadino e confidiamo che Treviso non sia da meno, perché riteniamo fondamentale fermare questo processo che sta facendo lentamente soccombere la nostra città”.

L’alberatura del secondo stralcio sarà piantumata in autunno con le siepi tappezzanti nelle aiuole

 

 

Mancano solo gli alberi, e saranno di leccio, e le siepi tappezzanti nelle aiuole, che in autunno, periodo ottimale, saranno piantumati tra via dalla Chiesa e via Scoutismo, ma per il resto, la “nuova” via Zermanesa è stata riqualificata ed è già patrimonio della cittadinanza, dei commercianti che vi si affacciano, di pedoni e ciclisti che possono transitarvi in totale sicurezza.

 

I lavori sono stati eseguiti con puntualità, ne era previsto il termine entro l’estate di quest’anno, e saranno completati dall’ulteriore intervento avviato per la realizzazione della nuova rotatoria tra le via Zermanesa e dello Scoutismo, in corso d’opera.

 

“Ora che l’abbiamo utilizzata a pezzi nella sua nuova veste, mano a mano che il cantiere si spostava, ci siamo probabilmente già quasi dimenticati in che stato era ridotta questa importante arteria e quanto fosse pericolosa per i ciclisti e anche per i pedoni che dovevano superare sui marciapiedi gli ostacoli creati dalle radici dei pini marittimi. Siamo sicuri che il risultato meriti l’apprezzamento dei cittadini e che chi arriva a Mogliano da questa “porta” avrà una sensazione molto positiva della nostra città”, ha commentato nel corso dell’inaugurazione il sindaco Carola Arena.

 

I lavori sono eseguiti dalle società Vega e Sercam, sulla base di una progettazione condivisa con il Comune a partire dal 2015, nell’ambito dell’attuazione della convenzione edilizia per la realizzazione del centro logistico a Bonisiolo.

 

Obiettivo della riqualificazione è stato mettere in sicurezza la circolazione dei pedoni e dei ciclisti mediante la realizzazione di un percorso ciclopedonale sul lato nord ed il rifacimento dei marciapiedi pedonali sul lato sud, e sistemazione del manto stradale.

 

Col primo stralcio, nel tratto da Villa Stucky a Via dalla Chiesa, parcheggio cimitero compreso, per una lunghezza di circa 400 metri, oltre ai marciapiedi e alla pista ciclabile, sono stati realizzati una rotatoria all’intersezione con via Verdi, due “golfi” in corrispondenza delle fermate dell’autobus in prossimità del cimitero, il rifacimento del parcheggio del cimitero con l’eliminazione dell’uscita su via Zermanesa, la rimozione dei pini marittimi e la loro sostituzione con alberature di leccio, la realizzazione di una vasca di laminazione sotto il parcheggio del cimitero per regolare il deflusso delle acque meteoriche e la realizzazione nuovo impianto di illuminazione a LED.

 

La stessa tipologia di intervento ha interessato anche il secondo stralcio, tra via dalla Chiesa e l’intersezione con via Olme e via dello Scoutismo, per una lunghezza di circa 700 metri, col quale, oltre ai marciapiedi ed alla pista ciclabile, sono stati realizzati il rifacimento del sistema di deflusso delle acque meteoriche lato nord e il nuovo impianto di illuminazione a LED. Rimangono da piantumare gli alberi di leccio e le siepi tappezzanti nelle aiuole.

 

“Questa opera ci ha permesso di riqualificare una zona centrale di Mogliano, dandole nuove funzionalità ed eliminando i molti problemi che col tempo si erano acuiti. Ci ha anche permesso di implementare la rete ciclabile del nostro comune che supera ormai i 31 chilometri, con il nuovo tratto che si collegherà con la pista ciclabile Olme-Zerman”, ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Catuzzato.

 

Venerdì 6 luglio, dalle 15 alle 23, nell’ambito del programma delle “Città in Festa”, si svolgerà nelle principali strade di Mestre l’“Happy Friday” con spettacoli, musica e promozioni commerciali.

 

Tra i numerosi eventi e iniziative, in via Mestrina e via Ca’ Savorgnan, dalle ore 18 alle 23, sarà possibile degustare appetitose specialità culinarie fra le quali carni cotte su uno spiedo gigante, fritture di pesce, tramezzini e stuzzichini, in un contesto di allegria e musica live; in via Caneve dalle 19 alle 22, concerto e balli popolari; mentre in Riviera XX Settembre e via Verdi, dalle 20 fino alle 22.30, ci sarà una manifestazione musicale per voce e pianoforte.
In via San Girolamo, dalle 20 fino alle 23, ci sarà l’intrattenimento musicale con musica anni 70/80; in piazzetta Coin dalle 17 alle 23, Mercatino “Tutto in Piazza”, stand gastronomici con specialità veneziane, musica e street food.

 

Sarà anche comodo parcheggiare l’auto in centro; infatti nei piazzali e negli stalli strisce blu di Mestre la sosta sarà gratuita. Sono escluse le aree di Marghera, San Giuliano (Porta Rossa, Blu e Gialla), Piazzale Roma e Vega (vie Pacinotti, Ferraris e dell’Elettrotecnica).
Con le consuete modalità, tramite i coupon distribuiti dagli esercizi aderenti all’iniziativa, la prima ora al Park Costa (per sole autovetture-no GPL aperto h24) e al Park Candiani, sarà gratuita.
Altre info su https://events.veneziaunica.it/it/happy-friday-6-luglio-2018.

Oggi, venerdì 22 giugno, dalle 15 alle 23, nell’ambito del programma delle “Città in Festa”, un “Happy Friday” straordinario animerà le principali strade di Mestre con spettacoli, musica e promozioni commerciali.

 

Tra i numerosi eventi e iniziative, in via Mestrina e via Ca’ Savorgnan, fino alle 22 non mancherà la possibilità di assaggiare appetitose specialità culinarie fra le quali carni allo spiedo, fritture di pesce, tramezzini e stuzzichini, in un contesto di allegria e musica live; in via Caneve, dalle 19 alle 22, oltre alla musica latino americana dal vivo, si potrà assistere ad esibizioni di ballo; mentre in Riviera XX Settembre e via Verdi, dalle 18 fino alle 22.30, ci saranno street food, musica italiana e laboratorio-workshop con due tavoli di calligrafia cinese.

 

Sarà anche comodo parcheggiare l’auto in centro; infatti nei piazzali e negli stalli strisce blu di Mestre la sosta sarà gratuita. Sono escluse le aree di Marghera, San Giuliano (Porta Rossa, Blu e Gialla), Piazzale Roma e Vega (vie Pacinotti, Ferraris e dell’Elettrotecnica).
Con le consuete modalità, tramite i coupon distribuiti dagli esercizi aderenti all’iniziativa, la prima ora al Park Costa (per sole autovetture-no GPL aperto h24) e al Park Candiani sarà gratuita.

 

Altre info su http://events.veneziaunica.it/it/content/happy-friday-22-giugno-2018.

Sabato 23 giugno, venerdì 6 luglio e venerdì 14 settembre aperture speciali dei negozi anche in Galleria Barcella

 

Mestre d’estate è una città tutta da vivere: con la bella stagione sono tornati gli Happy Friday e sabato 23 giugno l’Art Night arriva anche in terraferma e Galleria Barcella – lo spazio che nel cuore della città accoglie 15 negozi di abbigliamento, calzature, accessori, ristorazione e tanto altro – si conferma fra i principali
promotori di questi eventi che animano il centro città.

 

Galleria Barcella si sta infatti impegnando da tempo per contribuire attivamente alla valorizzazione di Mestre attraverso la partecipazione a iniziative che puntano a mostrare la bellezza del cuore della città e a riportare i mestrini a scoprirne gli scorci più suggestivi, a vivere Piazza Ferretto e le vie del centro dominate dalla Torre del castello.

 

Sabato 23 giugno sono previsti una serie di eventi speciali per l’Art Night che interesseranno diverse zone della città: al Centro Culturale Candiani, la Biblioteca Civica Vez e la nuova piazzetta Toniolo saranno organizzati percorsi e proiezioni dedicati al mondo dell’arte, dalla musica alla recitazione passando per la grafica,
la storia e l’architettura. All’ora dell’aperitivo le mura della Torre di Mestre ospiteranno un’esibizione dei solisti della GOM, Giovane Orchestra Metropolitana, e per l’intera giornata le vie del centro saranno invase da nove giovani band musicali.

negozi di Galleria Barcella saranno aperti fino alle 23.00 per lo shopping.

 

Galleria Barcella parteciperà con aperture straordinarie serali anche ai prossimi Happy Friday, previsti per il 6 luglio e il 14 settembre. Moltissime le attività che saranno organizzate in città: musica e spettacoli per le vie del centro, iniziative e promozioni speciali, street food e mercatini. Inoltre, a partire dalle 15.00, i parcheggi lungo le righe blu di Mestre saranno gratuiti (a esclusione delle aree di Marghera, San Giuliano, di piazzale Roma e del Vega).

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni