BibioneNewsSaluteSlide-main

Nuovo servizio di Radiologia a Bibione

2 minuti di lettura

Il servizio consentirà di trattare i traumi minori sul posto, riducendo i tempi di attesa e limitando gli spostamenti dei pazienti

BIBIONE (VE) – Il 15 giugno scorso è stato attivato e già pienamente operativo il nuovo servizio di radiologia presso il Punto di Primo Intervento (PPI) di Bibione. In soli quattro giorni sono state effettuate 20 prestazioni a turisti con sospette fratture dovute a traumi lievi.

Questa mattina, il direttore amministrativo Massimo Visentin, accompagnato dal personale del servizio di Medicina Turistica e dal presidente della cooperativa Castel Monte Onlus, ha illustrato la novità al sindaco di San Michele al Tagliamento, Flavio Maurutto.

Funzionamento del servizio

“Si tratta di un radiografo portatile attivato per offrire risposte rapide ed efficienti ai turisti colpiti da contusioni e fratture, evitando loro la necessità di recarsi all’ospedale di Portogruaro, come accadeva in passato,” ha spiegato Visentin. “Il tecnico di radiologia esegue l’esame, l’apparecchiatura invia l’immagine alla rete ospedaliera di radiologia, e il medico ospedaliero, in telegestione, può visualizzare immediatamente l’immagine per la refertazione.”

Impatto positivo sulla comunità

“Questo è un ulteriore punto di forza che arricchisce il programma Vacanze In Salute, che da tempo offre un servizio prezioso non solo ai turisti, ma anche ai lavoratori, ai residenti e a chi proviene dall’entroterra,” ha osservato il sindaco Flavio Maurutto. “Questa innovazione è cruciale perché consente a molte persone di evitare il trasferimento all’ospedale di Portogruaro, un aspetto importante per chi è in vacanza o lavora qui. Se Bibione attira tanti turisti è anche grazie ai servizi sanitari che offriamo, merito della sanità pubblica e dell’Ulss4.”

Dettagli del nuovo servizio

L’accesso alle prestazioni radiologiche avviene sempre attraverso il PPI di Bibione. Il radiografo portatile consente di eseguire esami agli arti superiori e inferiori (spalla, gomito, polso, mano, coscia, ginocchio, caviglia, piede), che rappresentano la maggior parte degli accessi per traumi e contusioni. Basandosi sui dati del 2023, si prevede che nell’estate corrente verranno effettuate circa 500 prestazioni in loco; i pazienti con traumi più gravi saranno indirizzati alla Radiologia dell’ospedale di Portogruaro.

Oltre alla disponibilità dell’apparecchiatura, l’attivazione del nuovo servizio ha previsto la presenza di un tecnico di radiologia, l’acquisto di uno schermo di protezione anti-RX e il potenziamento dell’attività di refertazione.

Ulteriori servizi del PPI di Bibione

Il PPI di via Maja è attualmente operativo 24 ore su 24 con due ambulanze e relativi equipaggi. Da luglio, sarà attivato un ambulatorio di assistenza primaria diurna per turisti, per gestire tempestivamente i codici di accesso minori, come i codici bianchi. Durante tutta l’estate è inoltre disponibile il servizio di dialisi per turisti.

Articoli correlati
ItaliaOlimpiadi Parigi 2024Slide-mainSport

Gli azzurri pronti per Parigi

2 minuti di lettura
Ottime prove degli azzurri in vista dei Giochi Olimpici di Parigi 2024. Vince Jacobs a Rieti, Desalu fa il secondo tempo della…
Slide-mainVenezia

L'ex Manifattura Tabacchi di Venezia lascia spazio al Ministero della Giustizia

2 minuti di lettura
Avanzano i lavori dei lotti 2 e 3, che dovrebbero concludersi rispettivamente in autunno e in primavera. L’investimento totale ammonta a 150…
IstruzioneSlide-mainTreviso

Nuovo Campus Ca' Foscari a Treviso

1 minuti di lettura
Un investimento che guarda ai giovani e al futuro TREVISO – Ca’ Foscari espande la sua presenza a Treviso. Oltre ai padiglioni…