Slide-mainSportVeneto

Sport. Incentivi per riavvicinare i giovani allo sport dopo lo stop della pandemia

2 minuti di lettura

Su proposta dell’assessore allo Sport, la Giunta Regionale del Veneto ha approvato due nuovi bandi per l’erogazione di contributi, al fine di promuovere la pratica sportiva tra i giovani per un totale di 200 mila euro e per la realizzazione di eventi sportivi per 300 mila euro. Con una terza delibera, ha approvato inoltre lo scorrimento della graduatoria 2021 per l’accesso ai contributi per opere di miglioria anche strutturale degli impianti sportivi che verranno finanziati per il 2022 per la somma di 650 mila euro.

Il Bando per la concessione di contributi a favore dell’organizzazione di corsi di avviamento all’attività motoria e sportiva punta a ridare slancio al settore dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria. Lo stanziamento complessivo ammonta a 200 mila euro ed è destinato a sostenere le spese per l’organizzazione e la promozione di corsi di avviamento allo sport dei giovani dai 6 ai 16 anni per un minimo di 1000 euro e un massimo di 3000 euro. C’è tempo 30 giorni dalla pubblicazione del bando sul BUR per presentare domanda.

Con una seconda delibera la Giunta regionale ha approvato l’“Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali- Azioni specifiche regionali – Iniziative dirette della Giunta regionale – Organizzazione e realizzazione di eventi sportivi” come previsto dalla Legge regionale 11 maggio 2015. In totale viene stanziata la somma di 300 mila euro, come prevede il Piano esecutivo annuale per lo sport 2022, a titolo di contributo all’organizzazione e realizzazione condivisa – con CONI, CIP, le Federazioni sportive ed enti di promozione sportiva, istituzioni scolastiche e altri soggetti pubblici o privati – di eventi sportivi che abbiano carattere di particolare interesse per la Regione.


L’obiettivo: riavvicinare i giovani allo sport

“Il Covid ha inciso pesantemente sul settore sportivo con ricadute soprattutto sui più giovani – interviene l’assessore regionale allo Sport – con questo bando la Regione vuole essere al fianco di associazioni e società nella ripresa delle loro attività e contribuire al riavvicinamento dei più giovani allo sport. Si tratta tra l’altro di un obiettivo strategico del DEFR 2022-2024, lo sport è un fattore di inclusione, un mezzo per veicolare principi educativi alle giovani generazioni con il fine di favorire l’adozione di corretti stili di vita”.

Per gli impianti sportivi, con il Piano esecutivo annuale per lo sport 2022 sono state stanziate risorse per 650 mila euro che consentiranno di finanziare 36 nuovi interventi nell’ambito del Secondo programma di riparto 2022. Si tratta di interventi, fino a un massimo di 50 mila euro, già inseriti nella graduatoria stilata lo scorso anno in occasione del Primo programma di riparto, programma che nel 2021 ha permesso di coprire 45 interventi complessivi per un totale di 700 mila euro.

Articoli correlati
NewsSlide-mainSport

Doppietta azzurra nei 100 rana. Margherita Panziera oro nei 200 dorso. Thomas Ceccon inarrestabile nei 50 farfalla

3 minuti di lettura
E chi li ferma più, questi? Ogni gara un’emozione che non c’è divano a tenerti fermo. Il nuoto azzutto inanella risultati in…
Sport

Europei di Roma, Minisini è nella storia

1 minuti di lettura
Pioniere del sincro maschile internazionale. Contro ogni pregiudizio – il nuoto sincronizzato dovrebbe essere prerogativa femminile – Giorgio Minisini, campione italiano, campione…
Italia MondoSlide-mainSport

Mondiali paraciclismo, esordio col botto per gli azzurri

2 minuti di lettura
Nella prima giornata di gare dedicata alle cronometro per handbike e tricicli, l’Italia conquista quattro maglie iridate e ben dieci medaglie. Esordio…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!