ItaliaLifestyleNatura

Le donne muovono le montagne: il concorso fotografico del Cai

1 minuti di lettura

Organizzato dal Club alpino italiano, il concorso invita a riflettere sul ruolo delle donne nello sviluppo delle comunità montane e nella tutela delle risorse naturali. Si può partecipare gratuitamente entro il 31 marzo 2023.

MILANO – “Le donne muovono le montagne. La montagna declinata al femminile”, è il concorso fotografico organizzato dal Club alpino italiano: si ispira al tema della Giornata Internazionale della Montagna 2022 dell’Onu dello scorso 11 dicembre, “Women Move Mountains”, che invitava a riflettere sul ruolo che le donne hanno avuto e hanno tuttora nello sviluppo delle comunità e dell’economia di montagna, oltre che nella protezione delle risorse naturali e della biodiversità in tutti gli ecosistemi montani del mondo.

Il premio è strutturato in tre categorie:

  • “La frequentazione della montagna” (foto singola);
  • “Società e cultura delle Terre alte” (foto singola);
  • “Una storia al femminile”, da raccontare attraverso una serie di sei scatti fotografici.

Il concorso prevede un montepremi per una totale di 12mila euro. È possibile iscriversi a più categorie, ma con un unico contributo per categoria. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 31 marzo 2023.

Il bando, il modulo d’iscrizione, la domanda e la liberatoria sono disponibili sul sito cai.it. La partecipazione è gratuita.

Una selezione delle migliori fotografie sarà esposta nel mese di maggio a Biella, in occasione dell’Assemblea dei Delegati 2023 del Club alpino italiano dove si svolgerà inoltre la premiazione dei vincitori.

«L’obiettivo del concorso sarà identificare e far conoscere le sfide e le esperienze che le donne di montagna vivono, attraverso una narrazione per immagini che evidenzi l’importanza del mondo femminile in montagna e per la montagna», afferma il Presidente generale del Cai Antonio Montani.

«Desideriamo che le donne non siano solo tema di questa iniziativa bensì narratrici attive e operatrici che possano contribuire a donarci una visione individuale, attenta ai propri desideri e alla proprie necessità», dichiara la Vicepresidente generale Laura Colombo.

Articoli correlati
CulturaItaliaSlide-main

A Roma la mummia di Ramses. Il faraone immortale

2 minuti di lettura
Giovedì 9 febbraio, presso la Sala Piacentiniana del Palazzo del Rettorato dell’Università La Sapienza di Roma, si terrà l’inaugurazione della mostra La mummia di…
ItaliaPsicologia e DintorniSlide-main

Giornata Nazionale contro Bullismo e Cyberbullismo. La psicologa: l'empatia come risorsa di prevenzione

5 minuti di lettura
In occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo, la Dott.ssa Valeria Fiorenza Perris, Psicoterapeuta e Clinical Director del servizio…
LifestyleSlide-main

Genitori e figli

2 minuti di lettura
Su TikTok spopola un nuovo trend, impacchettare vecchi regali dei genitori per donarli, ma da dove nasce questa scelta? Sul social troviamo…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio