Home / Posts Tagged "Lifestyle"

Fra estate e autunno: l’elemento terra

 

Ogni stagione porta con sé caratteristiche ben precise, a cui il nostro corpo deve adattarsi: per agevolarlo in questi passaggi, è possibile focalizzare l’attenzione sull’elemento che, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, caratterizza il periodo e con lo Stretching energetico dei meridiani è possibile armonizzarlo a mente e corpo.

 

L’elemento Terra lavora per garantire l’utilizzo del prezioso Ki contenuto nel nutrimento, costituisce – attraverso il cordone ombelicale prima e l’intero apparato digestivo poi – il collegamento fra tutti gli altri elementi, applicandosi per il loro migliore stato di salute.

 

Alcune caratteristiche dell’elemento terra secondo la MTC

Orario di attività dell’elemento: 07.00 – 09.00
Stagione: cambio ed “Estate Indiana”
Punto cardinale: Centro
Gusto: Dolce
Odore: Dolciastro
Senso: Gusto
Tessuti: Muscoli, bocca, saliva
Voce: Cantante
Agente esterno: Umido
Colore: Giallo
Emozioni: Preoccupazione / Fiducia

 

Il prossimo 19 ottobre, dalle 15 alle 18, la Strada Facendo indoor di Treviso organizza un workshop presso la palestra Strada Facendo in via T. Salsa 2/a.

 

È previsto un approfondimento finale di Ginnastica “Perineo, Integrazione e Movimento®”, per restituire elasticità, tono, flessibilità ai muscoli del perineo. Con Fulvia Ravenna, insegnante certificata del metodo “Perineo, Integrazione e Movimento® – di Nuria Vives”.

 

Insegnante e curatrice dell’evento: Alessandra Ramelli, istruttrice di ginnastiche posturali, Pilates e Stretching energetico dei meridiani.

 

Iscrizioni entro martedì 15 ottobre.

Chi ama il design, sa bene che sono numerosi gli stili oggi di tendenza, e che alcuni di essi spiccano sugli altri, per via di una serie di caratteristiche uniche. Ebbene, in questa lista di trend, tra i più rilevanti e apprezzati troviamo senza ombra di dubbio lo stile industrial. 

 

Si parla di una moda molto particolare, perché consente di valorizzare gli spazi domestici e di dare un tocco speciale alla casa. Se poi si parla in particolare della cucina, questa particolarissima tendenza si unisce anche ad un secondo vantaggio, che va oltre la bellezza estetica, ovvero la funzionalità. 

 

Ecco perché oggi in molti cercano di ricreare una cucina di tipo professionale adattandola agli spazi della propria abitazione. Non ci resta dunque che scoprire qualche consiglio utile.

 

La cucina, la vera anima della casa

La cucina? Semplicemente uno degli ambienti più importanti della casa. Il motivo sta nel fatto che, se curata nel modo corretto, può diventare un vero e proprio laboratorio creativo. Al suo interno, infatti, si ha la possibilità di lasciarsi andare e di scatenare la propria fantasia, dedicandosi alla preparazione di gustose ricette. A patto di allestirla nella maniera giusta, usando gli elementi corretti, come nel caso dell’acciaio inox. 

 

Questo materiale si dimostra eccezionale per la cucina, ed è sempre presente all’interno di quelle professionali, per via delle sue particolari peculiarità. In primo luogo è il top in quanto a igiene, e in secondo luogo è molto resistente. Per non parlare poi della bellezza del suo aspetto, tipicamente industrial. Anche per questo motivo, in Italia alcune aziende hanno scelto di dedicarsi a questo materiale, come ad esempio Siera, specializzata nella piegatura tubi e in altre lavorazioni semi artigianali. Altri materiali che non dovrebbero mancare in una cucina professionale sono il legno rivestito in acciaio, e ovviamente il vetro temperato.

 

Utensili ed elettrodomestici per la cucina

Una volta scelti i materiali, occorre dotarsi della giusta attrezzatura professionale, e qui la lista è molto lunga. L’elenco include ad esempio un set completo di padelle, pentole e coltelli, insieme alle casseruole realizzate in ghisa e agli elettrodomestici che non dovrebbero mai mancare. Si parla dell’impastatrice, ma anche dello sbattitore elettrico e della friggitrice. Come detto, però, ci troviamo di fronte ad una lista davvero ampia, che ovviamente non è uguale per tutti. Certe persone potrebbero infatti avere esigenze diverse, come nel caso di chi prepara i succhi, e qui servono dispositivi come gli estrattori o le centrifughe. Poi ci sono altri strumenti incredibilmente versatili, come i robot da cucina, che oramai troviamo in tutte le cucine professionali. Infine, tornando agli utensili, è importante ricordare quanto contano i coltelli: qui è necessario dotarsi di tutti quelli essenziali, come il modello per sfilettare il pesce.

Anche Mestre e Quinto di Treviso tra le 18 città che aderiranno al Mese dello Shiatsu Do con trattamenti, conferenze e workshop gratuiti

 

L’Accademia Italiana Shiatsu Do, la più importante e diffusa scuola di Shiatsu italiana, presenta il Mese dello Shiatsu Do.
Dal 15 settembre al 15 ottobre, in 18 città e centri specializzati sarà possibile provare gratuitamente i benefici dello Shiatsu e seguire una serie di eventi, sempre a ingresso libero, dedicati alla disciplina: sarà possibile ricevere trattamenti dalle mani esperte di Operatori ed Insegnanti, imparare le tecniche base in workshop dedicati, partecipare a lezioni aperte e alle serate di pratica per allievi dei percorsi professionali.

 

Lo Shiatsu è una passione per 600mila persone che in Italia lo praticano abitualmente.

Tra le discipline del benessere è il rimedio antistress preferito dagli italiani e adatto a tutti, adulti e bambini, anziani e adolescenti, anche donne in gravidanza.

Questa pratica manuale Giapponese fin dalla sua nascita, risalente al periodo tra le due guerre mondiali, si è caratterizzata per la staticità della pressione che viene portata perpendicolarmente alla superficie del corpo, comodamente vestito. Nella disciplina non esistono sfregamenti, manipolazioni, utilizzo di oli o altro.

Le pressioni entrano in profondità senza scivolare sulla pelle e producono uno stimolo a cui l’organismo della persona trattata “risponde”, recuperando e manifestando dal profondo le proprie risorse vitali.

 

“Con l’iniziativa Mese dello Shiatsu Do – spiega la Presidente dell’Accademia Sylvia Dittadi – vogliamo promuovere lo Shiatsu e la sua pratica che in Accademia, tra le prime scuole fondate nel nostro Paese, è il fulcro di un progetto formativo per il benessere della persona. Lo scopo è anche quello di coinvolgere sempre più persone nella pratica dei trattamenti e dei suoi benefici. Seguire e praticare lo Shiatsu Do porta ottimi risultati anche a chi lo fa, non solo a chi lo riceve”.

 

L’Accademia Italiana Shiatsu Do con 20 sedi, 2000 associati e oltre 40 istruttori professionisti è la principale scuola di Shiatsu italiana ed europea.  Fondata nel 1985 da operatori e istruttori professionali ha lo scopo di diffondere lo Shiatsu attraverso la formazione e la pratica, nel rispetto della tradizione giapponese, proponendo un percorso didattico che accompagna l’allievo in un apprendimento della disciplina molto graduale.

 

Il metodo di insegnamento, collaudato in oltre 1000 corsi amatoriali e 700 corsi professionali, è basato sul “fare”, cioè sulla proposta concreta di acquisire abilità reali in un training di esperienze pratiche incentrate sui Kata (forme di trattamento “ottimale” codificate nella pratica collettiva di anni) che accompagnano l’allievo in tutte le fasi dell’apprendimento.

 

 

Gli appuntamenti in Veneto

 

In provincia di Venezia 

c/o Accademia Italiana Shiatsu Do, via Torino 3

TRATTAMENTI • Martedì 17 e 24 settembre e martedì 1°-8-15 ottobre, ore 19-22

WORKSHOP • Sabato 21 settembre, ore 15-18 e sabato 5 ottobre, ore 9.30-12.30

CONFERENZA, TRATTAMENTI & APERITIVO • Venerdì 27 settembre e venerdì 5 ottobre, ore 18-22

CONFERENZA, TRATTAMENTI & WORKSHOP • Domenica 15 settembre a Belluno

 

In provincia di Treviso

c/o Sorgente-mansarda Farmacia Girardi, Quinto di Treviso

TRATTAMENTI & WORKSHOP • 14-15 settembre c/o Shizendo all’ Oasi di Cervara, Morgano

TRATTAMENTI • Martedì 24 settembre e martedì 8 ottobre, ore 20-22

CONFERENZA, TRATTAMENTI & APERITIVO • Sabato 28 settembre e sabato 12 ottobre, ore 9.30-12.30

WORKSHOP • Martedì 1° ottobre, ore 19.30-22.30 e sabato 9 ottobre, ore 9.30-12.30

WORKSHOP c/o Judo Club Vittorio Veneto • Sabato 5 ottobre, ore 20.30-22.30

Vuoi coltivare la Mindfulness e farla diventare la chiave per il tuo equilibrio, la tua gioia e il tuo benessere?

 

Vivere in Mindfulness propone un serata di presentazione corsi gratuita e senza impegno, durante la quale darà anche un assaggio di questa gioiosa pratica.

 

L’appuntamento è per mercoledì 11 settembre alle ore 20, in via Aleardi 36 a Treviso, presso gli  spazi di Danzainsieme.

 

Per info e prenotazioni: 389.0747861

 

 

Photo Credits: viveremindfulness.it

La Kundalini è una meditazione attiva ideale da praticare all’ora del tramonto. Stimola la trasformazione delle energie terrene in energie spirituali, alleggerisce dal carico della giornata e prepara a una notte armoniosa.

Le meditazioni attive di Osho sono pratiche semplici, efficaci, adatte a tutti e ricche di benefici.

 

Roberta Marzola, facilitatrice e giornalista, organizza un incontro di meditazione Kundalini al Lago Al Bacino, sito in via Nogarè 20 a Quinto di Treviso.

L’appuntamento è per venerdì 6 settembre, indicativamente dalle 18.30 alle 20.30.In caso di pioggia, la meditazione si terrà presso Libero Fluire, in via Garibaldi 20 a Quinto di Treviso.

 

L’ingresso è su prenotazione, con contributo responsabile.
Info: Roberta 320.4103952 – Monica 340.3962154

L’armonia con se stessi e con gli altri è il senso profondo dei movimenti e delle danze sacre di Gurdjieff. 
Il seminario in programma per il prossimo autunno a Treviso offre un percorso di crescita atto ad approfondire la conoscenza di se stessi. È adatto a chi pratica i movimenti per la prima volta e a chi lavora già da tempo nell’insegnamento di Gurdjieff.

 

Un percorso di conoscenza di sé

I movimenti e le danze sacre sono un’antica disciplina tramandata per aiutare l’essere umano a contattare ed esplorare il proprio mondo interiore. Sono un insieme di movimenti differenti: figure geometriche, preghiere, danze femminili e rituali maschili provenienti dalla tradizione derviscia. La musica, creata da Gurdjieff, è ricca di armonia, melodia e ritmo. Questi movimenti producono un cambiamento nel corpo, nella circolazione sanguigna, nel ritmo respiratorio, portando uno stato di lucidità e di presenza cosciente.
I seminari rappresentano un percorso di crescita e di conoscenza di sé per vivere in armonia con sé stessi e con gli altri.

 

Le danze dei corpi celesti…

“Dietro il movimento visibile vi è un altro movimento, che non si può vedere e che è tuttavia molto forte, da cui dipende il movimento esteriore. Se questo movimento interiore non fosse così forte, il movimento esteriore non avrebbe nessuna reazione.”

 

Info utili

Condotto da: Shurta
Località: presso Spazio Zero (via Giambattista Tiepolo 12, Silea – Treviso)
Data evento: 30 novembre – 1° dicembre
Durata evento: 15.30-19.30 il sabato e 10.00-16.30 la domenica (con pausa pranzo).
La struttura offre un servizio di B&B.
Sono richiesti vestiti comodi, possibilmente di colore bianco o comunque chiaro, senza scritte e un paio di calzini.

 

Programma

• Movimenti e danze sacre nella tradizione di Gurdjieff
• Letture sull’insegnamento
• Meditazione
• Ascolto della musica
• Esercizi di attenzione e presenza
• Momenti di condivisione.

 

Per ulteriori informazioni e/o confermare la partecipazione al seminario telefonare alla Segreteria della Scuola (Riccardo Orlando: cell. 389.5212712); oppure mandare una mail a [email protected]

 

Info per il B&B: Andrea Miani tel. 0422.361079

Link: https://www.movimentidanzesacre.it/eventi/seminario-a-treviso-4/

Il 18 agosto visita guidata e test per l’elezione di “Miss Venezia – M9 2019”

 

Le semifinali di Miss Italia in calendario a Mestre dal 26 al 28 agosto saranno anticipate, il 18 agosto sempre a Mestre, dall’elezione di “Miss Venezia – M9”, la nuova fascia in cui bellezza e cultura si incontreranno in M9, il Museo multimediale che racconta la storia del Novecento in Italia e che è stato scelto come sede per la due giorni di semifinali di fine agosto.

 

Per le aspiranti al titolo “Miss Venezia – M9 2019”, che sarà conferito a Forte Marghera nella serata del 18 agosto, sono in programma nel pomeriggio una presentazione del museo e una visita guidata a cura degli storici di M9, seguite da un coinvolgente test interattivo sui contenuti della mostra permanente sul Novecento.

 

Particolarmente significativo – come confermato dalla stessa Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia, a “La vita in diretta Estate” – è il fatto che, per celebrare i suoi ottant’anni di storia, il concorso scelga per la prima volta un museo come sede delle semifinali 2019.

 

“Ospitare le aspiranti Miss Italia per la visita guidata che consentirà loro di conoscere il Novecento in modo interattivo attraverso la narrazione del Museo M9, dimostra che bellezza e cultura sono profondamente legate non solo in ambito artistico e significa voler superare vecchi stereotipi – dichiara Giampietro Brunello, Presidente della Fondazione di Venezia. – M9 è il più grande Museo multimediale sulla storia del Novecento italiano, e questa storia passa anche attraverso i grandi fenomeni di costume come il concorso di Miss Italia, raccontanti nel nostro Museo attraverso l’uso delle tecnologie più innovative”.

Sabato 3 agosto il noto stabilimento balneare Bagni Clodia di Sottomarina (VE) ha ospitato la sfilata di moda e beachwear Fashion On The Beach.

 

Un grande evento che ha visto protagoniste la bellezza e le tendenze del momento.

Le modelle hanno infatti sfilato indossando la moda dell’estate 2019 e i costumi della collezione Paradise Beachwear.

 

Durante il pomeriggio non sono mancati i momenti di spettacolo con le coinvolgenti esibizioni di ballo di Sweet Devils e le performance di parkour di Davide Palazzi, che hanno entusiasmato il pubblico presente all’evento.

Ci chiediamo spesso come sbiancare i denti rimuovendo il tartaro, le macchie e le carie dentali accumulati nel tempo. Denti bianchi e sani rappresentano infatti una delle caratteristiche più ambite, e non solo per un fattore estetico, ma anche per l’igiene dentale e la salute delle gengive.

 

La quotidiana pulizia dei denti però non basta, nemmeno se rafforzata dall’uso del collutorio e del filo interdentale. Talvolta, per avere denti bianchi bisogna ricorrere a un trattamento più profondo. Uno di questi è certamente lo sbiancamento dentale professionale.

 

Per riportare il colore dei denti al bianco e alla luminosità di un tempo, è possibile scegliere tra diverse tipologie di trattamenti sbiancanti, tra cui:

• sedute a base di perossido di idrogeno, applicato direttamente sulla superficie dentale;
• tecnologia White Dental Beauty, che rimuove le macchie in superficie e sbianca i denti dall’interno.

 

Riguardo l’utilizzo del perossido, niente paura. È un trattamento di pulizia denti molto efficace, che però richiede molta pazienza e molta attenzione durante il processo lavorativo, poiché non si tratta di un procedimento rapido e di solito necessita di un paio di applicazioni, ripartite in una o più sedute.

 

Altro discorso riguarda invece il White Dental Beauty, un trattamento che permette di sbiancare i denti tramite una tecnica associata all’uso di lampade o laser, che vanno a coadiuvare l’azione del gel.

 

Sebbene in tanti pratichino lo sbiancamento dei denti fai da te, rimettendosi ai diversi apparecchi di uso domestico disponibili in commercio, la cosa migliore per la propria pulizia dei denti resta quella di affidarsi a dentisti specializzati e agli igienisti dentali. Non solo per avere denti perfetti, ma anche per salvaguardare la propria salute.

 

Un consiglio per avere denti bianchi è di prendersene cura evitando, o perlomeno limitando, l’assunzione di cibi o bevande pigmentati come tè, caffè, bibite, caramelle, sughi, liquirizia, tabacco da masticare ecc… Senza dimenticare che la pulizia dei denti quotidiana è indispensabile contro la formazione del tartaro e delle carie.

 

Spesso e volentieri, per una questione di costi, le persone si affidano allo sbiancamento fai da te, navigando in rete alla ricerca di informazioni o tutorial.

Va però fatto presente che lo sbiancamento dei denti dovrebbe essere pensato con cura insieme ai professionisti del settore poiché, con i metodi casalinghi – specie se si usano sostanze improvvisate o inadatte – c’è il rischio di rovinare lo smalto. Al contrario, ogni dentista di fiducia sa bene come trattare i tuoi denti e cosa consigliarti per un sorriso ben curato e libero da tartaro e carie.

 

 

La Redazione ringrazia il Centro di Odontoiatria e Protesi Dentale per le informazioni accurate inviateci, che ci hanno permesso di realizzare questo articolo.

Il seminario è adatto a chi pratica i movimenti per la prima volta e a chi lavora già da tempo nell’insegnamento di Gurdjieff.

 

Un percorso di conoscenza di sé

I movimenti e le danze sacre sono un’antica disciplina tramandata per aiutare l’essere umano a contattare ed esplorare il proprio mondo interiore. Sono un insieme di movimenti differenti: figure geometriche, preghiere, danze femminili e rituali maschili provenienti dalla tradizione derviscia. La musica, creata da Gurdjieff, è ricca di armonia, melodia e ritmo. Questi movimenti producono un cambiamento nel corpo, nella circolazione sanguigna, nel ritmo respiratorio, portando uno stato di lucidità e di presenza cosciente.
I seminari rappresentano un percorso di crescita e di conoscenza di sé per vivere in armonia con sé stessi e con gli altri.

 

Le danze dei corpi celesti…

“Il lavoro sui movimenti è parte di un insegnamento, ogni aspetto del quale è orientato nella direzione dello sviluppo della conoscenza. Impegnandosi in questi esercizi speciali l’individuo comincia a sentire che sta cercando di contattare energie più profonde in sé stesso, fino ad allora completamente sconosciute.”

 

Info utili

Organizzato da: Shurta
Località: C.T.R. Centro Teatrale di Ricerca – Venezia Giudecca 621 (ex convento di Cosma e Damiano). Fermata del vaporetto “Palanca”
Data evento: 05-06 ottobre 2019
Durata evento: dalle 15.00 alle 19.00 il sabato e dalle 10.00 alle 16.30 la domenica (con pausa pranzo)
Sono richiesti vestiti comodi, possibilmente di colore bianco o comunque chiaro, senza scritte e un paio di calzini.

 

Programma

• Movimenti e danze sacre nella tradizione di Gurdjieff
• Letture sull’insegnamento
• Meditazione
• Ascolto della musica (la musica originale di Gurdjieff sarà suonata al pianoforte)
• Esercizi di attenzione e presenza
• Momenti di condivisione.

 

Per ulteriori informazioni e/o confermare la partecipazione al seminario telefonare alla Segreteria della Scuola (Riccardo Orlando: cell. 389.5212712); oppure mandare una mail a [email protected]

 

 

Photo Credits: Cristina Berlini

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni