Home / Posts Tagged "Sicurezza stradale"

Nell’ambito del ciclo CONSCIAmente, questa sera si affronterà il tema della sicurezza stradale, al fine di conoscere meglio le regole di comportamento per la sicurezza propria e nei confronti degli altri.

 

Dalle 18 alle 19.30, il Commissario Silvano Zanchetta parlerà dei corretti comportamenti stradali: a piedi, in bici, con gli animali, in moto, in auto o con i trattori.

 

Come sempre, la serata si concluderà con uno spritz in compagnia!

 

La candidata sindaco della Lega, Valeria Salvati, va all’attacco dell’amministrazione uscente, rea di scarsa attenzione nei confronti della viabilità lungo il Terraglio e di mancanza di progettazione. Riportiamo di seguito il comunicato che la Salvati ci ha inviato.

 

 

Fuori tempo massimo: non serviva aspettare che si verificassero gravissimi incidenti con vittime lungo il Terraglio per avviare la sperimentazione sui semafori di Frescada e Santrovaso. L’assenza di sicurezza è un problema che noi denunciamo dall’inizio del nostro mandato e che questa amministrazione non ha mai tenuto in considerazione prima di oggi. Si denota ancora una volta la mancanza di sensibilità e di progettualità da parte dell’amministrazione Galeano. Prendere contatti con l’Anas solo a due mesi dalle elezioni ci sembra una manovra di pura e sterile campagna elettorale che conferma le mancanze di questa giunta che non presidia e non ha presidiato adeguamento il territorio. Dobbiamo guardare al futuro con occhi diversi: tutto il Terraglio deve essere messo in sicurezza, non solo i semafori di Frescada e Santrovaso (era ora); la località Le Grazie se la sono dimenticata (una signora travolta è deceduta), ma anche gli incroci di Sambughè – località La Croce – (manifestazione dei genitori degli studenti che scendono dallo scuolabus), via Baratta Nuova all’ingresso dell’area lando (tamponamenti frequenti). Ogni parte del territorio comunale avrà pari dignità e pari attenzione da parte della nuova amministrazione. È giunto il momento di svoltare alle prossime elezioni comunali del 26 maggio.

Continuano i servizi della Polizia locale in orari serali e notturni, volti alla prevenzione e repressione di violazioni particolarmente pericolose o tali da provocare gravi conseguenze, anche patrimoniali, per le vittime di incidenti stradali.

 

Ieri pomeriggio un ventiquattrenne motociclista mestrino, che si era fatto notare per una rumorosa accelerazione della sua Kawasaki 600, è stato fermato a un posto di controllo allestito in via Miranese. Sottoposto ad accertamento con etilometro, è risultato positivo con un valore di 0,64: gli è stata così ritirata la patente per la successiva sospensione da 3 a 6 mesi, e comminata una sanzione pecuniaria di 532 euro.

 

In serata invece una pattuglia del Reparto Motorizzato (Servizio sicurezza stradale) operante in Corso del Popolo ha proceduto invece al controllo di una Lancia Y sprovvista di assicurazione. Il veicolo è risultato essere stato oggetto, nel maggio scorso, di un precedente analogo controllo nel corso del quale era stata accertata la medesima violazione sanzionata con il sequestro del mezzo, sequestro i cui effetti sono tuttora vigenti poiché il proprietario, e conducente, non ha ancora provveduto al rinnovo dell’assicurazione. Al giovane, un ventiseienne mestrino, è stata pertanto ritirata la patente, per la successiva sospensione da 1 a 3 mesi, e sono state comminate due sanzioni: una di 2.006 euro per aver circolato con veicolo sequestrato e l’altra, da 594 ad 849 euro, per la mancanza di assicurazione.

Posizionati due semafori sulle Provinciali 64 e 112 per la sicurezza di automobilisti e pedoni. 180.000 euro l’importo dei lavori nella frazione di San Cipriano.

 

 

La sicurezza, per l’Amministrazione comunale di Roncade, è una priorità. Per questo riserva e gestisce risorse persino per compensare quelle mancanti, in questo periodo storico, alla Provincia di Treviso.

E’ il caso degli interventi appena conclusi davanti al cimitero di San Cipriano/Musestre e quelli che stanno per iniziare sulla provinciale Zermanesa all’altezza di San Cipriano.

 

Quasi 180.000 euro, in totale, già previsti dal programma triennale dei lavori pubblici 2017/2019, che risolvono un’annoso problema di viabilità in due tratti critici del territorio.

Sia lungo la Provinciale 112, davanti al cimitero di via Lucio Vero, che lungo un’altra arteria sovracomunale, la SP 64, all’altezza dell’incrocio con via Trento Trieste e via Risere – oltre al rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale – sono stati progettati due nuovi impianti semaforici, il primo pedonale e il secondo per le auto.

 

Gli interventi, per le loro  caratteristiche, consentono una maggiore sicurezza e fruibilità degli attraversamenti per anziani e persone con difficoltà di movimento e per chi deve prendere la corriera grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche, la creazione di scivoli e spazi protetti.

In ambedue i casi le auto, sulla strada principale, sfrecciano spesso a velocità vertiginose, mettendo in pericolo l’attraversamento da parte di persone e mezzi.

 

In corrispondenza del cimitero di San Cipriano/Musestre sono stati attuati lavori per un ammontare complessivo di quasi 36.000 euro.

Nell’incrocio a San Cipriano tra Zermanesa, via Risere e via Trento Trieste gli importi dei lavori raggiungeranno i 140.000 euro e comprenderanno dei tasselli sensibili che, al passaggio delle auto dalle due direttrici minori, attiveranno un segnalatore che darà un impulso al semaforo per far  scattare il verde dopo qualche istante.

 

Un’ottimizzazione ideale per rallentare la velocità sulla Zermanesa e consentire il movimento delle vetture nelle varie direzioni in tutta sicurezza.

La scelta è caduta sul semaforo intelligente dopo aver appurato che non ci sono gli spazi tecnici per realizzare una rotonda.

 

“Il Comune di Roncade si fa parte attiva, nonostante la mancanza o la scarsità di risorse della Provincia, e non intende attendere incidenti magari gravi – spiega il sindaco, Pieranna Zottarelli – perché la situazione è sempre più pericolosa e richiede da tempo una soluzione adatta. Non possiamo aspettare ancora fondi che non arrivano e abbiamo deciso, dopo le debite delibere autorizzative, di sostituirci agli Enti competenti che attualmente non possono provvedere ai lavori con risorse proprie.”

L’analisi del portale Facile.it condotta sulla base dei dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture, sta facendo il giro dei quotidiani. Quanti sono gli automobilisti senza più punti sulla patente?

 

I dati sono preoccupanti e per nulla edificanti: sono oltre 20.000 gli automobilisti che hanno visto azzerato il proprio credito di 20 punti. La media nazionale si aggira intorno allo 0,053%, ma sono ben 8 le regioni con percentuali maggiori. In proporzione al numero totale di residenti patentati, il primo posto in classifica spetta al Friuli Venezia Giulia con uno 0,070, con Calabria e Campania a seguire sul podio. A livello assoluto è però la Lombardia a primeggiare: 3.991 automobilisti annaspano sulla sottile soglia verso l’addio alla patente.

 

Il Veneto si attesta a 1314 automobilisti a rischio revisione, con Treviso prima fra le province per numero di patentati a 0 punti (300). Le nostre strade sono apparentemente più sicure rispetto ad altre regioni, ma nel suo piccolo, la Marca è detentrice di questo curioso primato. Colpa del Terraglio? Colpa del PUT? Chi lo sa. Intanto sistemiamo bene gli specchietti retrovisori, che non si sa mai.

 

POST TAGS:

Primo incontro presso l’azienda Tozzato Auto Service. Al via anche lezioni nelle scuole per un programma di 200 ore.

 

Nuova iniziativa del Corpo di Polizia Locale di Mogliano Veneto che ha deciso di programmare incontri presso le Aziende del territorio per affrontare con titolari ed i dipendenti questioni legate alla sicurezza stradale.

 

Due ore circa dedicate alla distrazione alla guida ed ai conseguenti pericoli, con particolare riferimento all’utilizzo improprio dello smartphone e di altri strumenti tecnologici durante la guida. Accenni alla normativa sull’omicidio stradale e comportamenti consigliati prima di mettersi al volante, soprattutto quando si ritorna a casa dal luogo di lavoro, chiudono questo innovativo progetto denominato “Polizia Locale con le Aziende per la sicurezza”.

Il primo incontro si è tenuto presso l’Azienda Tozzato Auto Service nella zona industriale di Mogliano Veneto ed è stato tenuto direttamente dal Comandante Stefano Forte, coadiuvato dal Vice Commissario Valeria Vecchiato.

 

Le Aziende che vorranno avvalersi di tale opportunità potranno contattare direttamente il Comando di Polizia Locale e fissare un incontro per ottenere maggiori delucidazioni ed il programma completo dell’incontro.

Tale progetto si inserisce in un quadro di iniziative di divulgazione sulla sicurezza stradale che include oltre 200 ore annue presso le scuole di ogni ordine e grado del territorio e la possibilità per i bambini e ragazzi di poter visitare il Comando di Polizia Locale previo appuntamento.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni