Mogliano VenetoSlide-main

Ultimata la riqualificazione di via Zermanesa

2 minuti di lettura

L’alberatura del secondo stralcio sarà piantumata in autunno con le siepi tappezzanti nelle aiuole

 
 
Mancano solo gli alberi, e saranno di leccio, e le siepi tappezzanti nelle aiuole, che in autunno, periodo ottimale, saranno piantumati tra via dalla Chiesa e via Scoutismo, ma per il resto, la “nuova” via Zermanesa è stata riqualificata ed è già patrimonio della cittadinanza, dei commercianti che vi si affacciano, di pedoni e ciclisti che possono transitarvi in totale sicurezza.
 
I lavori sono stati eseguiti con puntualità, ne era previsto il termine entro l’estate di quest’anno, e saranno completati dall’ulteriore intervento avviato per la realizzazione della nuova rotatoria tra le via Zermanesa e dello Scoutismo, in corso d’opera.
 
“Ora che l’abbiamo utilizzata a pezzi nella sua nuova veste, mano a mano che il cantiere si spostava, ci siamo probabilmente già quasi dimenticati in che stato era ridotta questa importante arteria e quanto fosse pericolosa per i ciclisti e anche per i pedoni che dovevano superare sui marciapiedi gli ostacoli creati dalle radici dei pini marittimi. Siamo sicuri che il risultato meriti l’apprezzamento dei cittadini e che chi arriva a Mogliano da questa “porta” avrà una sensazione molto positiva della nostra città”, ha commentato nel corso dell’inaugurazione il sindaco Carola Arena.
 
I lavori sono eseguiti dalle società Vega e Sercam, sulla base di una progettazione condivisa con il Comune a partire dal 2015, nell’ambito dell’attuazione della convenzione edilizia per la realizzazione del centro logistico a Bonisiolo.
 
Obiettivo della riqualificazione è stato mettere in sicurezza la circolazione dei pedoni e dei ciclisti mediante la realizzazione di un percorso ciclopedonale sul lato nord ed il rifacimento dei marciapiedi pedonali sul lato sud, e sistemazione del manto stradale.
 
Col primo stralcio, nel tratto da Villa Stucky a Via dalla Chiesa, parcheggio cimitero compreso, per una lunghezza di circa 400 metri, oltre ai marciapiedi e alla pista ciclabile, sono stati realizzati una rotatoria all’intersezione con via Verdi, due “golfi” in corrispondenza delle fermate dell’autobus in prossimità del cimitero, il rifacimento del parcheggio del cimitero con l’eliminazione dell’uscita su via Zermanesa, la rimozione dei pini marittimi e la loro sostituzione con alberature di leccio, la realizzazione di una vasca di laminazione sotto il parcheggio del cimitero per regolare il deflusso delle acque meteoriche e la realizzazione nuovo impianto di illuminazione a LED.
 
La stessa tipologia di intervento ha interessato anche il secondo stralcio, tra via dalla Chiesa e l’intersezione con via Olme e via dello Scoutismo, per una lunghezza di circa 700 metri, col quale, oltre ai marciapiedi ed alla pista ciclabile, sono stati realizzati il rifacimento del sistema di deflusso delle acque meteoriche lato nord e il nuovo impianto di illuminazione a LED. Rimangono da piantumare gli alberi di leccio e le siepi tappezzanti nelle aiuole.
 
“Questa opera ci ha permesso di riqualificare una zona centrale di Mogliano, dandole nuove funzionalità ed eliminando i molti problemi che col tempo si erano acuiti. Ci ha anche permesso di implementare la rete ciclabile del nostro comune che supera ormai i 31 chilometri, con il nuovo tratto che si collegherà con la pista ciclabile Olme-Zerman”, ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Catuzzato.
 

Articoli correlati
MondoSlide-mainSociale

Giornata Mondiale dei Bambini: riflessioni e impegni per un futuro migliore

2 minuti di lettura
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani (CNDDU), in occasione della Prima Edizione della Giornata Mondiale dei Bambini, propone…
AttualitàItaliaSlide-main

L'ipotesi del servizio civile o militare obbligatorio

1 minuti di lettura
Due opzioni, a scelta, per sei mesi: impegno civile o formazione militare. La Lega ha avanzato una nuova proposta di legge per…
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainVenezia

Nuove strade a Venezia: tra i nomi Giulia Cecchettin e Don Armando Trevisiol

2 minuti di lettura
La Giunta comunale ha deliberato dieci nuove intitolazioni di strade, rotonde e parchi, onorando figure significative che hanno lasciato un’impronta indelebile nella…