Home / Posts Tagged "cibo"

Cibi autunnali: che delizia!

Visto che siamo in autunno, perché non approfittare dei cibi di stagione? Alimenti come la zucca, i funghi, i cavolfiori, le rape, possono regalarci piatti gustosi e apportare vantaggi al nostro organismo, in quanto fanno molto bene alla salute. Sono numerose le ricette che si possono preparare con i prodotti di questa stagione, alcune semplici, altre più complesse, ma indubbiamente, tutte molto gustose.

 

 

Pasta con zucca, funghi e pancetta

In questo articolo scopriremo la ricetta della pasta con zucca, funghi e pancetta, un piatto facile da preparare ma allo stesso tempo davvero invitante, che vede come protagonisti i suddetti alimenti tipicamente autunnali. Questo piatto è ideale per una cenetta in compagnia, dato che oltre a essere squisito è anche sostanzioso, così non avrete bisogno di preparare troppe portate. Tuttavia, se lavorate tutto il giorno e non avete tempo di andare al supermercato, la scelta migliore è sicuramente quella di utilizzare un servizio online per ordinare tutti gli ingredienti di questo piatto, per farsi poi recapitare la spesa a domicilio, grazie a siti web come Easycoop, ad esempio. È la soluzione numero uno per risparmiare tempo e fatica, e per potersi dedicare soltanto ai fornelli, senza fastidi.

 

 

Ingredienti per 4 persone

  • 500 grammi di zucca
  • 400 grammi di pappardelle
  • 150 grami di pancetta 
  • 100 grammi di funghi porcini
  • 70 grammi di parmigiano reggiano
  • Sale marino (q.b.)
  • Pepe nero (q.b.)

 

 

Preparazione

Per prima cosa bisogna lavare, pulire e sbucciare la zucca, tagliandola a dadini di medie dimensioni. Poi occorre prendere una padella, versarvi un po’ di olio e adagiare sul fondo i dadi di zucca. Il suggerimento è di utilizzare una padella con i bordi alti, per scaldare l’olio, aggiungendo anche uno spicchio di aglio, da rimuovere prima di mettere i cubetti di zucca. Questi ultimi andranno cotti per 5 minuti circa, a fuoco alto, e per un quarto d’ora a fiamma bassa, in modo da poterli stufare. A quel punto è possibile passare alla preparazione della pancetta, davvero molto semplice: basta scaldare un filo d’olio in una seconda padella, versare i cubetti e rosolarli. Adesso bisogna aggiungere alla prima padella anche i funghi e procedere con la cottura, dando la possibilità alla zucca di sfaldarsi. Nel mentre conviene portare l’acqua a ebollizione, aggiungere il sale e cuocere le pappardelle. Una volta scolata la pasta, bisogna versarla nella padella con la zucca, aggiungendo anche un mestolo di acqua di cottura. Non dimenticatevi del parmigiano reggiano, da grattugiare dentro la padella. Dopo aver impiattato, si termina mescolando con la pancetta appena cotta e guarnendo con una spolverata di pepe nero.

 

 

Varianti della ricetta

La ricetta di oggi sa essere molto appetitosa ma anche versatile, perché è possibile trovare diverse varianti. Potreste utilizzare altre varietà di funghi, come per esempio i porcini con gli champignon o con i chiodini. Per chi ama i sapori più decisi, invece, il suggerimento è di usare del pecorino al posto del parmigiano reggiano grattugiato. Infine, il guanciale può tranquillamente sostituire la pancetta.

Da giovedì 1° a domenica 4 agosto 2019 grande appuntamento enogastronomico estivo nello splendido verde del parco di Villa Widmann Rezzonico Foscari a Mira (VE) per un weekend imperdibile tra gusto e divertimento.

 

In scena la 14° edizione di Arrosticini vs Bombette Festival 2019 per 4 giorni con tanti tipi di carne, da accompagnare a birre selezionatemusica ed eventiarea tavoli all’aperto nel parco e possibilità di asporto e take away.

 

 

Su un ring molto speciale – 40 metri lineari di griglie – due sfidanti d’eccezione…

Da un lato una delle specialità da strada più amate d’Italia: le bombette pugliesi, involtini di vitello ripieni o in alcuni casi avvolti da capocollo, con un cuore saporito di caciocavallo o canestrato pugliese. Una volta farcita la fetta di carne, questa viene arrotolata assumendo il tipico aspetto di una “bombetta”. Le bombette sono tipiche delle macellerie e bracerie (dal tradizionale metodo di cottura) di Bari, Brindisi e Taranto, città nelle quali è facile poterle consumare appena arrostite, o acquistarle per poi cuocerle a casa.

 

Dall’altro, gli arrosticini: un secondo piatto tipico della regione Abruzzo, conosciuti anche nel resto d’Italia e apprezzati a livello internazionale. Localmente gli arrosticini vengono chiamati anche rustelle o arrustelle, poiché in dialetto il verbo “rustellare” sta per “cuocere alla brace”. Vengono cotti alla brace sui tipici braceri chiamati fornacelle, furnacelle, rustillire o arrostellari, e serviti al naturale oppure aromatizzati con rosmarino o peperoncino. Nascono dalla tradizione pastorizia abruzzese, sono originari della zona pedemontana del Gran Sasso, in provincia di Pescara. In tutto l’Abruzzo, tuttavia, abbondano gli allevamenti di pecore e la carne ovina è uno degli alimenti regionali più diffusi.

 

 

Orari di apertura

Giovedì 01.08: dalle 18.00 del pomeriggio a mezzanotte
Venerdì 02.08: dalle 18.00 del pomeriggio a mezzanotte
Sabato 03.08: dalle 11.00 del mattino a mezzanotte (operativi a pranzo e cena)
Domenica 04.08: dalle 11.00 del mattino a mezzanotte (operativi a pranzo e cena)

 

 


ARROSTICINI vs BOMBETTE FESTIVAL 2019 è un evento di Italia on The Road – Cibo Da Strada e About Us. Food Partners: Cucina di Puglia & BIZZI L’arrosticino, powered by Via Audio.

Da martedì 23 a venerdì 26 luglio 2019 continuano gli appuntamenti enogastronomici in Piazza Mercato a Marghera con la 5° edizione dell’atteso appuntamento dedicato alla Grecia, I LOVE GRECIA 2019 • Festa della cucina greca. Ben 4 giornate di festa, fra gusto e divertimento, in un’atmosfera unica.

 

Tantissime specialità della cucina greca con pietanze dolci e salate per tutti i gusti, da accompagnare a fresche bevande tipiche dalla Grecia, musiche e danze tradizionali, piccolo mercatino con prodotti tipici, area relax con tavoli, area bimbi con animazione – e molto altro. I servizi bar e ristorazione saranno attivi tutto il giorno, con possibilità di asporto e take away.

 

Il Menù della Taberna Itaca comprenderà diverse specialità della cucina greca come Pita Feta, Pita Hallumi, Suvlaki, grigliata mista, Pita Lukanico, Yogurt greco, Dolmodakia, insalata greca, Pita Gyros, frittura, Baklava, Kataifi, polpettine di ceci, Bastoncini di Feta, Pita Sutsukaki, Salsa Tzatziki – e molto altro.

 

Orari evento

Martedì dalle 18 a mezzanotte; mercoledì, giovedì e venerdì dalle 12.00 a mezzanotte (aperti a pranzo e cena con orario continuato).

 

 

I LOVE GRECIA 2019 • Festa della cucina greca è un evento a ingresso gratuito di International Street Food Italia in collaborazione con Italia on The Road – Cibo Da Strada e Via Audio.

Un viaggio fino a Modena per distribuire cibo, emozione e gratitudine agli animali più bisognosi
Sabato 15 giugno, al canile intercomunale di Modena è avvenuta la consegna di centinaia di quintali di cibo per cani e gatti destinati a tutta Italia. Questo grazie all’accordo nazionale tra LIDL e LEIDAA.
I delegati di Treviso (Christian Badin) e di Venezia (Andrea Marin) hanno ritirato due furgoni carichi fino al tetto di cibo per cani e gatti.
Ora i sacchi di mangime verranno distribuiti ai vari rifugi o associazioni che ne hanno più bisogno, alle situazioni più critiche; poiché molti sono i volontari che non ricevono alcuna sovvenzione e, in silenzio, salvano centinaia di animali ogni anno.

Lo scorso anno fu riservato agli studenti del quarto anno dell’IPSEOA Andrea Barbarigo di Venezia. Ma il successo di quella prima edizione ha spinto l’Istituto veneziano a triplicare lo sforzo organizzativo.

 

E così la seconda edizione del contest “Tradizioni Creative” coinvolgerà, oltre agli studenti dellIPSEOA Andrea Barbarigo, quelli dell’Istituto Musatti di Dolo e dell’IPSEOA Cornaro di Jesolo, grazie anche al supporto dell’azienda Moduline di Vittorio Veneto (già sostenitrice del contest 2018) e dell’Atelier Alimentare Cibo & Salute di Vigonza.

 

Sarà il magnifico chiostro dell’Istituto veneziano ad ospitare, mercoledì 22 maggio 2019, la finale tra i 10 studenti. Questi presenteranno entro il 5 maggio la scheda tecnica di una ricetta; essa dovrà valorizzare ingredienti come il carciofo violetto, il pesce povero (sarda, sgombro e ghiozzo), erbe spontanee e cereali (farro); li eseguiranno poi durante la finale per proporla in degustazione ad una giuria di chef ed esperti di gastronomia e tecniche di cucina.

 

I primi 3 classificati potranno partecipare a giornate di formazione nelle aziende Moduline e Cibo & Salute per approfondire le tecniche di conservazione alimentare, l’abbattimento e la rigenerazione, le cotture a pressione e combinate: tecnologie che le due aziende affinano continuamente e le cui conoscenze, faranno parte del bagaglio formativo degli chef del futuro.

 

Mauro Favretti (Managing Director di Moduline) azienda che nei suoi trent’anni di attività ha introdotto grandi innovazioni tecnologiche nelle cucine professionali di tutto il mondo.

 

“La nostra missione è quella di promuovere una cucina sana, efficiente e al passo con la tecnologia e con le esigenze della ristorazione contemporanea; anche cercando di individuare le istanze future del settore. Per questo amiamo il confronto con i giovani che con la loro curiosità, il loro entusiasmo ed il loro spirito critico sono per noi una continua ed insostituibile fonte d’ispirazione”. Afferma Favretti.

 

Sottoscrive l’intento e l’entusiasmo Sergio De Sanctis, Direttore Generale di Cibo & Salute, atelier dedicato alla ricerca, allo sviluppo e alla implementazione di prodotti e tecnologie innovative in ambito alimentare: “Il nostro impegno a promuovere e diffondere l’informazione e la ricerca non poteva trovare partner migliori di questi tre istituti veneziani, dove si stanno formando coloro che domani saranno protagonisti nelle cucine professionali. Poterli conoscere direttamente e supportarli nella loro crescita; sarà – oltre che un grande piacere – un modo per riflettere assieme a loro su come conciliare intenti creativi, tradizione, gusto, efficienza e salubrità. Ossia il nostro obiettivo quotidiano, la loro missione futura”.

Un festival del cibo di strada in cui la città diventa palcoscenico e un enorme ristorante all’aperto in cui assaporare le tradizioni gastronomiche da diverse regioni, in modo informale, divertente e conviviale.  In questa manifestazione il cibo diventa è spettacolo con: cooking shows, laboratori per bambini e animazione musicale.

 

Da venerdì 5 a domenica 7 aprile con “Street Food Gourmet” Piazza Caduti ospita tre giorni dedicati a scoprire le tradizioni gastronomiche del cibo di strada ed esplorare nuovi sapori, coinvolgendo tutte le fasce d’età e creando momenti di svago e incontro nelle vie del centro.

 

L’iniziativa è promossa dall’Amministrazione comunale, all’interno del programma “Mogliano in Piazza 2019”,  e organizzata da Achille Vaccari.

 

 

COS’È LO STREET FOOD

Il cibo di strada, o “street food”, è un fenomeno in crescita, reso popolare dalle sue caratteristiche: è semplice, tradizionale e delizioso in tendenza con il nuovo stile di vita urbano veloce, che predilige il cibo sano e appagante. Lo street food in Italia è caratterizzato da proposte gourmet, frutto della creatività di chef di strada che rivisitano ricette tradizionali italiane e straniere con materie prime del territorio.

 

Questa terza edizione proporrà una serie di specialità provenienti dalle tradizioni gastronomiche di molte regioni. Numerosi food truck, camion o furgoni attrezzati, offriranno al pubblico la possibilità di assaggiare specialità gastronomiche da altre regioni, scoprire la qualità ed il sapore del cibo di strada, conoscerne l’origine. Ciascuno avrà una propria proposta gastronomica tipica: panini gourmet, olive all’ascolana, polpette e fritti particolari, la gamma completa di panini statunitensi degli Stati del Sud, arrosticini, proposte tipiche venete, hamburger di carni pregiate, specialità dal Piemonte e primi piatti romani. Novità di questa edizione, alcune proposte di street food di origine messicana e greca.

 

 

GLI APPUNTAMENTI

“Street Food Gourmet” aprirà venerdì alle 19.00, all’ora dell’aperitivo. Sabato e domenica invece la manifestazione inizia alle ore 11.00; poi proseguirà con i laboratori pomeridiani di cucina per i più piccoli, a seguire ci sarà il cooking show in tema di barbecue. Alle ore 20.00 di sabato il momento ufficiale alla presenza delle autorità.  Le serate saranno tutte animate dalla musica.

 

Domenica 7 aprile ci sarà anche la “Mostra Mercato Radicio Verdon da Cortel”. Questa per la promozione di un antico prodotto orticolo trevigiano e di altre eccellenze enogastronomiche, a cura dell’associazione Ea Congrega del Tabaro.

 

 

IL PROGRAMMA

Venerdì 5 aprile – ore 19-.00-24.00

• 19.00 – Apertura manifestazione Street Food Gourmet

• 21.30-24.00 STAND MUSICALE – Porfirio Rubirosa and his Band “non è come sembra…”

 

 

Sabato 6 aprile – ore 11.00-24.,00

• 11.00 – Apertura manifestazione Street Food Gourmet

• 15.00-18.00  Il Mondo di BU’ – Laboratori di cucina per i più piccoli

• 17.00-18.00 Barbecue in azione, a cura di ANGUS beer & bbq – Cooking Show

• 20.00 – Momento ufficiale con la presenza del Sindaco Carola Arena e  brindisi gli street-fooders;

• 21.00-24.00 STAND MUSICALE – PAZZI PER IL BOOGIE WOOGIE

Matteo Mr Boogie Doo Wop Boogiedancers

 

 

Domenica 7 aprile – ore 11.00-24.00

• 11.00 Apertura manifestazione Street Food Gourmet

• 15.00-18.00  Il Mondo di BU’ – Laboratori di cucina per i più piccoli

• . 15.00-18.00  Hippy Family, Animazione e laboratori per bambini

• 16.00-17.00 Barbecue in azione, a cura di ANGUS beer & bbq – Cooking Show

• 19.30-21.00 STAND MUSICALE – The Schick – The Black Submarines

Band di musica d’insieme della Scuola di Musica Moderna SONICBOX Mogliano Veneto

 

È appena nata, è tutta italiana ed è contro lo spreco alimentare: è l’APP CiCibiamo.

 

Come funziona

Il negoziante, ristoranti e caffè spesso rimangono con piatti invenduti o cibo in esubero, che finisce nella pattumiera.

Invece di buttarlo via, gli esercizi commerciali offrono i prodotti invenduti o in esubero negli spazi dell’APP a metà prezzo o scontati.

 

I consumatori possono controllare le offerte in tempo reale grazie alle notifiche che arrivano dall’app e acquistare online i prodotti, prenotandoli a loro nome.

L’unica cosa che rimane da fare è passare a ritirare i prodotti dal commerciante o aspettare la consegna a domicilio, se gli esercizi lo prevedono.

Un grande successo, ieri, alla maxi cena in Vaticano preparata dal Consorzio dei ristoranti del radicchio per i 700 invitati. Tra gli ospiti c’erano anche il Governatore della Regione del Veneto, Luca Zaia e l’assessore al turismo, Federico Caner, intervenuti alle cerimonie in Piazza San Pietro in occasione dell’inaugurazione del presepe realizzato con la sabbia della spiaggia del Comune di Jesolo e dell’accensione dell’albero di Natale, donato dal Comune di Pordenone.

 

Ma venendo ai succulenti menù tradizionali veneti proposti per l’occasione, troviamo uno squisito risotto con il radicchio rosso di Treviso Igp e casatella trevigiana Dop, verdurine jesolane, radicchio variegato di Castelfranco Veneto Igp e radicchio rosso tardivo dorati, polenta di mais bianco perla con Morlacco del Grappa e radicchio rosso di Treviso Igp a scottadito, e il tiramisù dedicato al Papa.

 

Tra le prelibatezze friulane, invece, taglieri con formaggi tipici, amaretti e lecca lecca di Frico, crostini con trota affumicata del Livenza, prosciutto San Daniele Dop al taglio e prosciutto cotto alla brace. Il tutto sapientemente accompagnato dagli ottimi vini Castello di Spessa, Consorzio tutela del vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco, Fondazione Villa Russiz, Pighin e Zorzettin. A chiudere in bellezza, un brindisi col prosecco DOCG.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni