Home / Posts Tagged "Campocroce"

Nuove lezioni al via da oggi, martedì 15 settembre. Le iscrizioni sono aperte

 

L’emergenza Covid ha mutato le nostre vite e ha stravolto gran parte del mondo artistico, ma non ha intaccato la nostra passione. Tema Cultura è pronta per la nuova stagione di corsi di teatro dedicati a bambini, ragazzi e adulti. Un’opportunità aggregativa, soprattutto per i più giovani, che dopo mesi di isolamento e lezioni a distanza potranno tornare finalmente a stare insieme imparando e divertendosi.

Le lezioni saranno inaugurate oggi e si svolgeranno nella sede “Spazio 11” a Campocroce di Mogliano Veneto (in via Zero Branco, 16) e presso “La Stanza Spazio Eventi” a Treviso (in via Pescatori, 23).

 

Corsi per bambini e ragazzi

Per quel che riguarda le lezioni rivolte ai bambini e ai ragazzi, i corsi introdurranno alle nozioni fondamentali di tecnica teatrale. Dalla fiducia reciproca al rispetto dell’altro, dalla comprensione di un testo al controllo della voce, dall’espressione corporea alla coscienza dello spazio scenico. Dall’Abc del teatro, dunque, fino alle componenti più affascinanti: le costruzioni di un personaggio e di un vero e proprio spettacolo. E poi sessioni di pittura emozionale e di scenografia.

Tema Cultura è anche abilitata a concedere certificazione al fine del riconoscimento dei crediti scolastici.

 

Corsi per adulti

Lo scopo del progetto per gli adulti, invece, è riassunto nel motto “Conosci l’attore che è in te”. Il programma proporrà tecniche di rilassamento e riscaldamento, improvvisazione, nozioni primarie di dizione e di lettura espressiva. Ci sarà spazio anche per un “viaggio” nella storia del teatro.

Alla fine del corso sarà rilasciato certificato di frequenza.
Tutti i corsi si concluderanno con la messa in scena di uno spettacolo.

 

Info utili

Tema Cultura consegnerà tutto il materiale necessario. Saranno forniti costumi, oggetti scenici, basi musicali e quanto utile alla realizzazione dello spettacolo di fine corso.

Adottato, naturalmente, un protocollo di regolamentazione legato alla normativa anti-Covid, che dovrà essere condiviso e accettato in ogni sua parte dall’utenza.

Tutti i corsi sono a numero chiuso, massimo 12 persone per corso.

L’iscrizione si riterrà confermata dopo una prova gratuita.

Orari, costi e ulteriori dettagli sui corsi nel sito www.temacultura.it.

Per informazioni e iscrizioni: [email protected] – 346.2201356

Cablate le frazioni di Bonisiolo, Campocroce e Zerman con collegamenti super-veloci in circa 800 unità immobiliari

L’iniziativa consente di dare attuazione al decreto “Cura Italia” per l’emergenza COVID-19 e alle conseguenti misure di Agcom per potenziare le infrastrutture di rete nel Paese

 

TIM completa la rete in fibra ottica a Mogliano Veneto, “accendendo” la banda ultralarga anche nelle frazioni di Bonisiolo, Campocroce e Zerman. L’intero territorio moglianese viene così raggiunto dall’internet veloce: un risultato significativo, reso possibile grazie agli importanti investimenti fatti da TIM e alla fattiva collaborazione con l’Amministrazione comunale.

 

Tra gli obiettivi dell’iniziativa portata a termine da TIM a Mogliano Veneto anche quello di dare attuazione alle disposizioni emergenziali arrivate dalle principali Istituzioni e Autorità del Paese; in particolare il decreto “Cura Italia” per l’emergenza COVID-19, l’Ordinanza della Presidenza del Consiglio e le misure urgenti di Agcom riguardanti i servizi a banda ultralarga. Un insieme di misure rivolte agli operatori, con la richiesta di adottare tempestive iniziative per potenziare le infrastrutture di rete e garantirne il funzionamento e l’operatività, migliorandone disponibilità, capacità e qualità, e consentendo inoltre di rafforzare la rete nella gestione dei picchi di traffico così frequenti in questo periodo.

 

Dopo aver cablato negli anni scorsi gran parte della Città, in questi giorni altre importanti porzioni del territorio comunale sono state abilitate ai servizi ultrabroadband disponibili sulla nuova rete in fibra ottica che, grazie alla tecnologia FTTC (Fiber to the cabinet) permette di utilizzare la connessione superveloce fino a 200 Mbps a beneficio dei cittadini, delle imprese e della stessa pubblica amministrazione.

 

L’intervento nelle tre frazioni sopramenzionate ha riguardato circa 800 unità immobiliari, distribuite su 7 cabinet collegati con la fibra ottica alla centrale di zona.

 

Il completamento del piano di cablaggio – che ha portato a 63 il numero complessivo degli armadi collegati alla fibra ottica – consente inoltre di dare impulso allo sviluppo digitale del territorio e di proiettare anche le frazioni di Mogliano Veneto verso il modello della Smart City. Il tutto grazie ad una infrastruttura di nuova generazione che già oggi consente di abilitare servizi e soluzioni innovative: dalla mobilità urbana alla sicurezza, dal monitoraggio ambientale ai trasporti, fino all’offerta turistica e all’entertainment.

 

La connessione ad alta velocità consente inoltre di fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV.

Le imprese, per esempio, potranno accedere al mondo delle soluzioni professionali, sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla connessione in fibra ottica. Quest’ultima abilita anche applicazioni innovative come lo smart working, la unified communication, la videosorveglianza in HD e i servizi di cloud computing per le aziende, come le applicazioni software as a service.

 

“Dopo una lunga attesa, anche gli abitanti delle frazioni di Campocroce, Bonisiolo e Zerman potranno usufruire di un sevizio adeguato, soprattutto in un momento che impone la permanenza in casa. Un risultato importante, arrivato grazie alla fattiva collaborazione fra Tim e Amministrazione Comunale, atteso da anni e che abbiamo ottenuto in questo delicato periodo di sacrifici e sofferenze; Mogliano può gioire di una nota positiva particolarmente preziosa per i residenti di Bonisiolo, Campocroce e Zerman, ora finalmente connessi grazie alla fibra di TIM – ha dichiarato Davide Bortolato, sindaco di Mogliano Veneto. – In questo preciso momento storico, con la popolazione isolata in casa, gli studenti impegnati nelle lezioni online e tanti cittadini che lavorano in modalità smart working, avere una buona connessione alla rete è più che mai utile”.

 

“Siamo lieti che Mogliano Veneto sia tra le città italiane non capoluogo di Provincia ad avere una moderna infrastruttura di rete che copre l’interro territorio comunale” – ha dichiarato Franco Tiziani, Responsabile Field Operations Line Veneto. – Questo importante intervento permette ai cittadini e alle imprese di usufruire di numerosi servizi innovativi necessari allo sviluppo del territorio. Sfruttando infatti le potenzialità della rete in fibra ottica, con una connessione veloce e sicura, oggi si è in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e puntando anche alla maggiore efficienza dei servizi al cittadino. È così possibile garantire la crescente esigenza di connettività legata allo smart working e all’e-learning dettata dall’emergenza COVID-19.”

“Silent play” è una narrazione urbana itinerante, una proposta dedicata alla promozione del patrimonio culturale e ambientale. Grazie a questo percorso narrativo il territorio potrà parlare ai partecipanti attraverso le voci delle lettrici del gruppo “Quante storie”.

 

Ogni partecipante indosserà delle cuffie che permetteranno di mettersi in comunicazione con il racconto registrato.

 

Sono stati individuati due itinerari che si svolgeranno il domani, a partire dalle ore 16:

• “De qua e de la dee sbare”: partenza dalla stazione ferroviaria per arrivare al parco di Villa Longobardi (circa 1 km);

• “Alberi maestri”: partenza dal bosco della scuola media “M. Hack” in via Roma fino alla filanda di Campocroce (circa 3 km).

 

È necessaria la prenotazione indicando il tracciato prescelto, presso la Biblioteca Comunale.

 

BIBLIOTECA COMUNALE

Telefono: 041.877 7032   

Mail: [email protected]

Facendo seguito al comunicato del Quartiere Ovest Ghetto di Mogliano che fissava per l’11 maggio la giornata da dedicare alla pulizia dei fossati e del quartiere, l’assessore all’Ambiente Oscar Mancini informa: “Ieri è stata fatta una riunione con sei quartieri della città di Mogliano ed è stato deciso che la giornata da dedicare alla pulizia del proprio quartiere sarà il 18 maggio prossimo, con appuntamento alle ore 14.30 nei luoghi che ogni singolo quartiere fisserà.”

 

“I quartieri che hanno aderito all’iniziativa sono Ovest, Est, Centro Nord e le frazioni di Zerman, Campocroce e Mazzocco. Veritas ha garantito il suo supporto con gli strumenti necessari alla pulizia, ramazze guanti rastrelli e i mezzi di raccolta e trasporto. La Polizia locale garantirà la sicurezza”.

 

“Infine – conclude Mancini – ho convinto i dirigenti scolastici a fare aderire gli alunni all’iniziativa. Anche gli scout prenderanno parte a questa opera di pulizia dei quartieri. Ritengo questo un ottimo sistema per sensibilizzare all’educazione ambientale.”

Da aprile anziano over 65, bimbi sotto i tre anni e disabili, invalidi o portatori di handicap, potranno viaggiare gratis nelle navette di collegamento tra le frazioni e i centro di Mogliano.

Lo ha deciso l’amministrazione comunale, che ha attivato questa promozione esclusiva per i residenti nel territorio comunale, per incentivare ulteriormente l’uso del servizio comunale anche da parte delle fasce più deboli.

 

L’utenza interessata a questa iniziativa dovrà compilare un modulo predisposto dagli uffici comunali e consegnarlo al Punto Comune per il rilascio di apposita tessera di gratuità.

La tessera non ha validità sulle altre linee di trasporto pubblico locale, quali MOM ed ACTV.

 

Il servizio navetta, a totale carico del bilancio comunale, collega 2 volte alla settimana con corsa di andata e di ritorno, Bonisiolo, Campocroce, Ovest-Ghetto e Marocco con il centro.

Il pulmino avrà una capienza di 19 persone.

 

I percorsi sviluppano sostanzialmente due circolari:

• dal centro verso Bonisiolo (direttamente) e ritorno con fermate in SPZ, via Roette, via Malombra, Zerman, via Croce, via Bianchi, via Cavalleggeri, piazza Pio X°, piazza Caduti;

• dal centro verso Campocroce. Fermate in via Torino, via Selve, Campocroce, via Molino, centro Ghetto, via Marignana, Marocco, via Terraglio, piazza Caduti.

 

Si tratta di un servizio che va incontro alle esigenze dei cittadini che vivono in aree non servite dal servizio pubblico regionale. Cittadini che quindi non hanno la possibilità di usufruire di mezzi pubblici per arrivare in centro, dove sono dislocati uffici, attività commerciali, medici, ecc.

Vorrei segnalarvi una fake news bella e buona messa in giro di recente dalla sindaca di Mogliano Veneto, Carola Arena, e ripresa (senza opportune verifiche) da molti mezzi di informazione locali.

 

 

Sono residente a Zerman, frazione di Mogliano, dove da anni ci sentiamo promettere che sarebbe arrivata la fibra ottica salvo poi non avere altro collegamento che la vecchia e obsoleta linea ADSL. Conservo per disperazione alcune mail del 2016 a tal proposito…

 

 

Più di mese fa, il 7 febbraio scorso, la sindaca pubblica sul sito del Comune un comunicato in cui annunciava che finalmente anche le frazioni di Zerman e Campocroce sono coperte:

“L’ulteriore copertura della banda ultralarga anche nelle frazioni di Zerman e Campocroce segna un passo importante nel completamento della nuova rete in fibra ottica su tutto il territorio comunale […] ha dichiarato il sindaco di Mogliano Veneto, Carola Arena.”

 

 

Purtroppo, a distanza di oltre un mese, tale annuncio si è rivelato una balla elettorale (qui in primavera si va a votare). Ad oggi infatti i principali motori di verifica della copertura, compreso quello di TIM (quando funziona), non danno alcuna connettività se non quella della vecchia ADSL. Provare per credere*.

Il mio operatore ha fatto una verifica più approfondita e mi ha confermato l’assenza di collegamento (pare essere dovuto a saturazione). Siamo quindi ben lontani da quanto affermava la sindaca ad inizio febbraio, che dava la copertura in fibra come “cosa fatta”.

Di fatto c’è solo l’ennesima presa in giro per chi vive nelle frazioni.

 

 

_____
* Basta inserire per esempio l’indirizzo “via Della Chiesa di Zerman, 28” (che è in pieno centro della frazione) e apparirà il messaggio “La migliore soluzione per la tua linea è INTERNET di TIM in tecnologia ADSL”. Il sito wholesale.telecomitalia.com inoltre mette a disposizione del fogli Excel aggiornati settimanalmente che confermano la situazione.

La scuola Vespucci di Campocroce è finalmente connessa a internet. Dopo i lavori che hanno portato la fibra anche nella frazione, infatti, è stato possibile per il Comune predisporre il contratto con il gestore, per la fornitura del servizio.

 

La Vespucci era rimasta l’ultima scuola del territorio moglianese non connessa e naturalmente ora che lo è molti saranno i vantaggi che deriveranno all’operatività e alla didattica.

 

“Abbiamo subito incaricato i nostri uffici di studiare la fattibilità di un cablaggio interno che permetta alle aule e agli uffici della scuola di essere in rete e che realizzeremo quanto prima“, commenta il sindaco Carola Arena.

 

Nel corso del 2018 il Comune aveva aderito alla convenzione CONSIP per i servizi di connettività nell’ambito del sistema pubblico di connettività (SPC2) e ciò aveva comportato la revisione e il potenziamento di tutte le connessioni ad internet delle scuole primarie e medie, esclusa, ma solo per fattori tecnici, la primaria Vespucci. Ora anche quest’ultima barriera è stata eliminata

La banda ultralarga fino a 200 Megabit raggiunge anche le frazioni di Campocroce e di Zerman

 

Lo scorso ottobre ci eravamo occupati della questione ADSL nelle frazioni di Campocroce e Bonisiolo, segnalando le proteste di alcuni cittadini che, attraverso i Social, chiedevano al sindaco di attivarsi nei confronti di Telecom.

Oggi la notizia che TIM accelera sullo sviluppo della banda ultralarga a Mogliano Veneto. Dopo aver cablato – due anni fa – gran parte del territorio comunale, ora anche importanti frazioni sono raggiunte dall’internet veloce grazie al lancio dei servizi a banda ultralarga sulla nuova rete in fibra ottica, che attraverso la tecnologia FTTC (Fiber to the cabinet) permette di utilizzare la connessione superveloce fino a 200 Megabit al secondo in download a beneficio di cittadini e imprese.  

 

L’iniziativa ha l’obiettivo di dare impulso allo sviluppo digitale del territorio e proiettare anche le frazioni di Mogliano verso il modello della Smart City, grazie a una infrastruttura di nuova generazione che già oggi consente di abilitare servizi e soluzioni innovative: dalla mobilità urbana alla sicurezza, dal monitoraggio ambientale ai trasporti, fino all’offerta turistica e all’entertainment.

 

Di recente, grazie alla proficua e continua collaborazione tra TIM e l’Amministrazione comunale Arena, sono stati attivati tre nuovi armadi nella frazione di Zerman e un armadio nella frazione di CampocroceGrazie a queste ultime realizzazioni, oltre il 90% della popolazione di Mogliano è raggiunta dai servizi a banda ultralarga, il che significa poter usufruire quindi dei servizi digitali che caratterizzano la “città intelligente”, come quelli per rilevare gli spostamenti di abitanti e visitatori per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza; prevedere i volumi di persone durante gli eventi e gli itinerari seguiti dai turisti, modulandone l’offerta, e monitorare l’ambiente con soluzioni per il controllo della qualità dell’aria e delle aree verdi.

 

Per quanto riguarda l’entertainment, con la fibra è possibile accedere a contenuti video di particolare pregio anche in HD e all’utilizzo delle infrastrutture di connessione a banda larga e ultralarga fisse e mobili, che rappresentano il futuro anche per il mercato dell’intrattenimento.

 

La connessione ad alta velocità consente inoltre di fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV. Le imprese, inoltre, possono accedere al mondo delle soluzioni professionali, sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla connessione in fibra ottica. Quest’ultima abilita anche applicazioni innovative come lo smart working, la unified communication la videosorveglianza in HD e i servizi di cloud computing per le aziende, come le applicazioni software as a service.

 

Con queste ultime attivazioni TIM completa il piano delle attività realizzabili in autonomia: la copertura delle aree residue, infatti, è attualmente in fase di verifica, tenuto anche conto delle interlocuzioni in corso con le autorità di regolamentazione. TIM sottolinea che i propri programmi di copertura con reti a banda ultralarga derivano da strategie e investimenti i cui rischi ricadono interamente sulla società, la quale opera in assenza di qualsivoglia finanziamento pubblico.

 

“L’ulteriore copertura della banda ultralarga anche nelle frazioni di Zerman e Campocroce segna un passo importante nel completamento della nuova rete in fibra ottica su tutto il territorio comunale. Un servizio, sollecitato da tempo innanzitutto dalle imprese, sul quale siamo davvero molto soddisfatti di poter vedere un avanzamento significativo. Usufruire della tecnologia a questi livelli significa per la nostra Amministrazione poter avere maggiori opportunità di utilizzo ai fini della sicurezza e dei servizi alle imprese, ai cittadini e ai turisti presenti nel nostro territorio. Stiamo quindi lavorando al fianco di TIM, che ringraziamo per aver accolto con sollecitudine le nostre istanze,  per poter completare in tempi brevi il disegno di una città totalmente “smart”, ha dichiarato il sindaco di Mogliano Veneto, Carola Arena.

 

“Siamo lieti che Mogliano Veneto sia tra le città italiane non capoluogo di Provincia ad avere infrastrutture di rete di TLC moderne che consentono ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi, come ad esempio la visione di film in HD e 3D, ascoltare musica in streaming di alta qualità e tutta la potenzialità dei servizi Cloud, in grado di  contribuire allo sviluppo dell’economia locale – ha dichiarato Luca Zara, Responsabile Wholesale Operations Line Veneto di TIM – Nell’ambito del programma nazionale per lo sviluppo delle reti a banda ultralarga, TIM ha deciso di dedicare alla città una quota significativa del proprio piano di investimenti per lo sviluppo delle proprie reti in fibra ottica. Si tratta di un progetto ambizioso per dare un notevole contributo al conseguimento degli obiettivi previsti dall’Agenda Digitale Europea”.

Italo Agnoli, moglianese doc e vecchia gloria del Partito Repubblicano di Mogliano, ha deciso – ricordando i vecchi tempi – di riunire per un pranzo tutti i vecchi amici del Partito Repubblicano. L’idea è senza dubbio ottima e chissà se da un pranzo tra amici non ne venga fuori magari una nuova idea politica realizzata da persone serie e che di politica ne sanno. Di seguito ci racconta questo aneddoto carino.

 

 

Qualche giorno fa, cercando un documento nella raccolta della rassegna stampa che custodisco gelosamente fin da quando, in rappresentanza del P.R.I. ho avuto l’incarico di assessore nell’amministrazione formatasi nel lontano 1992, ho trovato una pagina di un quotidiano che riportava i nomi dei candidati dello schieramento rosso-verde a una delle tante elezioni che si sono succedute in quel periodo storico per la nostra città. Nomi e facce ormai sbiaditi nella mia memoria, ma certamente mai dimenticati, tant’è che mi è venuta l’idea di contattare i vecchi amici per proporre loro un incontro da realizzare in questo periodo che precede le festività natalizie e che ben si presta a iniziative di questo genere.

In verità dubitavo sulla buona riuscita della mia ricerca perché tanto tempo è trascorso e tanti avvenimenti si sono verificati anche a livello locale ma la sorpresa è stata grande nel ricevere una incondizionata e convinta adesione al pranzo, aperto anche a parenti e conoscenti, organizzato per le ore 13 di sabato 24 novembre, alla Trattoria da Bimbari in quel di Campocroce.

Sarà l’occasione per ricordare l’amicizia di un tempo cementata in tante ore di animate discussioni.

Certamente sentiremo l’assenza di chi ha completato il suo percorso di vita e ha lasciato un vuoto nella famiglia e nel partito; ricordo uno per tutti nella bella figura di Giacomo Sandri, l’autentico protagonista della vita politica e culturale di Mogliano. Uno dei pochi vecchi politici moglianesi capace di idee, di innovazione, di coraggio, di una irripetibile energia.

Ci saluteremo poi, lasciandoci e promettendo, come studentelli all’ultimo giorno di scuola, di ritrovarci ancora, magari con la bandiera dell’edera verde su fondo rosso.

La frazione di Bonisiolo ancora oggi è priva del collegamento ADS, mentre Campocroce è collegata solo per pochi. Un fatto ingiustificabile per un comune medio-grande come Mogliano.

 

Molti cittadini delle due frazioni sono in difficoltà. Tante sono le attività e i residenti che hanno necessità del collegamento ADSL, indispensabile nel 2018.

 

Alcuni cittadini, attraverso i social, hanno protestato nei confronti del sindaco, chiedendo di attivarsi nei confronti di Telecom.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni