La terza paginaSlide-main

La Rivoluzione Francese

2 minuti di lettura

Anche se non riguardò direttamente l’Italia, le ripercussioni della Rivoluzione Francese furono così importanti ed eclatanti non solo per la Francia, ma per tutto il mondo, quindi anche per l’Italia, perché cambiò radicalmente il senso della storia, della politica e del modo di amministrare una Nazione, introducendo soprattutto alcuni concetti riguardanti il modo di vedere la vita, il rapporto fra le persone ed il rapporto fra il popolo e lo Stato.

 

Lo svolgimento della Rivoluzione Francese data dal 5 maggio 1789 al 9 novembre 1799. Nel suo complesso, oltre che a deporre dal trono i suoi governanti costituì anche un radicale e violento sconvolgimento sociale, politico e culturale non solo della Francia in cui si svolse, ma in parecchie nazioni che seguirono il suo esempio e ne ereditarono i sistemi e le sue stesse conseguenze. Il periodo nel quale essa si svolse fu assunto dalla storiografia come lo spartiacque temporale tra l’età moderna in corso e quella contemporanea che sopraggiungeva. Costituì anche la caduta definitiva di molte monarchie anche prestigiose e consolidate nel resto dell’Europa, sostituite con l’istituzione di parecchie Repubbliche.

 

 

Quello della Rivoluzione Francese è stato uno degli avvenimenti più importanti e significativi della storia dei tempi moderni, che ha contribuito enormemente a far cambiare non solo alla Francia ma anche ai popoli di diverse altre nazioni europee e mondiali la mentalità sia circa i concetti di potere, politica, governo, e sia riguardo ai costumi della società nella quale esse vivevano. La sua azione riuscì a demolire una delle Monarchie più ataviche e prestigiose della storia di tutti i tempi ed un regime che durante i secoli passati era riuscito a consolidare il suo potere fino ad arrivare alla Monarchia assoluta, impersonata da Luigi XVI° e dalla sua corte che viveva nel massimo lusso incontrollato.

 

Evidentemente, il grado di sopportazione da parte del popolo era ormai arrivato al culmine, i rancori e la volontà di cambiare le cose erano talmente radicati che al grido di liberté, égalité e fraternité, il popolo francese, compatto e risoluto in un lungo anno di battaglie, moti, insurrezioni e lotte spietate, tutte bagnate dal sangue, che produssero migliaia di morti, riuscì finalmente a detronizzare, incarcerare e decollare una coppia di regnanti tra i più arcigni dell’intera storia francese, Luigi XVI° e la regina Maria Antonietta, i quali erano riusciti con i loro metodi intransigenti durante il loro lungo regno sul trono di Francia, a mettere a tacere e rinchiudere nella Bastiglia, una delle carceri più austere dell’epoca, molte personalità della cultura e della buona società, appartenenti all’élite della società di Parigi e dell’intera Nazione transalpina.

 

 

Le conseguenze principali sul piano socio economico e politico furono la definitiva sconfitta della Monarchia assoluta con la conseguente proclamazione della repubblica, l’affossamento delle basi sociali ed economiche dell’Ancien Régime, adottato in Francia fino a quel momento storico di grande rilievo, che fu ritenuto responsabile della disuguaglianza e della povertà delle classi sociali più deboli e l’emanazione della Dichiarazione dei diritti fondamentali dell’uomo e del cittadino. Essa, assieme alla Rivoluzione Americana svoltasi un po’ di tempo prima, segnando il declino di tutte le monarchie delle Nazioni più evolute del mondo, ispirò, con i risultati ottenuti, tutte le successive rivoluzioni borghesi e democratiche del XIX° secolo, dando il giusto e decisivo impulso al concetto di Stato di diritto, emblema a sua volta, della successiva nascita e costituzione di tutti i moderni stati democratici del secolo successivo.

 

A cura di Nuccio Sapuppo

Articoli correlati
IstruzioneSlide-main

Aperte le iscrizioni alla Scuola delle Arti e dei Mestieri della Fabbrica di San Pietro in Vaticano

1 minuti di lettura
Inviare la domanda di iscrizione all’indirizzo [email protected] entro e non oltre il 31 ottobre 2022 Nell’anno 2023 la Scuola delle Arti e…
SaluteSlide-main

Sanità a “scuola”: un corso di lean care management per ottimizzare i tempi di attesa e di cura

1 minuti di lettura
Al Presidio Ospedaliero di Monastier un corso di lean care management per 30 tra coordinatori e tecnici Non si finisce mai di…
Italia MondoSlide-mainSociale

Famiglia: Lino Banfi lancia la XV Campagna Nazionale dell'armonia di coppia

2 minuti di lettura
Con un video di Lino Banfi sull’armonia di coppia parte la XV Campagna Nazionale di Promozione dell’armonia di coppia di AAF – Associazione Aiuto Famiglia, aderente al Forum delle…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!