IntervisteNews

Donare speranza. Intervista a Elena Rossini

2 minuti di lettura

L’uomo a fine vita è uno scarto? E fare cultura in tal senso – non solo nelle grandi città, ma anche nel territorio – è utopia? Le persone sono troppo prese da se stesse da dimenticare l’altro, da accantonarlo nella malattia, da “scartarlo” nel fine vita? Avere un familiare malato, accudirlo giorno e notte finché è possibile, donando amore quando la medicina si arrende perché ormai impotente, è sacrificio o dono?

Facendo propri i richiami di Papa Francesco a realizzare una società in cui nessuno sia, appunto, scartato o dimenticato, mercoledì 23 novembre a Legnago, in provincia di Verona, la Fondazione Toniolo, con altre associazioni, promuove il convegno “Per la vita nel «fine» della vita: fra cultura dello scarto e passione per l’uomo” , alla presenza di ospiti illustri tra cui il Vescovo di Verona Mons. Domenico Pompili.

Ne abbiamo parlato con Elena Rossini del Comitato organizzatore. Di lei ci hanno subito colpito serenità, dolcezza e fermezza, ma soprattutto il desiderio di donare speranza.

Elena, un convegno di tale portata etica (e non solo) proprio a Legnago, cittadina con poco più di 25mila abitanti?

“Ho fortemente voluto e cercato quest’opportunità. Certi convegni si tengono sempre nelle grandi città, ma sentivo l’esigenza di coinvolgere la comunità in cui vivo, perché è un argomento che riguarda tutto e tutti. Ci siamo riusciti con non poche difficoltà, ma quando poi sono arrivati il placet di Monsignor Beghini, la competenza del Dott. Adami, il coinvolgimento dei parroci come Don Maurizio a Legnago, Don Marco della frazione di Casette, e Don Moreno Vicario di questa piccola realtà, ho sentito di essere nella giusta via”.

Questo convegno ospiterà moltissimi ospiti illustri come Monsignor Fusco e Monsignor Andrea Manto, che parleranno della parte antropologica e giuridica dell’uomo. Inoltre, ha ottenuto il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Verona e del Comune di Legnago. Per me, il segno che è un argomento che tocca tutti i cuori e le menti”.

Il tema del convegno, appunto. Mica di semplice portata, il fine vita e la cultura dello scarto

“È un tema di un’energia enorme, che dev’essere convogliata nel giusto modo. Stiamo vivendo nella teoria che l’uomo non valga più, che sia materiale di scarto. Invece la vita dev’essere custodita come un dono assoluto”.

So di ripetermi, ma vorrei approfondire ancora il tuo pensiero sul perché proprio a Legnago

“Per aprire anche alle periferie questioni così importanti e fondamentali. Per mettere a punto la vita come aspetto principale e dare alle persone più “lontane” dalle grandi città un messaggio di speranza. Tutto quello che ci viene profuso, mediaticamente, è triste. Mi vien da dire ‘a spicchi’. Portare speranza laddove c’è tristezza e forse anche rassegnazione, condividere con una comunità piccola un tema così pregnante è un segnale forte. L’informazione non va veicolata con tristezza e solitudine, deve arrivare a scuotere l’opinione pubblica grazie alla speranza. Ho un desiderio: veder nascere una nuova coscienza, che l’essere umano si renda conto di essere un dono, sempre, non uno scarto. Anche e soprattutto nella malattia”.

Articoli correlati
NewsSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle Donne

Per REDimersi

1 minuti di lettura
Una panchina rossa. Credo venga facile, quasi naturale, l’associazione di questo oggetto, divenuto oramai simbolo universale, con il colore del sangue. Un…
IntervisteSlide-mainSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle DonneTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri, “Una stanza tutta per sé” è una ventata di speranza concreta

3 minuti di lettura
A volte non è facile dare voce alla paura. A volte, poi, dare voce alla paura genera ancora più paura. Di ritorsioni,…
AmbienteNewsSlide-mainSostenibilitàThe Agricult

La sfida agroalimentare del mondo

1 minuti di lettura
Il 30% della terra e dell’acqua del pianeta viene consumata dagli allevamenti. L’80% degli antibiotici prodotti dall’industria farmaceutica finisce nella zootecnia. Il…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio