ItaliaSlide-mainSport

Italia forza 5

2 minuti di lettura

Grazie alle qualificazioni di Roma, Fiorentina e Atalanta, nella prossima edizione di UEFA Champions League l’Italia parteciperà con ben 5 squadre.

Il sogno della quinta squadra in UEFA Champions League ora è realtà. Italia forza 5 grazie alle qualificazioni di Roma, Fiorentina e soprattutto Atalanta. La Dea infatti, pur perdendo con il Liverpool li ha eliminati grazie al 3 – 0 rifilato ad Anfield all’andata. Questa, più la vittoria del neo campione di Germania Bayer Leverkusen (prossimo avversario della Roma) ai danni del West Ham, ha permesso di staccare in modo definitivo l’Inghilterra.

La nuova Champions League 2024/25

La prossima Champions League infatti utilizzerà un nuovo format che prevede l’abbandono della fase a gironi e le 32 partecipanti divisi in 8 gironi da 4 squadre.

Dalla stagione 2024/25, invece, 36 club parteciperanno alla fase campionato della Champions League (ex fase a gironi), dando a quattro squadre in più l’opportunità di giocare contro i più importanti club europei. Questi 36 club parteciperanno a un’unica lega in cui la classifica comprenderà tutte e 36 le squadre.

Con questo nuovo formato, le squadre giocheranno otto partite in questa nuova fase a girone unico (ex fase a gironi). Non giocheranno più due volte contro tre avversari – in casa e in trasferta – ma affronteranno otto squadre diverse, giocando metà delle partite in casa e metà in trasferta. Per determinare le otto diverse avversarie, le squadre saranno inizialmente classificate in quattro fasce. Ciascuna squadra sarà quindi sorteggiata per giocare contro due avversari per fascia, disputando una partita in casa e una in trasferta contro le due squadre di quella fascia.

Secondo la UEFA questa soluzione dovrebbe dare l’opportunità alle squadre di misurarsi contro un maggior numero di avversari e ai tifosi la prospettiva di vedere le squadre migliori affrontarsi più spesso e prima nella competizione. Inoltre, col nuovo format ci saranno partite più competitive per tutti i club.

La scelta delle 4 squadre in più

Come sempre la qualificazione alla Champions League dipenderà dalla posizione che la squadra raggiunge nel proprio campionato Nazionale nella stagione precedente, combinata con la posizione di ciascuna federazione nel ranking UEFA più le vincenti dell’edizione precedente della Champions e dell’Europa League (se non già qualificata).

Per quanto riguarda le 4 squadre in più verranno aggiunte nel seguente modo:
– Squadra classificata al terzo posto nel campionato della federazione al quinto posto nella lista d’accesso determinata dal ranking UEFA coefficienti club per paese.
– Vincitrice di un campionato nazionale, allargando da quattro a cinque il numero dei club che si qualificano attraverso il percorso Campioni delle qualificazioni alla competizione (composto da quattro turni di qualificazione).
– Gli ultimi due posti saranno assegnati alle federazioni i cui club hanno ottenuto i risultati migliori nella stagione precedente 

Italia forza 5

E arriviamo alla notizia di ieri sera. L’Italia, in virtù dei risultati ottenuti soprattutto in Europa e Conference League, era al primo posto nel Ranking stagionale tallonata però da Germania, Inghilterra e Francia. Grazie però al passaggio del turno di tutte le italiane tranne il Milan, eliminato però dalla Roma, e alla contemporanea eliminazione di 3 squadre Inglesi, il nostro Paese sarà per certo nelle prime due posizioni a due turni dalla fine delle competizioni europee.

L’Italia infatti ora è certa di non poter scendere più giù del secondo posto contendendosi il primato ora solo con la Germania. La classifica al momento vede Italia 19.285, Germania 17.642, Inghilterra 17.375 con la Spagna in quarta posizione a 15.312.

Il divario, dunque, è tale che se anche Roma, Atalanta e Fiorentina fossero eliminate con due sconfitte nelle semifinali e al tempo stesso l’Aston Villa vincesse le successive tre partite aggiudicandosi la Conference League, l’Inghilterra non potrebbe colmare il gap che si è creato.

Articoli correlati
MondoSlide-mainSociale

Giornata Mondiale dei Bambini: riflessioni e impegni per un futuro migliore

2 minuti di lettura
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani (CNDDU), in occasione della Prima Edizione della Giornata Mondiale dei Bambini, propone…
AttualitàItaliaSlide-main

L'ipotesi del servizio civile o militare obbligatorio

1 minuti di lettura
Due opzioni, a scelta, per sei mesi: impegno civile o formazione militare. La Lega ha avanzato una nuova proposta di legge per…
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainVenezia

Nuove strade a Venezia: tra i nomi Giulia Cecchettin e Don Armando Trevisiol

2 minuti di lettura
La Giunta comunale ha deliberato dieci nuove intitolazioni di strade, rotonde e parchi, onorando figure significative che hanno lasciato un’impronta indelebile nella…