Home / Posts Tagged "Circolo Galilei"

E dopo i Martedì sull’Economia, arrivano i Venerdì sulla Scienza.

Venerdì 9 aprile, alle 20.45, il prof. Tommaso Anfodillo (docente di Ecologia presso l’Università degli Studi di Padova – Dipartimento di Territorio e Sistemi Agroforestali) terrà un incontro online dal titolo “Ecosistemi forestali ed energia rinnovabile”, per discutere e riflettere sulle possibili strategie contro la crisi climatica.

 

La videoconferenza – della durata stimata di un’ora – rientra nel programma “I Venerdì con la Scienza” promosso da SOMS, Circolo Galileo Galilei e Officina 31021, per sensibilizzare i cittadini sulla questione climatica e sull’emergenza ecologica.

 

Spaziando tra ambiente, urbanistica, tecnologia, sociologia e astronomia, dallo scorso 12 febbraio sono infatti ripresi gli appuntamenti online accomunati da un fil rouge socio-scientifico, che propongono questo mese due interessantissimi interventi sulla crisi climatica.

 

Per seguirli in diretta sarà sufficiente collegarsi dalle 20.45:

• o al canale YouTube del Circolo Galilei
• o alla pagina Facebook di Officina 31021

 

 

 

Convegno questa sera alle ore 21.00, presso l’aula magna del liceo statale “G. Berto”

 

Ha preso avvio lo scorso autunno la rassegna di conferenze scientifiche promossa da SOMS Mogliano – Circolo Galilei, con il patrocinio del Comune di Mogliano Veneto e la collaborazione di WEB 2012APIOOfficina 31021 e Salviamo il Paesaggio.

I temi di quest’anno, clima, green economy e sostenibilità, intendono dare uno sguardo approfondito e scientifico su cause, conseguenze, impatto e possibilità di azione sulla crisi climatica.

 

Dopo l’incontro del 7 febbraio scorso, in cui si è parlato di Transizione verso un sistema energetico sostenibile con il professore di Economia dell’Energia dell’Università di Padova Arturo Lorenzoni, spazio questa sera al Perché non è esplosa la bomba demografica? con Gianpiero Dalla Zuanna, docente Demografia dell’Università di Padova.

 

Negli ultimi decenni del Novecento, molti scienziati presagivano che l’aumento della popolazione sarebbe stato irrefrenabile e di gran lunga superiore rispetto all’incremento delle risorse disponibili. In realtà, non è andata così. Negli ultimi anni dovunque, anche nell’Africa Sub-Sahariana, la popolazione sta crescendo meno rapidamente o – addirittura – diminuendo. Il problema di sostenibilità, quindi, non è tanto un problema demografico quanto di modelli di sviluppo, di meccanismi di produzione dell’energia, di gestione delle risorse idriche.

 

L’incontro si terrà alle ore 21.00, presso l’aula magna del liceo statale “G. Berto”.
Ingresso libero e responsabile.

 

 


Gianpiero Dalla Zuanna è professore di Demografia all’Università di Padova. Ha pubblicato articoli nelle maggiori riviste internazionali di demografia. I suoi attuali interessi di ricerca sono i movimenti migratori da e verso i paesi ricchi, il comportamento sessuale e riproduttivo in Europa, la popolazione nel Medioevo europeo. Nel periodo 2008-2012 è stato Preside di Scienze Statistiche, dal 2013 al 2018 Senatore della Repubblica.

Grazie al contributo dell’Amministrazione comunale e alla collaborazione con il liceo Berto, WEB 2012, APIO, Officina 31021 e Salviamo il Paesaggio, anche quest’anno il Circolo Galilei — SOMS propone un ciclo di conferenze per la stagione autunno-inverno su temi di particolare attualità e di grande interesse sociale, impreziositi da relatori esperti e di altissimo livello.

 

“Questo è un tema che non va affrontato con superficialità, come invece a volte accade. È nostro dovere di Amministrazione continuare a insistere su questa linea, perché anche gli avvenimenti di questi giorni ci fanno capire che i cambiamenti climatici sono in atto”. Queste le parole del vicesindaco di Mogliano Veneto, Giorgio Copparoni, in apertura alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa AlterAzioni: il clima che verrà, in collaborazione con gli esponenti del Circolo Galilei — SOMS, tenutasi ieri mattina in sala consiliare.

 

“La nostra amministrazione – prosegue Copparoni – è sensibile alle tematiche ambientali e si è posta degli obiettivi che contiamo di raggiungere in tempi brevi. Il primo è quello di istituire una Commissione Ambiente. Il sindaco Bortolato, oggi assente perché impegnato in altra sede, è il più sensibile di tutti noi della giunta a questo tema. Mi ha chiesto infatti di ricordarvi un punto del nostro programma elettorale: Sostenibilità e riqualificazione ambientale saranno i principi fondamentali della nostra azione amministrativa. L’amministrazione sarà particolarmente sensibile ai temi della sostenibilità ambientale, alla tutela dell’ambiente, del territorio, favorendo una politica votata alla lotta contro l’inquinamento, causa principale dei cambiamenti climatici”.

 

La frequenza e l’intensità di questi fenomeni estremi stanno infatti impattando sulla vita quotidiana dell’umanità. Le 9 conferenze promosse dal Circolo Galilei – SOMS di Mogliano Veneto intendono dare uno sguardo approfondito e scientifico su cause e possibilità di azione relative alla crisi climatica in atto, chiedendo ai partecipanti di ragionare anche sulla correlazione con altri aspetti, come l’agricoltura, il suolo e i fenomeni migratori.

 

Il Presidente Silvano Scaramuzza ha precisato: “Come Circolo Galilei — SOMS, già da anni collaboriamo con le scuole e in particolare con il liceo Berto di Mogliano, sede del ciclo di conferenze in programma.

Mi soffermo un momento a dire che gli interventi di quest’anno non vogliono essere solamente teorici, ma molto più concreti. Oggi ci troviamo di fronte a una situazione di emergenza che purtroppo sta diventando la regola. Mi fa davvero piacere che l’Amministrazione faccia proprio questo argomento, perché significa che non è una cosa isolata quella che affronta il Circolo Galilei, ma è parte di un progetto più ampio, che la Città di Mogliano ha abbracciato”.

 

L’intento delle conferenze è fare informazione e passare il messaggio che ciascuno di noi possa e debba agire, nel proprio piccolo, nel modo più consapevole possibile. Alla base di questa consapevolezza, ricordano gli esponenti del Circolo, è necessario essere informati nel modo migliore.

 

Al termine della conferenza, il vicesindaco ha concluso: “Bisogna lavorare sugli attuali adolescenti perché un domani diventino una generazione di adulti e genitori ecologisti e consapevoli”.

Il mio augurio è che la città di Mogliano risponda a questo ciclo di conferenze in modo positivo, come ha sempre fatto”.

 

Anche quest’anno gli incontri si terranno il venerdì sera alle ore 21.00, presso l’auditorio del liceo statale Berto. Saranno a ingresso libero per una capienza di circa 200 posti.

Il primo appuntamento è fissato per il prossimo 22 novembre.

Il calendario completo è disponibile a questo link.

Si appresta a prendere avvio la rassegna di conferenze scientifiche che SOMS Mogliano – Circolo Galilei propone ormai da anni per la stagione autunno – inverno, con il patrocinio del Comune di Mogliano Veneto e la collaborazione di WEB 2012APIOOfficina 31021 e Salviamo il Paesaggio.

 

Quest’anno il tema è di grandissima attualità: AlterAzioni: Il clima che verrà – Crisi climatica Green economy Sostenibilità. Uno sguardo approfondito e scientifico su cause, conseguenze, impatto e possibilità di azione sulla crisi climatica, i cui primi effetti sono già evidenti.

 

Gli incontri, impreziositi da relatori esperti e di altissimo livello, si terranno a partire dalle ore 21.00, presso l’aula magna del liceo statale “G. Berto”, con ingresso libero e responsabile.

Venerdì 16 febbraio alle ore 21.00, il professor Gianfranco Bilardi parlerà delle Teorie della Coscienza come calcolo e informazione, in occasione della serata finale della rassegna “ArtificialMente”.

Il professor Bilardi, dopo aver insegnato per vari anni alla Cornell University, dal 1990 è tornato in Italia dove è professore ordinario presso l’Università di Padova. Qui ha ricoperto l’incarico di Prorettore all’informatica fino al 2015 ed e’ attualmente Consigliere di Amministrazione.  La conferenza prenderà in esame alcuni modelli della coscienza fondati sulla teoria della computazione e la teoria dell’informazione che costituiscono due pietre miliari del pensiero del ventesimo secolo.

Sul sito http://circologalilei.somsmogliano.it è possibile trovare tutti i dettagli.

L’appuntamento è per venerdì 16 febbraio alle ore 21.00 presso l’auditorium del liceo per un ultimo emozionante appuntamento con scienza e conoscenza oltre che naturalmente per i saluti.

La robotica non è una scienza/tecnologia nuovissima, le sue radici vanno in là di qualche secolo. Con l’avvento dei computers, l’esplosione di capacità elaborativa e sensoristica e software sempre più avanzati, sta però cambiando le sue caratteristiche, ed ancor più lo farà nei prossimi anni.

L’occasione per scoprire qualcosa in più su cosa ci riserva il futuro prossimo ce la offre Roberto Saracco, presidente dell’Associazione EIT ICT Labs Italy che ad aprile ha lasciato la conduzione del Nodo italiano di EIT Digital per assumere la responsabilità della scuola europea di dottorato industriale di EIT Digital. Ha un background in matematica e informatica; fino a dicembre 2011 è stato direttore del Future Centre di Telecom Italia a Venezia con l’obiettivo di analizzare le interrelazioni tra evoluzione tecnologica, economia e società.

Robotica, Intelligenza Artificiale: Impatto sul nostro futuro: vi attendiamo giovedì 1 febbraio, come sempre alle 21.00 presso l’auditorium del Liceo Statale “Giuseppe Berto”.

Giovedì 11 gennaio, presso l’auditorium del Liceo Statale “Giuseppe Berto” a partire dalle ore 21.00, si terrà il prossimo incontro della rassegna ArtificialMente.

Una serata particolarmente interessante, anche alla luce delle recentissime notizie su nuovi tipi di arto artificiale sviluppati proprio qui in Italia dal Centro Ricerche della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dove la nostra relatrice, la professoressa Cecilia Laschi, è Ordinario di Bioingegneria Industriale.

Tema della serata è Il futuro della robotica, ed in particolare come la robotica permetta di studiare il cervello insieme a un corpo fisico e dunque la sua interazione con l’ambiente. Studi sull’intelligenza artificiale dimostrano come il corpo stesso abbia un ruolo nel comportamento senso-motorio e hanno permesso ulteriori progressi in robotica. La sfida dello studio del cervello impegna 120 istituti di ricerca di 24 Paesi europei nell’ambito di Human Brain, progetto europeo decennale, i cui risultati potrebbero rivelarsi decisivi nel campo delle neuroscienze, dell’informatica e della robotica.

Giovedì 18 gennaio ci sarà il secondo incontro per i genitori del ciclo RispettiAMOci – Educare al rispetto. Si tratta di una serie di incontri per i genitori, ed altrettanti dedicati agli insegnanti, che vertono sulla maturazione dei figli in un ambiente dove il reciproco rispetto sia fondamento della convivenza civile. Sono organizzati dal Coordinamento Genitori Democratici con il contributo della SOMS e di altre associazioni ed il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

Nel secondo incontro con i genitori che si terrà al Centro Sociale giovedì 18 gennaio dalle ore 20.45, dottoressa Chiara Caprio – psicologa e psicoterapeuta – tratterà L’arte di crescere: per sviluppare una cultura dell’empatia e della protezione.

Per ulteriori informazioni, visitate il sito del Circolo Galilei http://circologalilei.somsmogliano.it. 

POST TAGS:

Partirà il prossimo 3 novembre la nuova stagione del Circolo Galilei di Mogliano: sei incontri dedicati quest’anno alle tecnologie che stanno ormai cambiando la vita di tutti noi. ArtificialMente: come evolvono l’informatica e la robotica, quali sono le linee attuali di sviluppo, cosa possiamo attenderci nel prossimo futuro, ma anche uno sguardo attento e previdente su quali potranno (o dovranno) essere gli impatti sulla nostra vita: lavoro, salute, rischi ed implicazioni etiche.

Sul loro sito (http://circologalilei.somsmogliano.it) saranno presto disponibili tutti i dettagli del programma 2017-18.

 

Per il Circolo si prosetta inoltre una nuova collaborazione che potrà avere sviluppi importanti soprattutto a partire dal prossimo anno, ma che inizia fin d’ora a dare i primi frutti.

Da mercoledì 11 ottobre è iniziato a Treviso il Carta Carbone Festival Letterario: 6 giorni di incontri con gli autori, laboratori, presentazioni, tavole rotonde, performance e spettacoli.

 

All’interno del festival, sabato 14 ottobre alle 11.30 presso la Loggia dei Cavalieri (o in caso di maltempo presso l’Auditorium Stefanini) La scienza tradita? Scommesse e contraddizioni italiane. Un dialogo tra un grande divulgatore scientifico – Pietro Greco – e uno storico della scienza – Giulio Peruzzi – per capire le ragioni che hanno prodotto le contraddizioni che ruotano attorno allo sviluppo scientifico in Italia e come possano essere superate.

 

L’Italia è uno strano Paese. I nostri scienziati sono tra i primi al mondo e la domanda di cultura scientifica è in crescita. Eppure si fanno scelte politiche che si riflettono negativamente sugli sviluppi della scienza e sulla diffusione di cultura scientifica. Le case editrici pubblicano testi di divulgazione scientifica, spesso però privilegiando “i soliti noti”.

 

Maggiori informazioni sul Festival le trovate qui.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni