Home / Economia  / Sanità  / 700 km in bici per sfidare la malattia

700 km in bici per sfidare la malattia

Sei tappe sulle strade del Triveneto, dal 3 all’8 settembre, per valutare i benefici dell’attività fisica per gli ammalati di diabete e sensibilizzare sulla malattia. Arrivi a Trieste, Pordenone, Feltre, Bolzano e Vicenza. Poi il

Sei tappe sulle strade del Triveneto, dal 3 all’8 settembre, per valutare i benefici dell’attività fisica per gli ammalati di diabete e sensibilizzare sulla malattia. Arrivi a Trieste, Pordenone, Feltre, Bolzano e Vicenza. Poi il gran finale nel capoluogo della Marca

 

Sono in sei e arrivano da ogni parte d’Italia per dire che sì, il diabete è una sfida che si può vincere. Lunedì 3 settembre, da Treviso, scatta il Tour Ciclisti Diabetici, che si svilupperà per oltre 700 chilometri sulle strade del Triveneto. L’obiettivo? Valutare i benefici dell’attività fisica per chi soffre di diabete e sensibilizzare sui tanti aspetti che riguardano una malattia sempre più diffusa.

 

Vi partecipano sei ciclisti, ammalati di diabete: Sergio Busarello, di Dosson di Casier (Treviso), Andrea Chiandotto e la moglie Erica Vaccari, di Aiello del Friuli (Udine), Guido Colombo, di Cusago (Milano), Alessio Fresco, di Lanciano (Chieti), e Giuliano Priori, di Segni (Roma).

 

Promosso dalla società ciclistica trevigiana, i Falchi di Tuxon, di cui Busarello è il presidente, il Tour Ciclisti Diabetici si svilupperà, attraverso sei successive tappe, dal 3 all’8 settembre. Partenza alle 8.15 di lunedì 3 settembre da Piazza Borsa, a Treviso, dove i ciclisti, provenienti da Dosson, saranno salutati anche dal sindaco Mario Conte.

 

La prima tappa del Tour Ciclisti Diabetici si concluderà a Trieste, dopo una percorrenza di 151,60 chilometri. Il giorno dopo, martedì 4 settembre, i ciclisti pedaleranno da Trieste a Pordenone, per un totale di 109 chilometri. Poi le altre quattro tappe: il 5 settembre da Pordenone a Feltre (97 km), il 6 settembre da Feltre a Bolzano, con sosta intermedia a Trento (144,10 km), il 7 settembre da Bolzano a Vicenza (162,89 km) e, infine, l’8 settembre da Vicenza a Treviso (74,20 km). In totale saranno 739 chilometri, con 6.085 metri di dislivello complessivi.

 

L’iniziativa non è del tutto nuova. Due anni fa un gruppo di ciclisti diabetici è partito da Tivoli ed è giunto a Treviso. Durante questo tour, grazie anche alla collaborazione del diabetologo Felice Strollo, i ciclisti hanno incontrato associazioni di diabetici, messo a confronto le esperienze e raccolto dati utili a conoscere meglio questa patologia.

 

L’esperienza sportiva, condivisa con tante associazioni che strada facendo accompagneranno il transito dei ciclisti diabetici, sarà solo l’apice di una sperimentazione che, partita all’inizio del 2018, propone ai protagonisti del tour un nuovo stile di vita e un nuovo modo di affrontare la malattia.

 

Nel Tour Ciclisti Diabetici, i Falchi di Tuxon saranno affiancati dal dottor Francesco Burelli, diabetologo dell’ospedale San Camillo di Treviso, dal dottor Luca Batacchi, della Farmacia di Dosson, e da Diego Bragato e Marco Compri, tecnici abilitati dalla Federazione Ciclistica Italiana. “Il diabete si vince assieme” è lo slogan dell’iniziativa, ma anche un obiettivo da raggiungere a colpi di pedale.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni