#instacultCulturaNewsSlide-main

Le invasioni barbariche

1 minuti di lettura

C’è un immagine su tutte che forse penetra nei nostri cuori e ci lascia in un primo momento attoniti, poi profondamente angosciati.

È quella della lunga colonna di auto in fuga da Kiev dopo i missili e l’inizio dell’offensiva targata Putin.Ma,questa volta il traffico non c’entra e nemmeno l’esodo di ferragosto quando si brontola per la coda che ci porterà al mare.

Una fuga forzata nata repentinamente, sotto sotto a Kiev non ci credevano o quantomeno non ad un’ escalation immediata, precipitata dall’ora del famoso discorso di Putin, tanto che mercoledì scorso il campionato di calcio si è svolto placidamemte. Ma forse era un “tentativo mentale” di vivere una realtà sfuggita alla pace.

Sirene e boati che preludono all’assedio e la vita che cambia, si tramuta in orrore.Il piccolo negozio devastato, la palazzina a fuoco e le case che si svuotano. Di famiglie ma anche di storie, di baruffe e momenti più eclatanti, di compleanni, di nascite e di tavole imbandite.

“E arrivato zio Vladi”, si sente udire e la vita non sarà più la stessa l’emergenza del conflitto in generale è un qualcosa che rende tutto più vacuo e indecifrabile, si è parlato anche di guerra lampo ma questa ha tutte le stimmate per essere altra cosa.

Ora impazzano i discorsi dei grandi della terra e le riunioni, i summit fioccano sotto la dicitura “urgente” ma c’è anche un altro termine che ogni minuto appare e riappare: “sanzioni” di buona norma unilaterali, in capo a qualcuno. Questa volta chi ne sa però ci avrebbe spiegato che colpiranno tutti. Strano ma vero.

La politica internazionale mostra i muscoli ma è davvero difficile comprendere la piega di tutto.

E per il momento la colonna delle auto va. Con il suo carico di storie e dolore.

Instacult di Mauro Lama

Articoli correlati
Italia MondoPillole di storia, arte e umanitàSlide-main

Il mare di Israele restituisce una moneta di 1.850 anni

2 minuti di lettura
Una spettacolare e rarissima moneta di bronzo eccezionalmente ben conservata è stata recentemente recuperata dal fondo del mare durante un’indagine archeologica subacquea…
CulturaItalia MondoSlide-mainSport

Le leggende dello sci e la coppa del mondo Cervinia - Zermatt al Cervino CineMountain

2 minuti di lettura
Pirmin Zurbriggen e Piero Gros, Peter Fill e il regista Gerald Salmina, la Streif di Kitzbuehl e la La Matterhorn Cervino Speed…
Slide-mainSpettacoloVeneto

Momix, il grande ritorno a Verona

2 minuti di lettura
Al Teatro Romano, per 12 serate, va in scena la magia dei ballerini-illusionisti diretti da Moses Pendleton.  I Momix tornano finalmente in…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!