Home / Mogliano  / Pillole di storia, arte e umanità  / Il dottor Arnaldo Libralato

Il dottor Arnaldo Libralato

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che si sono distinti per le opere che hanno compiuto nella loro vita

 

La personalità che vado a presentare adesso era un libero professionista ed esercitava la professione di medico, la più bella, utile e antica professione a servizio della comunità dove ha vissuto e vive ancora e si potrebbe aggiungere “un semplice medico della mutua”. Ma lui con la sua professionalità, la correttezza e le innumerevoli doti umane di cui era dotato, ha raggiunto un grado eccelso di rispettabilità e di simpatia di fronte ai suoi concittadini da farlo considerare un vero “maestro” sia come medico e sia e soprattutto come “uomo”.

 

Il dottor Arnaldo Libralato, cardiologo e internista
(classe 1934)

Andando in pensione nel 2004, ha dichiarato in maniera molto serena: “Lascio la professione di medico senza rimpianti, perché credo di averla esercitata con la massima serietà possibile. Ora posso pensare ai miei hobby, alle gite in camper, agli sci, alle lunghe camminate in montagna e alle interminabili escursioni in bicicletta all’estero. Quando ho iniziato io la professione di medico, negli anni ’60 del secolo scorso, il medico di famiglia non faceva soltanto medicina preventiva come adesso, ma era tenuto a curare i propri pazienti. Erano tempi in cui i pazienti potevano scegliere liberamente il proprio medico senza limitazioni. Modestamente io sono arrivato ad avere 4.500 pazienti”.

 

Il dottor Libralato durante l’esercizio della sua attività, ha voluto avvalorare maggiormente la sua professionalità con la specializzazione in Cardiologia e in Medicina Interna, che gli hanno portato al massimo il grado di stima e di apprezzamento da parte dei suoi pazienti. Ha iniziato la professione di medico nel 1960 e solo l’età l’ha messo a riposo, dopo 44 anni di ambulatorio. Periodo abbastanza lungo per farne un’istituzione e un punto di riferimento per il nucleo storico del paese. Da allora è stato medico condotto, gestendo due ambulatori: uno in via Toti Dal Monte e uno in via Olme.

 

Può vantare il merito di essere stato tra i primi medici ad avere nel suo ambulatorio le apparecchiature adatte ad ottenere una cardioscopia in tempo reale, scavalcando le lunghe attese e le farraginose complicazioni burocratiche.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni