Home / Posts Tagged "design"

Un’idea di Design2Taste, realtà partita da Londra e oggi presente con uno spazio rinnovato in viale Ancona a Venezia Mestre. L’obiettivo? Fare squadra tra professionisti e offrire agli architetti strumenti per lavorare meglio e con più soddisfazione.

 

Sedici postazioni in co-working di fronte al Comune di Venezia

Al piano terra di viale Ancona 30 a Mestre, proprio nella punta dell’edificio in vetro “La Vela”, Design2Taste ha allestito sedici postazioni per Architetti e Interior Designer, che possono lavorare in un openspace condiviso seguendo il modello di quanto già accade nella sede D2T di Londra.

 

Questi professionisti hanno così la possibilità di avere un proprio ufficio a prezzo contenuto (il canone mensile è di 250,00 euro e comprende arredi, monitor e tutte le spese di gestione) e in una posizione strategica (proprio di fronte al Comune di Venezia) ma, soprattutto, di trovarsi fianco a fianco con persone che operano nel medesimo settore.

Risultato? Ci si conosce, si fa rete e le occasioni di business si moltiplicano per tutti.

 

Immaginiamo un Architetto specializzato in interni che si trova a dover rispondere alla richiesta del proprio committente di allestire anche gli esterni della sua casa. Lavorando accanto a un collega specializzato in progettazione del verde, il gioco è presto fatto. L’Architetto può soddisfare subito la totalità delle richieste del suo cliente, il progettista ha acquisito un nuovo lavoro. Minimo sforzo, massimo risultato per tutti.

 

Servizi gratuiti per Architetti e Interior Designer

In viale Ancona Design2Taste mette poi a disposizione degli Architetti (tutti, non solo i co-worker) anche una serie di servizi aggiuntivi:

• sportello gratuito di consulenza legale, attivo una volta al mese;
• sportello gratuito di consulenza finanziaria, attivo una volta al mese;
due sale meeting per incontrare i propri clienti in un ambiente professionale ma confortevole e facilmente raggiungibile con mezzi propri o pubblici;
• consulenza gratuita sui progetti in essere, per capire come migliorare la gestione del proprio lavoro, ottimizzare i costi e aumentare i ricavi;
• accesso a un database di 250+ aziende del mobile, con condizioni vantaggiose e riservate.

 

Giornate formative e Design Spritz

Viale Ancona 30 non è solo co-working, ma anche spazio camaleontico in cui periodicamente prendono vita eventi di formazione, culturali e di intrattenimento.

 

Per il 2020 Design2Taste ha già pronto un ricco calendario di pomeriggi formativi per Architetti, con rilascio di CFP dal CNAPPC, e riproporrà i Design Spritz, momenti conviviali aperti a professionisti e non, per conoscersi, scambiarsi opinioni, raccontare i propri progetti, e favorire il match tra le persone e gli Architetti più adatti ad occuparsi della realizzazione dei loro habitat, senza che la componente economica a disposizione costituisca un limite o una discriminante.

 

Per info sullo spazio co-working e sulle iniziative di formazione è possibile visitare il sito www.design2taste.org www.design2taste.org o inviare una email a [email protected].

 

Le postazioni di lavoro potranno essere occupate a partire dal 1° febbraio e al momento il 50% di esse risulta già prenotato.

 

 

Si fa presto a dire Salone, che parte dal 1961 a Milano per opera di un Comitato organizzatore di nome Cosmit, in contrapposizione, visto il fermento epocale della ricostruzione edilizia, dei tedeschi che con la storica esposizione chiamata Koelnmesse furono antesignani e pionieristici.Dal 1967 la rassegna divenne internazionale e nel 1994  arriva ad essere la prima al mondo, con buona pace di Colonia.

 

 

Ogni anno ad aprile Milano diventa capitale del Mobile e del Design con eventi, sperimentazioni ed installazioni che approdano al Fuorisalone dove la città ingloba e fa sua la manifestazione attraendo concept e manifestazioni collettive nate del tutto autonome ed ora di statura internazionale.
Da  Brera, Zona Tortona, 5 vie Art, Università degli Studi, Porta Venezia in Design, Lambrate, Isola, Ventura future Centrale e in, Bovisa, è tutto un District, una sottile linea Maginot, ove tra palazzi che si srotolano e vetrine che diventano quadri quest’anno l’installazione di Marco Balich nella Conca dell’Incoronata del Naviglio, in via San Marco, celebra Leonardo Da Vinci, una vera e propria stanza delle meraviglie, che si propone come una formidabile passeggiata proprio sott’acqua.
L’arredamento come filosofia, le tendenze e le influenze che fanno della nostra casa luogo e impero, che muta e si trasforma, per porre sempre al centro benessere e armonia.
Condividere gusti e spazi, essere sempre più liberi e presenti nel luogo dove si materializza e identifica la nostra presenza per interpretare sempre il tempo in cui viviamo.
Il Salone Internazionale del Mobile di Milano arriva quindi puntuale e si conferma come ogni anno uno straordinario meccanismo integrato di comunicazione e cultura, innovazione e creatività grazie alla connessione con la città, per il presente e per il prossimo futuro.
Salone Internazionale del Mobile di Milano dal 9 al 14 Aprile.
Mauro Lama

Dal 15 al 23 giugno Roncade torna il Festival dei Luoghi e delle Emozioni che si anima con eventi eccezionali, conferenze, laboratori e Notte Bianca

 

Sta per avere inizio il Fle, Festival dei Luoghi e delle Emozioni 2018 e gli assessorati alla Cultura e alle Manifestazioni, insieme alla Pro Loco e alle associazioni del territorio invitano tutti alla grande festa che sta per iniziare.

 

Gli ultimi ritocchi al centro dopo il restyling e Roncade potrà indossare l’abito buono per ospitare il festival che contraddistingue la cittadina da 7 anni a questa parte.

 

Il calendario degli appuntamenti si aprirà il 15 giugno con alcune iniziative per i giovani, si accenderà con l’incredibile “Cena inversa” (N.B. prenotazioni entro il 10 giugno), continuerà con laboratori, tour, conferenze in tutto il comune e culminerà il 23 con una straordinaria Notte Bianca.

 

Naturalmente inedito il tema dell’edizione 2018, “Il design disegna il mondo”. Le suggestioni di una cittadina rinascimentale e del suo territorio si affiancano per quasi dieci giorni all’innovazione, alla ricerca, all’estetica creata per la funzionalità, sviluppando tre macro sezioni assolutamente non esaustive, poiché il design è “pluriverso” e abbraccia ormai qualsiasi ambito, ma puntellate in un forte vincolo territoriale. Design e industria, design e moda, design e cibo.

 

“Una grande serie di iniziative originali – spiegano gli assessori Viviane Moro e Loredana Crosato – che coinvolge in maniera sempre più massiccia le realtà sociali e produttive del Comune, insieme ai cittadini della nostra bella comunità. Il Festival roncadese si sta sviluppando, forte dei picchi da 12.000 persone che hanno caratterizzato la Notte Bianca 2017 e delle migliaia di presenze alle manifestazioni dello scorso anno. Il successo delle scorse edizioni ci ha spronato a creare un cartellone ricchissimo di eventi per ogni target e interesse.”

“Il Fle rimane una festa popolare – precisano – ma ha come fine primo la trasmissione di valori culturali e la stimolazione agli approfondimenti.”

 

 

Programma sommario Fle 2018

E se il Fle 2018 venisse inaugurato dai giovani? Voilà. La prima dedica del Festival dei Luoghi e delle Emozioni è proprio per loro, per quella fresca voglia di ottimizzare divertimento e apprendimento, socialità e crescita individuale, tradizione e innovazione.

Alle 19:30, al parco dell’Isola sul Musestre, la Riverside Music Experience (concerto delle giovani band del territorio). Seguirà, alle 21.00 The Color Party, dj set e performance di scoppi colorati, mentre in biblioteca, in contemporanea, avrà luogo un’iniziativa con sacco a pelo e spazzolino che galvanizza i più piccoli e dura tutta la notte con protagonisti i più famosi designer illustratori. La partecipazione è gratuita su prenotazione.

 

Meno gratuito ma assolutamente straordinario si annuncia invece il gran gala di lunedì 18, per il quale è richiesta la prenotazione tassativa entro domenica 10 allo 0422 840593 oppure al 328 5997702.

 

Dalle 20.30 si terrà la “Cena inversa sotto le stelle”.

L’evento, esclusivo ed elegantemente conviviale, avrà una location d’eccezione, la via centrale roncadese che per la prima volta nella sua storia ultra centenaria diverrà un ristorante d’elite, con tavoli rotondi da dieci e lunghe tovaglie, come lungo sarà l’abito richiesto alle signore (in caso di pioggia il piano B prevede il dinner sotto i portici).

 

La serata darà risalto al macro tema incentrato sul Food design, ovvero sul design del cibo e sarà tutta da scoprire, poiché le portate (che si annunciano sbalorditive) costituiranno solo uno dei particolari del programma.

 

Ma sabato 16 e domenica 17 giugno il programma è altrettanto denso, tra laboratori di cake design e packagin creativo, design storytelling e scratch, ciclotour in aziende innovative.

Tra quelle partecipanti ricordiamo Texa, Gela, Molini Rachello, Idea Stampa, Veneta Cucine e G. & D., fiori all’occhiello dell’imprenditoria roncadese.

 

Martedì viene approntato un laboratorio a tema nella Grande Casa Rosa di Ca’ Tron e poi, dalle vigne della frazione, si celebra una sorta di Festa della Trebbiatura con un percorso didattico su come è cambiata la tecnologia e come son progettate le macchine per la lavorazione dell’uva e del pane a chilometro zero.

Alla sera, cinema all’aperto nel giardino davanti alla chiesa di Ca’ Tron.

 

Mercoledì in castello (o in chiesa antica a San Cipriano) ci si concentra sul design moda e industria, con approfondimento sul mondo di Instagram con la mega blogger Lady Violante e con la roncadese Elisabetta Armellin, fondatrice del notissimo marchio di borse V°73.

 

L’argomento moda viene ulteriormente affrontato giovedì ai laghetti della tenuta catronese di Cattolica con una sfilata di moda in abbinata a uno dei concerti jazz di Sile jazz festival.

 

Poi ancora in castello, a Roncade, per parlare del cibo nel marketing con Cinzia Scaffidi (vice presidente di Slow Food Italia), con un esperto di design del cibo e con uno chef d’eccezione.

 

Infine l’immancabile e irrinunciabile notte bianca, che sabato 23 riassumerà i contenuti della settimana e li distribuirà lungo via Roma in un contesto scenografico a tema con un intrattenimento dei più audaci.

 

Durante tutta la settimana, il tema del festival e il suo programma verranno diffusi sui social grazie ai ragazzi di Suonica, agenzia di web marketing e produzione eventi di Treviso.

 

A questo link il programma completo.

Si è svolta ieri sera l’inaugurazione del nuovo showroom firmato DS. Un concept che incarna i valori del marchio: design e tecnologia d’avanguardia, raffinatezza e cura poliedrica del dettaglio.

 

L’apertura al pubblico, prevista per oggi, proseguirà nei prossimi giorni con la possibilità per il pubblico di guidare in anteprima la nuovissima DS 7 CROSSBACK.
“Il Veneto è una regione i cui abitanti hanno una connaturata sensibilità verso tutto ciò che è stile, design e moda – commenta Francesco Calcara, DS Brand Director -, e che quindi ritengo apprezzeranno questa avanguardistica concezione di showroom: non più una concessionaria o un punto vendita bensì un luogo deputato all’incontro con il più recente stile DS, marchio che da sempre – si pensi soltanto alla DS storica del 1955 – ha cambiato i codici dell’industria e del design nel settore auto”.

 

Ed è proprio la sensibilità all’avanguardia nello stile e nella tecnologia che ha indotto l’azienda Portomotori, da oltre 50 anni sul territorio, a volere, credere e a investire in questo progetto, che è tra i primi a essere concluso e inaugurato.

 

“Il DS Store è per concezione un luogo aperto a tutti – spiega Andrea Zuin, Ceo di Portomotori e DS Store Portogruaro – un ambiente dove l’ospite o il visitatore potranno concretamente respirare l’essenza di un marchio nel significato più ampio: l’avanguardia stilistica e progettuale, la tecnologia più innovativa e il generale stimolo a immaginare costantemente il futuro dell’auto”.

 

Lo style concept del DS Store si ispira alla perfezione poliedrica, proprio come quella della piramide di vetro nella piazza del Louvre, con il quale DS Automobiles ha stretto una partnership e si declina attraverso l’eccellenza sensoriale tradotta nei “cinque sensi”.

 

L’attesa DS 7 CROSSBACK è un’eccellenza in termini di stile, design e innovazione tecnologica, oltre che di performance e sensazioni di guida. E attraverso il DS Virtual Vision, ospiti e visitatori potranno provare l’emozione di vivere un’esperienza sensoriale in 3D, grazie a un’immersione in una realtà virtuale, configurando il SUV firmato DS, con un grado di realismo che va oltre ogni aspettativa.
Ispirato al meglio delle grandi maison di lusso d’oltralpe, il DS Store incarna il savoir-faire alla francese nel mondo dell’automotive attraverso i propri valori quali, l’avanguardia nel design, tecnologia avanzata, comfort dinamico, raffinatezza e cura nei dettagli.

 

Di origini parigine, nato nel 2014, il Marchio DS conserva i valori di innovazione ed eccellenza ereditati dalla DS del 1955. Tutto questo è sintetizzato nell’espressione spirit of avant-garde, firma istituzionale del Marchio DS.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni