Home / Posts Tagged "consiglio comunale"

Si avvisa la cittadinanza moglianese che è stato convocato un Consiglio comunale in data 30 dicembre alle ore 17 presso la Sala consiliare del Municipio.

 

 

Questo l’ordine del giorno:

 

1. Comunicazioni.

 

2. Razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie dirette ed indirette del Comune di Mogliano Veneto – Adozione del piano delle partecipazioni detenute al 31/12/2018 – Relazione sull’attuazione del piano di razionalizzazione anno 2018 – art. 20 D.Lgs. 19/08/2016 n. 175 “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” ss.mm.ii.

 

3. Imposta Unica Comunale I.U.C. – individuazione servizi indivisibili, conferma aliquote, agevolazioni e detrazioni IMU e TASI per l’anno 2020.

 

4. Addizionale comunale IRPEF – Conferma delle aliquote e soglia di esenzione per l’anno 2020.

 

5. L.R. 20 agosto 1987, n. 44 – Disciplina di ripartizione delle quote dei proventi dagli oneri di urbanizzazione.

 

6. Verifica quantità e qualità aree PEEP che possono essere cedute in diritto di proprietà o concesse in diritto di superficie. Determinazione prezzo di cessione.

 

7. Approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni ai sensi dell’art. 58 del D.L. 112/2008 convertito in 133/2008 e s.m. e i.

 

8. Approvazione Programma Triennale 2020/2022 ed Annuale 2020 dei lavori pubblici.

 

9. Approvazione programma biennale 2020-2021 degli acquisti di beni e servizi ai sensi dell’art. 21 del d.lgs. 50/2016.

 

10. Approvazione programma relativo agli incarichi di collaborazione autonoma a soggetti esterni all’Amministrazione (L. 244/2007 e successive modificazioni). Anno 2020.

 

11. Presentazione Nota di Aggiornamento al Documento Unico di Programmazione 2020-2022 (DUP) – Approvazione.

 

12. Approvazione del Bilancio di Previsione 2020/2022.

 

13. Approvazione Convenzione tra i Comuni di Spresiano, Arcade, Breda di Piave, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Fontanelle, Gorgo al Monticano, Mansuè, Maserada sul Piave, Mogliano Veneto, Monastier, Morgano, Oderzo, Paese, Ponzano Veneto, Portobuffolé, Povegliano, Preganziol, Roncade, Salgareda, San Biagio di Callalta, San Polo di Piave, Silea, Treviso, Villorba, Zero Branco per l’adesione al “Patto Territoriale per  favorire opportunità di inserimento lavorativo ai lavoratori appartenenti alle categorie svantaggiate e fragili”.

 

14. Approvazione Convenzione per la gestione in forma associata delle funzioni di polizia locale mediante la costituzione del Corpo Intercomunale di Polizia Locale tra i Comuni di Casier, Mogliano Veneto e Preganziol.

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Gruppo Consiliare “Mogliano Bene Comune” in merito all’annunciata daspo urbano contro poveri e artisti a Mogliano

 

Al Consiglio comunale di mercoledì 27 novembre, la nuova Giunta Albanese-Bortolato proporrà di recepire nel Regolamento di Polizia Urbana della nostra città i famigerati articoli 9 e 10 del Decreto Legge n° 14/2017, che disciplinano l’introduzione del daspo urbano.

 

Tale norma dà soprattutto la possibilità al Sindaco e alla Questura di espellere direttamente dalla città senza alcun processo chiunque ostacoli l’accesso a luoghi di pubblico interesse attraverso il suo stazionamento. Non prima di avergli notificato anche una sanzione pecuniaria.

 

In nome dell’ordine, della sicurezza e del decoro urbano, a Mogliano non ci sarà quindi più spazio per persone senza fissa dimora o che chiedono l’elemosina per strada o di fronte ai nostri supermercati. “Lontano dagli occhi lontano dal cuore”, così quella che in campagna elettorale doveva essere la città di tutti diventa la città dei pochi, dove gli ultimi vengono lasciati alla porta.

 

Risulta infatti molto più facile combattere i poveri rispetto alla povertà: dando cioè vita a mense sociali per i meno abbienti, dormitori per i senza fissa dimora, banchi alimentari, implementare l’edilizia popolare. Il daspo risulta infine essere una misura anacronistica se rapportata a una realtà come la nostra Mogliano, che non si caratterizza certo per un’esplosione di questi fenomeni, e laddove esistono ci sono già tutti gli strumenti istituzionali e normativi per poterli governare.

 

Come se tutto ciò non bastasse, le ulteriori modifiche apportate al testo del regolamento di polizia urbana determinano ancor di più la matrice sicuritaria e liberticida delle politiche messe in piedi dalla Giunta Albanese Bortolato. Ne è un esempio la nuova disciplina degli artisti di strada che si vuole introdurre: non consentendo loro di esibirsi per più di due ore nello stesso punto, o durante il mercato e gli altri eventi pubblici in piazza; non consentendo loro di utilizzare amplificazione sonora o di esibirsi in due sulla stessa area; dando potere alla polizia di interrompere in qualsiasi momento, anche solo con notifica verbale, la loro esibizione.

 

Oltre ai poveri non c’è neanche più spazio per gli artisti, considerati anche loro come un problema di ordine pubblico che può turbare la serenità dei moglianesi. Peccato invece non si sia pensato di liberalizzare le loro esibizioni, agevolandole per colorare il centro e le nostre manifestazioni. Anche in un’ottica di pedonalizzazione come è avvenuto in tante città italiane ed europee che ne hanno fatto diventare un vanto della propria offerta turistica e culturale.

 

Dev’essere una brutta sorpresa per chi pensava di aver votato delle persone liberali e moderate e invece ora scopre che queste non riescono a governare la deriva autoritaria incarnata dalle politiche dell’assessore alla Sicurezza Carlo Albanese. Di fatto il vero dominus della maggioranza che sta facendo diventare Mogliano una succursale di Salvini e della Lega, con buona pace degli alleati e del Sindaco che subiscono il suo strapotere e si fanno dettare l’agenda.

 

Dal canto nostro porteremo la battaglia per fermare questo provvedimento in Consiglio comunale a suon di emendamenti e fra la gente attraverso una raccolta firme popolare per chiederne il ritiro.

Questa sera, per le 19.30, è stato indetto il consiglio comunale con il seguente ordine del giorno:
– Variazione ed assestamento del bilancio previsione 2019-2021,
– Modifica de programma triennale dei lavori pubblici 2019-2021,
– Approvazione variante parziale del PRG n. 98 per approvazione vincolo preordinato all’esproprio aree interessate ai lavori riqualificazione via Altinia,
– Nomina rappresentanti del consiglio comunale in seno al consiglio amministrazione della Pro Loco,
– Approvazione ordine d giorno su riordino istituzionale delle province.

La nuova amministrazione comunale di Mogliano Veneto avvisa la cittadinanza che domani, sabato 29 giugno, alle ore 9.30, presso la sala consiliare del Municipio, si terrà il primo consiglio comunale con il seguente ordine del giorno:

1. Elezioni amministrative del 26 maggio e 9 giugno 2019, per il turno di ballottaggio. Esame della condizione degli eletti alla carica di Sindaco e di Consigliere Comunale e loro convalida.
2. Giuramento del Sindaco.
3. Elezione del Presidente del Consiglio Comunale.
4. Comunicazioni del Sindaco sulla nomina degli Assessori e del Vice Sindaco.
5. Elezione della Commissione Elettorale Comunale.
6. Nomina Commissione per l’aggiornamento degli Elenchi comunali dei Giudici Popolari.
7. Costituzione Gruppi Consiliari e nomina dei Capogruppo.
8. Costituzione Commissioni Consiliari permanenti.

Dopo cinque anni il Centro Destra e la Lega riconquistano il Comune di Mogliano. A ballottaggio ultimato, la vittoria è andata a Davide Bortolato, Centro Destra, per soli 45 voti.

Il nuovo Consiglio Comunale

Maggioranza

Lega, sei consiglieri: Carlo Albanese, Martino Cocito, Roberto Zanardo, Tiziana Eula, Edoardo Bison, Enrico Cerello

Lista Davide Bortolato Sindaco, 3 consiglieri: Giuliana Tochet, Federico Severoni, Nico Zane

Piazza Civica, 1 consigliere: Giorgio Copparoni

Opposizione

Mogliano 2024, 4 consiglieri: Renzo Prete, Tiziana Bau, Roberto Albanese, Carola Arena,

PD, 1 consigliere: Daniele Ceschin

Movimento 5 Stelle, 1 consigliere: Roberta Longhin.

Si avvisa la cittadinanza che alle 9.30 di domani, sabato 6 aprile, presso la sala consiliare del Municipio, si terrà il prossimo Consiglio Comunale del Comune di Mogliano Veneto, con il seguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni.

2. Attuazione linee programmatiche 2014 – 2019. Relazione ex art. 25 Statuto Comunale.

3. Approvazione Rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2018.

4. Variazione al Bilancio di Previsione 2019 – 2021.

5. Modifica Programma triennale 2019/2021 ed annuale 2019 dei lavori pubblici.

6. Comunicazione nominativi Prefettura-UTG. Nomina del Collegio dei Revisori del Conto per il triennio 2019 – 2022 ai sensi . dell’art. 16 del D.L. 13 agosto 2011, n. 138 convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, L. 14 settembre 2011, n. 148.

7. Sanzioni amministrative per l’abbandono di rifiuti. Approvazione convenzione con la Provincia di Treviso.

8. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267 del 18.08.2000. Causa avanti al Tribunale di Treviso R.G. n. 1258/2018. Sentenza n. 493/2019.

In vista del rinnovo del Consiglio comunale e della nomina del nuovo sindaco di Casier, gli schieramenti si stanno già muovendo e stanno affilando le armi. La Lega, domani, sabato 9 febbraio, alle ore 12, presenterà ufficialmente in piazza Pio X il suo candidato alla poltrona di primo cittadino.
Ora si aspetta che anche il Centro Sinistra si faccia vivo e dica chi sarà il suo candidato. Infatti, la momentanea assenza per malattia del sindaco Miriam Giurati lascia porte aperte e i dubbi sul nome da presentare sono molti.

 

Intanto, sempre la Lega, questa sera alle ore 20.45 nella sala consiliare di Casier, promuove un incontro sulla legittima difesa, a cui interverranno Ingrid Bisa (deputato), Dimitri Coin (deputato) e Andrea Ostellari (Presidente Commissione Giustizia del Senato).

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’acquisizione in proprietà al Comune di Venezia, a titolo non oneroso, di 28 beni immobili di proprietà dello Stato, per un valore inventariale complessivo di circa 25 milioni di euro.

 

In base alla legge sul federalismo demaniale (ex art. 56 bis del DL 69/2013) gli Enti locali possono infatti acquisire, a titolo gratuito, beni immobili di proprietà dello Stato presenti sul proprio territorio, richiedendoli all’Agenzia del Demanio.

 

Dopo specifiche attività di verifica ed eseguiti i necessari accertamenti, l’Agenzia del Demanio ha comunicato al Comune di Venezia l’esito delle verifiche effettuate esprimendo parere favorevole rispetto a 28 immobili.

 

Tra gli immobili che il Comune di Venezia ha chiesto di acquisire, in terraferma, in centro storico e nelle isole ci sono terreni, alloggi, fabbricati, cantieri navali, aree intorno a Porto Marghera, aree utili al sistema tranviario e l’isola delle Tresse. Non solo: sono anche compresi edifici di grande valore storico come la torre Massimiliana a Sant’Erasmo, un tratto del canal Salso in direzione Forte Marghera e pure due porzioni di piazza Barche.

 

Nell’elenco sono incluse inoltre abitazioni in centro storico che potranno essere messe a disposizione per favorire la residenzialità a Venezia.

 

I beni verranno destinati ad un utilizzo diretto o indiretto per finalità istituzionali o ad uso della collettività oppure per predisporre specifici progetti, dati in concessione o alienati o, infine, messi a reddito con contratti di locazione.

 

Il Consiglio comunale, nel corso della seduta odierna, ha inoltre approvato la delibera n. 523 “Riconoscimento del debito fuori bilancio” e la delibera n. 546 Reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio per l’intervento denominato “Rimodellazione per invaso “Parco Lusore”.

Il prossimo Consiglio comunale di Mogliano Veneto si terrà giovedì 27 dicembre alle ore 19 presso la sala consiliare del palazzo municipale (Piazza Caduti), con il seguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni.

2. Razionalizzazione periodica delle partecipazioni possedute ai sensi dell’art. 20, Decreto Legislativo 19 agosto 2016 n. 175 Testo Unico in materia di Società a Partecipazione pubblica (T.U.S.P.) e s.m.i.

3. Approvazione del Piano Economico Finanziario 2019 predisposto da Veritas S.p.A. per la gestione integrata dei servizi ambientali.

4. Imposta Unica Comunale I.U.C. – Approvazione tariffe per l’anno 2019 per la componente TARI.

5. Imposta Unica Comunale I.U.C. – individuazione servizi indivisibili, conferma aliquote, agevolazioni e detrazioni IMU e TASI per l’anno 2019.

6. Addizionale comunale IRPEF – Conferma delle aliquote per l’anno 2019 e introduzione soglia di esenzione. Modifica al regolamento per l’applicazione dell’addizionale comunale IRPEF.

7. L.R. 20 agosto 1987, n. 44 – Disciplina di ripartizione delle quote dei proventi dagli oneri di urbanizzazione 2019.

8. Verifica quantità e qualità aree PEEP che possono essere cedute in diritto di proprietà o concesse in diritto di superficie. Determinazione prezzo di cessione.

9. Approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni e adozione di Variante parziale al PRG, ai sensi dell’art. 58 del D.L. 112/2008 convertito in L. 133/2008 e s.m. e i. e della L.R. 11/2010.

10. Approvazione Programma triennale 2019/2021 ed annuale 2019 dei lavori pubblici.

11. Approvazione programma biennale 2019-2020 degli acquisti di beni e servizi ai sensi dell’art. 21 del d.lgs. 50/2016.

12. Approvazione programma relativo agli incarichi di collaborazione autonoma a soggetti esterni all’Amministrazione (L. 244/2007 e successive modificazioni). Anno 2019.

13. Presentazione Nota di Aggiornamento al Documento Unico di Programmazione 2019-2021 (DUP) – Approvazione.

14. Approvazione del Bilancio di Previsione 2019/2021.

Il Consiglio comunale di Mogliano Veneto rende noto l’ordine del giorno dell’incontro fissato per le 19.30 di domani, venerdì 30 novembre, presso la sala consiliare del Palazzo municipale in Piazza Caduti:

 

1. Comunicazioni.
2. Interpellanza presentata dal Consigliere Comunale Manes Cristina avente ad oggetto: “Politiche per la Terza Età del Comune di Mogliano Veneto”.
3. Variazione al bilancio di previsione 2018/2020.
4. Modifica Programma Triennale dei lavori pubblici 2018/2020 ed Elenco Annuale 2018.
5. Approvazione dello schema di accordo tra Comune di Mogliano Veneto e Azienda Ulss 2 “Marca Trevigiana” per i lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento normativo del distretto socio-sanitario di Mogliano Veneto.
6. Approvazione progetto di fattibilità tecnica ed economica di sistemazione stradale di via Cavalleggeri: nuova pista ciclopedonale – II stralcio con contestuale adozione di variante al PRG per apposizione del vincolo preordinato all’esproprio per l’opera pubblica di via Cavalleggeri (art. 10 e 19 D.P.R. 327/2001).
7. Adesione all’Organismo di gestione della destinazione (O.G.D.) “Riviera del Brenta e Terra dei Tiepolo”.
8. Surroga rappresentante del Consiglio Comunale in seno alla Consulta Comunale per le Pari Opportunità.
9. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1) lettera a) del D.L.gs. n. 267 del 18/08/2000. Causa avanti al T.A.R. Veneto R.G. N. 1877/2011. Sentenza n. 1173/2017.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni