Home / Cultura  / Ambiente  / In via Macello sorgerà una nuova area di orti urbani

In via Macello sorgerà una nuova area di orti urbani

Nascerà in via Macello una nuova area destinata ad orti urbani di oltre 2000 metri quadrati, che sarà gestita dalla SOMS   Il terreno prescelto unisce due lotti contigui, uno di proprietà della stessa Soms e uno

Nascerà in via Macello una nuova area destinata ad orti urbani di oltre 2000 metri quadrati, che sarà gestita dalla SOMS

 

Il terreno prescelto unisce due lotti contigui, uno di proprietà della stessa Soms e uno ricevuto gratuitamente dal Comune, in attuazione del Federalismo demaniale, dallo Stato. Si tratta dell’area verde di via Macello, ex alveo del fiume Zero, che deve essere destinata a finalità pubblico-sociali a uso diretto o indiretto della collettività.

 

La Giunta Comunale, che nel maggio scorso aveva già deliberato la concessione dell’area comunale in comodato d’uso gratuito alla SOMS di Mogliano Veneto per la durata di 60 mesi al fine di gestirla a orti urbani, ha approvato nell’ultima seduta il progetto di sistemazione dell’argine del fiume Zero per la realizzazione dell’iniziativa.

 

“Gli orti sociali a Mogliano sono una tradizione ormai consolidata e nelle aree in via San Michele e in via Braida da molti anni abbiamo sperimentato che possono dare a persone che non dispongono di terreni di proprietà, la possibilità di impegnare il proprio tempo, socializzando con gli altri assegnatari, apprendendo cose nuove rispetto ai cicli della natura e alle piante da orto, mantenendosi attivi con uno stile di vita positivo e, perché no, producendo verdure e ortaggi per il proprio uso quotidiano assolutamente a chilometro zero. Abbiamo colto l’opportunità fornita da questi due appezzamenti di terreno contigui e la disponibilità della Soms a mettere a disposizione il suo per questo nuovo progetto che darà ad altri moglianesi, in base alle regole della convenzione stipulata, questa opportunità”, ha commentato il sindaco Carola Arena.

 

In base alla convenzione tra Comune e Soms, a entrambe le parti spetta una quota parte dei lavori di sistemazione delle aree interessate. In particolare a carico del Comune , oltre alla progettazione definitiva e alla richiesta di pareri di Enti terzi e alla cura della procedura per il prelevamento dell’acqua dal fiume Zero con pagamento del relativo canone, rimangono la predisposizione del pozzetto per il prelevamento dell’acqua dal fiume Zero, la sistemazione dell’area verde, l’acquisto e piantumazione delle piante da siepe e la realizzazione di un parcheggio in ghiaino. Sarà anche realizzato un deposito per gli attrezzi.

 

La SOMS utilizzerà a orti sociali e attività affini anche la propria area che, accorpata a quella comunale, forma un’area di mq. 2140 a forma triangolare.

 

Il progetto di sistemazione dell‘argine del fiume Zero per la realizzazione degli orti urbani redatto dal servizio lavori pubblici del comune ha ottenuto l’autorizzazione paesaggistica quella idraulica demaniale dal Consorzio di Bonifica Acque Risorgive.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni