Slide-mainVenezia

La morte del professor Baschetti: dramma della solitudine e non solo

1 minuti di lettura

La solitudine e la dimenticata morte del professor Lelio Baschetti, 68 anni, pone il problema non solo del dramma della solitudine, ma anche quello del disinteresse e della totale mancanza di comunicazione tra gli esseri umani, in questi anni dove per tutti l’unico problema è il solo interesse per se stessi.
 
Il professore infatti è morto solo, già nel 2011, nella sua casa di Santa Marta a Venezia, senza che nessuno in questi ultimi sette anni si sia preoccupato per il suo silenzio. Anche la sorella, che vive al Lido, ha dichiarato che ormai da dieci anni non si sentiva con il fratello.
 
L’anagrafe lo aveva cancellato già dal 2013, ma anche questo fatto non ha provocato allarmismi. Nel frattempo l’INPS ha continuato a versare la pensione sul conto del professore, conto che ora verrà sequestrato.

Articoli correlati
NewsSlide-mainVeneto

Preso Fleximan, ma è lui o non è lui?

1 minuti di lettura
I Carabinieri di Adria (Rovigo) e il Nucleo operativo radiomobile hanno denunciato il presunto responsabile di alcuni danneggiamenti ad autovelox situati in provincia…
AmbienteAnimaliMeteo in VenetoSlide-mainTutela del Cittadino

"Non andate a passeggiare lungo i fossi"

3 minuti di lettura
Questa mattina, venerdì 17 maggio, il Presidente del Veneto Luca Zaia ha fatto il punto sulla situazione drammatica, creatasi in seguito alle…
ArteIntervisteSlide-mainVeneziaVideo

L'importanza di mettersi alla prova: intervista al Direttore Riccardo Caldura

1 minuti di lettura
VENEZIA – In occasione della cerimonia di premiazione del bozzetto vincitore del Trofeo della Giuria Popolare del Premio Mestre di Pittura, abbiamo intervistato Riccardo…